Salvador Cortez 8 corde

Regole del forum
Questa sezione è dedicata alla richiesta di consigli, opinioni, suggerimenti per l'acquisto di una chitarra classica. Il forum non può svolgere il ruolo di "esperto virtuale (a distanza)", perciò per la stima di uno strumento è preferibile rivolgersi personalmente a un liutaio o a un negozio di strumenti musicali.
Gli annunci di vendita devono essere pubblicati nella sezione di Compravendita, secondo le regole della stessa.
simposio
Messaggi: 150
Iscritto il: ven 30 mag 2008, 12:22

Salvador Cortez 8 corde

Messaggio da simposio » mar 09 gen 2018, 07:26

Ciao ragazzi, la S. Cortez propone delle chitarre multicorde che non ho ancora avuto modo di provare, qualcuno di voi le conosce? Sul web ne ho travati due modelli:
1. Salvador Cortez CS-60-8 (abete)
2. Salvador Cortez CS-60-8 st (abete con tastiera a ventaglio)
Vorrei sapere da chi le ha provate cosa ne pensa del suono, della tastiera a ventaglio e quali sono le accordature possibili.

Esistono anche modelli in cedro?

Grazie a tutti

alessandro lienzo
Messaggi: 1278
Iscritto il: dom 01 mar 2015, 16:34

Re: Salvador Cortez 8 corde

Messaggio da alessandro lienzo » mar 09 gen 2018, 07:58

Ciao, anche io stavo valutando l'acquisto di una 8 corde ma, anche se è più complessa da costruire, temo che ci proverò... conviene magari rivolgersi ad un liutaio amatoriale, così I materiali usati saranno di sìcuro migliori di queste chitarracce da 700 o 800 euro..
alessandro C.

Balaju
Messaggi: 699
Iscritto il: lun 12 set 2011, 20:12

Re: Salvador Cortez 8 corde

Messaggio da Balaju » mar 09 gen 2018, 13:16

@ simposio
Ho avuto in ordine:
- una 7 corde Giannini top di gamma (di quelle definite hand-made) con tavola in cedro
- una 8 corde costruita su mie specifiche da un bravo liutaio emergente, con tavola in abete
- una 7 corde Tenyo Orphea con tavola in abete
- una 8 corde Tenyo Orphea con tavola in abete, non acquistata per volontà ma ottenuta da uno scambio
- una 7 corde Salvador Cortez con tavola in abete.

Le ho tutte rivendute tranne la Salvador Cortez, che è assai migliore delle Tenayo e della Giannini. Solo la 8 corde di liuteria superava in qualità la Salvador Cortez (era però costata assai di più), ma l’ho svenduta per completo inutilizzo.
Aggiungo che ho provato una chitarra con tastiera a ventaglio.

Faccio questa premessa per dire che i suggerimenti seguenti derivano da esperienze reali:

1) Fino a poco fa la Salvadro Cortez produceva anche modelli a 7 e 8 corde con tavola in cedro, ma ora sono sparite dal catalogo.

2) Lascia perdere la tastiera a ventaglio, a meno che non ti interessi la musica contemporanea (intendo dire quella atonale, aritmica e amelodica, e mi perdonino i cultori del genere se non la so definire meglio).

3) Chiediti a cosa ti servirà realmente una 8 corde e che tipo di repertorio dovrai suonarci, soprattutto in relazione all’accordatura che vorrai utilizzare. Questa è la cosa più importante!!!

Dopo aver venduto la mia prima 7 corde Giannini ordinai la 8 corde pensando di avere maggiori vantaggi con in più una settima corda in RE e l’ottava in SI come nel liuto a 8 cori… tutto assolutamente inutile. La settima in RE è solo un impiccio perché i brani che prevedono un RE al basso vengono meglio scordando la sesta corda. Allora ho messo la settima in SI e l’ottava ancora un tono sotto, e così era già meglio, ma mi accorgevo che utilizzavo più il LA del SI, che spesso si trovava ad essere di intralcio. Allora ho invertito le due corde: settima in LA e ottava un tono sopra, però con due corde accordate nel basso a distanza di un tono si creavano comunque risonanze fastidiose.
Alla fine sono tornato alla 7 corde e ho scoperto che è molto più versatile e comoda!
Non ci sono più quelle risonanze fastidiose e puoi accordare la settima in SI, Sib o LA a seconda della tonalità del brano (con un po’ di coraggio si può tirare fino a DO, ma io non l’ho mai fatto).

In particolare io monto come settima corda un SI Hannabach 815 HT e la abbasso di un tono, alleggerendo anche la tensione sulla tavola. Ho provato anche a usare un LA abbassandolo fino a SOL, ma il risultato è scadente. Diciamo che con le corde attualmente disponibili, la nota più bassa producibile su una chitarra classica con la stessa qualità delle altre corde, non può scendere sotto il LA.
Con la settima in LA, suonando in prima posizione, puoi tastare con facilità tutti i semitoni SIb SI DO DO# RE RE# (allungando un po' il quarto dito).
E puoi prendere le stesse note con il barré completo al primo, secondo, terzo (etc.) tasto perché la tastiera non è poi molto più larga della 6 corde e il dito indice ci arriva tranquillamente. Con la 8 o con la 10 invece il barré è assai più problematico.

Ho già scritto altrove che la famosa chitarra a 10 corde usata da Narciso Yepes aveva in realtà l’estensione di un 7 corde, perché le ultime tre le teneva accordate addirittura più acute della sesta. Io sono un convinto sostenitore della 7 corde come nuovo standard costruttivo e ho anche prvato a suggerire ad Alhambra di metterla in produzione a livello industriale...

Detto questo considera che in tutte le 7 e 8 corde industriali che ho provato la distanza dell’intercorda è leggermente inferiore a quella di una normale 6 corde. Questo per certi versi è meglio, soprattutto per chi non ha mani molto grandi, ma complica assai le cose se si vuole alternare l’uso della 6 con quello della 7 o più corde, perché ogni volta le mani devono riabituarsi alle misure.

E’ per questo che, avendo mani grandi, pensavo di mettere in vendita la Salvador Cortez, di cui sono già ben contento, per farmene costruire una di liuteria con le stesse misure personalizzate che avevo richiesto quando ordinai la 8 corde di cui ho parlato.

@ alessandro lienzo
Le Salvador Cortez non sono chitarracce da 700 o 800 euro! La 7 corde costa oltre 900 euro e la 8 corde arriva quasi a 1300. Hanno la tavola in abete massello, fondo e fasce in palissandro laminato e tastiera in palissandro, più leggera e “risuonante” dell’ebano che i più prediligono (anche nella mia 8 corde di liuteria avevo chiesto la tastiera in palissandro). Hanno l’astuccio rigido compreso nel prezzo e, considerando tutto, costano solo un po’ di più di molte oneste spagnolette industriali da studio di pari qualità. Non oso invece pensare quanto chiederebbe un liutaio per costruirne una utilizzando gli stessi materiali...
Diverso è il caso delle Tenayo o delle Giannini che ho avuto, molto più scadenti, pesanti e “afone”.

Balaju
Ultima modifica di Balaju il mar 09 gen 2018, 15:42, modificato 1 volta in totale.

giannini awn71
Messaggi: 493
Iscritto il: lun 16 mar 2015, 12:45
Località: catania

Re: Salvador Cortez 8 corde

Messaggio da giannini awn71 » mar 09 gen 2018, 14:39

Vabbe'......
Qui siamo nell'olimpo.....il luogo estremo della sacralità di sua maestà la chitarra classica
Mi sento un idiota.anzi un menomato
Io a stento riesco a suonare quella a sei corde....e anche male........7../8../ 10 corde...booooohhhhh :shock: :shock:
ma....comme.......se fa????????

simposio
Messaggi: 150
Iscritto il: ven 30 mag 2008, 12:22

Re: Salvador Cortez 8 corde

Messaggio da simposio » mar 09 gen 2018, 15:25

Grande e precisa risposta, ci sono tutte le notizie che ho chiesto, Grazie!
A vedere i video sul web sembrerebbe possibile suonare qualsiasi chitarra, in effetti lo è, però bisogna chiedersi cosa comporta in termini di suono e tecnica. Le multicorde sono a mio parere difficili nella gestione delle risonanze, quindi del pollice che per giunta deve allargarsi, per questi motivi non ho mai pensato di suonare una 10 corde. Ho provato la 7 corde e devo dire che la differenza è minima, invece la 8 corde mi risultò difficile a causa dell'intercorda troppo stretto, ma questo dipende dalla costruzione. La tastiera a ventaglio mi ha incuriosito solo dopo aver ascoltato Bach suonato da Paul Galbraith ma, sebbene di grande effetto, il cantino in più (La) credo sia stridente. Le risonanze tra intervalli di seconda riguardano anche altri strumenti come i liuti o anche le arpe, ahimè bisogna imparare a gestirle. Per la cronaca, purtroppo non vivo nell'olimpo, già sei corde sono difficili, però mi piacerebbe sperimentare questi strumenti senza spendere troppo ma con un suono dignitoso, e dai consigli di alessandro la Cortez potrebbe fare al caso mio. Grazie ancora e buon anno ;)

Balaju
Messaggi: 699
Iscritto il: lun 12 set 2011, 20:12

Re: Salvador Cortez 8 corde

Messaggio da Balaju » mar 09 gen 2018, 16:23

Tranquilli, neanche io sono nell’olimpo e ho già molti problemi con la normale 6 corde. Ma con la 7 si fanno le stesse cose della 6 piú altre cose che con la 6 non vengono (siamo al di fuori del repertorio classico). Inoltre certi passaggi che con la 6 richiedono una notevole apertura delle dita della sinistra, con la 7 possono essere eseguiti con diteggiatura alternativa facilitata.
Se invece la tua idea è una chitarra da accordare alla Paul Galbraith, considera che lui la imbraccia in verticale come un violoncello, con tanto di puntale e pedana risuonante alla base (e in questo caso la tastiera a ventaglio aiuta) e che la sua accordatura è ottimizzata per le trascrizioni di autori come Bach o Brahms. Anzi, credo che l’abbia ideata proprio per trascrivere un brano di Brahms.
Balaju

simposio
Messaggi: 150
Iscritto il: ven 30 mag 2008, 12:22

Re: Salvador Cortez 8 corde

Messaggio da simposio » mar 09 gen 2018, 17:18

"Olimpionici" a parte, per noi comuni mortali queste corde in più possono aiutarci sia per la musica antica sia per le trascrizioni di qualsiasi musica. Caro Balaju, potresti dirmi con precisione quale è la differenza di intercorda tra la 8 corde Cortez e una normale 6 corde?

Balaju
Messaggi: 699
Iscritto il: lun 12 set 2011, 20:12

Re: Salvador Cortez 8 corde

Messaggio da Balaju » mar 09 gen 2018, 20:35

Classica a sei corde:
Al capotasto 8,3 mm.
Al traversino 11,6 mm.

Salvador Cortez a sette corde:
Al capotasto 8 mm.
Al traversino 11,2 mm.

Balaju

simposio
Messaggi: 150
Iscritto il: ven 30 mag 2008, 12:22

Re: Salvador Cortez 8 corde

Messaggio da simposio » mar 09 gen 2018, 23:58

Grazie Balaju, sei stato gentilissimo.

simposio
Messaggi: 150
Iscritto il: ven 30 mag 2008, 12:22

Re: Salvador Cortez 8 corde

Messaggio da simposio » dom 14 gen 2018, 09:29

Oltre alla "Salvador Cortez CS-60-8" esiste anche questo modello "Ibanez G208CWC" qualcuno ha esperienze? Conosce le differenze? Grazie mille e buona domenica

Balaju
Messaggi: 699
Iscritto il: lun 12 set 2011, 20:12

Re: Salvador Cortez 8 corde

Messaggio da Balaju » dom 14 gen 2018, 12:16

Ha la spalla mancante, che per un chitarrista classico non è proprio un vantaggio.
Qui mi piace:
https://m.youtube.com/watch?v=DnT5cAvUHWg

Qui no, per niente:
https://m.youtube.com/watch?v=T0xIChjYDNE

Però costa meno rispetto alla Cortez.
Balaju

simposio
Messaggi: 150
Iscritto il: ven 30 mag 2008, 12:22

Re: Salvador Cortez 8 corde

Messaggio da simposio » dom 14 gen 2018, 14:52

La spalla mancante penso sia passabile, ma il suono che ascolto da questi due video non mi convince.
Quanto ci costa il risparmio?

Torna a “Consigli per l'acquisto di una chitarra”