Consiglio per acquisto Provata Alhambra 4P

Regole del forum
Questa sezione è dedicata alla richiesta di consigli, opinioni, suggerimenti per l'acquisto di una chitarra classica. Il forum non può svolgere il ruolo di "esperto virtuale (a distanza)", perciò per la stima di uno strumento è preferibile rivolgersi personalmente a un liutaio o a un negozio di strumenti musicali.
Gli annunci di vendita devono essere pubblicati nella sezione di Compravendita, secondo le regole della stessa.
Vincenzo Di Guida
Allievo dei corsi in linea
Messaggi: 229
Iscritto il: gio 29 gen 2015, 20:18

Re: Consiglio per acquisto Provata Alhambra 4P

Messaggioda Vincenzo Di Guida » dom 22 mag 2016, 10:09

X Fede: Quando si dice "chitarra in massello", vuol dire che deve essere tutta in massello (quindi fasce comprese).

La chitarra in massello, suona più viva e ricca di armonici rispetto a una con la sola tavola in massello e questa, normalmente, va meglio rispetto a una tutta in laminato (che suona più smorta).

Naturalmente dipende da ciò che so deve fare e non sempre avere una chitarra in massello é desiderabile rispetto a una in laminato. Ad esempio, la Gibson ES175, una archtop interamente in laminato, è da decenni uno degli strumenti preferiti dai chitarristi jazz per via del timbro particolare che tale tipologia di legno le dona e una più elevata insensibilità ai fenomeni del feedback acustico quando si suona amplificati e/o accanto ad altri strumenti.

Tornando alle chitarre classiche, ovviamente non basta che la chitarra sia interamente in massello perché suoni bene.

Molto dipende anche dalla scelta delle tavole e, alla pari se non di più, dall'assemblaggio.

Personalmemte ho ascoltato chitarre industriali (ma tutte in massello) che suonavano alla pari, se non meglio, di alcune chitarre di liuteria (strumenti evidentemente di liuteria maldestra) come ha ascoltato chitarre di liuteria che, almeno al mio orecchio, erano davvero belle a sentirsi e nettamente superiori alle produzioni industriali di pari costo.

E se continuo a insistere che per un neofita è inutilmente rischioso acquistare da liutai semisconosciuti (meglio la più costante qualità della produzione industriale di gamma media il cui costo non supera i 3-500 euro), prima o poi arriva il momemto che l'orecchio si affina e riesce a percepire le differenze tra una chitarra migliore e una peggiore.

A quel punto, diventa certamente appagante suonare con uno strumento migliore che è inevitabile dover provare prima dell'acquisto.

Difatti, le chitarre vanno ascoltate e anche provate in modo da valutare non solo la timbrica ma anche la comodità dello strumento e se quindi scatta il feeling (casomai penso sia utile portarsi dietro anche la propria vecchia chitarra come riferimemto).

Feeling che dovrebbe prescindere da condizionamemti quali il nome del costruttore.....

Elitista2
Messaggi: 194
Iscritto il: dom 10 mag 2015, 14:53

Re: Consiglio per acquisto Provata Alhambra 4P

Messaggioda Elitista2 » dom 22 mag 2016, 11:10

Fede ha scritto:
Elitista2 ha scritto:
fede ha scritto: Ma a proposito la Ramirez 4E è tutta in massello?


Ciao, si è interamente in legno solido. Fai bene a provarla. È stata prodotta sino al 2008 quando è stata sostituita dalla serie NE. Ma non è certo inferiore. La E è una serie da studio che risale ad un progetto di J. Ramirez III risalente al 1986. La 4 era il modello più bello. Controlla bene suono, manico e stato di conservazione generale.
Potrebbe essere un bell' acquisto.
Fammi sapere, ciao!

giannini awn71
Messaggi: 357
Iscritto il: lun 16 mar 2015, 12:45
Località: catania

Re: Consiglio per acquisto Provata Alhambra 4P

Messaggioda giannini awn71 » dom 22 mag 2016, 12:45

La differenza tra massello e laminato ?
Quando suoni una chitarra in laminato l'unica parte dello strumento che entra in risonanza è il top in massello perché le fasce e fondo sono in duplice o triplice strato e tra questi c'è la colla che di certo non è un buon conduttore di frequenza. .anzi le smorza ...uno strumento interamente in massello entra totalmente in risonanza con dei risultati che ti lascio immaginare
Per quanto riguarda le specifiche.se lo strumento è fatto totalmente in massello deve essere specificato chiaramente ..per ogni sua parte
Considera che possiedo due strumenti.uno in laminato con il solo top in massello e la seconda interamente in massello (stessi legni per top fasce e fondo)sono entrambi discreti per le loro categorie. Ma la prima costa 500 e la seconda quattro volte tanto...a te le conclusioni

Avatar utente
satorarepo
Messaggi: 166
Iscritto il: mar 17 feb 2009, 15:36
Località: Piombino

Re: Consiglio per acquisto Provata Alhambra 4P

Messaggioda satorarepo » gio 26 mag 2016, 17:16

Mah...io sono d'accordo con Setras....

Elitista2
Messaggi: 194
Iscritto il: dom 10 mag 2015, 14:53

Re: Consiglio per acquisto Provata Alhambra 4P

Messaggioda Elitista2 » gio 26 mag 2016, 22:27

satorarepo ha scritto:Mah...io sono d'accordo con Setras....


E quale concetto, sofisticato o semplice che sia, avrebbe mai espresso tale Setras in questo topic, da meritare la tua condivisione?
Te lo chiedo perché io non l'ho capito, anche se ho frequentato le scuole alte (l'aula era al quarto piano, infatti)
Giusto per curiosità

Avatar utente
satorarepo
Messaggi: 166
Iscritto il: mar 17 feb 2009, 15:36
Località: Piombino

Re: Consiglio per acquisto Provata Alhambra 4P

Messaggioda satorarepo » ven 27 mag 2016, 09:19

No questa non è curiosità ma polemica

Avatar utente
satorarepo
Messaggi: 166
Iscritto il: mar 17 feb 2009, 15:36
Località: Piombino

Re: Consiglio per acquisto Provata Alhambra 4P

Messaggioda satorarepo » ven 27 mag 2016, 09:48

Mi sembrava che Setras abbia più volte espresso chiaramente qual'è la sua idea sul mercato. Nel caso in questione, mi corregga lo stesso Setras ove non abbia bene o solo parzialmente interpretato cosa egli intendesse, si manifestava stupore per la predilezione per le chitarre, nuove, Alhambra-Ramirez (marchiate Ramirez...) alle cifre dette. Non è un segreto la passione del nostro per liuteria italiana o jap sopratutto di anni '80/ '70. Io ho più o meno la stessa idea. Non credo che in genere le chitarre fabbricate (fabbricate, non di liuteria) in Spagna siano tutte di scarso livello, ma i modelli Alhambra e ancor di più Ramirez (marchiati Ramirez, non la primera, ovvio) non mi sono mai piaciuti. Un paio di volte ho avuto in mano delle Esteve che non mi dispiacevano. Però a quelle cifre (500/600, giusto?) per me ha ragione Setras. Vorrei comunque capire per cosa te la prendi, non ho davvero mancato di rispetto a nessuno ....

Elitista2
Messaggi: 194
Iscritto il: dom 10 mag 2015, 14:53

Re: Consiglio per acquisto Provata Alhambra 4P

Messaggioda Elitista2 » ven 27 mag 2016, 10:08

Non mi risulta nessuna polemica. Tuttavia ammetterai che tra interventi in romanesco incomprensibili e per giunta telegrafici, non è sempre facile afferrare il messaggio.
Adesso che l'ho afferrato posso dirti che non lo condivido ;)

giannini awn71
Messaggi: 357
Iscritto il: lun 16 mar 2015, 12:45
Località: catania

Re: Consiglio per acquisto Provata Alhambra 4P

Messaggioda giannini awn71 » sab 28 mag 2016, 11:14

Le chiacchiere in questo caso stanno come il pesce e i formaggio ..cioè zero tagliato.
Il punto fondamentale è che per quella cifra una chitarra in laminato non esiste proprio sia che si tratti di giapponesi.spagnole o brasiliane.come ho già detto possiedo due giapponesi una in laminato e un altra in massello e benché mi sforzi di attuare una situazione di par condicio nell'uso per entrambe dopo 5 minuti quella in laminato finisce dentro la custodia
Questo succede perché ho un termine di paragone con lo stesso Brand.
Per quanto riguarda il prezzo considera che ho messo in vendita quella in laminato per un prezzo tutto sommato ragionevole ed in linea con il modello di punta della yamaha serie CG.
Ma ad oggi non ho avuto richiesta.e credo mi rimarrà sul groppone
Quindi .
Rifletti bene

Elitista2
Messaggi: 194
Iscritto il: dom 10 mag 2015, 14:53

Re: Consiglio per acquisto Provata Alhambra 4P

Messaggioda Elitista2 » sab 28 mag 2016, 12:35

Giannini awn71 non so se ti riferisci a me. Io condivido quello che hai detto su laminato massello e se leggi ciò che ho scritto in questo topic vedrai che ho dettagliato abbastanza.
Il mio non concordare si riferisce alla mai sopita presunzione di superiorità delle chitarre italiane su quelle spagnole da studio. Non sono campanilista dunque viva la chitarra spagnola. Di legno solido, si intende. Ciao

giannini awn71
Messaggi: 357
Iscritto il: lun 16 mar 2015, 12:45
Località: catania

Re: Consiglio per acquisto Provata Alhambra 4P

Messaggioda giannini awn71 » sab 28 mag 2016, 18:49

Non mi riferivo ad alcuno in particolare è solo che da una domanda semplice scaturita da un ragionevole e primizio dubbio a volte si effettuano dei giri pindarici tali da fare smarrire il bandolo della matassa
Tutto qui

giannini awn71
Messaggi: 357
Iscritto il: lun 16 mar 2015, 12:45
Località: catania

Re: Consiglio per acquisto Provata Alhambra 4P

Messaggioda giannini awn71 » sab 28 mag 2016, 18:51

Non mi riferivo ad alcuno in particolare è solo che da una domanda semplice scaturita da un ragionevole e primizio dubbio a volte si effettuano dei giri pindarici tali da fare smarrire il bandolo della matassa
Tutto qui

Avatar utente
Fede
Messaggi: 94
Iscritto il: dom 10 apr 2016, 01:07

Re: Consiglio per acquisto Provata Alhambra 4P

Messaggioda Fede » dom 29 mag 2016, 19:01

Vincenzo Di Guida ha scritto:X Fede: Quando si dice "chitarra in massello", vuol dire che deve essere tutta in massello (quindi fasce comprese).

La chitarra in massello, suona più viva e ricca di armonici rispetto a una con la sola tavola in massello e questa, normalmente, va meglio rispetto a una tutta in laminato (che suona più smorta). .....

Naturalmente dipende da ciò che so deve fare e non sempre avere una chitarra in massello é desiderabile rispetto a una in laminato. Ad esempio, la Gibson ES175, una archtop interamente in laminato, è da decenni uno degli strumenti preferiti dai chitarristi jazz per via del timbro particolare che tale tipologia di legno le dona e una più elevata insensibilità ai fenomeni del feedback acustico quando si suona amplificati e/o accanto ad altri strumenti.

Tornando alle chitarre classiche, ovviamente non basta che la chitarra sia interamente in massello perché suoni bene.

Molto dipende anche dalla scelta delle tavole e, alla pari se non di più, dall'assemblaggio.

Personalmemte ho ascoltato chitarre industriali (ma tutte in massello) che suonavano alla pari, se non meglio, di alcune chitarre di liuteria (strumenti evidentemente di liuteria maldestra) come ha ascoltato chitarre di liuteria che, almeno al mio orecchio, erano davvero belle a sentirsi e nettamente superiori alle produzioni industriali di pari costo.

E se continuo a insistere che per un neofita è inutilmente rischioso acquistare da liutai semisconosciuti (meglio la più costante qualità della produzione industriale di gamma media il cui costo non supera i 3-500 euro), prima o poi arriva il momemto che l'orecchio si affina e riesce a percepire le differenze tra una chitarra migliore e una peggiore.

A quel punto, diventa certamente appagante suonare con uno strumento migliore che è inevitabile dover provare prima dell'acquisto.

Difatti, le chitarre vanno ascoltate e anche provate in modo da valutare non solo la timbrica ma anche la comodità dello strumento e se quindi scatta il feeling (casomai penso sia utile portarsi dietro anche la propria vecchia chitarra come riferimemto).

Feeling che dovrebbe prescindere da condizionamemti quali il nome del costruttore.....


Grazie Vincenzo per tutte le informazioni che mi hai fornito su "massello" e "laminati". Quando si leggono le descrizioni degli strumenti non ravviso questa precisione nel descrivere i materiali e invece a mio parere sarebbe d'obbligo. Di fatto il mio problema è proprio quello di non poter provare gli strumenti. Qui ci sono pochissimi negozi di strumenti e pure sforniti. E' impegnativo entrare in un negozio per accorgersi che ha soltanto uno o due modelli ... Per me sarebbe molto interessante poter fare dei confronti così, seduta stante, ma come detto non è possibile. Per questo sto prendendo tutte le informazioni possibili perché mi devo affidare ai consigli, all'intuito e alla fortuna come sempre. Dicevo ad Elitista che ora ho trovato una Ramirez 4E da un privato, per il momento mi ha mandato dei video dove suona dal vivo e ascoltandola in cuffia mi sembra proprio un bel suono. Ma la prova la devo fare perché siamo molto lontani. Appena provata vi farò sapere. Grazie ancora Vincenzo per gli utili consigli sempre ben accetti!

Avatar utente
Fede
Messaggi: 94
Iscritto il: dom 10 apr 2016, 01:07

Re: Consiglio per acquisto Provata Alhambra 4P

Messaggioda Fede » dom 29 mag 2016, 19:11

Elitista2 ha scritto:
Fede ha scritto:
Elitista2 ha scritto:


Ciao, si è interamente in legno solido. Fai bene a provarla. È stata prodotta sino al 2008 quando è stata sostituita dalla serie NE. Ma non è certo inferiore. La E è una serie da studio che risale ad un progetto di J. Ramirez III risalente al 1986. La 4 era il modello più bello. Controlla bene suono, manico e stato di conservazione generale.
Potrebbe essere un bell' acquisto.
Fammi sapere, ciao!


Ciao Elitista e grazie per l'interessamento questa è del 2006 quindi di due anni prima che uscisse di produzione, il fatto che i legni siano più vecchi non mi dispiace (li considero come un buon vino d'annata :) ).
Come dicevo a Vincenzo, per il momento il proprietario mi ha mandato dei video dove suona dal vivo e ascoltandola in cuffia mi sembra proprio un bel suono. Per le condizioni ha soltanto due tre puntini che sono stati segnalati. Per la prova ci stiamo organizzando perché siamo molto lontani, ma il proprietario si è rivelato molto disponibile. Appena provata ti farò sapere senz'altro. Grazie ancora!! :okok:

Avatar utente
Fede
Messaggi: 94
Iscritto il: dom 10 apr 2016, 01:07

Re: Consiglio per acquisto Provata Alhambra 4P

Messaggioda Fede » ven 03 giu 2016, 19:40

Provata Ramirez 4E 2006, (almeno per me) suono eccellente, manico molto scorrevole e quindi agevole (per la mia mano non grande). Belle le rifiniture e tenuta molto bene, l'ho acquistata con 200 euro in più rispetto al budget prefissato. Ho anche la custodia originale (bella massiccia). Mi ritengo pertanto molto soddisfatto e credo posso considerarlo uno strumento definitivo date le mie possibilità chitarristiche.
Ci tenevo nel mettervi al corrente, quindi salutandovi ringrazio ancora tutti voi per i consigli ed i pareri che mi avete dato e che ho ampiamente valutato. Credo di aver fatto una buona scelta.
A proposito di custodia ritenete sia necessario tenerla in casa dentro la custodia (per via della polvere, umidità etc) o potrebbe stare benissimo in uno stand a terra a fianco della meno preziosa acustica?
A presto Fed :bye:


Torna a “Consigli per l'acquisto di una chitarra”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: CommonCrawl [Bot], Danielegc31 e 7 ospiti