Paradiso, Vito Nicola - Minimalismi indù

Saggi, lezioni, esibizioni degli allievi degli insegnanti iscritti al forum, di studenti privati e degli allievi dei corsi online.
Regole del forum
III I nostri MP3, OGG, WMV e MOV, diritti d'autore

XIV BBCodice per allegare un video YouTube

In questa sezione si possono pubblicare video e audio di saggi, lezioni, esibizioni degli allievi degli insegnanti iscritti al forum, di studenti (di scuole, istituti, insegnanti privati) che partecipano al forum e degli allievi dei corsi online.
Avatar utente
Giorgio Signorile
Professore
Messaggi: 6882
Iscritto il: mer 12 ott 2005, 17:08
Località: cuneo

Paradiso, Vito Nicola - Minimalismi indù

Messaggioda Giorgio Signorile » lun 02 set 2013, 13:17


Youtube

non è facile scrivere cose con valenza didattico/ricreativa adatte al gusto dei ragazzi ma anche "importanti" musicalmente. L'amico Vito ci riesce alla grande con i suoi volumi di musica d'assieme e questo è un piccolo omaggio per lui. Minimalismi indù, bel brano giocato su piccoli cambiamenti nelle cellule melodiche ripetute.
Registrazione freak durante Montagna in musica 2013, da poco conclusasi
La pubblico in accordo con l'autore

Avatar utente
antonio3010
Messaggi: 784
Iscritto il: sab 09 gen 2010, 10:51
Località: Firenze

Re: Minimalismi indù - Vito Nicola Paradiso

Messaggioda antonio3010 » mer 04 set 2013, 22:00

Mi ricorda certe cose per orchestra di chitarre che Brouwer scriveva qualche decennio fa. Per qualche strano motivo però attorno al minuto mi si blocca il filmato e non vuole saperne di andare avanti. Che debba decidermi a cambiare computer? :D

Avatar utente
Giorgio Signorile
Professore
Messaggi: 6882
Iscritto il: mer 12 ott 2005, 17:08
Località: cuneo

Re: Paradiso, Vito Nicola - Minimalismi indù

Messaggioda Giorgio Signorile » gio 05 set 2013, 08:58

E' così, può ricordare per le sequenze ripetute il Paesaggio cubano con pioggia di Brouwer...il video funziona, ho controllato, forse devi solo attendere qualche istante che si carichi tutto, ciao!

Avatar utente
nick
Messaggi: 206
Iscritto il: gio 01 lug 2010, 12:09
Località: Melzo

Re: Paradiso, Vito Nicola - Minimalismi indù

Messaggioda nick » mar 10 set 2013, 10:13

Che bel connubio: l'atmosfera di montagna e tanti giovani che si dedicano con entusiasmo alla chitarra.
Bello anche il brano.
Grazie Giorgio. :bravo:
Chi fa di due uno è filosofo. Chi no, no.

Domenico Scaminante

Re: Paradiso, Vito Nicola - Minimalismi indù

Messaggioda Domenico Scaminante » mar 10 set 2013, 10:59

Bravisimi Tutti!!!! :okok: :bravo:

Avatar utente
Isabelle Frizac
Professore
Messaggi: 287
Iscritto il: dom 01 lug 2012, 22:37
Località: France ( région parisienne)

Re: Paradiso, Vito Nicola - Minimalismi indù

Messaggioda Isabelle Frizac » mar 10 set 2013, 12:54

:bravo:
:discussion: :casque:


:merci:

:bye: Isa

Campan

Re: Paradiso, Vito Nicola - Minimalismi indù

Messaggioda Campan » gio 19 set 2013, 21:13

Mi ha ricordato il saggio finale di musica di insieme al termine del mio primo corso di chitarra classica, avevo 12 anni... :roll: quarant'anni fa! :mrgreen:
I più bravi davanti con le parti soliste, noi dietro con gli arpeggi di accompagnamento... :casque:
E' passata una vita, e io ancora combatto co' 'sta chitarra... :guitare:
Complimenti per il bel lavoro, di inestimabile valore didattico e formativo per ragazzi di quell'età. :ouioui:
:bye:

Avatar utente
Giorgio Signorile
Professore
Messaggi: 6882
Iscritto il: mer 12 ott 2005, 17:08
Località: cuneo

Re: Paradiso, Vito Nicola - Minimalismi indù

Messaggioda Giorgio Signorile » ven 20 set 2013, 07:33

Grazie, ma qui non c'è divisione davanti bravi e dietro meno, la sistemazione era tale da perpmettermi d'inquadrare un pò la montagna alle spalle, la mitica Asta soprana 2999 mt, che sfiga, infatti quando si è in cima è tradizione salire sulla croce per toccare i 3000! :merci: :bye:

Campan

Re: Paradiso, Vito Nicola - Minimalismi indù

Messaggioda Campan » ven 20 set 2013, 12:36

Giorgio Signorile ha scritto:...la montagna alle spalle, la mitica Asta soprana 2999 mt...

Riflettevo... :roll: ... che l'accostamento chitarra (origini arabo-andaluse, civiltà mediterranea) e alta montagna è abbastanza inconsueto nel mio immaginario... Eppure il nostro strumento unisce già in sé strutturalmente gli antipodi: essenze di alta montagna per il piano armonico (abete rosso, sequoia, anche il cedro canadese, credo) e invece legni prevalentemente di pianura per il resto della cassa armonica (mogano, acero, palissandri vari) spesso di origine tropicale...
Per esigenze particolari di studio, quest'anno mi sono dovuto portare appresso lo strumento acustico (non la solita, più pratica, silent da viaggio) per le vacanze in montagna (alta Val Badia): tirarla fuori dal fodero e suonare sui balconi avendo di fronte i 3000 mt e più del gruppo della Marmolada mi faceva impressione, ad altezze dove l'aria è più rarefatta e di fronte a quegli scenari immensi non solo tu ti senti più piccolo, ma hai come la strana sensazione che il suono intimo della chitarra debba disperdersi immediatamente...
Credo però che la tua esperienza e sensibilità di 'montanaro' (come suggerisce l'immagine del tuo avatar) sia completamente diversa...
:bye:

Avatar utente
antonio3010
Messaggi: 784
Iscritto il: sab 09 gen 2010, 10:51
Località: Firenze

Re: Paradiso, Vito Nicola - Minimalismi indù

Messaggioda antonio3010 » ven 20 set 2013, 13:01

Campan ha scritto:
Riflettevo... :roll: ... che l'accostamento chitarra (origini arabo-andaluse, civiltà mediterranea) e alta montagna è abbastanza inconsueto nel mio immaginario... Eppure il nostro strumento unisce già in sé strutturalmente gli antipodi: essenze di alta montagna per il piano armonico (abete rosso, sequoia, anche il cedro canadese, credo) e invece legni prevalentemente di pianura per il resto della cassa armonica (mogano, acero, palissandri vari) spesso di origine tropicale...

:bye:


Mi sembra un punto di vista interessante, questo della provenienza dei legni, a cui non avevo mai pensato :roll: alla costruzione di uno strumento così universale, che abbraccia i secoli e i generi musicali, non possono che contribuire altrattanto svariati materiali da differenti angoli della Terra.
Dal mio punto di vista, trovo comunque molto bello suonare in spazi aperti, dove lo sguardo può andare lontano ; la fantasia visiva, generata dal paesaggio, va assieme a quella che si genera mentre si suona 8) ... e pazienza per la mancanza di riverbero del suono ! :) :bye:

Avatar utente
antonio3010
Messaggi: 784
Iscritto il: sab 09 gen 2010, 10:51
Località: Firenze

Re: Paradiso, Vito Nicola - Minimalismi indù

Messaggioda antonio3010 » ven 20 set 2013, 13:11

Sono riuscito ad ascoltare il pezzo tutto intero e confermo la prima impressione: lo trovo molto gradevole e, effettivamente, mi ricorda il pezzo di Brouwer citato da Giorgio. Come questo (che io suonavo alcuni decenni fa), dev'essere terribilmente divertente da suonare: il singolo contribuisce con una piccola cellula, che messa insieme alle cellule degli altri crea qualcosa di vivo, che sembra quasi muoversi e respirare. :casque: :bye:

Vito Nicola Paradiso

Re: Paradiso, Vito Nicola - Minimalismi indù

Messaggioda Vito Nicola Paradiso » sab 02 nov 2013, 10:13

Un caro saluto all'amico Giorgio :merci: posting.php?mode=reply&f=41&t=30293#


Torna a “Saggi, lezioni, esibizioni di studenti”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: CommonCrawl [Bot] e 1 ospite