Consiglio urgentissimo

Lunghe, corte, vere, finte, resistenti, fragili... Per noi chitarristi sono importantissime.
Pasquale Mamone

Consiglio urgentissimo

Messaggio da Pasquale Mamone » sab 01 feb 2014, 08:14

Lunedì sera devo affrontare la mia prima esecuzione in pubblico, durante il saggio della scuola. Mi è capitato però che mi si è spezzata fin dalla base l'unghia del dito medio. A perte il dolore che sento, le corde pizzicate col medio saranno inevitabilmente stoppate. Potrebbe essere una soluzione temporanea uno di quei plettri da fingerpicker che si indossano come anelli? Per favore, se qualcuno è in linea mi rispondete? Grazie a tutti e scusate.

Avatar utente
Carmine Nobile
Messaggi: 822
Iscritto il: gio 17 gen 2008, 14:01

Re: Consiglio urgentissimo

Messaggio da Carmine Nobile » sab 01 feb 2014, 09:03

No, meglio le unghie finte in plastica, le trovi nei reparti profumeria di un po' tutti i supermercati, o nei negozi di cineserie.
La applichi sulla tua unghia incollandola con Attak o colle similari e la sagomi con una lima. Non ti preoccupare, l'attak si scioglie con l'acqua, e dopo qualche giorno l'unghia di plastica viene via facilmente.
Chiaramente il tocco sarà lievemente falsato, ma, secondo me, meglio che niente.

Pasquale Mamone

Re: Consiglio urgentissimo

Messaggio da Pasquale Mamone » sab 01 feb 2014, 09:40

nucho2000 ha scritto:No, meglio le unghie finte in plastica, le trovi nei reparti profumeria di un po' tutti i supermercati, o nei negozi di cineserie.
La applichi sulla tua unghia incollandola con Attak o colle similari e la sagomi con una lima. Non ti preoccupare, l'attak si scioglie con l'acqua, e dopo qualche giorno l'unghia di plastica viene via facilmente.
Chiaramente il tocco sarà lievemente falsato, ma, secondo me, meglio che niente.
OK, grazie. Proverò, ma ho l'impressione che dovrò rinunciare a suonare.

Grazie comunque.

luigib952
Messaggi: 962
Iscritto il: dom 17 mag 2009, 15:34
Località: Tenerife (Spagna)

Re: Consiglio urgentissimo

Messaggio da luigib952 » sab 01 feb 2014, 10:16

Pasquale, il mio consiglio é di andare da un'estetista e farti ricistruire l'unghia con del gel o dell'acrilico. Io ti consiglio il gel che è un poco più flessibile dell'acrilico e tira fuori un suono più simile all'unghia naturale. Il suono del medio sará leggermente differente da quello delle altre dita, na neanche poi tanto. Io da tempo, avendo unghie piuttosto fragili, mi faccio rico`rire con gel quelle della mano destra e mi trovo decisamente bene. Mai piú un'unghia spezzata.
Auguri per il saggio.
Caminante, no hay camino,
se hace camino al andar.
(Antonio Machado)

pippowitz
Messaggi: 2152
Iscritto il: mar 19 lug 2011, 11:06

Re: Consiglio urgentissimo

Messaggio da pippowitz » sab 01 feb 2014, 11:18

luigib952 ha scritto:Pasquale, il mio consiglio é di andare da un'estetista e farti ricistruire l'unghia con del gel o dell'acrilico. Io ti consiglio il gel che è un poco più flessibile dell'acrilico e tira fuori un suono più simile all'unghia naturale. Il suono del medio sará leggermente differente da quello delle altre dita, na neanche poi tanto. Io da tempo, avendo unghie piuttosto fragili, mi faccio rico`rire con gel quelle della mano destra e mi trovo decisamente bene. Mai piú un'unghia spezzata.
Auguri per il saggio.
Quoto. Mi è capitato di ricostruire un'unghia con attack e una pezzuola di seta ed è andata bene, suonava meglio dell'unghia vera e ha resistito fino a che l'unghia non è ricresciuta. Però so che le unghie ricostruite vanno alla grande e a questo punto credo sia meglio far così, per almeno un paio di motivi: il primo è che l'attack contiene composti di cianuro e chissà che altro mentre i prodotti per dermatologia penso (spero) che saranno meno tossici... è vero che non è che uno lo usa tutti i giorni e che non tutti i giorni ci si spezza un'unghia ma insomma... il secondo è che ho notato che riparando un'unghia con l'attack questa colla tende a corrodere l'unghia, e in seguito l'unghia riparata si consuma più in fretta ed è più facile che si spezzi.
Poi non è vero che l'attack si scioglie con l'acqua: quel che succede è che siccome ll materiale di cui è fatta l'unghia è poroso l'umidità entra sotto l'incollaggio e col tempo lo rimuove. Ma ci vuole tempo. Lo so bene perchè mi è capitato di usarlo per chiudere piccole crepe, intaccature laterali sempre mettendo sopra la crepa una strisciolina di seta, e l'incollaggio ha resistito sempre per almeno una decina di giorni, anche senza prendere nessuna precauzione per proteggere l'incollaggio dall'acqua quando mi lavavo le mani.
Altra precauzione che prendo: se ho un'unghia ricostruita accorcio tutte le unghie al minimo indispensabile per suonare perchè l'unghia ricostruita potrebbe essere più fragile nel punto dell'attaccatura e quindi meglio non forzare troppo sull'incollaggio.

Avatar utente
Magic Guitar
Messaggi: 2895
Iscritto il: lun 24 dic 2007, 07:21
Località: Bologna

Re: Consiglio urgentissimo

Messaggio da Magic Guitar » sab 01 feb 2014, 11:33

Anch'io ti suggerisco l'estetista al quale sono ricorso per lo stesso tuo prolema a 2 giorni da un concerto. Lascia stare l'attak et similia, perchè, come ti ha già spiegato Pippowitz, è un composto cianoacrilico, composto tossico che non è proprio il massimo per la nostra salute.

Non ti sentire in imbarazzo ad andare dall'estetista! :wink:

:bye:
Ferdinando Bonapace

Davide Bortolai

Re: Consiglio urgentissimo

Messaggio da Davide Bortolai » sab 01 feb 2014, 13:09

caro pasquale
non rinunciare al saggio
io taglierei tutte le unghie e suonerei senza
avrai meno suono, ma in una esecuzione didattica, un saggio, nessuno si lamenterà e tu potrai scoprire nuove cose sul movimento della mano destra
un saluto e in bocca al lupo
:bye:

Avatar utente
Magic Guitar
Messaggi: 2895
Iscritto il: lun 24 dic 2007, 07:21
Località: Bologna

Re: Consiglio urgentissimo

Messaggio da Magic Guitar » sab 01 feb 2014, 13:26

Davide Bortolai ha scritto:caro pasquale
non rinunciare al saggio
io taglierei tutte le unghie e suonerei senza
avrai meno suono, ma in una esecuzione didattica, un saggio, nessuno si lamenterà e tu potrai scoprire nuove cose sul movimento della mano destra
un saluto e in bocca al lupo
:bye:
Mahm ... Per uno che ha sempre suonato con le unghie toglierle tutte e proprio in occasione di un saggio, per me, non credo sia proprio una saggia idea. Pasquale poi fa' come meglio credi. :shock:

:bye:
Ferdinando Bonapace

Pasquale Mamone

Re: Consiglio urgentissimo

Messaggio da Pasquale Mamone » sab 01 feb 2014, 13:53

Grazie a tutti per le risposte.

In effetti ho trovato un'estetista (molto giovane e carina, fra l'altro :wink: ) che mi ha ricostruito l'unghia con il gel.

Le prime impressioni sono di una certa innaturalezza nell'uso del medio, che è diverso dall'unghia naturale. Ma tutto sommato riesco a suonare.

Vi farò un resoconto del successo planetario che riscuoterò lunedì sera. :mrgreen:

Davide Bortolai

Re: Consiglio urgentissimo

Messaggio da Davide Bortolai » sab 01 feb 2014, 14:18

ah bè se l'estetista era carina hai fatto bene!!!!! :lol:
comunque, credimi, anche suonare senza unghie dona dei buoni risultati sonori e non è difficile abituarsi.
un caro saluto
davide bortolai :bye:

Avatar utente
fortea
Messaggi: 331
Iscritto il: sab 24 nov 2007, 17:58

Re: Consiglio urgentissimo

Messaggio da fortea » sab 01 feb 2014, 17:36

È vero, in genere se mi si rompono le unghie, le taglio tutte e bon, aspetto che ricrescano e nel frattempo non mi si sbilanciano le dita.

P.S. Ma questo trattamento degli estetisti non si può fare a casa da soli? io al momento prendo integratori al silicio per irrobustire l'unghia, ma se questo funziona meglio...

luigib952
Messaggi: 962
Iscritto il: dom 17 mag 2009, 15:34
Località: Tenerife (Spagna)

Re: Consiglio urgentissimo

Messaggio da luigib952 » sab 01 feb 2014, 18:36

fortea ha scritto:P.S. Ma questo trattamento degli estetisti non si può fare a casa da soli? io al momento prendo integratori al silicio per irrobustire l'unghia, ma se questo funziona meglio...
No, non credo si possa. Il processo non è proprio semplicissimo, e poi servono attrezzi specifici e buona manualità. É comunque più economico degli integratori alimentari, ed il risultato è certo. Considera che io mi faccio ricoprire solo le unghie della mano destra, e, infischiandomene del fatto che si veda la ricrescita dell'unghia, mediamente aspetto due mesi prima di tornare a farmele ricoprire nuovamente. Qui a Tenerife una ragazza molto brava mi prende otto euro per il lavoro; in Italia sará sicuramente più caro, non ho idea. Alcuni qua sul forum, in un altro thread, hanno paventato l'ipotesi che il trattamento sia dannoso, qualcuno ha anche accennato al fatto che ad un chitarrista brasiliano sarebbero andate in necrosi le dita ... mah, non so cosa dire, io dati scientifici al riguardo non ne ho trovati, solo chiacchiere, ed io ad oggi, dopo due anni di uso di questo artificio, devo dire che ne sono pienamente soddisfatto. Certo, l'ideale sarebbe avere degli artigli belli spessi, ma ognuno deve fare i conti con le unghia che madre natura gli ha fornito. E per me di suonare con i polpastrelli proprio non se ne parla. Proprio ieri guardavo sul tubo dei video di Yamandú Costa, il fenomeno brasiliano della chitarra, ed anche lui aveve l'unghia del pollice con una vistosa ricopertura ... per le altre dita non so, non si vedevano, per cui ...
Caminante, no hay camino,
se hace camino al andar.
(Antonio Machado)

Pasquale Mamone

Re: Consiglio urgentissimo

Messaggio da Pasquale Mamone » sab 01 feb 2014, 23:42

luigib952 ha scritto:
fortea ha scritto:P.S. Ma questo trattamento degli estetisti non si può fare a casa da soli? io al momento prendo integratori al silicio per irrobustire l'unghia, ma se questo funziona meglio...
No, non credo si possa. Il processo non è proprio semplicissimo, e poi servono attrezzi specifici e buona manualità. É comunque più economico degli integratori alimentari, ed il risultato è certo. Considera che io mi faccio ricoprire solo le unghie della mano destra, e, infischiandomene del fatto che si veda la ricrescita dell'unghia, mediamente aspetto due mesi prima di tornare a farmele ricoprire nuovamente. Qui a Tenerife una ragazza molto brava mi prende otto euro per il lavoro; in Italia sará sicuramente più caro, non ho idea. Alcuni qua sul forum, in un altro thread, hanno paventato l'ipotesi che il trattamento sia dannoso, qualcuno ha anche accennato al fatto che ad un chitarrista brasiliano sarebbero andate in necrosi le dita ... mah, non so cosa dire, io dati scientifici al riguardo non ne ho trovati, solo chiacchiere, ed io ad oggi, dopo due anni di uso di questo artificio, devo dire che ne sono pienamente soddisfatto. Certo, l'ideale sarebbe avere degli artigli belli spessi, ma ognuno deve fare i conti con le unghia che madre natura gli ha fornito. E per me di suonare con i polpastrelli proprio non se ne parla. Proprio ieri guardavo sul tubo dei video di Yamandú Costa, il fenomeno brasiliano della chitarra, ed anche lui aveve l'unghia del pollice con una vistosa ricopertura ... per le altre dita non so, non si vedevano, per cui ...
Confermo, il lavoro va fatto da un esperto e dopo aver spalmato il gel (e prima ancora va messa una pellicola adesiva sul dito interessato) bisogna inserire il dito in una specie di forno a microonde :mrgreen: .

Poi una volta indurito il gel, l'unghia che ne risulta va modellata con la limetta. Quanto al costo, qui a Roma ho speso 8 euro.

Va detto che nel mio caso la rottura è stata traumatica, perché fortunatamente ho unghie robuste, e quindi la cosa è una tantum, solo in vista del saggio di lunedì prossimo. Come ho già detto, non è la stessa cosa dell'unghia naturale, ma come soluzione d'emergenza può andare.

Gio guitar

Re: Consiglio urgentissimo

Messaggio da Gio guitar » dom 02 feb 2014, 21:48

Pasquale sei stato da qualcuno giá esperto con simili problemi di chitarristi e che sapeva cosa fare oppure hai dato tu istruzioni per il ripristino dell'unghia? Giusto per sapere cosa chiedere nel caso mi dovesse capitare qualche cosa di simile.

In bocca al lupo per il saggio, cosa suonerai?

Un saluto, Gio

Pasquale Mamone

Re: Consiglio urgentissimo

Messaggio da Pasquale Mamone » gio 06 feb 2014, 14:28

Gio guitar ha scritto:Pasquale sei stato da qualcuno giá esperto con simili problemi di chitarristi e che sapeva cosa fare oppure hai dato tu istruzioni per il ripristino dell'unghia? Giusto per sapere cosa chiedere nel caso mi dovesse capitare qualche cosa di simile.

In bocca al lupo per il saggio, cosa suonerai?

Un saluto, Gio
Ciao Gio. Scusa il ritardo nella risposta, ma a quanto pare per prendere lo stipendio devo lavorare. E che diamine, che pretese che hanno i capi.... :mrgreen:

Sono stato da una normale estetista, localizzata in un "coiffeur pour dames". Sapeva benissimo cosa fare, mi ha spalmato l'unghia con un gel che credo fosse cianoacrilato (una specie di attak gel, per intenderci :shock: ). Mi ha fatto infilare il dito in una specia di forno a microonde, che col calore ha cristallizzato e compattato il gel. Una cosa negativa, un bruciore intenso anche se di breve durata.
Una volta cristallizzato il tutto, con limette e raspe ha modellato l'unghia secondo le mie indicazioni.

L'altra cosa negativa è che il bordo dell'unghia ricostruita è molto più spesso dell'unghia naturale, e suonando la differenza si sente eccome. Ma era necessario e bon (come direbbero i veneti...)

Il saggio è già avvenuto, lunedì 3 febbraio. Ho suonato l'Estudio en mi menor di Francisco Tàrrega, compositore che più tempo passa e più mi ci appassiono. Il prossimo studio vorrei che fosse "Làgrima".

Quanto ai risultati, il pubblico ha applaudito, il maestro è stato contento.... ma io sono convinto di aver fatto almeno un paio di cappellate. Vabbè, era il battesimo del fuoco, visto che era la prima volta che suonavo in pubblico, quindi tutto sommato non è andata malaccio.

Mi hanno fatto anche un filmato, che posterei pure, ma non so come si fa.

Torna a “Le unghie dei chitarristi”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: CommonCrawl [Bot] e 9 ospiti