settima chitarra

Presentazione / autopromozione degli strumenti realizzati dai liutai del forum.
Regole del forum
In questa sezione i liutai professionisti e amatori iscritti al forum e che vi partecipano attivamente, possono presentare i loro prodotti con l'ausilio di foto delle fasi di lavorazione, schemi progettuali e ogni altro elemento utile per illustrare la realizzazione degli strumenti.
Gli annunci di vendita devono essere pubblicati nella sezione di Compravendita, secondo le regole della stessa.
JuriRisso
Liutaio amatore
Messaggi: 328
Iscritto il: dom 22 gen 2012, 08:59
Località: Cremolino

settima chitarra

Messaggioda JuriRisso » gio 11 ago 2016, 11:12

Buongiorno a tutti: Vorrei presentarvi la mia settima chitarra.
Sono particolarmente contento di questo strumento in quanto ha una sua particolarità:
Nella mia zona ci sono due liutai di grande valore: Mario Grimaldi e Mario Garrone.
Sono due grandi artisti che hanno dedicato (e stanno dedicando tutt'ora) la loro vita alla costruzione della chitarra.

Hanno due metodi costruttivi completamente diversi: Grimaldi utilizza esclusivamente un procedimento manuale basandosi sulla sua sensibilità ed esperienza. Utilizza solo strumenti manuali e le sue chitarre sono dei capolavori di ebanisteria. Garrone al contrario sfrutta tutta la tecnologia in suo possesso e quindi crea chitarre con l'utilizzo del computer, tenendo sotto controllo le varie fasi della lavorazione testandola con progammi. La sua lavorazione è prevalentemente con macchinari ad alta precisione.

Ho frquentato sia un liutaio che l'altro e da entrambi sto imparando nozioni molto utili.
Da Grimaldi ho reperito il fondo e le fasce in palissandro di Rio. Una rarità, vsto che ormai non si può più importare. Da Garrone ho "rubato" una tavola in cedro spettacolare.

Questi due liutai non si frequentano ma sono riuscito a riunirli nel mio strumento...

Il risutato è questa chitarra modello Josè Ramirez, (quella con la barra trasversale).
Fondo e fasce in palissandro di Rio, tavola in cedro, manico in acero. Filetti autocostruiti in amaranto così come il sottopaletta.
Dercori originali... verniciatuta a gommalacca.

Devo ammettere di aver fatto un errore per cui in fase di verniciatura dell'olio mi è penetrato nelle fibre del legno e ho ottenuto un effetto "antichizzato", non sgradevole ma certamente non ricercato.

D'altra parte la chitarra ha un suono pazzesco! testandola con gli strumenti di Garrone risulta di potenza quasi doppia di uno strumento "normale".

Insomma credo di aver costruito la super chitarra! E per un cuoco aspirante liutaio non è male..... mi piacerebbe che qualche chitarrista venisse a provarla.
Ciao a tutti!

JuriRisso
Liutaio amatore
Messaggi: 328
Iscritto il: dom 22 gen 2012, 08:59
Località: Cremolino

Re: settima chitarra

Messaggioda JuriRisso » gio 11 ago 2016, 11:36

Ultima modifica di JuriRisso il ven 12 ago 2016, 11:52, modificato 1 volta in totale.

Avatar utente
Liuteria d'insieme
Messaggi: 40
Iscritto il: gio 03 ott 2013, 09:42
Località: Milano

Re: settima chitarra

Messaggioda Liuteria d'insieme » ven 12 ago 2016, 11:11

Bella complimenti, qualche dettaglio o foto più grande le farebbe sicuramente un miglior servizio. Manico in acero?

Riguardo al Rio non è che non si possa più importare è che è proprio vietato possedere oggetti in Rio, a meno che uno non possieda un certificato CITES che ne garantisca la provenienza e la data di abbattimento pre 1946, di fatto è come usare avorio, sono nella stessa categoria di protezione.
Il rischio è che , in assenza di documentazione, ad un eventuale passaggio di dogana un troppo solerte doganiere dall'occhio particolarmente attento possa accorgersene e confiscare l'oggetto. Non sequestrare, confiscare.

Noi abbiamo scelto, a malincuore, di non usare palissandro di Rio senza certificazioni, preferiamo sapere che ci sono ancora elefanti in Africa e foreste di Rio in Brasile, ci sono legno non a rischio di estinzione altrettanto validi.

Marco
Stefano Zanderighi, Marco Golinelli - Liuteria d'insieme - Milano

alessandro lienzo
Messaggi: 1019
Iscritto il: dom 01 mar 2015, 16:34

Re: settima chitarra

Messaggioda alessandro lienzo » ven 12 ago 2016, 11:51

Bellissima !
Marco non era degli anni 90 la legge che vietava l'abbattimento ?
alessandro C.

cecco
Messaggi: 515
Iscritto il: mar 21 ott 2014, 00:48

Re: settima chitarra

Messaggioda cecco » ven 12 ago 2016, 11:52

Liuteria d'insieme ha scritto:B

Noi abbiamo scelto, a malincuore, di non usare palissandro di Rio senza certificazioni, preferiamo sapere che ci sono ancora elefanti in Africa e foreste di Rio in Brasile, ci sono legno non a rischio di estinzione altrettanto validi.

Marco

Bravo....e senza malincuore!

JuriRisso
Liutaio amatore
Messaggi: 328
Iscritto il: dom 22 gen 2012, 08:59
Località: Cremolino

Re: settima chitarra

Messaggioda JuriRisso » ven 12 ago 2016, 11:56

le legge è sacrosanta ma se trovo un set già tagliato e stagionato non mi faccio troppe remore e rendo onore all'albero lavorandol oal meglio delle mie possibilità. é un pò come il cibo.... da cuoc orendo onore all'animale che ha dato la sua vita per nutrirci cucinandolo al meglio e non sprecando nulla della sua carne.

Ho cercato di postre nuovamente le foto facendole un poco più grandi.

Avatar utente
Liuteria d'insieme
Messaggi: 40
Iscritto il: gio 03 ott 2013, 09:42
Località: Milano

Re: settima chitarra

Messaggioda Liuteria d'insieme » ven 12 ago 2016, 12:13

le legge è sacrosanta ma se trovo un set già tagliato e stagionato non mi faccio troppe remore e rendo onore all'albero lavorandolo al meglio delle mie possibilità.

Come ho detto è semplicemente una scelta che abbiamo fatto per motivi di etica professionale: se un cliente volesse ordinarci uno strumento in Rio lo costruiremmo usando legni certificati, un set certificato costa oltre i 1000,00 euro ma se è disposto a spenderli per me va benissimo. Vendergli invece uno strumento che rischia di trovarsi confiscato se prende un aereo...beh...diciamo che preferisco non farlo.

Marco
Ultima modifica di Liuteria d'insieme il ven 12 ago 2016, 13:30, modificato 1 volta in totale.
Stefano Zanderighi, Marco Golinelli - Liuteria d'insieme - Milano

JuriRisso
Liutaio amatore
Messaggi: 328
Iscritto il: dom 22 gen 2012, 08:59
Località: Cremolino

Re: settima chitarra

Messaggioda JuriRisso » ven 12 ago 2016, 13:06

per curiosità... come si fa se si possiede un set comprato da un amico di un amico rimasto in laboratorio per chissà quanti anni e senza certificazione? si può fare certificare a posteriori?

Avatar utente
Liuteria d'insieme
Messaggi: 40
Iscritto il: gio 03 ott 2013, 09:42
Località: Milano

Re: settima chitarra

Messaggioda Liuteria d'insieme » ven 12 ago 2016, 13:26

per curiosità... come si fa se si possiede un set comprato da un amico di un amico rimasto in laboratorio per chissà quanti anni e senza certificazione? si può fare certificare a posteriori?


Quello è un casino, non credo che si possa.
Il legno andava dichiarato entro un tot di anni quando è andato in protezione e certificato in quel momento, se ti presenti oggi per cercare di certificarlo mi sa che ti becchi una multa e ti confiscano tutto se non sei in grado di esibire documentazione.

Per usare legni CITES dovresti tenere in laboratorio un apposito registro dove segnali acquisti e utilizzi e quando finisci lo strumento devi andare a farlo certificare. Ora anche il Cocobolo è protetto, in una categoria inferiore al Rio ma anche quello deve essere acquistato con certificati e sentivo che potrebbe toccare anche alla cedrella nel giro di poco tempo.

Come dicevo prima è equiparato all'avorio, se tu avessi in casa una zanna non è che basta andare alla forestale dicendo "lo portò il nonno dalla guerra in Abissinia" e ti mollano le carte, e se anche potessi dimostrare che la portò il nonno ti becchi una multa perchè avrebbe dovuto essere dichiarato entro un certo numero di anni dall'istituzione del bando.

http://ec.europa.eu/environment/cites/index_en.htm

Qui dovresti trovare tutto quello che ti interessa sapere.

Marco
Ultima modifica di Liuteria d'insieme il ven 12 ago 2016, 13:29, modificato 1 volta in totale.
Stefano Zanderighi, Marco Golinelli - Liuteria d'insieme - Milano

Avatar utente
Liuteria d'insieme
Messaggi: 40
Iscritto il: gio 03 ott 2013, 09:42
Località: Milano

Re: settima chitarra

Messaggioda Liuteria d'insieme » ven 12 ago 2016, 13:29

cecco ha scritto:
Liuteria d'insieme ha scritto:B

Noi abbiamo scelto, a malincuore, di non usare palissandro di Rio senza certificazioni, preferiamo sapere che ci sono ancora elefanti in Africa e foreste di Rio in Brasile, ci sono legno non a rischio di estinzione altrettanto validi.

Marco

Bravo....e senza malincuore!


A malincuore perchè ci sono tagli di Rio spettacolari!

Marco
Stefano Zanderighi, Marco Golinelli - Liuteria d'insieme - Milano

Giorgio
Messaggi: 38
Iscritto il: dom 31 lug 2016, 15:42

Re: settima chitarra

Messaggioda Giorgio » ven 12 ago 2016, 16:57

Prima di tutto complimenti per la chitarra JuriRisso!Ho sentito parlare molto bene di Garrone e anche di Grimaldi e fortunato lei se è in contatto con questi due Bravi Liutai non si può che imparare da esperti come loro.
Tornando al Rio,volete dire che se io posseggo una Contreras e una Ramirez in Rio comprate 20 o 30 anni fa e se prendo l'aereo con questi strumenti corro il rischio che mi vengano confiscati?
Non penso che tutti abbiano certificati o fatture di acquisto a portata di mano.
Molti strumenti in passato si acquistavano quasi con una stretta di mano da qualche musicista che voleva cambiare strumento.
Se uno compra una Contreras da un suo amico che vuole passare ad un'altro strumento, uno gli da i soldi e l'altro lo strumento senza nessun foglio o bolla di accompagnamento ma una bella stretta di mano, succede quasi sempre così!
E per il formidabile jacaranda 1970/80 targato Ramirez che mi dite? Stesso problema?
Giorgio.
Ultima modifica di Giorgio il ven 12 ago 2016, 17:16, modificato 5 volte in totale.

JuriRisso
Liutaio amatore
Messaggi: 328
Iscritto il: dom 22 gen 2012, 08:59
Località: Cremolino

Re: settima chitarra

Messaggioda JuriRisso » ven 12 ago 2016, 17:10

scherzavo, non è di Rio! é nocciolo stagionato dell'albero sottocasa!

Giorgio
Messaggi: 38
Iscritto il: dom 31 lug 2016, 15:42

Re: settima chitarra

Messaggioda Giorgio » ven 12 ago 2016, 17:18

JuriRisso ha scritto:scherzavo, non è di Rio! é nocciolo stagionato dell'albero sottocasa!


Tu scherzi, ma con i tempi che corrono, sarebbe quasi ora iniziare a costruire gli strumenti con i legni nostrani,legni dei nostri boschi. :D
Penso che molti liutai abbiano iniziato a costruire in questo modo con ottimi risultati.
Giorgio.

JuriRisso
Liutaio amatore
Messaggi: 328
Iscritto il: dom 22 gen 2012, 08:59
Località: Cremolino

Re: settima chitarra

Messaggioda JuriRisso » ven 12 ago 2016, 19:25

sinceramente e non scherzo pensavo di fare la prossima in pero

Giorgio
Messaggi: 38
Iscritto il: dom 31 lug 2016, 15:42

Re: settima chitarra

Messaggioda Giorgio » ven 12 ago 2016, 21:04

Ci sono delle Guadagnini costruite con fondo e fasce in pero, dico Guadagnini non un liutaio qualsiasi è vero che era un'altra epoca, ma se le ha costruite lui, riproporre questi legni non sarebbe una cosa malvagia. :okok:
Giorgio


Torna a “Gli strumenti realizzati dai liutai del forum”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: CommonCrawl [Bot] e 3 ospiti