Libro " -Suite per chitarra sola" -

Notizie e commenti su libri, manuali, saggi, film, pubblicazioni digitali sulla chitarra classica.
Regole del forum
In questa sezione potete pubblicare notizie e commenti su libri, manuali, saggi, film, pubblicazioni digitali sulla chitarra classica.
Gli annunci su pubblicazioni, prodotti o eventi professionali personali devono essere pubblicati nella sezione Autopromozione.
ittuma

Libro " -Suite per chitarra sola" -

Messaggioda ittuma » mer 12 mag 2010, 18:10

Vi segnalo un libro uscito recentemente in edizione italiana dal titolo "Suite per chitarra sola" di Glenn Kurtz (edizioni EDT).
In forma autobiografica racconta gli anni di formazione, le speranze e le aspirazioni dell'autore, accompagnate da interessanti spunti di riflessione sullo studio strumentale, il rapporto tecnica-musica, la costruzione del repertorio ecc...

Cito dalla quarta di copertina: "Glenn Kurtz, dopo un promettente esordio da concertista, sceglie di abbandonare l professionismo, appende la chitarra al chiodo e cambia mestiere. Ma l'abbandono della musica lo segna profondamente, quasi fosse la fine di un amore importante, finché, a distanza di anni, non decide di ricominciare".

Anche se a tratti, secondo me, l'insistita introspezione psicologica (quasi da lettino dell'analista) risulta un po' stucchevole, mi sento di consigliare la lettura di questo libro (soprattutto agli aspiranti musicisti).

ittuma

Giampiero Carella
Professore
Messaggi: 513
Iscritto il: dom 06 lug 2008, 19:52
Località: Cadorago (Como)

Re: Libro " -Suite per chitarra sola" -

Messaggioda Giampiero Carella » mer 12 mag 2010, 18:51

Lo sto leggendo, lo consiglio sicuramente agli amici del forum! :okok: :bye: :casque:

Avatar utente
carcagnosso
Messaggi: 101
Iscritto il: dom 22 nov 2009, 10:20
Località: Bologna, in the county of Pentidattilo

Re: Libro " -Suite per chitarra sola" -

Messaggioda carcagnosso » sab 15 mag 2010, 21:47

ittuma ha scritto:Vi segnalo un libro uscito recentemente in edizione italiana dal titolo "Suite per chitarra sola" di Glenn Kurtz (edizioni EDT).
In forma autobiografica racconta gli anni di formazione, le speranze e le aspirazioni dell'autore, accompagnate da interessanti spunti di riflessione sullo studio strumentale, il rapporto tecnica-musica, la costruzione del repertorio ecc...

Cito dalla quarta di copertina: "Glenn Kurtz, dopo un promettente esordio da concertista, sceglie di abbandonare l professionismo, appende la chitarra al chiodo e cambia mestiere. Ma l'abbandono della musica lo segna profondamente, quasi fosse la fine di un amore importante, finché, a distanza di anni, non decide di ricominciare".

Anche se a tratti, secondo me, l'insistita introspezione psicologica (quasi da lettino dell'analista) risulta un po' stucchevole, mi sento di consigliare la lettura di questo libro (soprattutto agli aspiranti musicisti).

ittuma

ieri a Bologna c'è stata la presentazione del libro con ospite il Maestro Emanuele Segre. Bellissima esperienza! lo leggerò!intanto ho conoscuto l'amabilità di quest'uomo|
"Si viene puniti principalmente per le proprie virtù" (F. Nietzche)

shipton

Libro sulla chitarra

Messaggioda shipton » mer 16 giu 2010, 10:19

Ciao a tutti,
vorrei segnalarvi un libro appena uscito per chitarra :
Titolo : Suite per chitarra sola. Il ritorno di un musicista alla musica
Autore : Kurtz Glenn
Editore: EDT - 16€

Dal risvolto di copertina:

"Ogni giorno, a ogni nota, esercitarsi è sempre lo stesso compito, è il gesto essenziale dell'essere umano: aspirare a un ideale, alla grandiosità di ciò che desideri, e sentirlo scivolare tra le dita". Glenn Kurtz, dopo un promettente esordio da concertista, sceglie di abbandonare il professionismo, appende la chitarra al chiodo e cambia mestiere. Ma l'abbandono della musica lo segna profondamente, quasi fosse la fine di un amore importante, finché, a distanza di anni, non decide di ricominciare. Ritrova allora il contatto intimo con il suo strumento, con le corde e con il legno vivo, con quell'attività che pone il musicista al centro di un campo di vibrazioni di inesplicabile potenza, capaci di sollevare, di fondere, di superare barriere fìsiche e psicologiche. E ritrova soprattutto il rito quotidiano, durissimo e gratificante insieme, della pratica strumentale: lo studio, ciò che significa, il modo peculiare con cui plasma lo spirito e il cuore. Perché c'è, nell'esercizio incessante che la padronanza di uno strumento esige, qualcosa di segreto e forse di ineffabile, la vera ragione per cui un giovane di talento decide di dedicarsi a una vita incerta, costellata di sacrifìci. "Suite per chitarra sola" è il diario di un ritorno alla vita, e insieme una dichiarazione d'amore non solo per la chitarra, con la sua storia e il suo repertorio, ma per l'atto stesso di coltivare uno strumento musicale.

Alessandro Frassi

Re: Libro sulla chitarra

Messaggioda Alessandro Frassi » dom 20 giu 2010, 21:46

E' un libro che acquisterò prossimamente.
Ciao

nome utente

Re: Libro " -Suite per chitarra sola" -

Messaggioda nome utente » gio 27 gen 2011, 12:23

Preso.
Mi fa strano leggere un romanzo che parla della chitarra... Dalle prime pagine non mi sembra un capolavoro, però è piacevole leggere un romanzo legato al ns strumento e ritrovarsi in alcuni atteggiamenti o pensieri.
Mi sembra di intuire però che la traduttrice non sia chitarrista o musicista. Spero che questa estraneità al ns mondo non si faccia sentire troppo.
Grazie per la segnalazione. Ciao

paolor

Re: Libro " -Suite per chitarra sola" -

Messaggioda paolor » gio 27 gen 2011, 14:54

A me non è piaciuto. Certo, parla di cose note, ma manca una storia, è terribilmente lento ed è privo di una naturale chiusura. Non lo consiglio.
Ciao, Paolo.

Avatar utente
foveon
Messaggi: 306
Iscritto il: sab 15 gen 2011, 16:36

Re: Libro " -Suite per chitarra sola" -

Messaggioda foveon » gio 27 gen 2011, 15:19

Sono daccordo con paolor; la mancanza di una storia lo rende molto lento. Alcuni brani sono interessanti (ma non più che leggere alcuni interventi di un forum!) ma nell'insieme non mi sembra un libro riuscito. Ne acquistai due copie, una la regalai e non credo sia piaciuto granché. Anch' io non lo consiglierei. Ciao. f

Il fatto è che appena esce un libro che tratta di chitarra, dato che non ce ne sono tantissimi in giro, mi precipito all'acquisto e poi... resto un po' deluso. Per esempio un altro che non mi ha per niente entusiasmato è quello di Antonio Grande "La Chitarra a Napoli nel Novecento", un libro con buona documentazione di locandine e programmi di concerti tenutisi fino agli anni '80, con alcune interviste a noti esponenti della chitarra classica e con un CD (allegato) di brani originali per chitarra di compositori napoletani, eseguiti dallo stesso Grande. Ascoltando il CD si comprende il perché molti di questi brani erano rimasti chiusi nei cassetti...
f

beatrice
Messaggi: 92
Iscritto il: lun 17 nov 2008, 17:45

Re: Libro " -Suite per chitarra sola" -

Messaggioda beatrice » ven 28 gen 2011, 17:48

Anche a me ha un po' deluso. L'ho trovato lento e un po' lontano dalla realtà.

ninoram
Messaggi: 786
Iscritto il: ven 11 ago 2006, 14:17
Località: Bolzano

Re: Libro " -Suite per chitarra sola" -

Messaggioda ninoram » ven 28 gen 2011, 21:21

Non penso che sia un grande libro, le critiche riportate dagli amici del forum sono sicuramente giuste...d'altronde : ci sono così pochi libri che hanno come argomento centrale la chitarra che vale la pena leggerlo. Certe riflessioni poi sul senso dello studio, sulla frustrazione del solista (chitarrista) solitario mi sembrano condivisibili...
Saluti!!

Avatar utente
MaxMarto
Messaggi: 1497
Iscritto il: mar 08 nov 2005, 18:58
Località: GENOVA

Re: Libro " -Suite per chitarra sola" -

Messaggioda MaxMarto » sab 29 gen 2011, 23:57

Bah ... ho letto il libro, anche con un certo interesse ... ma alla fine non è che mi siano rimasti messaggi molto positivi, troppa introspezione dell'autore ... sembra l'inno alla resa dell'aspirante chitarrista!
Max

nome utente

Re: Libro " -Suite per chitarra sola" -

Messaggioda nome utente » lun 07 feb 2011, 14:02

Mi mancano le ultime pagine.
A me non è dispiaciuto. E' lento e manca una trama, è vero, ma mica è un romanzo! Sono semplicemente delle riflessioni sul percorso di studi dell'autore, le ambizioni e le aspettative. Non va letto come un romanzo, ovviamente. E poi la lentezza non è di per sè un difetto, a prescindere.
Certo, non credo diventerà mai un best seller, e probabilmente può essere letto solo da chitarristi. Ma io l'ho letto volentieri.
Ciao

Avatar utente
Davide Pirillo
Messaggi: 264
Iscritto il: mar 16 lug 2013, 12:21
Località: Rozzano (MI)

Re: Libro sulla chitarra

Messaggioda Davide Pirillo » mar 09 dic 2014, 12:02

Io lo ho appena finito ........ non mi aspettavo un romanzo nè una storia lieto fine ma semplicemente ciò viene riportato nel risvolto di copertina

shipton ha scritto:"Ogni giorno, a ogni nota, esercitarsi è sempre lo stesso compito, è il gesto essenziale dell'essere umano: aspirare a un ideale, alla grandiosità di ciò che desideri, e sentirlo scivolare tra le dita". Glenn Kurtz, dopo un promettente esordio da concertista, sceglie di abbandonare il professionismo, appende la chitarra al chiodo e cambia mestiere. Ma l'abbandono della musica lo segna profondamente, quasi fosse la fine di un amore importante, finché, a distanza di anni, non decide di ricominciare. Ritrova allora il contatto intimo con il suo strumento, con le corde e con il legno vivo, con quell'attività che pone il musicista al centro di un campo di vibrazioni di inesplicabile potenza, capaci di sollevare, di fondere, di superare barriere fìsiche e psicologiche. E ritrova soprattutto il rito quotidiano, durissimo e gratificante insieme, della pratica strumentale: lo studio, ciò che significa, il modo peculiare con cui plasma lo spirito e il cuore. Perché c'è, nell'esercizio incessante che la padronanza di uno strumento esige, qualcosa di segreto e forse di ineffabile, la vera ragione per cui un giovane di talento decide di dedicarsi a una vita incerta, costellata di sacrifìci. "Suite per chitarra sola" è il diario di un ritorno alla vita, e insieme una dichiarazione d'amore non solo per la chitarra, con la sua storia e il suo repertorio, ma per l'atto stesso di coltivare uno strumento musicale.


Le aspettative, soddisfazioni e delusioni e ..... forse maturazione, senza fuochi d'artificio ....... di un amante della musica, in questo caso la chitarra, ma avrebbe potuto essere un qualsiasi altro strumento o disciplina (sportiva, letteraria o manuale).
Non un lieto fine tinto di rosa ma una storia che richiede una disposizione all'empatia con l'autore.
Credo di non avere compreso appieno la descrizione delle emozioni, vibrazioni e stati d'animo che ha voluto comunicare Kurtz ........ in alcuni punti mi sono perso per strada ...... semplicemente parla un lingua che non ho avuto ed ho il piacere di conoscere ....... a volte solo il sospetto di comprenderla ....... ciò nonostante la sua caratteristica introspettiva lo rende un libro che merita di essere letto ..........
E' stata scelta la forma dell'autobiografia per esprimere sensazioni e suggerire apporocci diversamente illustrati in altri libri che non ha mancato di citare ("Chitarra Zen" di Philip Toshio Sudo e "L'Arte di esercitarsi" - sottotitolo:<guida per fare musica dal cuore> di Madeline Bruser.

Oltre a questo non sono mancate note sulla costruzione della chitarra, della sua storia e dei suoi interpreti.
:D :D :D :D :D :D
Nullum Magnum Ingenium Mixtura Dementia
Non c'è mai grande ingegno senza una vena di pazzia


Torna a “Pubblicazioni sulla chitarra classica”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: CommonCrawl [Bot] e 1 ospite