Unghie ad " -uncino" -

Lunghe, corte, vere, finte, resistenti, fragili... Per noi chitarristi sono importantissime.
Obesix

Unghie ad " -uncino" -

Messaggioda Obesix » ven 17 nov 2006, 13:45

Ciao a tutti,
volevo sapere se esistono degli accorgimenti per "raddrizzare" delle unghie che tendono a seguire la curva della falangetta (le ho soprannominate ad uncino).
Grazie

pypons

Messaggioda pypons » mar 21 nov 2006, 17:13

Anche io ho un pò lo stesso problema con l'indice... mah.. aspettiamo qualche saggio che ci illumini.

Marcus

Messaggioda Marcus » mar 21 nov 2006, 22:19

Raddrizzare le unghie? ma non è un pò come cercare di raddrizzare le banane? anche se esistesse non sarebbe una cosa raccomandabile. Comunque penso che bisognerebbe sfruttare questa caratteristica per cercare un suono personale...

djangoswing74

Messaggioda djangoswing74 » mer 29 nov 2006, 11:09

Anche io ho le unghie "ad uncino"...
ho risolto tagliandole proprio quando cominciano ad incurvarsi.
Risultato: tengo le unghie lunghe non più di 3 o 4 mm e per suonare mi bastano. Appena crescono troppo ho problemi di controllo e tendo un pò a strappare le corde in direzione uscente dalla buca.
D.

kannafutre

Messaggioda kannafutre » ven 01 dic 2006, 13:54

io ho il problema contrario! mi son mangiato le unghie per più di 20 anni e da qualche annetto ho smesso. il problema è che l'attaccatura delle mie unghie è molto corta con il risultato di crescere tendenzialmente verso l'alto. come si fa a far allungare l'attaccatura e raddrizzarle? boh!

francesca vinco

Messaggioda francesca vinco » dom 03 dic 2006, 17:47

secondo me quando ci sono questi problemi di incurvatura delle unghie basta limarle alla lungezza con la quale voi vi trovate meglio...cioè io credo che ognuno di noi si trova bene con una lunghezza "personale" ad esempio io le tengo lunghe 2mm e mi trovo brene.quindi penso che se voi le limate prima che inizino ad incurvarsi avete risolto il problema....mmh!spero di avervi aiutati con questa risposta almeno un po' :wink:

pypons

Messaggioda pypons » lun 11 dic 2006, 16:00

Si in effetti se le taglio prima dell'incurvatura non noto più il problema.

Tano

Re: Unghie ad " -uncino" -

Messaggioda Tano » gio 13 ott 2011, 22:34

Eccomi un'altro con le unghie ad uncino. Le mie sono larghe e quando crescono anche di 2 mm tendono a curvarsi verso il basso. Il problema è che suonare con le unghie cosi non mi trovo assolutamente tendono ad agganciarsi alle corde quando intendo modulare il volume o il suono.
Sto provando ad usare un prodotto rinforzante S43 della ICIM Intenational comprato in farmacia, ma non vedo risultati...
Per fortuna l'unghia del pollice è funzionale.

Samyr

Re: Unghie ad " -uncino" -

Messaggioda Samyr » dom 06 nov 2011, 12:34

La crescita eccessiva delle unghie favorisce la loro curvatura verso il palmo della mano, ossia la deformazione “ad uncino”, comeabitualmente viene chiamata. Avendo lo stesso problema, ho dato la colpa alla loro fragilità ed ho usato per quasi un anno, senza successo, i cosiddetti “rinforzanti”. Ho cercato successivamente di adottare il taglio corto, all’inizio con un po’ di diffidenza, credendo fosse impossibile evitare alla corda il suo iniziale scorrimento sul polpastrello ed al successivo urto con l’unghia. Ho notato invece che un’unghia corta (2 mm o poco meno) garantisce ugualmente alla corda l’ impatto con l’unghia fin dal primo istante.
Basta un piccolo artifizio: aumentare di poco la flessione del polso della mano destra che sovrasta a ponte il piano armonico e garantisce la perpendicolarità delle dita alle corde). E' necessario, per abituarsi, pazientare per qualche settimana. Sono quindi d'accordo con chi sostiene che il taglio corto dell'unghia (2 mm o poco meno), prima che questa inizi a curvarsi,può limitare l'inconveniente che deriva da una crescita difettosa del profilo ungueale (unghia a gancio).Consiglio, a questo proposito, l’opera di Mauro Storti “ L’arte della mano destra” che, forse unica, tratta abbastanza diffusamente, il problema delle unghie. Saluti, Samyr-

Avatar utente
Maxi78
Messaggi: 154
Iscritto il: gio 11 set 2008, 18:35
Località: Genova

Re: Unghie ad " -uncino" -

Messaggioda Maxi78 » dom 06 nov 2011, 16:07

Samyr ha scritto:La crescita eccessiva delle unghie favorisce la loro curvatura verso il palmo della mano, ossia la deformazione “ad uncino”, comeabitualmente viene chiamata. Avendo lo stesso problema, ho dato la colpa alla loro fragilità ed ho usato per quasi un anno, senza successo, i cosiddetti “rinforzanti”. Ho cercato successivamente di adottare il taglio corto, all’inizio con un po’ di diffidenza, credendo fosse impossibile evitare alla corda il suo iniziale scorrimento sul polpastrello ed al successivo urto con l’unghia. Ho notato invece che un’unghia corta (2 mm o poco meno) garantisce ugualmente alla corda l’ impatto con l’unghia fin dal primo istante.
Basta un piccolo artifizio: aumentare di poco la flessione del polso della mano destra che sovrasta a ponte il piano armonico e garantisce la perpendicolarità delle dita alle corde). E' necessario, per abituarsi, pazientare per qualche settimana. Sono quindi d'accordo con chi sostiene che il taglio corto dell'unghia (2 mm o poco meno), prima che questa inizi a curvarsi,può limitare l'inconveniente che deriva da una crescita difettosa del profilo ungueale (unghia a gancio).Consiglio, a questo proposito, l’opera di Mauro Storti “ L’arte della mano destra” che, forse unica, tratta abbastanza diffusamente, il problema delle unghie. Saluti, Samyr-


Vero, sicuramente. Però è altrettanto vero che l'articolazione del polso e la muscolatura del braccio, con una posizione troppo flessa, non lavorano in maniera ottimale, e questo può vanificare altri vantaggi.
Dopo anni di esperimenti, per il momento ho concluso che le unghie corte possono andar bene solo se l'attaccatura dell'unghia è molto alta, diciamo praticamente sulla punta del dito.
Ohimè, non è il mio caso. Per me accorciare troppo l'unghia porta soltanto a una perdita di qualità del suono. E anche tecnicamente la percezione di maggior comodità passa subito. D'altronde tecnica e timbrica sono strettamente collegate.
La mia soluzione, più che accorciare troppo, è curare maggiormente l'uscita dell'unghia, ovvero la parte opposta al lato in cui si impatta con la corda, accorciandola un po' e smussando le irregolarità dovuta all'unghia a uncino.

Questo però per quanto riguarda la mia esperienza. Sulla chitarra penso non ci sia niente come la cura delle unghie che richieda di trovare soluzioni "su misura"!

Aury88

Re: Unghie ad " -uncino" -

Messaggioda Aury88 » sab 31 mar 2012, 16:11

Tano ha scritto:Eccomi un'altro con le unghie ad uncino. Le mie sono larghe e quando crescono anche di 2 mm tendono a curvarsi verso il basso. Il problema è che suonare con le unghie cosi non mi trovo assolutamente tendono ad agganciarsi alle corde quando intendo modulare il volume o il suono.
Sto provando ad usare un prodotto rinforzante S43 della ICIM Intenational comprato in farmacia, ma non vedo risultati...
Per fortuna l'unghia del pollice è funzionale.


Ciao Tano, mi chiamo Aurora e ballo flamenco. Abito a Torino e sto cercando un chitarrista perchè mi hanno proposto di fare uno spettacolo a Torino ad Aprile. Sono nuova nel forum e non riesco a spedire messaggi privati. Potresti contattarmi tu se sei interessato?
Ti saluto e spero, a presto!

maurizioghelli

Re: Unghie ad " -uncino" -

Messaggioda maurizioghelli » gio 05 apr 2012, 22:04

Come è già stato detto anch'io conosco solo il vecchio libro di Storti che affronti il problema, con la tecnica della troncatura o dello smusso diagonale. Ma sappiate che le unghie si possono raddrizzare, anche se è una pratica che sconsiglio perchè va ripetuta spesso e finisce per indebolirle. In effetti alle unghie si può fare la messa in piega e la permanente esattamente come ai capelli perchè hanno una struttura simile. Da molti anni ho affrontato questo problema che riguarda anche me e vi spiego la mia soluzione, ovviamente senza alcuna pretesa perchè andrebbe prima studiata l'impostazione del singolo esecutore.
Io faccio così: per prima cosa metto il dito esattamente di fronte, all'altezza del naso e 40 cm di distanza. Da questa posizione vi sarà facile osservare come l'unghia non descriva un arco ma come questo arco presenti una inflessione più o meno accentuata in relazione a quanto l'unghia è uncinata. Il vostro obiettivo è quello di eliminare questa inflessione sostituendola perlomeno con un tratto rettilineo. Con un pennarello a punta fine segnate sulla parte superiore i punti di inizio e fine del tratto che guarda in giù, poi con una lima a grana fine lavorando più sulla parte inferiore dell'unghia, quindi con la lima non an angolo retto, ma inclinata, raddrizzate questo tratto. Vista da sopra l'unghia diventerà quadrata o trapezoidale, a seconda del fatto che stiate troncando o smussando lateralmente, ma sarà l'unghia a deciderlo, non voi. A questo punto dovrete raccordare la parte rettilinea con le due estremità. Per fare questo ponete il dito in modo da poter osservare il profilo laterale dell'unghia e non più quello frontale. E' un poco difficile spiegarlo bene co vorrebbero dei disegni o delle foto, ma dovreste vedere da questa angolazione un gradino o una curva molto accentuata nel profilo (state osservando il profilo dalla parte in cui l'unghia attacca la corda). Partendo dal punto dove l'unghia esce dalla carne, con la lima cercate di ottenere un piano unico o leggermente scalato del profilo inferiore dell'unghia come vi appare da questo punto di vista. Visto da sopra state arrotondando lo spigolo e l'unghia sta assumendo una forma ellittica più o meno irregolare a seconda della sua pervicacia nel volersi uncinare. Raccordate leggermente anche dal lato opposto ma il meno possibile altrimenti toglierete sostegno all'unghia che si incurverà di nuovo. Poi dovete creare la rampa, con una lima diamantata finissima. Per fare questa operazione fondamentale dovrete lavorare con la lima quasi piatta sotto il bordo dalla parte di attacco (guardando l'unghia da sopra, a sinistra) e variare l'inclinazione fino ad avere la lima an angolo retto o quasi nel punto in cui la vostra unghia esce dal contatto con la corda. Se mettete della carta abrasiva sottile doppiata sulla prima corda e, tenendola ferna con la sinistra provate a "suonare" con la destra, l'abrasivo farà questo lavoro da solo, indicandovi la strada da seguire. Passate infine a lucidare. usate abrasivi integri di grana sempre più sottile. Una carta consumata non diventa più sottile, se doveste farlo sul legno di una tavola armonica una volta verniciata vedreste dei brutti segni! Le lime a tre colori vanno molto bene: 50 passaggi con la parte rossa (a volte blu), altrettanti con quella bianca e poi altrettanti almeno con quella grigia che essendo il doppio più lunga rarà il doppio del lavoro. Il risultato sarà di lucidezza smagliante; vista da sopra si evidenzierà una sottile linea data dalla luce che passa meglio attraverso il bordo lucidato nella parte inferiore, la linea sarà leggerissimamente più grossa a sinistra che a destra, in virtù della rampa di scorrimento che avrete creato tra il punto di attacco e quello di uscita sulla e dalla corda. Basta, vi ho annoiato a sufficienza, quando ho tempo farò un video su youtube per sperare di chiarirlo meglio, sempre che a qualcuno interessi. Ma l'unghia è l'arco del chitarrista e sarebbe assurdo comprare un violino di liuteria e poi suonarlo con un archetto da quattro soldi, giusto? Maurizio Ghelli Santuliana, chitarrista e liutaio PS alla prossima puntata anche attrezzi e tecniche per la messa in piega e la permanente delle unghie......

guitarclassic

Re: Unghie ad " -uncino" -

Messaggioda guitarclassic » dom 17 mar 2013, 17:13

ho questo problema pure io ci metto molto smalto rinforzante con un po di attenzione si curvano molto meno

Andrea.19
Messaggi: 82
Iscritto il: ven 03 giu 2011, 17:48

Re: Unghie ad " -uncino" -

Messaggioda Andrea.19 » lun 18 mar 2013, 17:10

Scusate ma è possibile avere una foto di queste unghie ad uncino? No perchè non ho capito bene come sono...

elmonorizzo
Messaggi: 56
Iscritto il: mer 12 ott 2011, 13:20
Località: Milano

Re: Unghie ad " -uncino" -

Messaggioda elmonorizzo » dom 07 apr 2013, 23:20

anchio vorrei vederle queste unghi ad uncino..... :shock:


Torna a “Le unghie dei chitarristi”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: CommonCrawl [Bot] e 8 ospiti