Forum game - Let's write a story!

Il forum dedicato a giochi, passatempi e divertimenti con parole, immagini e musica.
Empedocle70

Re: Forum game - Let's write a story!

Messaggio da Empedocle70 » mar 13 nov 2007, 11:31

A Kaldenkirchen, Helmut Lachenmann fece un'atroce scoperta: durante la sua assenza ignoti erano penetrati in casa sua e tutte le sue preziose composizioni per ciufolo erano state trafugate ..."E' un caso molto insolito " disse l'Ispettore Swanstruchen, incaricato del caso, "mai visto nulla di simile".
Ma quando l'ispettore stava già per essere preso dal panico a causa dell'inspiegabilità del fatto, con l'occhio vigile che lo ha sempre contraddistinto, si accorse di un lungo pugnale piantato sulla porta che fermava con la punta un biglietto dove potè leggere: kameraten galvanizzatoren professionisten yah, e il mistero si infittì. A questo punto l'ispettore Swanstruchen passò la patata bollente al tenente Walther von der Vogelweide, famoso per dipanare matasse investigative, infatti si accorse subito che non ci avrebbe capito un tubo! Questo lo fece andare fuori dai gangheri e urlò: questa essere opera malvagia di grante figlien di mignotten pubblichen, e se ne andò boforchiando "swer guotes wibes liebe hat Der schamt sich ieder missetat" di cui forse solo lui comprendeva l'oscuro significato. Ma l'inchiesta ovviamente non finì, qualcuno aveva seguito la scena di nascosto ed era convinto che un'altra traccia si era aggiunta. Quel qualcuno era l'investigatore privato Curt von Westernhagen, che rivolgendosi all'ispettore Swanstruchen disse:"mensch, bedenke, was dich stark macht!"
Preoccupato del fatto che nessuno ne capisse niente il Ministren degli Internen Von Mastrotten sollecitato dal Ministren della Kulturen Von Ignoranten inviò uno dei suoi fidati Ispettoren Von Trotten, che veniva dalle compagnie a cavallo, il quale dichiarò: "Il caso è semplicissimen! Le composizionen sono scomparsen perchè nessunen gli ne frega un cacchien dei ciuffolen!" e se ne tornò a casa. Dopo questo delirante intervento delle alte cariche governative, l'ispettore Swanstruchen riflettè sulle parole di Curt von Westernhagen.."homo, quo vigeas vide"..(l'ispettore Swanstruchen, pur parlando correttamente il tedesco, riesce a pensare solamente in latino, forse a causa degli sganascioni ricevuti nel periodo del liceo). Mentre si incamminava pensieroso verso casa, fumando la sua immancabile pipa, l'ispettore si accorse che inavvertitamente stava fischiettando il motivo di Tristan und Isolde di colpo si fermò ed esclamò: eureken! trovaten indizien! troppen coincidenzen con fottuten mucicisten tedeschen! Qui sotten katze (=gatten) ce coven! Illuminato da questa idea raggiunse di corsa la sua motocicletten sidecar infilò la testa in zipeppen (= elmetten) e si diresse a tutta velocità verso la Linea Maginot, dove morì per un improvviso infarto.
E no minchien! proprio ora doveva moriren questo"! Esclamò Otto von Grunt, dagli amici meglio conosciuto come Grunf mentre stava per toccare terra con il suo paracadute, proprio vicino al fronte, "proprio ora che aveva trovaten giusten indizien!" Frugando l'ispettore trovò un taccuino (somigliante molto a quello di una sua vecchia conoscenza!) dove erano annotati tutti i dettagli dell'indagine e trasse un sospiro di sollievo:"Molte bene, possibile continuare indaginen"! Dal taccuino lesse:"Veilleur, ouvre l'oeil! Voici, la probitè dort, la vertu est au tombeau"
Nel frattempo nella capitale il Ministro dell Kultura apriva una lettera anonima (sul frontespizio era scritto in caratteri cirillici "ANONIMA") che diceva"Simfunia di ciuffoli nuostro possesso da, sequestrate come rispuosta a politica decadente musica cuolta occiduentale!" Era l'inizio di una crisi diplomatica...
La situazione era talmente grave che il Ministro, nel dubbio se il messaggio fosse scritto in Russo o in Torinese, convocò tutti i ministri, all'insaputa del Führer (che per un caso del genere li avrebbe impiccati, anzi impalati tutti). Alla fine fu il Ministro della Guerra fon Pistolen che propose la soluzione appropriata: "io mantaren subiten chiamaren Folpen del Deserten, Feldmaresciallen fon Coglionen Erwin Rommel. Ispettoren Fon Trotten saltare subiten in sella mia Zundapp e portaren immetiatamenten quinen Fon Coglionen, Yafol??" Un fragoroso applauso accolse questa geniale soluzione...
Intanto l'ispettore Swanstruchen si rialzò( ha finto di essere morto per evitare l'alito fetente di Grunt) e si mise in cammino per Kaldenkirchen, per continuare l'indagine investigativa che si faceva sempre più intrigante.
Mentre l'ispettore era ormai giunto nelle vicinaze del fronte, dove infuriava la guerra, sentì :"Altolà, fermen o sparen!". "Stupiden fedetta prussianen - rispose l'ispettore - non riconoscere ispettoren Swanstruchen? Tu condurre immediatamente me da galvanizzatoren professionisten o io condurre te da plotonen esecuzionen, capiten, yah?" Piccola vedetta, tra pallottole che fischiavano, accompagnò subito l'ispettore .........
Le pallottole fischiafano nell'aria intorno a germanica sentinella che satura und orgogliosa degli scritti di schiller afanzava mit fiero cipiglio verso ein futuro radiosen.
Ein urlo nell'arien lo colse all'improvvisen: MINAAAAAAAAAAA!!!
Cloriosa und arditen sentinella mit sicura und alemanna dizione rispontefa: Nein! Ich preferire MARLENE DIETRICH!
Und fu così che cloriosa und scimuniten sentinellen sbalzata in alto da grossa botten di mina antiuomen folava verso radioso futuro bestemmianden tutti i santen senza risparmiaren ein solo metro quadro di paradisen.
Nel frattempo a Sambughè, vicino a Mogliano Vento, si compiva un atroce destino!

bentornato Bob! :D :bye:

Marcello Ottaviani

Re: Forum game - Let's write a story!

Messaggio da Marcello Ottaviani » mar 13 nov 2007, 12:15

A Kaldenkirchen, Helmut Lachenmann fece un'atroce scoperta: durante la sua assenza ignoti erano penetrati in casa sua e tutte le sue preziose composizioni per ciufolo erano state trafugate ..."E' un caso molto insolito " disse l'Ispettore Swanstruchen, incaricato del caso, "mai visto nulla di simile".
Ma quando l'ispettore stava già per essere preso dal panico a causa dell'inspiegabilità del fatto, con l'occhio vigile che lo ha sempre contraddistinto, si accorse di un lungo pugnale piantato sulla porta che fermava con la punta un biglietto dove potè leggere: kameraten galvanizzatoren professionisten yah, e il mistero si infittì. A questo punto l'ispettore Swanstruchen passò la patata bollente al tenente Walther von der Vogelweide, famoso per dipanare matasse investigative, infatti si accorse subito che non ci avrebbe capito un tubo! Questo lo fece andare fuori dai gangheri e urlò: questa essere opera malvagia di grante figlien di mignotten pubblichen, e se ne andò boforchiando "swer guotes wibes liebe hat Der schamt sich ieder missetat" di cui forse solo lui comprendeva l'oscuro significato. Ma l'inchiesta ovviamente non finì, qualcuno aveva seguito la scena di nascosto ed era convinto che un'altra traccia si era aggiunta. Quel qualcuno era l'investigatore privato Curt von Westernhagen, che rivolgendosi all'ispettore Swanstruchen disse:"mensch, bedenke, was dich stark macht!"
Preoccupato del fatto che nessuno ne capisse niente il Ministren degli Internen Von Mastrotten sollecitato dal Ministren della Kulturen Von Ignoranten inviò uno dei suoi fidati Ispettoren Von Trotten, che veniva dalle compagnie a cavallo, il quale dichiarò: "Il caso è semplicissimen! Le composizionen sono scomparsen perchè nessunen gli ne frega un cacchien dei ciuffolen!" e se ne tornò a casa. Dopo questo delirante intervento delle alte cariche governative, l'ispettore Swanstruchen riflettè sulle parole di Curt von Westernhagen.."homo, quo vigeas vide"..(l'ispettore Swanstruchen, pur parlando correttamente il tedesco, riesce a pensare solamente in latino, forse a causa degli sganascioni ricevuti nel periodo del liceo). Mentre si incamminava pensieroso verso casa, fumando la sua immancabile pipa, l'ispettore si accorse che inavvertitamente stava fischiettando il motivo di Tristan und Isolde di colpo si fermò ed esclamò: eureken! trovaten indizien! troppen coincidenzen con fottuten mucicisten tedeschen! Qui sotten katze (=gatten) ce coven! Illuminato da questa idea raggiunse di corsa la sua motocicletten sidecar infilò la testa in zipeppen (= elmetten) e si diresse a tutta velocità verso la Linea Maginot, dove morì per un improvviso infarto.
E no minchien! proprio ora doveva moriren questo"! Esclamò Otto von Grunt, dagli amici meglio conosciuto come Grunf mentre stava per toccare terra con il suo paracadute, proprio vicino al fronte, "proprio ora che aveva trovaten giusten indizien!" Frugando l'ispettore trovò un taccuino (somigliante molto a quello di una sua vecchia conoscenza!) dove erano annotati tutti i dettagli dell'indagine e trasse un sospiro di sollievo:"Molte bene, possibile continuare indaginen"! Dal taccuino lesse:"Veilleur, ouvre l'oeil! Voici, la probitè dort, la vertu est au tombeau"
Nel frattempo nella capitale il Ministro dell Kultura apriva una lettera anonima (sul frontespizio era scritto in caratteri cirillici "ANONIMA") che diceva"Simfunia di ciuffoli nuostro possesso da, sequestrate come rispuosta a politica decadente musica cuolta occiduentale!" Era l'inizio di una crisi diplomatica...
La situazione era talmente grave che il Ministro, nel dubbio se il messaggio fosse scritto in Russo o in Torinese, convocò tutti i ministri, all'insaputa del Führer (che per un caso del genere li avrebbe impiccati, anzi impalati tutti). Alla fine fu il Ministro della Guerra fon Pistolen che propose la soluzione appropriata: "io mantaren subiten chiamaren Folpen del Deserten, Feldmaresciallen fon Coglionen Erwin Rommel. Ispettoren Fon Trotten saltare subiten in sella mia Zundapp e portaren immetiatamenten quinen Fon Coglionen, Yafol??" Un fragoroso applauso accolse questa geniale soluzione...
Intanto l'ispettore Swanstruchen si rialzò( ha finto di essere morto per evitare l'alito fetente di Grunt) e si mise in cammino per Kaldenkirchen, per continuare l'indagine investigativa che si faceva sempre più intrigante.
Mentre l'ispettore era ormai giunto nelle vicinaze del fronte, dove infuriava la guerra, sentì :"Altolà, fermen o sparen!". "Stupiden fedetta prussianen - rispose l'ispettore - non riconoscere ispettoren Swanstruchen? Tu condurre immediatamente me da galvanizzatoren professionisten o io condurre te da plotonen esecuzionen, capiten, yah?" Piccola vedetta, tra pallottole che fischiavano, accompagnò subito l'ispettore .........
Le pallottole fischiafano nell'aria intorno a germanica sentinella che satura und orgogliosa degli scritti di schiller afanzava mit fiero cipiglio verso ein futuro radiosen.
Ein urlo nell'arien lo colse all'improvvisen: MINAAAAAAAAAAA!!!
Cloriosa und arditen sentinella mit sicura und alemanna dizione rispontefa: Nein! Ich preferire MARLENE DIETRICH!
Und fu così che cloriosa und scimuniten sentinellen sbalzata in alto da grossa botten di mina antiuomen folava verso radioso futuro bestemmianden tutti i santen senza risparmiaren ein solo metro quadro di paradisen.
Nel frattempo a Sambughè, vicino a Mogliano Vento, si compiva un atroce destino!
Era l'inizio di maggio e il poeta Pit, lontano parente del Brad Pit sex symbol hollywoodiano, a causa dell'invasione tedesca in tutta Europa, cominciò a dare di matto e disteso "all'ombra dei cipressi .." recitava I Sepolcri, ad alta voce alternando la recitazione con versi insulsi tipo "Ninetta mia morire di maggio ci vuole tanto, tanto..." e poi ancora "ei fu siccome immobile..."


Bob non era partito ma era sotto il torchio del suo maestro :twisted:

Marcello Ottaviani

Re: Forum game - Let's write a story!

Messaggio da Marcello Ottaviani » dom 18 nov 2007, 12:33

A Kaldenkirchen, Helmut Lachenmann fece un'atroce scoperta: durante la sua assenza ignoti erano penetrati in casa sua e tutte le sue preziose composizioni per ciufolo erano state trafugate ..."E' un caso molto insolito " disse l'Ispettore Swanstruchen, incaricato del caso, "mai visto nulla di simile".
Ma quando l'ispettore stava già per essere preso dal panico a causa dell'inspiegabilità del fatto, con l'occhio vigile che lo ha sempre contraddistinto, si accorse di un lungo pugnale piantato sulla porta che fermava con la punta un biglietto dove potè leggere: kameraten galvanizzatoren professionisten yah, e il mistero si infittì. A questo punto l'ispettore Swanstruchen passò la patata bollente al tenente Walther von der Vogelweide, famoso per dipanare matasse investigative, infatti si accorse subito che non ci avrebbe capito un tubo! Questo lo fece andare fuori dai gangheri e urlò: questa essere opera malvagia di grante figlien di mignotten pubblichen, e se ne andò boforchiando "swer guotes wibes liebe hat Der schamt sich ieder missetat" di cui forse solo lui comprendeva l'oscuro significato. Ma l'inchiesta ovviamente non finì, qualcuno aveva seguito la scena di nascosto ed era convinto che un'altra traccia si era aggiunta. Quel qualcuno era l'investigatore privato Curt von Westernhagen, che rivolgendosi all'ispettore Swanstruchen disse:"mensch, bedenke, was dich stark macht!"
Preoccupato del fatto che nessuno ne capisse niente il Ministren degli Internen Von Mastrotten sollecitato dal Ministren della Kulturen Von Ignoranten inviò uno dei suoi fidati Ispettoren Von Trotten, che veniva dalle compagnie a cavallo, il quale dichiarò: "Il caso è semplicissimen! Le composizionen sono scomparsen perchè nessunen gli ne frega un cacchien dei ciuffolen!" e se ne tornò a casa. Dopo questo delirante intervento delle alte cariche governative, l'ispettore Swanstruchen riflettè sulle parole di Curt von Westernhagen.."homo, quo vigeas vide"..(l'ispettore Swanstruchen, pur parlando correttamente il tedesco, riesce a pensare solamente in latino, forse a causa degli sganascioni ricevuti nel periodo del liceo). Mentre si incamminava pensieroso verso casa, fumando la sua immancabile pipa, l'ispettore si accorse che inavvertitamente stava fischiettando il motivo di Tristan und Isolde di colpo si fermò ed esclamò: eureken! trovaten indizien! troppen coincidenzen con fottuten mucicisten tedeschen! Qui sotten katze (=gatten) ce coven! Illuminato da questa idea raggiunse di corsa la sua motocicletten sidecar infilò la testa in zipeppen (= elmetten) e si diresse a tutta velocità verso la Linea Maginot, dove morì per un improvviso infarto.
E no minchien! proprio ora doveva moriren questo"! Esclamò Otto von Grunt, dagli amici meglio conosciuto come Grunf mentre stava per toccare terra con il suo paracadute, proprio vicino al fronte, "proprio ora che aveva trovaten giusten indizien!" Frugando l'ispettore trovò un taccuino (somigliante molto a quello di una sua vecchia conoscenza!) dove erano annotati tutti i dettagli dell'indagine e trasse un sospiro di sollievo:"Molte bene, possibile continuare indaginen"! Dal taccuino lesse:"Veilleur, ouvre l'oeil! Voici, la probitè dort, la vertu est au tombeau"
Nel frattempo nella capitale il Ministro dell Kultura apriva una lettera anonima (sul frontespizio era scritto in caratteri cirillici "ANONIMA") che diceva"Simfunia di ciuffoli nuostro possesso da, sequestrate come rispuosta a politica decadente musica cuolta occiduentale!" Era l'inizio di una crisi diplomatica...
La situazione era talmente grave che il Ministro, nel dubbio se il messaggio fosse scritto in Russo o in Torinese, convocò tutti i ministri, all'insaputa del Führer (che per un caso del genere li avrebbe impiccati, anzi impalati tutti). Alla fine fu il Ministro della Guerra fon Pistolen che propose la soluzione appropriata: "io mantaren subiten chiamaren Folpen del Deserten, Feldmaresciallen fon Coglionen Erwin Rommel. Ispettoren Fon Trotten saltare subiten in sella mia Zundapp e portaren immetiatamenten quinen Fon Coglionen, Yafol??" Un fragoroso applauso accolse questa geniale soluzione...
Intanto l'ispettore Swanstruchen si rialzò( ha finto di essere morto per evitare l'alito fetente di Grunt) e si mise in cammino per Kaldenkirchen, per continuare l'indagine investigativa che si faceva sempre più intrigante.
Mentre l'ispettore era ormai giunto nelle vicinaze del fronte, dove infuriava la guerra, sentì :"Altolà, fermen o sparen!". "Stupiden fedetta prussianen - rispose l'ispettore - non riconoscere ispettoren Swanstruchen? Tu condurre immediatamente me da galvanizzatoren professionisten o io condurre te da plotonen esecuzionen, capiten, yah?" Piccola vedetta, tra pallottole che fischiavano, accompagnò subito l'ispettore .........
Le pallottole fischiafano nell'aria intorno a germanica sentinella che satura und orgogliosa degli scritti di schiller afanzava mit fiero cipiglio verso ein futuro radiosen.
Ein urlo nell'arien lo colse all'improvvisen: MINAAAAAAAAAAA!!!
Cloriosa und arditen sentinella mit sicura und alemanna dizione rispontefa: Nein! Ich preferire MARLENE DIETRICH!
Und fu così che cloriosa und scimuniten sentinellen sbalzata in alto da grossa botten di mina antiuomen folava verso radioso futuro bestemmianden tutti i santen senza risparmiaren ein solo metro quadro di paradisen.
Nel frattempo a Sambughè, vicino a Mogliano Vento, si compiva un atroce destino!
Era l'inizio di maggio e il poeta Pit, lontano parente del Brad Pit sex symbol hollywoodiano, a causa dell'invasione tedesca in tutta Europa, cominciò a dare di matto e disteso "all'ombra dei cipressi .." recitava I Sepolcri, ad alta voce alternando la recitazione con versi insulsi tipo "Ninetta mia morire di maggio ci vuole tanto, tanto..." e poi ancora "ei fu siccome immobile..."
Nel frattempo Von Trotten cavalcando instancabilmente la Zundapp e spingendola al massimo, continuava la ricerca di "Folpen del Deserten" ed era arrivato ai margini del deserti libico quando in piena notte ebbe una incredibile visione.....

Tobia

Re: Forum game - Let's write a story!

Messaggio da Tobia » mer 04 giu 2008, 16:29

A Kaldenkirchen, Helmut Lachenmann fece un'atroce scoperta: durante la sua assenza ignoti erano penetrati in casa sua e tutte le sue preziose composizioni per ciufolo erano state trafugate ..."E' un caso molto insolito " disse l'Ispettore Swanstruchen, incaricato del caso, "mai visto nulla di simile".
Ma quando l'ispettore stava già per essere preso dal panico a causa dell'inspiegabilità del fatto, con l'occhio vigile che lo ha sempre contraddistinto, si accorse di un lungo pugnale piantato sulla porta che fermava con la punta un biglietto dove potè leggere: kameraten galvanizzatoren professionisten yah, e il mistero si infittì. A questo punto l'ispettore Swanstruchen passò la patata bollente al tenente Walther von der Vogelweide, famoso per dipanare matasse investigative, infatti si accorse subito che non ci avrebbe capito un tubo! Questo lo fece andare fuori dai gangheri e urlò: questa essere opera malvagia di grante figlien di mignotten pubblichen, e se ne andò boforchiando "swer guotes wibes liebe hat Der schamt sich ieder missetat" di cui forse solo lui comprendeva l'oscuro significato. Ma l'inchiesta ovviamente non finì, qualcuno aveva seguito la scena di nascosto ed era convinto che un'altra traccia si era aggiunta. Quel qualcuno era l'investigatore privato Curt von Westernhagen, che rivolgendosi all'ispettore Swanstruchen disse:"mensch, bedenke, was dich stark macht!"
Preoccupato del fatto che nessuno ne capisse niente il Ministren degli Internen Von Mastrotten sollecitato dal Ministren della Kulturen Von Ignoranten inviò uno dei suoi fidati Ispettoren Von Trotten, che veniva dalle compagnie a cavallo, il quale dichiarò: "Il caso è semplicissimen! Le composizionen sono scomparsen perchè nessunen gli ne frega un cacchien dei ciuffolen!" e se ne tornò a casa. Dopo questo delirante intervento delle alte cariche governative, l'ispettore Swanstruchen riflettè sulle parole di Curt von Westernhagen.."homo, quo vigeas vide"..(l'ispettore Swanstruchen, pur parlando correttamente il tedesco, riesce a pensare solamente in latino, forse a causa degli sganascioni ricevuti nel periodo del liceo). Mentre si incamminava pensieroso verso casa, fumando la sua immancabile pipa, l'ispettore si accorse che inavvertitamente stava fischiettando il motivo di Tristan und Isolde di colpo si fermò ed esclamò: eureken! trovaten indizien! troppen coincidenzen con fottuten mucicisten tedeschen! Qui sotten katze (=gatten) ce coven! Illuminato da questa idea raggiunse di corsa la sua motocicletten sidecar infilò la testa in zipeppen (= elmetten) e si diresse a tutta velocità verso la Linea Maginot, dove morì per un improvviso infarto.
E no minchien! proprio ora doveva moriren questo"! Esclamò Otto von Grunt, dagli amici meglio conosciuto come Grunf mentre stava per toccare terra con il suo paracadute, proprio vicino al fronte, "proprio ora che aveva trovaten giusten indizien!" Frugando l'ispettore trovò un taccuino (somigliante molto a quello di una sua vecchia conoscenza!) dove erano annotati tutti i dettagli dell'indagine e trasse un sospiro di sollievo:"Molte bene, possibile continuare indaginen"! Dal taccuino lesse:"Veilleur, ouvre l'oeil! Voici, la probitè dort, la vertu est au tombeau"
Nel frattempo nella capitale il Ministro dell Kultura apriva una lettera anonima (sul frontespizio era scritto in caratteri cirillici "ANONIMA") che diceva"Simfunia di ciuffoli nuostro possesso da, sequestrate come rispuosta a politica decadente musica cuolta occiduentale!" Era l'inizio di una crisi diplomatica...
La situazione era talmente grave che il Ministro, nel dubbio se il messaggio fosse scritto in Russo o in Torinese, convocò tutti i ministri, all'insaputa del Führer (che per un caso del genere li avrebbe impiccati, anzi impalati tutti). Alla fine fu il Ministro della Guerra fon Pistolen che propose la soluzione appropriata: "io mantaren subiten chiamaren Folpen del Deserten, Feldmaresciallen fon Coglionen Erwin Rommel. Ispettoren Fon Trotten saltare subiten in sella mia Zundapp e portaren immetiatamenten quinen Fon Coglionen, Yafol??" Un fragoroso applauso accolse questa geniale soluzione...
Intanto l'ispettore Swanstruchen si rialzò( ha finto di essere morto per evitare l'alito fetente di Grunt) e si mise in cammino per Kaldenkirchen, per continuare l'indagine investigativa che si faceva sempre più intrigante.
Mentre l'ispettore era ormai giunto nelle vicinaze del fronte, dove infuriava la guerra, sentì :"Altolà, fermen o sparen!". "Stupiden fedetta prussianen - rispose l'ispettore - non riconoscere ispettoren Swanstruchen? Tu condurre immediatamente me da galvanizzatoren professionisten o io condurre te da plotonen esecuzionen, capiten, yah?" Piccola vedetta, tra pallottole che fischiavano, accompagnò subito l'ispettore .........
Le pallottole fischiafano nell'aria intorno a germanica sentinella che satura und orgogliosa degli scritti di schiller afanzava mit fiero cipiglio verso ein futuro radiosen.
Ein urlo nell'arien lo colse all'improvvisen: MINAAAAAAAAAAA!!!
Cloriosa und arditen sentinella mit sicura und alemanna dizione rispontefa: Nein! Ich preferire MARLENE DIETRICH!
Und fu così che cloriosa und scimuniten sentinellen sbalzata in alto da grossa botten di mina antiuomen folava verso radioso futuro bestemmianden tutti i santen senza risparmiaren ein solo metro quadro di paradisen.
Nel frattempo a Sambughè, vicino a Mogliano Vento, si compiva un atroce destino!
Era l'inizio di maggio e il poeta Pit, lontano parente del Brad Pit sex symbol hollywoodiano, a causa dell'invasione tedesca in tutta Europa, cominciò a dare di matto e disteso "all'ombra dei cipressi .." recitava I Sepolcri, ad alta voce alternando la recitazione con versi insulsi tipo "Ninetta mia morire di maggio ci vuole tanto, tanto..." e poi ancora "ei fu siccome immobile..."
Nel frattempo Von Trotten cavalcando instancabilmente la Zundapp e spingendola al massimo, continuava la ricerca di "Folpen del Deserten" ed era arrivato ai margini del deserti libico quando in piena notte ebbe una incredibile visione: un gigantesco San Bernardo dalla faccia di toro volava su un asino con la faccia di Batman...

ginopinobarboncino
Messaggi: 822
Iscritto il: gio 13 apr 2006, 22:51
Località: Cuneo

Re: Forum game - Let's write a story!

Messaggio da ginopinobarboncino » mer 04 giu 2008, 17:57

[quote="Tobia"]A Kaldenkirchen, Helmut Lachenmann fece un'atroce scoperta: durante la sua assenza ignoti erano penetrati in casa sua e tutte le sue preziose composizioni per ciufolo erano state trafugate ..."E' un caso molto insolito " disse l'Ispettore Swanstruchen, incaricato del caso, "mai visto nulla di simile".
Ma quando l'ispettore stava già per essere preso dal panico a causa dell'inspiegabilità del fatto, con l'occhio vigile che lo ha sempre contraddistinto, si accorse di un lungo pugnale piantato sulla porta che fermava con la punta un biglietto dove potè leggere: kameraten galvanizzatoren professionisten yah, e il mistero si infittì. A questo punto l'ispettore Swanstruchen passò la patata bollente al tenente Walther von der Vogelweide, famoso per dipanare matasse investigative, infatti si accorse subito che non ci avrebbe capito un tubo! Questo lo fece andare fuori dai gangheri e urlò: questa essere opera malvagia di grante figlien di mignotten pubblichen, e se ne andò boforchiando "swer guotes wibes liebe hat Der schamt sich ieder missetat" di cui forse solo lui comprendeva l'oscuro significato. Ma l'inchiesta ovviamente non finì, qualcuno aveva seguito la scena di nascosto ed era convinto che un'altra traccia si era aggiunta. Quel qualcuno era l'investigatore privato Curt von Westernhagen, che rivolgendosi all'ispettore Swanstruchen disse:"mensch, bedenke, was dich stark macht!"
Preoccupato del fatto che nessuno ne capisse niente il Ministren degli Internen Von Mastrotten sollecitato dal Ministren della Kulturen Von Ignoranten inviò uno dei suoi fidati Ispettoren Von Trotten, che veniva dalle compagnie a cavallo, il quale dichiarò: "Il caso è semplicissimen! Le composizionen sono scomparsen perchè nessunen gli ne frega un cacchien dei ciuffolen!" e se ne tornò a casa. Dopo questo delirante intervento delle alte cariche governative, l'ispettore Swanstruchen riflettè sulle parole di Curt von Westernhagen.."homo, quo vigeas vide"..(l'ispettore Swanstruchen, pur parlando correttamente il tedesco, riesce a pensare solamente in latino, forse a causa degli sganascioni ricevuti nel periodo del liceo). Mentre si incamminava pensieroso verso casa, fumando la sua immancabile pipa, l'ispettore si accorse che inavvertitamente stava fischiettando il motivo di Tristan und Isolde di colpo si fermò ed esclamò: eureken! trovaten indizien! troppen coincidenzen con fottuten mucicisten tedeschen! Qui sotten katze (=gatten) ce coven! Illuminato da questa idea raggiunse di corsa la sua motocicletten sidecar infilò la testa in zipeppen (= elmetten) e si diresse a tutta velocità verso la Linea Maginot, dove morì per un improvviso infarto.
E no minchien! proprio ora doveva moriren questo"! Esclamò Otto von Grunt, dagli amici meglio conosciuto come Grunf mentre stava per toccare terra con il suo paracadute, proprio vicino al fronte, "proprio ora che aveva trovaten giusten indizien!" Frugando l'ispettore trovò un taccuino (somigliante molto a quello di una sua vecchia conoscenza!) dove erano annotati tutti i dettagli dell'indagine e trasse un sospiro di sollievo:"Molte bene, possibile continuare indaginen"! Dal taccuino lesse:"Veilleur, ouvre l'oeil! Voici, la probitè dort, la vertu est au tombeau"
Nel frattempo nella capitale il Ministro dell Kultura apriva una lettera anonima (sul frontespizio era scritto in caratteri cirillici "ANONIMA") che diceva"Simfunia di ciuffoli nuostro possesso da, sequestrate come rispuosta a politica decadente musica cuolta occiduentale!" Era l'inizio di una crisi diplomatica...
La situazione era talmente grave che il Ministro, nel dubbio se il messaggio fosse scritto in Russo o in Torinese, convocò tutti i ministri, all'insaputa del Führer (che per un caso del genere li avrebbe impiccati, anzi impalati tutti). Alla fine fu il Ministro della Guerra fon Pistolen che propose la soluzione appropriata: "io mantaren subiten chiamaren Folpen del Deserten, Feldmaresciallen fon Coglionen Erwin Rommel. Ispettoren Fon Trotten saltare subiten in sella mia Zundapp e portaren immetiatamenten quinen Fon Coglionen, Yafol??" Un fragoroso applauso accolse questa geniale soluzione...
Intanto l'ispettore Swanstruchen si rialzò( ha finto di essere morto per evitare l'alito fetente di Grunt) e si mise in cammino per Kaldenkirchen, per continuare l'indagine investigativa che si faceva sempre più intrigante.
Mentre l'ispettore era ormai giunto nelle vicinaze del fronte, dove infuriava la guerra, sentì :"Altolà, fermen o sparen!". "Stupiden fedetta prussianen - rispose l'ispettore - non riconoscere ispettoren Swanstruchen? Tu condurre immediatamente me da galvanizzatoren professionisten o io condurre te da plotonen esecuzionen, capiten, yah?" Piccola vedetta, tra pallottole che fischiavano, accompagnò subito l'ispettore .........
Le pallottole fischiafano nell'aria intorno a germanica sentinella che satura und orgogliosa degli scritti di schiller afanzava mit fiero cipiglio verso ein futuro radiosen.
Ein urlo nell'arien lo colse all'improvvisen: MINAAAAAAAAAAA!!!
Cloriosa und arditen sentinella mit sicura und alemanna dizione rispontefa: Nein! Ich preferire MARLENE DIETRICH!
Und fu così che cloriosa und scimuniten sentinellen sbalzata in alto da grossa botten di mina antiuomen folava verso radioso futuro bestemmianden tutti i santen senza risparmiaren ein solo metro quadro di paradisen.
Nel frattempo a Sambughè, vicino a Mogliano Vento, si compiva un atroce destino!
Era l'inizio di maggio e il poeta Pit, lontano parente del Brad Pit sex symbol hollywoodiano, a causa dell'invasione tedesca in tutta Europa, cominciò a dare di matto e disteso "all'ombra dei cipressi .." recitava I Sepolcri, ad alta voce alternando la recitazione con versi insulsi tipo "Ninetta mia morire di maggio ci vuole tanto, tanto..." e poi ancora "ei fu siccome immobile..."
Nel frattempo Von Trotten cavalcando instancabilmente la Zundapp e spingendola al massimo, continuava la ricerca di "Folpen del Deserten" ed era arrivato ai margini del deserti libico quando in piena notte ebbe una incredibile visione: un gigantesco San Bernardo dalla faccia di toro volava su un asino con la faccia di Batman.
Von Trotten cercò di mettere a fuoco l'immagine. Capì che il mostro non era che Roberto Calderoli, che, con suina espressione disse: "Amici del Nord, buonasera! Amici del Sud, augh!, io venire in pace!". Dall'altra parte del globo, un panda si accingeva a mangiare un po' di bambù.
Scusi signorina, potrei testare i miei nuovi occhialini da nuoto?
Che Dio t'assista: What God taxi driver.

anna_b

Re: Forum game - Let's write a story!

Messaggio da anna_b » mer 04 giu 2008, 19:22

[quote="Tobia"]A Kaldenkirchen, Helmut Lachenmann fece un'atroce scoperta: durante la sua assenza ignoti erano penetrati in casa sua e tutte le sue preziose composizioni per ciufolo erano state trafugate ..."E' un caso molto insolito " disse l'Ispettore Swanstruchen, incaricato del caso, "mai visto nulla di simile".
Ma quando l'ispettore stava già per essere preso dal panico a causa dell'inspiegabilità del fatto, con l'occhio vigile che lo ha sempre contraddistinto, si accorse di un lungo pugnale piantato sulla porta che fermava con la punta un biglietto dove potè leggere: kameraten galvanizzatoren professionisten yah, e il mistero si infittì. A questo punto l'ispettore Swanstruchen passò la patata bollente al tenente Walther von der Vogelweide, famoso per dipanare matasse investigative, infatti si accorse subito che non ci avrebbe capito un tubo! Questo lo fece andare fuori dai gangheri e urlò: questa essere opera malvagia di grante figlien di mignotten pubblichen, e se ne andò boforchiando "swer guotes wibes liebe hat Der schamt sich ieder missetat" di cui forse solo lui comprendeva l'oscuro significato. Ma l'inchiesta ovviamente non finì, qualcuno aveva seguito la scena di nascosto ed era convinto che un'altra traccia si era aggiunta. Quel qualcuno era l'investigatore privato Curt von Westernhagen, che rivolgendosi all'ispettore Swanstruchen disse:"mensch, bedenke, was dich stark macht!"
Preoccupato del fatto che nessuno ne capisse niente il Ministren degli Internen Von Mastrotten sollecitato dal Ministren della Kulturen Von Ignoranten inviò uno dei suoi fidati Ispettoren Von Trotten, che veniva dalle compagnie a cavallo, il quale dichiarò: "Il caso è semplicissimen! Le composizionen sono scomparsen perchè nessunen gli ne frega un cacchien dei ciuffolen!" e se ne tornò a casa. Dopo questo delirante intervento delle alte cariche governative, l'ispettore Swanstruchen riflettè sulle parole di Curt von Westernhagen.."homo, quo vigeas vide"..(l'ispettore Swanstruchen, pur parlando correttamente il tedesco, riesce a pensare solamente in latino, forse a causa degli sganascioni ricevuti nel periodo del liceo). Mentre si incamminava pensieroso verso casa, fumando la sua immancabile pipa, l'ispettore si accorse che inavvertitamente stava fischiettando il motivo di Tristan und Isolde di colpo si fermò ed esclamò: eureken! trovaten indizien! troppen coincidenzen con fottuten mucicisten tedeschen! Qui sotten katze (=gatten) ce coven! Illuminato da questa idea raggiunse di corsa la sua motocicletten sidecar infilò la testa in zipeppen (= elmetten) e si diresse a tutta velocità verso la Linea Maginot, dove morì per un improvviso infarto.
E no minchien! proprio ora doveva moriren questo"! Esclamò Otto von Grunt, dagli amici meglio conosciuto come Grunf mentre stava per toccare terra con il suo paracadute, proprio vicino al fronte, "proprio ora che aveva trovaten giusten indizien!" Frugando l'ispettore trovò un taccuino (somigliante molto a quello di una sua vecchia conoscenza!) dove erano annotati tutti i dettagli dell'indagine e trasse un sospiro di sollievo:"Molte bene, possibile continuare indaginen"! Dal taccuino lesse:"Veilleur, ouvre l'oeil! Voici, la probitè dort, la vertu est au tombeau"
Nel frattempo nella capitale il Ministro dell Kultura apriva una lettera anonima (sul frontespizio era scritto in caratteri cirillici "ANONIMA") che diceva"Simfunia di ciuffoli nuostro possesso da, sequestrate come rispuosta a politica decadente musica cuolta occiduentale!" Era l'inizio di una crisi diplomatica...
La situazione era talmente grave che il Ministro, nel dubbio se il messaggio fosse scritto in Russo o in Torinese, convocò tutti i ministri, all'insaputa del Führer (che per un caso del genere li avrebbe impiccati, anzi impalati tutti). Alla fine fu il Ministro della Guerra fon Pistolen che propose la soluzione appropriata: "io mantaren subiten chiamaren Folpen del Deserten, Feldmaresciallen fon Coglionen Erwin Rommel. Ispettoren Fon Trotten saltare subiten in sella mia Zundapp e portaren immetiatamenten quinen Fon Coglionen, Yafol??" Un fragoroso applauso accolse questa geniale soluzione...
Intanto l'ispettore Swanstruchen si rialzò( ha finto di essere morto per evitare l'alito fetente di Grunt) e si mise in cammino per Kaldenkirchen, per continuare l'indagine investigativa che si faceva sempre più intrigante.
Mentre l'ispettore era ormai giunto nelle vicinaze del fronte, dove infuriava la guerra, sentì :"Altolà, fermen o sparen!". "Stupiden fedetta prussianen - rispose l'ispettore - non riconoscere ispettoren Swanstruchen? Tu condurre immediatamente me da galvanizzatoren professionisten o io condurre te da plotonen esecuzionen, capiten, yah?" Piccola vedetta, tra pallottole che fischiavano, accompagnò subito l'ispettore .........
Le pallottole fischiafano nell'aria intorno a germanica sentinella che satura und orgogliosa degli scritti di schiller afanzava mit fiero cipiglio verso ein futuro radiosen.
Ein urlo nell'arien lo colse all'improvvisen: MINAAAAAAAAAAA!!!
Cloriosa und arditen sentinella mit sicura und alemanna dizione rispontefa: Nein! Ich preferire MARLENE DIETRICH!
Und fu così che cloriosa und scimuniten sentinellen sbalzata in alto da grossa botten di mina antiuomen folava verso radioso futuro bestemmianden tutti i santen senza risparmiaren ein solo metro quadro di paradisen.
Nel frattempo a Sambughè, vicino a Mogliano Vento, si compiva un atroce destino!
Era l'inizio di maggio e il poeta Pit, lontano parente del Brad Pit sex symbol hollywoodiano, a causa dell'invasione tedesca in tutta Europa, cominciò a dare di matto e disteso "all'ombra dei cipressi .." recitava I Sepolcri, ad alta voce alternando la recitazione con versi insulsi tipo "Ninetta mia morire di maggio ci vuole tanto, tanto..." e poi ancora "ei fu siccome immobile..."
Nel frattempo Von Trotten cavalcando instancabilmente la Zundapp e spingendola al massimo, continuava la ricerca di "Folpen del Deserten" ed era arrivato ai margini del deserti libico quando in piena notte ebbe una incredibile visione: un gigantesco San Bernardo dalla faccia di toro volava su un asino con la faccia di Batman.
Von Trotten cercò di mettere a fuoco l'immagine. Capì che il mostro non era che Roberto Calderoli, che, con suina espressione disse: "Amici del Nord, buonasera! Amici del Sud, augh!, io venire in pace!". Dall'altra parte del globo, un panda si accingeva a mangiare un po' di bambù, ma una foglia gli andò di traverso e tossì. E tossì così forte che le particelle di Pflugger, sparate a 100Km/h o più viaggiarono per il continente trasportando con sè l'atroce virus fino in Cornovaglia..

IlSardo

Re: Forum game - Let's write a story!

Messaggio da IlSardo » mer 04 giu 2008, 21:34

[quote="Tobia"]A Kaldenkirchen, Helmut Lachenmann fece un'atroce scoperta: durante la sua assenza ignoti erano penetrati in casa sua e tutte le sue preziose composizioni per ciufolo erano state trafugate ..."E' un caso molto insolito " disse l'Ispettore Swanstruchen, incaricato del caso, "mai visto nulla di simile".
Ma quando l'ispettore stava già per essere preso dal panico a causa dell'inspiegabilità del fatto, con l'occhio vigile che lo ha sempre contraddistinto, si accorse di un lungo pugnale piantato sulla porta che fermava con la punta un biglietto dove potè leggere: kameraten galvanizzatoren professionisten yah, e il mistero si infittì. A questo punto l'ispettore Swanstruchen passò la patata bollente al tenente Walther von der Vogelweide, famoso per dipanare matasse investigative, infatti si accorse subito che non ci avrebbe capito un tubo! Questo lo fece andare fuori dai gangheri e urlò: questa essere opera malvagia di grante figlien di mignotten pubblichen, e se ne andò boforchiando "swer guotes wibes liebe hat Der schamt sich ieder missetat" di cui forse solo lui comprendeva l'oscuro significato. Ma l'inchiesta ovviamente non finì, qualcuno aveva seguito la scena di nascosto ed era convinto che un'altra traccia si era aggiunta. Quel qualcuno era l'investigatore privato Curt von Westernhagen, che rivolgendosi all'ispettore Swanstruchen disse:"mensch, bedenke, was dich stark macht!"
Preoccupato del fatto che nessuno ne capisse niente il Ministren degli Internen Von Mastrotten sollecitato dal Ministren della Kulturen Von Ignoranten inviò uno dei suoi fidati Ispettoren Von Trotten, che veniva dalle compagnie a cavallo, il quale dichiarò: "Il caso è semplicissimen! Le composizionen sono scomparsen perchè nessunen gli ne frega un cacchien dei ciuffolen!" e se ne tornò a casa. Dopo questo delirante intervento delle alte cariche governative, l'ispettore Swanstruchen riflettè sulle parole di Curt von Westernhagen.."homo, quo vigeas vide"..(l'ispettore Swanstruchen, pur parlando correttamente il tedesco, riesce a pensare solamente in latino, forse a causa degli sganascioni ricevuti nel periodo del liceo). Mentre si incamminava pensieroso verso casa, fumando la sua immancabile pipa, l'ispettore si accorse che inavvertitamente stava fischiettando il motivo di Tristan und Isolde di colpo si fermò ed esclamò: eureken! trovaten indizien! troppen coincidenzen con fottuten mucicisten tedeschen! Qui sotten katze (=gatten) ce coven! Illuminato da questa idea raggiunse di corsa la sua motocicletten sidecar infilò la testa in zipeppen (= elmetten) e si diresse a tutta velocità verso la Linea Maginot, dove morì per un improvviso infarto.
E no minchien! proprio ora doveva moriren questo"! Esclamò Otto von Grunt, dagli amici meglio conosciuto come Grunf mentre stava per toccare terra con il suo paracadute, proprio vicino al fronte, "proprio ora che aveva trovaten giusten indizien!" Frugando l'ispettore trovò un taccuino (somigliante molto a quello di una sua vecchia conoscenza!) dove erano annotati tutti i dettagli dell'indagine e trasse un sospiro di sollievo:"Molte bene, possibile continuare indaginen"! Dal taccuino lesse:"Veilleur, ouvre l'oeil! Voici, la probitè dort, la vertu est au tombeau"
Nel frattempo nella capitale il Ministro dell Kultura apriva una lettera anonima (sul frontespizio era scritto in caratteri cirillici "ANONIMA") che diceva"Simfunia di ciuffoli nuostro possesso da, sequestrate come rispuosta a politica decadente musica cuolta occiduentale!" Era l'inizio di una crisi diplomatica...
La situazione era talmente grave che il Ministro, nel dubbio se il messaggio fosse scritto in Russo o in Torinese, convocò tutti i ministri, all'insaputa del Führer (che per un caso del genere li avrebbe impiccati, anzi impalati tutti). Alla fine fu il Ministro della Guerra fon Pistolen che propose la soluzione appropriata: "io mantaren subiten chiamaren Folpen del Deserten, Feldmaresciallen fon Coglionen Erwin Rommel. Ispettoren Fon Trotten saltare subiten in sella mia Zundapp e portaren immetiatamenten quinen Fon Coglionen, Yafol??" Un fragoroso applauso accolse questa geniale soluzione...
Intanto l'ispettore Swanstruchen si rialzò( ha finto di essere morto per evitare l'alito fetente di Grunt) e si mise in cammino per Kaldenkirchen, per continuare l'indagine investigativa che si faceva sempre più intrigante.
Mentre l'ispettore era ormai giunto nelle vicinaze del fronte, dove infuriava la guerra, sentì :"Altolà, fermen o sparen!". "Stupiden fedetta prussianen - rispose l'ispettore - non riconoscere ispettoren Swanstruchen? Tu condurre immediatamente me da galvanizzatoren professionisten o io condurre te da plotonen esecuzionen, capiten, yah?" Piccola vedetta, tra pallottole che fischiavano, accompagnò subito l'ispettore .........
Le pallottole fischiafano nell'aria intorno a germanica sentinella che satura und orgogliosa degli scritti di schiller afanzava mit fiero cipiglio verso ein futuro radiosen.
Ein urlo nell'arien lo colse all'improvvisen: MINAAAAAAAAAAA!!!
Cloriosa und arditen sentinella mit sicura und alemanna dizione rispontefa: Nein! Ich preferire MARLENE DIETRICH!
Und fu così che cloriosa und scimuniten sentinellen sbalzata in alto da grossa botten di mina antiuomen folava verso radioso futuro bestemmianden tutti i santen senza risparmiaren ein solo metro quadro di paradisen.
Nel frattempo a Sambughè, vicino a Mogliano Vento, si compiva un atroce destino!
Era l'inizio di maggio e il poeta Pit, lontano parente del Brad Pit sex symbol hollywoodiano, a causa dell'invasione tedesca in tutta Europa, cominciò a dare di matto e disteso "all'ombra dei cipressi .." recitava I Sepolcri, ad alta voce alternando la recitazione con versi insulsi tipo "Ninetta mia morire di maggio ci vuole tanto, tanto..." e poi ancora "ei fu siccome immobile..."
Nel frattempo Von Trotten cavalcando instancabilmente la Zundapp e spingendola al massimo, continuava la ricerca di "Folpen del Deserten" ed era arrivato ai margini del deserti libico quando in piena notte ebbe una incredibile visione: un gigantesco San Bernardo dalla faccia di toro volava su un asino con la faccia di Batman.
Von Trotten cercò di mettere a fuoco l'immagine. Capì che il mostro non era che Roberto Calderoli, che, con suina espressione disse: "Amici del Nord, buonasera! Amici del Sud, augh!, io venire in pace!". Dall'altra parte del globo, un panda si accingeva a mangiare un po' di bambù, ma una foglia gli andò di traverso e tossì. E tossì così forte che le particelle di Pflugger, sparate a 100Km/h o più viaggiarono per il continente trasportando con sè l'atroce virus fino in Cornovaglia, dove in quel momento erano le 19 circa e la maggioranza della popolazione si organizzava per la cena.
"Non male queste cozze, dovrei mangiarle piú spesso, pomodoro, aglio abbondante, peperoncino e vino bianco a fiumi, la morte sua", pensava il marinaio ancora leccandosi i baffi, mentre con l'ultimo avanzo di mollica si faceva la solita scarpetta, da quelle parti meglio nota come "little shoe"......

Pier

Re: Forum game - Let's write a story!

Messaggio da Pier » ven 06 giu 2008, 09:34

La tua fantasia è veramente senza confini disse il cuoco quando vide il marinaio che si faceva the little shoe ma perchè ,disse, hai ripetuto tante volte questa storia? Ma che te si imbriacato? va bene che sulle cozze il vino ci sta bene." Io bevo vino da quando ero neonato", disse il marinaio, e raccontò questa storia: "Una sera mia madre, quando avevo 1 mese di vita, preoccupata del fatto che avessi dolori di pancia, chiamò il medico il quale sentendo il mio alito pestilenziale da ubriaco le disse: Signora ma questo bambino ha bevuto vino!!!! Deve bere latte!!! Latte? disse mia madre, ma dottore sulle cozze il latte gli do?".......

Tobia

Re: Forum game - Let's write a story!

Messaggio da Tobia » sab 07 giu 2008, 12:31

A Kaldenkirchen, Helmut Lachenmann fece un'atroce scoperta: durante la sua assenza ignoti erano penetrati in casa sua e tutte le sue preziose composizioni per ciufolo erano state trafugate ..."E' un caso molto insolito " disse l'Ispettore Swanstruchen, incaricato del caso, "mai visto nulla di simile".
Ma quando l'ispettore stava già per essere preso dal panico a causa dell'inspiegabilità del fatto, con l'occhio vigile che lo ha sempre contraddistinto, si accorse di un lungo pugnale piantato sulla porta che fermava con la punta un biglietto dove potè leggere: kameraten galvanizzatoren professionisten yah, e il mistero si infittì. A questo punto l'ispettore Swanstruchen passò la patata bollente al tenente Walther von der Vogelweide, famoso per dipanare matasse investigative, infatti si accorse subito che non ci avrebbe capito un tubo! Questo lo fece andare fuori dai gangheri e urlò: questa essere opera malvagia di grante figlien di mignotten pubblichen, e se ne andò boforchiando "swer guotes wibes liebe hat Der schamt sich ieder missetat" di cui forse solo lui comprendeva l'oscuro significato. Ma l'inchiesta ovviamente non finì, qualcuno aveva seguito la scena di nascosto ed era convinto che un'altra traccia si era aggiunta. Quel qualcuno era l'investigatore privato Curt von Westernhagen, che rivolgendosi all'ispettore Swanstruchen disse:"mensch, bedenke, was dich stark macht!"
Preoccupato del fatto che nessuno ne capisse niente il Ministren degli Internen Von Mastrotten sollecitato dal Ministren della Kulturen Von Ignoranten inviò uno dei suoi fidati Ispettoren Von Trotten, che veniva dalle compagnie a cavallo, il quale dichiarò: "Il caso è semplicissimen! Le composizionen sono scomparsen perchè nessunen gli ne frega un cacchien dei ciuffolen!" e se ne tornò a casa. Dopo questo delirante intervento delle alte cariche governative, l'ispettore Swanstruchen riflettè sulle parole di Curt von Westernhagen.."homo, quo vigeas vide"..(l'ispettore Swanstruchen, pur parlando correttamente il tedesco, riesce a pensare solamente in latino, forse a causa degli sganascioni ricevuti nel periodo del liceo). Mentre si incamminava pensieroso verso casa, fumando la sua immancabile pipa, l'ispettore si accorse che inavvertitamente stava fischiettando il motivo di Tristan und Isolde di colpo si fermò ed esclamò: eureken! trovaten indizien! troppen coincidenzen con fottuten mucicisten tedeschen! Qui sotten katze (=gatten) ce coven! Illuminato da questa idea raggiunse di corsa la sua motocicletten sidecar infilò la testa in zipeppen (= elmetten) e si diresse a tutta velocità verso la Linea Maginot, dove morì per un improvviso infarto.
E no minchien! proprio ora doveva moriren questo"! Esclamò Otto von Grunt, dagli amici meglio conosciuto come Grunf mentre stava per toccare terra con il suo paracadute, proprio vicino al fronte, "proprio ora che aveva trovaten giusten indizien!" Frugando l'ispettore trovò un taccuino (somigliante molto a quello di una sua vecchia conoscenza!) dove erano annotati tutti i dettagli dell'indagine e trasse un sospiro di sollievo:"Molte bene, possibile continuare indaginen"! Dal taccuino lesse:"Veilleur, ouvre l'oeil! Voici, la probitè dort, la vertu est au tombeau"
Nel frattempo nella capitale il Ministro dell Kultura apriva una lettera anonima (sul frontespizio era scritto in caratteri cirillici "ANONIMA") che diceva"Simfunia di ciuffoli nuostro possesso da, sequestrate come rispuosta a politica decadente musica cuolta occiduentale!" Era l'inizio di una crisi diplomatica...
La situazione era talmente grave che il Ministro, nel dubbio se il messaggio fosse scritto in Russo o in Torinese, convocò tutti i ministri, all'insaputa del Führer (che per un caso del genere li avrebbe impiccati, anzi impalati tutti). Alla fine fu il Ministro della Guerra fon Pistolen che propose la soluzione appropriata: "io mantaren subiten chiamaren Folpen del Deserten, Feldmaresciallen fon Coglionen Erwin Rommel. Ispettoren Fon Trotten saltare subiten in sella mia Zundapp e portaren immetiatamenten quinen Fon Coglionen, Yafol??" Un fragoroso applauso accolse questa geniale soluzione...
Intanto l'ispettore Swanstruchen si rialzò( ha finto di essere morto per evitare l'alito fetente di Grunt) e si mise in cammino per Kaldenkirchen, per continuare l'indagine investigativa che si faceva sempre più intrigante.
Mentre l'ispettore era ormai giunto nelle vicinaze del fronte, dove infuriava la guerra, sentì :"Altolà, fermen o sparen!". "Stupiden fedetta prussianen - rispose l'ispettore - non riconoscere ispettoren Swanstruchen? Tu condurre immediatamente me da galvanizzatoren professionisten o io condurre te da plotonen esecuzionen, capiten, yah?" Piccola vedetta, tra pallottole che fischiavano, accompagnò subito l'ispettore .........
Le pallottole fischiafano nell'aria intorno a germanica sentinella che satura und orgogliosa degli scritti di schiller afanzava mit fiero cipiglio verso ein futuro radiosen.
Ein urlo nell'arien lo colse all'improvvisen: MINAAAAAAAAAAA!!!
Cloriosa und arditen sentinella mit sicura und alemanna dizione rispontefa: Nein! Ich preferire MARLENE DIETRICH!
Und fu così che cloriosa und scimuniten sentinellen sbalzata in alto da grossa botten di mina antiuomen folava verso radioso futuro bestemmianden tutti i santen senza risparmiaren ein solo metro quadro di paradisen.
Nel frattempo a Sambughè, vicino a Mogliano Vento, si compiva un atroce destino!
Era l'inizio di maggio e il poeta Pit, lontano parente del Brad Pit sex symbol hollywoodiano, a causa dell'invasione tedesca in tutta Europa, cominciò a dare di matto e disteso "all'ombra dei cipressi .." recitava I Sepolcri, ad alta voce alternando la recitazione con versi insulsi tipo "Ninetta mia morire di maggio ci vuole tanto, tanto..." e poi ancora "ei fu siccome immobile..."
Nel frattempo Von Trotten cavalcando instancabilmente la Zundapp e spingendola al massimo, continuava la ricerca di "Folpen del Deserten" ed era arrivato ai margini del deserti libico quando in piena notte ebbe una incredibile visione: un gigantesco San Bernardo dalla faccia di toro volava su un asino con la faccia di Batman.
Von Trotten cercò di mettere a fuoco l'immagine. Capì che il mostro non era che Roberto Calderoli, che, con suina espressione disse: "Amici del Nord, buonasera! Amici del Sud, augh!, io venire in pace!". Dall'altra parte del globo, un panda si accingeva a mangiare un po' di bambù, ma una foglia gli andò di traverso e tossì. E tossì così forte che le particelle di Pflugger, sparate a 100Km/h o più viaggiarono per il continente trasportando con sè l'atroce virus fino in Cornovaglia, dove in quel momento erano le 19 circa e la maggioranza della popolazione si organizzava per la cena.
"Non male queste cozze, dovrei mangiarle piú spesso, pomodoro, aglio abbondante, peperoncino e vino bianco a fiumi, la morte sua", pensava il marinaio ancora leccandosi i baffi, mentre con l'ultimo avanzo di mollica si faceva la solita scarpetta, da quelle parti meglio nota come "little shoe" La tua fantasia è veramente senza confini disse il cuoco quando vide il marinaio che si faceva the little shoe ma perchè ,disse, hai ripetuto tante volte questa storia? Ma che te si imbriacato? va bene che sulle cozze il vino ci sta bene." Io bevo vino da quando ero neonato", disse il marinaio, e raccontò questa storia: "Una sera mia madre, quando avevo 1 mese di vita, preoccupata del fatto che avessi dolori di pancia, chiamò il medico il quale sentendo il mio alito pestilenziale da ubriaco le disse: Signora ma questo bambino ha bevuto vino!!!! Deve bere latte!!! Latte? disse mia madre, ma dottore sulle cozze il latte gli do?"
Questa storia fece uno strano effetto sul cuoco che si girò a vomitare. Sul retro della maglietta che così mostrò al cliente, stava scritto "Dannato ciucco"....

Pier

Re: Forum game - Let's write a story!

Messaggio da Pier » lun 09 giu 2008, 12:17

Il marinaio, ormai sbronzo, anzichè leggere dannato ciucco lesse dannato ciuccio e ormai sotto i fumi dell'alcool credendo che il cuoco lo volesse offendere, anche perchè alcuni schizzi di vomito gli erano andati a finire negli occhi e nella minestra che stava mangiando, preso dall'ira afferrò il grosso coltello che il cuoco aveva posato sul tavolo e glielo conficcò tra le scapole. Il cuoco urlò per il dolore e gridò " Che hai fatto brutto str.....?" ma non finì di parlare perchè stramazzò sul pavimento sbattendo il viso nel suo stesso vomito giallognolo al gusto di zuppa di pesce.

Pier

Re: Forum game - Let's write a story!

Messaggio da Pier » ven 20 giu 2008, 10:56

Perchè non continuate a scrivere? il racconto si è fermato. Amici qui c'è un cuoco morto e un marinaio ubriaco e assassino. Facciamo qualcosa.

Dante_58

Re: Forum game - Let's write a story!

Messaggio da Dante_58 » ven 20 giu 2008, 21:01

la più assurda speculazione che

Tobia

Re: Forum game - Let's write a story!

Messaggio da Tobia » sab 21 giu 2008, 14:13

Na, Na.... Bisogna riportare tutto il testo :x
:ouioui:

IlSardo

Re: Forum game - Let's write a story!

Messaggio da IlSardo » dom 22 giu 2008, 08:04

puó anche essere che la storia sia morta assieme al cuoco e il marinaio la faccia franca....
saluti
bEN

flumini91

Re: Forum game - Let's write a story!

Messaggio da flumini91 » dom 24 ago 2008, 16:59

a un certo punto nell' abitazione entrò un uomo mascherato di verde che disse:- Se bingo è il padre del figlio di bongo, chi è bongo?-
il cuoco, come lazzaro, si rialzò e disse d'impeto: - LA MADRE!!!-

Torna a “Pickwick Lab”