Mi vergogno un pò...

Lunghe, corte, vere, finte, resistenti, fragili... Per noi chitarristi sono importantissime.
dsg

Re: Mi vergogno un pò...

Messaggioda dsg » ven 05 giu 2009, 12:05

Carissimi amici, nonch'è compagni di limetta ... vi pongo una questione a riguardo di situazioni imbarazzanti.
Molti anni fa, si parla attorno agli inizi degli anni '80, ebbi l'ocasione unica di partecipare alla selezione per entrare all'accademia di danza classica del teatro alla Scala. Io avevo all'incirca 10 anni, vivevo a Milano, frequenteva la prima media. Erano anni un po' particolari, difficili sotto molti aspetti. La danza classica era considerata un attività prettamente femminile, quindi se praticavi quel tipo di danza ed eri di genere maschile (tutto pugni e calcio, per intenderci) avevi qualche cosa che non andava, come minimo venivi additato come GAY da chiunque venisse a conoscenza di quella tua passione. Ho dovuto subire molte critiche pesanti e apprezzamente per nulla gentili solo per il fatto di "amare" un mondo differente da quello che la MASSA apprezzava.
Ora, dopo anni, posso affermare che quello che mi ha dato in termini umani quell'esperienza ha un valore inestimabile, non parlo semplicemente della cultura musicale che mi ha trasmesso, ma anche e soprattutto, della capacità di affrontare a testa alta i pregiudizzi della gente, mi ha donato un carattere che difficilmente avrei potuto avere. Se ci si deve vergognare per le proprie passioni ,se il giudizio della gente ti allontana da quello che realmente ami, allora siamo destinati ad un "abbassamento" civile e culturale. Contro questa logica mi opporrò sempre, che si tratti di fattori estetici (porto l'orecchino da quando avevo 13 anni) oppure di fattori utili a svolgere e sviluppare i propri interessi (unghie lunghe o peli rasati per i nuotatori) credo che le scelte personali abbiano diritto e decenza assoluta.
Grazie

emil3

Re: Mi vergogno un pò...

Messaggioda emil3 » dom 07 giu 2009, 15:16

Ciao,posso darti un consiglio?.Fregatene di quello che pensa la gente,chi ti vuole veramente bene ti apprezzera anche con unghia lunghe e curate.

Stefy_MHR

Re: Mi vergogno un pò...

Messaggioda Stefy_MHR » sab 13 giu 2009, 17:49

Ne è passato un pò di tempo da quando mi vergognavo. Ora me ne sbatto completamente e se mi chiedono perchè le tengo lunghe rispondo che mi servono! :lol: :mrgreen:
Poi vabbè c'è chi a scuola mi dice tagliatele, femmina, io impassibile. :D

-=iNsANe=-ADJ

Re: Mi vergogno un pò...

Messaggioda -=iNsANe=-ADJ » mar 16 giu 2009, 10:36

tu fagli la tecnica del "Pugno dell'uccello d'acqua della Stella del Sud" (Scuola di Nanto), vediamo se poi ride :lol:
http://it.wikipedia.org/wiki/Rei_(Ken_il_guerriero)
ot totale, scusate

comunque, se le unghie sono curate senza il RIGO NERO DI SUDICIO, non vedo niente di male a portarle...

paolo.p64

Re: Mi vergogno un pò...

Messaggioda paolo.p64 » mer 24 giu 2009, 22:49

io me le curo spesso in auto, dove ho sempre la limetta a portata di mano, quando sono fermo nel traffico . Devi vedere le facce di quelli fianco a me .. ma non mi frega :lol:

ales

Re: Mi vergogno un pò...

Messaggioda ales » gio 25 giu 2009, 09:42

ti dico la mia: la sinistra ha le unghie normali e va bene così. la destra ha il mignolo corto perchè mi rosicchio l'unghia: orribile!
Comunque talvolta uso i guanti giusto solo per proteggere le unghie. Si rompono facilmente! :wink:

albdella

Re: Mi vergogno un pò...

Messaggioda albdella » gio 25 giu 2009, 15:28

Cari amici, ma quale vergognarsi! Al contrario, siate orgogliosi della vostra passione (e capacità) di suonare la chitarra! Anche per quelli che sono principianti come me. Io studio da tre anni e non sono in grado di dare giudizi o valutazioni sulle unghie; devo dire però che quest'anno il mio maestro mi ha chiesto di lavorare sulla qualità del suono, sia timbrica che di volume, e per questo mi sono da poco tagliato le unghie a zero. Mi pare che così sia richiesta maggiore precisione, ed in questo senso è un'ottimo esercizio. Quest'estate lavorerò così, vedremo al prossimo corso cosa ne dirà il maestro....

superdany17

Re: Mi vergogno un pò...

Messaggioda superdany17 » mar 30 giu 2009, 09:47

Innanzi tutto fregatene.
Secondo: tienile sempre curate e pulite;
un'unghia lunga, con una forma segmentata e con dello sporco sotto è sicuramente di cattivo gusto.
un'unghia regolare ben levigata e bianca, anche se è lunga è sicuramente meglio.

Quest'ultimo non è forse la risposta alla tua domanda ma è un consiglio in generale.

Ciao

Chitarra 2007
Messaggi: 105
Iscritto il: lun 19 feb 2007, 17:21

Re: Mi vergogno un pò...

Messaggioda Chitarra 2007 » lun 28 dic 2009, 18:36

Se tu suonassi il flamenco, ti direi di lasciarlo crescere...
Se suoni la chitarra classica, accorcialo.

DamianG

Re: Mi vergogno un pò...

Messaggioda DamianG » mar 29 dic 2009, 08:03

Anche io all'inizio provavo un pò d'imbarazzo a portare una mano con unghie lunghe ed un'altra no. Poi l'abitudine cominciò a penetrare e addirittura lo trovai anche figo, perché a tutte le ragazze che mi chiedevano il perché di quelle strane mani, io rispondevo che ero un suonatore di chitarra!!! E poi, partivo con il dedicarle una serenata.
Cambiavano le donne, ma il pezzo era sempre lo stesso lol.... :okok:

modeuser

Re: Mi vergogno un pò...

Messaggioda modeuser » mer 24 feb 2010, 18:06

Io non mi vergogno, ma... ogni tanto, pur usando guanti da lavoro per qualsiasi lavoro pesante mi capiti di fare, accade che si spezzino o che si scheggino; devo quindi ricorrere alle riparazioni con carta e colle tipo attack, quello che funziona meglio è il gel.

guitahurricane

Re: Mi vergogno un pò...

Messaggioda guitahurricane » sab 01 mag 2010, 21:03

Ciao a tutti!!

anch'io provo ogni tanto imbarazzo per le mie unghiette lunghe. Tra l'altro lavoro in una reception di un hotel e mi accorgo quando la gente si accorge dei miei artigli. Addirittura una ragazza non ha potuto nascondere il suo sguardo schifato e mi ha trattato come persona sporca (spero che l' Aps, Associazione Persone Sporche, non ne abbia a male)... sono cose che succedono, ma poi penso "chissenefrega". Continuo però a nascondere la mano, spesso faccio il pugno, tra l'altro con il pollice dentro. Per fortuna i miei capi non dicono niente, sanno che lo faccio per la chitarra e si deliziano ad ascoltare la musica che metto mentre lavoro (Sepultura, Carcass, Metallica, Slayer... no, scherzo però ascolto anche quel tipo di musica che però non è da reception di un hotel). Mi fa piacere quando mi chiedono se suono la chitarra ed una volta una signora mi ha detto, dopo essersene accorta e dopo averle confessato l'imbarazzo che provo, che non sono brutte a vedersi e che l'importante è che siano pulite. È vero, ha ragione. Quelle del mio maestro sono belle lunghe e bianchissime per via dei pezzetti di palla da ping-pong che attacca sotto ogni unghia. Una volta, mentre eravamo in una ferramenta a comprare fogli di carta vetrata, gli ho chiesto se anche lui provasse imbarazzo e mi ha risposto con un "no! e perché dovrei?". Lui ne fa un vanto e poi è il suo lavoro. Io le nascondo anche ai miei amici, la mia ex non approvava molto però bene o male le accettava. In casa solo mia sorella non le può vedere e ogni tanto mi dice "madò, tagliatele!", però le piace quando suono, tranne quando sta guardando la Tv. Mio nipote di 2 anni ogni volta vuole vederle e toccarle e poi rimane lì ad ascoltarmi. Un motivo in più per continuare a tenerle e cercare di non vergognarmi.

giuliano09
Messaggi: 77
Iscritto il: gio 22 gen 2009, 11:06

Re: Mi vergogno un pò...

Messaggioda giuliano09 » lun 03 mag 2010, 11:13

Ciao.

Penso che tutti abbiano più o meno lo stesso problema.
Quando avevo 17 anni ho dovuto scegliere tra il KARATE e la chiatrra classica. Non si possono fare arti marziali con le unghie lunghe. Se serri il pugno ti fai male e se colpisci qualcuno puoi provocare profonde ferite.
Così a 42 anni dopo aver smesso di fare KARATE ho ripreso la chitarra in mano e studio più di allora (da autodidatta).
Quando vado dai clienti e scrivo o faccio i conti con la calcolatrici alle volte preferisco specificare che non è incuria ma mi servono per suonare...così tutto si risolve. Se invece non lo dico penso che le persone intelligenti dovrebbero sapere che per tutto c'è una spigazione...e se vogliono mi chiedono come mai sono così!

Ciao.

Chitarra 2007
Messaggi: 105
Iscritto il: lun 19 feb 2007, 17:21

Problema unghie.....

Messaggioda Chitarra 2007 » lun 03 mag 2010, 13:00

Cari amici, perchè crearsi tutti questi problemi?
Insegno chitarra da tanti anni e con l'esperienza maturata nel tempo, non ho mai portato le unghie lunghe; invito sempre i mie allievi di portarle appena un po fuori dal polpastrello.
Per il pollice, basta soltanto lasciare la parte che attacca la corda e smussare a finire l'unghia verso destra.
Non voglio assolutamente convincere nessuno, ma l'unghia lunga non scorre bene tra le corde.
Buon studio a tutti. :bye:

PircaBlanca

Re: Mi vergogno un pò...

Messaggioda PircaBlanca » gio 13 mag 2010, 18:52

è vero che è un po' strana la questione delle unghie sia per voi ragazzi che per noi ragazze (che le dobbiamo tenere lunghe solo da una parte).... ma io sono contenta di quello che sono, quindi non me ne vergogno affatto....
anzi: ho regalato lo smalto rinforzante trasparente (ma comunque visibile) al mio migliore amicO che stava ricominciando a suonare e aveva le unghie fragili.....
Come vedete se noi ragazze siamo "del mestiere" non c'è problema.... ma anche per le altre alla fine penso che ci possa essere una curiosità iniziale, che magari serve anche per un approccio 8)


Torna a “Le unghie dei chitarristi”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: CommonCrawl [Bot] e 0 ospiti