Masterclass Formello. Tarrega: Studio in mi minore e Lagrima

Saggi, lezioni, esibizioni degli allievi degli insegnanti iscritti al forum, di studenti privati e degli allievi dei corsi online.
Regole del forum
III I nostri MP3, OGG, WMV e MOV, diritti d'autore

XIV BBCodice per allegare un video YouTube

In questa sezione si possono pubblicare video e audio di saggi, lezioni, esibizioni degli allievi degli insegnanti iscritti al forum, di studenti (di scuole, istituti, insegnanti privati) che partecipano al forum e degli allievi dei corsi online.
Avatar utente
FrancoGiordano
Allievo dei corsi in linea
Messaggi: 1320
Iscritto il: dom 18 nov 2012, 15:13

Re: Masterclass Formello. Tarrega: Studio in mi minore e Lagrima

Messaggio da FrancoGiordano » mer 06 mag 2015, 20:38

Io invece penso che potrebbe eesere un buon test di verifica sulle proprie potenzialità e uno spunto per verificare i risultati ottenuti con il metodo "personalizzato". Una sorta di sperimentazione terapeutica di efficacia progressiva che testi il grado personale di attitudine allo strumento e di verifica dei risultati ottenuti con il percorso già tracciato. Cmq è solo una mia personalizzima idea e naturalmente condivido le tue preoccupazioni di cui sopra, tranne una....... Tranquillo....il posto c'è!!....prova a leggere il numero di defezioni e cancellazioni, specie recenti.... :lol: :lol: ....... Ciao Franco

alessandro lienzo
Messaggi: 1240
Iscritto il: dom 01 mar 2015, 16:34

Re: Masterclass Formello. Tarrega: Studio in mi minore e Lagrima

Messaggio da alessandro lienzo » mer 06 mag 2015, 20:48

Pasquale, mi sei piaciuto! Avanti così, bravo bravo bravo!
alessandro C.

cecco
Messaggi: 537
Iscritto il: mar 21 ott 2014, 00:48

Re: Masterclass Formello. Tarrega: Studio in mi minore e Lagrima

Messaggio da cecco » mer 06 mag 2015, 23:11

Pasquale Mamone ha scritto:A Roma dicono: quanno uno è de coccio....
...mi sembra di aver letto da qualche parte che è poco tempo che suoni. Questi sono brani dove si dovrebbe avere una certa capacità di controllo del tocco e un senso della melodia raffinato....e ci sono dei passaggi con il barrè che per una persona alle prime armi non sono facilissimi da superare. Senza contare la difficoltà della memoria e del pubblico.
Sei stato molto bravo..... :okok:
Contina cosi

Pasquale Mamone

Re: Masterclass Formello. Tarrega: Studio in mi minore e Lagrima

Messaggio da Pasquale Mamone » gio 07 mag 2015, 09:24

cecco ha scritto:
Pasquale Mamone ha scritto:A Roma dicono: quanno uno è de coccio....
...mi sembra di aver letto da qualche parte che è poco tempo che suoni. Questi sono brani dove si dovrebbe avere una certa capacità di controllo del tocco e un senso della melodia raffinato....e ci sono dei passaggi con il barrè che per una persona alle prime armi non sono facilissimi da superare. Senza contare la difficoltà della memoria e del pubblico.
Sei stato molto bravo..... :okok:
Contina cosi
Ho cominciato a suonare la chitarra, da autodidatta, a 14 anni. Ho suonicchiato per diletto, con lunghissimi periodi di totale abbandono dello strumento (anche fino a 20 anni), fino a settembre del 2013, quando ho cominciato a prendere lezioni da un Maestro.

Il brano che avete sentito è stato eseguito a luglio 2014, quindi 10 mesi dopo che avevo iniziato.
Questo dovrebbe, dico dovrebbe, rafforzare l'idea che ho raggiunto buoni risultati, compatibilmente con l'età dello studio.
Tanti mi dicono che sono o sarei bravo.

Io non riesco a riconoscermi in questa definizione. Credo che sia più adatta quella di "mediocre dilettante" che ho usato spesso per descrivermi.
Non sono contento di come suono: non che io abbia mire concertistiche o di accesso al Conservatorio. Ma mi dispiace di suonare così male.
A mia parziale discolpa, posso dire che le mie due ore di studio cominciano quando torno dal lavoro che mi garantisce lo stipendio. Sarebbe a dire che comincio a studiare intorno alle 17, con una giornata di lavoro sulle spalle. E ci vuole tanta volontà.
Per soprammercato ho una moglie che ha fatto 8 anni di conservatorio di pianoforte, e che mi guarda dall'alto in basso... :D

Vi ringrazio per i complimenti, ma non credo di meritarli.

Giannirock
Messaggi: 489
Iscritto il: sab 15 mag 2010, 22:42
Località: NAPOLI

Re: Masterclass Formello. Tarrega: Studio in mi minore e Lagrima

Messaggio da Giannirock » sab 20 feb 2016, 07:35

Ciao Pasquale, oggi mi sono imbattuto sul tuo video e l'impressione è molto positiva.
Studiare la chitarra classica non è cosa da poco e nella tua esibizione si percepisce la passione ed il trasporto per il ns. caro strumento.
Buona l'impostazione e il suono prodotto dalla tua chitarra ma anche dalle tue mani.
In lagrima diciamo che ti sei concessa una esecuzione ''ad personam'' .
Continua, ti aspettiamo alla prossima prova pubblica.
ps. che chitarra hai?
con simpatia
Gianni
Chitarre: O. Raponi 1973 - G. Giussani 1987- P. Casillo in cedro 2002 -Masaru Kohno 1984 - P. Casillo abete del 2002- - Locatto Luigi del 1993- Antonio Ariza 1976- A. Marseglia del 2002

Avatar utente
Gianluca Trotta
Moderator
Messaggi: 1433
Iscritto il: gio 18 giu 2009, 11:53
Località: Trento

Re: Masterclass Formello. Tarrega: Studio in mi minore e Lagrima

Messaggio da Gianluca Trotta » sab 20 feb 2016, 14:20

I nomi scritti in carattere nero e non linkabile appartengono a utenti non più iscritti, che dunque non possono rispondere.
Oh Lord, please don't let me be misunderstood!

Torna a “Saggi, lezioni, esibizioni di studenti”