Corde Savarez

Manutenzione e corde della chitarra.
classicsor
Messaggi: 62
Iscritto il: gio 01 nov 2012, 15:05

Corde Savarez

Messaggio da classicsor » mar 04 mar 2014, 23:03

Ho comprato le corde Savarez a tensione normale, potete anticiparmi come sono ? bassi sovrastano o no ? cantini a posto ? :o

faspa
Messaggi: 30
Iscritto il: sab 13 giu 2009, 20:52

Re: Corde Savarez

Messaggio da faspa » sab 29 mar 2014, 13:27

Salve, io uso corde Savarez tiraggio forte da sempre, il mio parere è che sono ottime corde , producono un bel suono ed anche molto equilibrato.
Ho provato qualche volta a cambiare con altra marca più costosa, ma non l'ho trovata migliore, e sono tornato alle Savarez, che oltretutto hanno un
ottimo rapporto qualità-prezzo. Tieni presente comunque che le corde più basso tiraggio basso producono minor volume di suono.Buona musica!

sesquio

Re: Corde Savarez

Messaggio da sesquio » mer 17 dic 2014, 15:54

Concordo sulla validità delle corde Savarez,
nel rapporto qualità-prezzo,
trovo quelle a tensione normale molto versatili
ed equilibrate

Alexviolao

Re: Corde Savarez

Messaggio da Alexviolao » gio 18 dic 2014, 12:22

Ciao,
io ho usato per anni le Savarez....
i bassi durano poco e tendono a sfilacciare il rivestimento dove
batte sui tasti.
Da quando uso le D'addario pro artè non ho avuto più
problemi...oltretutto sono più adatte al mio genere e alle mie chitarre (bossa nova e violao antigo).
Il suono è molto caldo, buon volume e durata infinita!
Non sono d'accordo sul fatto che corde ad alta tensione aumentano il volume...dipende tutto
dalla chitarra, dal genere e dal modo di suonare.
Io utilizzo prevalentemente light tension o al massimo normal....per non stressare il ponte vissuto...
Il mio liutaio mi ha confermato che ci sono tavole che suonano meglio a bassa tensione piuttosto che alta.
E viceversa....
Le D'addario costano 10€.....ma valgono ben di più.
Volevo provare le La Bella argento MT.....ma le trovo solo online e costano 5 volte le D'addario!
I bassi delle Savarez li trovo troppo "spagnoleggianti"....tipo flamenco....mentre preferisco un suono
meno metallico e più "carioca" :-)

ciao
Alessandro

sapo
Messaggi: 18
Iscritto il: mer 24 dic 2014, 17:40

Re: Corde Savarez

Messaggio da sapo » sab 27 dic 2014, 13:00

Ciao,
Le Savarez sono ottime corde, con un suono decisamente particolare. Al primo colpo ti stupiranno e te ne innamorerai. Lentamente però ti accorgerai che hanno anche qualche difetto perchè hanno un suono si bello e forte, ma poco dolce.
Ogni tanto si sente dire che il nylon ha un suono più dolce e più varietà timbrica del carbonio, ma questo era vero un tempo, oggi molto meno, soprattutto se confrontato con corde come le hannabach goldin.
Io di solito alterno savarez corum alliance e hannabach goldin, per cambiare un po' il tipo di suono.

Spero di averti aiutato ;)
Sapo

P.S. Se hai voglia dai un occhio al mio blog, appena ho tempo scriverò anche di questo
http://federicosimonetta.tk/blog
Federico Simonetta.

LUCA.P
Messaggi: 340
Iscritto il: lun 25 feb 2013, 12:02

Re: Corde Savarez

Messaggio da LUCA.P » mar 29 ago 2017, 12:54

Salve , sapete dirmi la differenza di caratteristiche di queste due mute, e consigliarmi dove rendono meglio?
Di solito uso D'Addario exp o pro arte normal o hard.
In fatto di Savarez sono completamente ignorante
Volevo capirci qualche cosa , il primo set ( quello grigio) lo comprai per una Duende ( e ancora non mi sono deciso a montarlo)non ricordo più quanto lo pagai un anno fa.
Il secondo set ( busta rossa)l'ho pagato 18 euro L'altro giorno ( cercavo un normal tension Per Yamaha GC 30 o per un Alhambra luthier) ..ho voluto fare una follia ,spero di non fatto una cavolata .
Non hai i permessi necessari per visualizzare i file allegati in questo messaggio.

LUCA.P
Messaggi: 340
Iscritto il: lun 25 feb 2013, 12:02

Re: Corde Savarez

Messaggio da LUCA.P » mar 26 set 2017, 12:39

L'altro giorno ho montato l'alliance -cantiga ( Busta rossa) su yamaha GC.
Azzardo un parere, anche se sono consapevole che dovrei provarle per maggior tempo e non sono un chitarrista professionista .
Per ora posso solo dire che vanno piuttosto bene , sono normali come tensione e si premono bene.
Come compromesso di risonanza tra hard ( che avevo montate prima )e queste normal sembra irrisorio; nonostante tutto,sinceramente non le trovo così sensazionali da ricomprarle e spendere 18 euro.
Chi lo sà,forse il loro pregio è quello di dare un suono normale senza difetti con le caratteristiche di una tensione normale tendente al morbido, niente di più, e forse il loro costo è dovuto solo al prodotto d'importazione aggiunto dal marketing pompato legato a questo marchio .
Ultima ipotesi mia, e un po' fantasiosa,potrebbero esser state studiate per un certo tipo chitarra con tavola armonica più sottile dello standard.
Se suonando riscontrerò altri pregi aggiornerò questo post

LUCA.P
Messaggi: 340
Iscritto il: lun 25 feb 2013, 12:02

Re: Corde Savarez

Messaggio da LUCA.P » lun 16 ott 2017, 22:40

Stasera Yamaha con Alliance Cantiga ( busta rossa) mi ha già dato problemi di perdita di intonazione ...non è nemmeno trascorso un mese ( montate il 24 settembre) e già sono arrivate, peggio che quelle in budello .... che delusione, pensare che a vedersi sono ancora perfette e pulite ,ma non si riescono più a centrare le tonalità, domani provo le Perla di Aquila se le trovo ,perlomeno la spesa è più sensata... spero solo non mi faccian scherzi e si rompano ( come ho letto in un altra discussione ,ma forse non erano le Perla forse era un altro modello sempre comunque Aquila ) prenderò le normal.

LUCA.P
Messaggi: 340
Iscritto il: lun 25 feb 2013, 12:02

Re: Corde Savarez

Messaggio da LUCA.P » mar 17 ott 2017, 10:17

.

Avatar utente
ilMarzio
Messaggi: 469
Iscritto il: sab 07 apr 2012, 12:17
Località: Ischia, Napoli, delta del Rufiji

Re: Corde Savarez

Messaggio da ilMarzio » gio 26 ott 2017, 18:47

La differenza fra le Cantiga e le Corum è nel rapporto fra il diametro di bava di nylon interna e diametro del filo di rame argentato che la ricopre.
I bassi Cantiga hanno più bava e copertura più sottile, dunque un attacco più dolce e un suono più ricco di fondamentale,
I bassi Corum sono quelli con un rapporto intermedio,
I bassi HT hanno poca bava di Nylon e un diametro del filo di rame maggiore, dunque attacco molto aggressivo, poca fondamentale e molti armonici.
Ovviamente queste differenze sono evidenti su strumenti realmente di qualità,
sul ciarpame commerciale (cioè sul 90-95% delle chitarre in circolazione) si sentono appena :roll:
Ciro Marzio
Liutaio e Progettista Audio
"guitarrero" desde 1983

ninoram
Messaggi: 817
Iscritto il: ven 11 ago 2006, 14:17
Località: Bolzano

Re: Corde Savarez

Messaggio da ninoram » ven 27 ott 2017, 07:22

perfettamente d'accordo con ilMarzio! Per sentire il valore delle corde ci vogliono chitarre ottime. D'altronde una chitarra grande soffre con corde scarse...

Saluti!!

LUCA.P
Messaggi: 340
Iscritto il: lun 25 feb 2013, 12:02

Re: Corde Savarez

Messaggio da LUCA.P » ven 27 ott 2017, 13:15

Infatti gli interventi di persone competenti sono sempre istruttivi.
Io sono stato un po troppo severo con le cantiga riguardo al prezzo ...( forse però han perso troppo presto l'intonazione, ma comunque producevano un buon suono).... visto che per suonare con buone corde il prezzo si aggira intorno ai 20 euro.
Nonostante ciò è tuttavia probabile che ogni chitarra abbia la sua muta
di corde ideale da trovare che potrebbe anche orbitare in una fascia di prezzo sotto i 15 euro.
L'altro giorno o preso le -La bella 2001 - normal tension euro 21.50 , prezzo abbastanza alto ,ma mi han assicurato esser una corda valida, le proverò presto,sperando durino un poco di più delle ultime.
Mi pare che le Hannabach normal ( busta nera) in negozio costino 13,50 , prima o poi provo anche quelle, molti anni fa usavo le hard busta blu e ricordo che andavano bene.
La mia Yamaha GC 30 ( riverniciata a Gommalacca) con tavola in abete con le corde giuste produce un suono molto bello .
L'altra Alhambra Luthier ( riverniciata a gommalacca) con tavola in cedro quest'anno ha maturato un suono che supera l'altra in abete, anche perché spinta da una sonorità maggiore, ma sprigiona un suono che mai aveva prodotto in passato ( forse sono cambiato io,perchè ho avuto un inattività di circa tre anni). Però su you yube nei video che la reclamizzano, il suono mi pare differente e meno coinvolgente.
Sembrerà una cavolata ,ma ritengo che tutto sia dovuto alla verniciatura unita alla maturazione dei legni. Anche se di liuteria industriale ,non le ritengo prodotti ciarpame d'industria.

alessandro lienzo
Messaggi: 1277
Iscritto il: dom 01 mar 2015, 16:34

Re: Corde Savarez

Messaggio da alessandro lienzo » ven 27 ott 2017, 15:33

A me le Savarez durano moltissimo, anche un mese e mezzo con un bel suono. Ma uso quelle più ruvide in carta gialla..
Le daddario ej45 mi durano 3 settimane circa, poi diventano più sorde.
Dato che mi scoccia cambiare le corde e mi piace arrangiare, le cambio ogni 6 mesi di solito o prima di un esame.
Sono così innamorato dei miei 2 strumenti principali che perdono anche le corde usurate!
alessandro C.

LUCA.P
Messaggi: 340
Iscritto il: lun 25 feb 2013, 12:02

Re: Corde Savarez

Messaggio da LUCA.P » ven 27 ott 2017, 16:32

Questo che dico ,non credo sia il tuo caso Alessandro, ma lo dico perché è bene specificare: un conto è suonare ad accordi , e in quel caso le corde possono andar bene per un paio di mesi anche se perdono un po' l' intonazione ,ma suonando note singole come si fa a portarle avanti quando stonano la melodia?
In fondo se le si cambia una volta al mese ,ci va sempre meglio rispetto ai chitarristi del passato che con quelle in budello ci facevano solo una settimana.
L'unico dilemma è che farci una volta tolte? Metterle in una scatola tutte insieme e portarle all'isola ecologica!

Torna a “Corde della chitarra”