Puntini sopra le note

Avatar utente
Paolo Barbagli
Allievo dei corsi in linea
Messaggi: 557
Iscritto il: mer 20 gen 2016, 00:22
Località: Riva del Garda

Puntini sopra le note

Messaggio da Paolo Barbagli » mar 13 dic 2016, 16:57

Non so se questo argomento è già stato trattato in questo Forum, nè se questa è la sezione giusta, ma pongo questa domanda : che significato hanno i puntini sopra le note ? Io sapevo che significa suono "staccato", ma quando i puntini sono due o addirittura 3, come p. es. nell'op. 1 di Giuliani ?
Chitarra: J. Ramirez R2 1993
Corde: D'Addario
Software: Wave Editor
Registratore: Zoom H5

Paolo Previato
Allievo dei corsi in linea
Messaggi: 803
Iscritto il: dom 01 giu 2014, 20:53
Località: Genova

Re: Puntini sopra le note

Messaggio da Paolo Previato » mar 13 dic 2016, 17:20

Nell'Op. 1 di Giuliani che hai trovato su questo sito, quella del 1924, un puntino corrisponde all'indice, due puntini corrispondono al medio e tre puntini all'anulare, della mano destra si intende.
Si capisce bene osservando l'arpeggio nr. 31 il classico p i m a m i.
:bye:
.
pensavo è bello che dove finiscono le mie dita debba in qualche modo incominciare una chitarra.
Fabrizio De André - Amico Fragile

Avatar utente
Paolo Barbagli
Allievo dei corsi in linea
Messaggi: 557
Iscritto il: mer 20 gen 2016, 00:22
Località: Riva del Garda

Re: Puntini sopra le note

Messaggio da Paolo Barbagli » mar 13 dic 2016, 19:18

Paolo Previato ha scritto:Nell'Op. 1 di Giuliani che hai trovato su questo sito, quella del 1924, un puntino corrisponde all'indice, due puntini corrispondono al medio e tre puntini all'anulare, della mano destra si intende.
Si capisce bene osservando l'arpeggio nr. 31 il classico p i m a m i.
:bye:
.
Ti ringrazio. E' esattamente quello che volevo sapere
Chitarra: J. Ramirez R2 1993
Corde: D'Addario
Software: Wave Editor
Registratore: Zoom H5

Avatar utente
Gerardo50
Messaggi: 4929
Iscritto il: ven 22 set 2006, 10:50
Località: Roma

Re: Puntini sopra le note

Messaggio da Gerardo50 » mer 14 dic 2016, 14:21

Confesso la mia ignoranza :( e ammetto che è la prima volta che vedo uno spartito con più puntini sopra le note. Sapevo come dice Paolo che il puntino stava a significare lo staccato diminuendola di valore e la restante parte in pausa ................Ma mi chiedo: perchè non mettere la I per per indice, la M per medio e la A per anulare, senza "rompere i zibidei" ai musicisti?! Possibile mai che non si possano uniformare i segni codificandoli in un sistema unico tutti allo stesso modo? Io ho visto segni di barrè disegnati in modo diverso si è vero che alla fine uno lo capisce ma un po di uniformità non guasterebbe Mah Boh!!
Gerardo

Avatar utente
Paolo Barbagli
Allievo dei corsi in linea
Messaggi: 557
Iscritto il: mer 20 gen 2016, 00:22
Località: Riva del Garda

Re: Puntini sopra le note

Messaggio da Paolo Barbagli » mer 14 dic 2016, 15:17

Gerardo50 ha scritto:Confesso la mia ignoranza :( e ammetto che è la prima volta che vedo uno spartito con più puntini sopra le note. Sapevo come dice Paolo che il puntino stava a significare lo staccato diminuendola di valore e la restante parte in pausa ................Ma mi chiedo: perchè non mettere la I per per indice, la M per medio e la A per anulare, senza "rompere i zibidei" ai musicisti?! Possibile mai che non si possano uniformare i segni codificandoli in un sistema unico tutti allo stesso modo? Io ho visto segni di barrè disegnati in modo diverso si è vero che alla fine uno lo capisce ma un po di uniformità non guasterebbe Mah Boh!!
Sì, è vero, un po' di uniformità non guasterebbe, ma l'uniformità si conquista un po' alla volta e con i mezzi di comunicazione di oggi è più facile. Ricordo che lo spartito in questione è dell' '800 !
Chitarra: J. Ramirez R2 1993
Corde: D'Addario
Software: Wave Editor
Registratore: Zoom H5

Avatar utente
Jesús Morote
Allievo dei corsi in linea
Messaggi: 297
Iscritto il: gio 26 mag 2016, 09:49
Località: Maiorca - Spagna

Re: Puntini sopra le note

Messaggio da Jesús Morote » mer 14 dic 2016, 17:22

Gerardo50 ha scritto:Confesso la mia ignoranza :( e ammetto che è la prima volta che vedo uno spartito con più puntini sopra le note. Sapevo come dice Paolo che il puntino stava a significare lo staccato diminuendola di valore e la restante parte in pausa ................Ma mi chiedo: perchè non mettere la I per per indice, la M per medio e la A per anulare, senza "rompere i zibidei" ai musicisti?! Possibile mai che non si possano uniformare i segni codificandoli in un sistema unico tutti allo stesso modo? Io ho visto segni di barrè disegnati in modo diverso si è vero che alla fine uno lo capisce ma un po di uniformità non guasterebbe Mah Boh!!
Questa indicazione della diteggiatura della mano destra era (e credo che sia ancora) usata sopratutto nell'Europa Nord e Centrale. In anglese e tedesco il nome delle dita non coincidono con p-i-m-a e si usava il sistema di puntini. Cosí si può vedere nella edizione dei Preludi di Diabelli http://wayback-01.kb.dk/wayback/2010102 ... BS0994.pdf o degli Arpeggi di Giuliani riprodutti nel repertorio Delcamp (op. 1).
Allievo D05

Torna a “Solfeggio”