Novità Rubino

Manutenzione e corde della chitarra.
Avatar utente
Marcolino
Messaggi: 125
Iscritto il: gio 29 dic 2011, 16:16
Località: Roma

Re: Novità Rubino

Messaggioda Marcolino » sab 15 ago 2015, 07:03

Caro Masa,
condivido tutto quello che hai scritto

mimmo2us
Messaggi: 32
Iscritto il: ven 24 ott 2014, 09:45

Re: Novità Rubino

Messaggioda mimmo2us » sab 15 ago 2015, 07:42

vergogna ? non ho questa sensazione
Lo considero eccessivo tenendo conto del contesto generale anche delle altre aziende concorrenti dove in generale non ho notato azioni dirette verso singoli clienti da parte del titolare o anche di semplice risposta verso i clienti quando vi sono lamentele. Noto diciamo così una certa assenza. Con il beneficio del dubbio perché mi baso su quello che conosco.
In linea generale tuttavia suggerirei che prima di coinvolgere un forum si opti per il contatto diretto privatamente
Io appena ho letto la sua mail le ho telefonato immediatamente per cercare di capire la situazione. Non sapevo che aveva già scritto pubblicamente. Inoltre vedo che lei ha utilizzato il nostro negozio on line quindi poteva avvalersene di nuovo per contestare la merce privatamente. Avremo risposto subito come molti qui possono testimoniare.
Noto anche che ha ordinato il 4 dicembre del 2014 perché si lamenta solo ora ?
credo che sarebbe stato più equilibrato procedere per gradi poi Ogniuno agisce in libertà.
Io ho scelto di agire in questo modo quando mi sono trovato 'fregato' con degli acquisti on line e devo dire che sono stato ascoltato tranne in alcuni casi in cui sembrava di telefonare a un ministero.

Circa la quantità : credo anche io che i casi siano di più ma non tanti di più perché altrimenti i distributori ci avrebbero avvisato e non in modo....tranquillo.
Marcolino: accetti di contattarmi perché la vedo scontento, mi permetta di poter intervenire
Vi ringrazio per le osservazioni che vedrò di renderle utili a migliorare certe cose

lunedì farò un giro di ricognizione presso il distributore per accertarmi che abbia seguito le indicazioni date al tempo , per la verità non è la prima volta che trovo distributori ( americani) che dopo esser è stati avvisati di gettare via una certa partita ed essere stata rimpiazzata che invece vendono la vecchia e la nuova insieme; con l,attuale abbiamo un ottimo rapporto ma i disguidi possono sempre accadere perché nella catena 'di comando' lo si dice a uno che trasmette ad un altro e ad altri ancora è a quel punto magari capita il disguido.
Ultima modifica di mimmo2us il dom 16 ago 2015, 16:54, modificato 1 volta in totale.

Avatar utente
masa
Messaggi: 549
Iscritto il: ven 24 mar 2006, 19:47
Località: milano

Re: Novità Rubino

Messaggioda masa » dom 16 ago 2015, 00:52

Non avendo visto una sua spiegazione alle lamentele, mi è sembrato strano il suo atteggiamento, per questo ho sollevato la qustione in questo topic.
Dunque lei si ostina a non chiedere scusa ai suoi clienti che hanno avuto problemi. Al telefono mi ha detto che con orgoglio sardo non accetta che la sua serietà sia messa in dubbio con un tono minaccioso. Mi sono sentito di essere piuttosto aggredito anziché ricevere una scusa. Non mi sento di essere trattato come un suo cliente e col mio orgoglio giapponese (se anche potrei sbagliare di non capire la sottile differenza culturale) le chiedo di non mandarmi più le sue corde (mi ha premesso di mandarmi 10 mute) per sentirsi a posto con la coscienza perché la questione non è il risarcimento materiale.

Chiedere scusa non è una vergogna, ma in un caso del genere non chiedere scusa ai cliente è una vergogna. A volte chiedere scusa non è necessariamente l’ammissione della colpa o un danno all’immagine, ma potrebbe essere un nobile atto che dimostra il senso di responsabilità della persona che lo fa.
Naturalmente è il punto di vista personalissimo mio che sono cresciuto in un contesto culturale diverso, so che potrebbe non essere condiviso.

Una volta mi è capitato di vedere in televisione una conferenza stampa dopo un incidente aereo. L’aereo era ammarato di urgenza per guasto di un motore, alcuni passeggeri, equipaggi e il comandante hanno perso la vita. Una donna molto elegante ma sobria ha voluto intervenire alla conferenza con una straordinaria compostezza e con la voce ferma dicendo “Chiedo scusa a posto di mio marito a tutte le persone che non torneranno più e le persone che non vedranno più i propri cari per non aver potuto salvare tutti, ma sono sicura che mio marito l’abbia tentato tutto il possibile a costo della propria vita.” Era la moglie del comandante e se ne andata senza scomporsi.
Masahiro Matsuno

Avatar utente
gian56
Messaggi: 721
Iscritto il: gio 23 nov 2006, 21:29
Località: GENOVA

Re: Novità Rubino

Messaggioda gian56 » dom 16 ago 2015, 09:04

masa ha scritto:Non avendo visto una sua spiegazione alle lamentele, mi è sembrato strano il suo atteggiamento, per questo ho sollevato la qustione in questo topic.
Dunque lei si ostina a non chiedere scusa ai suoi clienti che hanno avuto problemi. Al telefono mi ha detto che con orgoglio sardo non accetta che la sua serietà sia messa in dubbio con un tono minaccioso. Mi sono sentito di essere piuttosto aggredito anziché ricevere una scusa. Non mi sento di essere trattato come un suo cliente e col mio orgoglio giapponese (se anche potrei sbagliare di non capire la sottile differenza culturale) le chiedo di non mandarmi più le sue corde (mi ha premesso di mandarmi 10 mute) per sentirsi a posto con la coscienza perché la questione non è il risarcimento materiale.

Chiedere scusa non è una vergogna, ma in un caso del genere non chiedere scusa ai cliente è una vergogna. A volte chiedere scusa non è necessariamente l’ammissione della colpa o un danno all’immagine, ma potrebbe essere un nobile atto che dimostra il senso di responsabilità della persona che lo fa.
Naturalmente è il punto di vista personalissimo mio che sono cresciuto in un contesto culturale diverso, so che potrebbe non essere condiviso.

Una volta mi è capitato di vedere in televisione una conferenza stampa dopo un incidente aereo. L’aereo era ammarato di urgenza per guasto di un motore, alcuni passeggeri, equipaggi e il comandante hanno perso la vita. Una donna molto elegante ma sobria ha voluto intervenire alla conferenza con una straordinaria compostezza e con la voce ferma dicendo “Chiedo scusa a posto di mio marito a tutte le persone che non torneranno più e le persone che non vedranno più i propri cari per non aver potuto salvare tutti, ma sono sicura che mio marito l’abbia tentato tutto il possibile a costo della propria vita.” Era la moglie del comandante e se ne andata senza scomporsi.

Parole sante, in Italia purtroppo non va molto di moda scusarsi, neanche quando si ha torto marcio. Approvo tutto quello che hai scritto. Io ho smesso da tempo di usare corde Aquila.
:bye: Gian
Amo molto parlare di niente, perchè è l'unica cosa di cui so tutto
Bellafontana 1959 e 1967, Kohno Special 2005, Fleta 2013, P.Santiago Marin 1998, Giovanetti 2015, D.J. Rubio 1970, A.M. Montero 1989 e 1994, Tobias Braun 2016, Adamo Ricci 1964

Avatar utente
Gio guitar
Messaggi: 536
Iscritto il: mer 31 lug 2013, 13:43

Re: Novità Rubino

Messaggioda Gio guitar » dom 16 ago 2015, 09:54

masa ha scritto:Non avendo visto una sua spiegazione alle lamentele, mi è sembrato strano il suo atteggiamento, per questo ho sollevato la qustione in questo topic.
Dunque lei si ostina a non chiedere scusa ai suoi clienti che hanno avuto problemi. Al telefono mi ha detto che con orgoglio sardo non accetta che la sua serietà sia messa in dubbio con un tono minaccioso. Mi sono sentito di essere piuttosto aggredito anziché ricevere una scusa. Non mi sento di essere trattato come un suo cliente e col mio orgoglio giapponese (se anche potrei sbagliare di non capire la sottile differenza culturale) le chiedo di non mandarmi più le sue corde (mi ha premesso di mandarmi 10 mute) per sentirsi a posto con la coscienza perché la questione non è il risarcimento materiale.

Chiedere scusa non è una vergogna, ma in un caso del genere non chiedere scusa ai cliente è una vergogna. A volte chiedere scusa non è necessariamente l’ammissione della colpa o un danno all’immagine, ma potrebbe essere un nobile atto che dimostra il senso di responsabilità della persona che lo fa.
Naturalmente è il punto di vista personalissimo mio che sono cresciuto in un contesto culturale diverso, so che potrebbe non essere condiviso.

Una volta mi è capitato di vedere in televisione una conferenza stampa dopo un incidente aereo. L’aereo era ammarato di urgenza per guasto di un motore, alcuni passeggeri, equipaggi e il comandante hanno perso la vita. Una donna molto elegante ma sobria ha voluto intervenire alla conferenza con una straordinaria compostezza e con la voce ferma dicendo “Chiedo scusa a posto di mio marito a tutte le persone che non torneranno più e le persone che non vedranno più i propri cari per non aver potuto salvare tutti, ma sono sicura che mio marito l’abbia tentato tutto il possibile a costo della propria vita.” Era la moglie del comandante e se ne andata senza scomporsi.


Come non condividere questa tua posizione, Masa.
Linerare, circostanziata, seria e mai fuori tono. Aggiungerei anche colma di ottimi spunti di riflessione.
Capita spesso di leggere tante belle parole di recensione su nuovi prodotti (nuovi materiali, ricerche particolari, recensioni e commenti da parte di esperti, etc etc) per poi scivolare su semplici, ma essenziali, questioni come il servizio al cliente.
Del resto il cliente nella sua essenza non è al centro delle attenzioni, indipendentemente dai vari proclami.

E' successo anche a me di avere problemi con le corde, anche di altri produttori italiani. Alla prima segnalazione di problemi si riceve come risposta solo il completo silenzio (forse nella speranza che la cosa possa passare ...), poi se solleciti e dai visibilità alla cosa, vieni approcciato con fare spesso discutibile. Si parte con le precisazioni sulla professionalità, sulla storia dell'azienda, su quanti prodotti vengono venduti senza problemi (ma forse sarebbe il caso di dire non conosciuti, giusto per correttezza), e così via.
Senza la minima sensibilità di capire il tuo problema (figuriamoci di scusarsi), ma solo con ostinata attenzione a ribadire delle posizioni.

Poi se insisti nel sostenere il tuo punto di cliente non soddisfatto ricevi la "concessione" del vederti sostituito il prodotto (che attenzione dovrebbe spettarti di diritto, e se non per diritto di consumatore di certo per diritto di logica e buon senso da parte di chi ha creato il problema), quasi per farti smettere di seccare. Questo è veramente frustrante, non serio e non accettabile!

Anche io ho deciso di non richiedere la sostituzione del prodotto, ma di scegliere altri produttori.

In ultimo ci tengo a precisare che non è questione di differenze culturali ma di sensibilità, buon senso ed attenzione al cliente. Per nostra fortuna, anche qui in Italia abbiamo moltissimi professionisti con grande senso del dovere e piacere per ciò che fanno, ed ovviamente l'attenzione al cliente non bisogna richiederla ... è compresa nel prezzo di ciò che offrono.

Avatar utente
Giorgio Signorile
Professore
Messaggi: 6863
Iscritto il: mer 12 ott 2005, 17:08
Località: cuneo

Re: Novità Rubino

Messaggioda Giorgio Signorile » dom 16 ago 2015, 10:54

Intervengo solo per portare una piccola difesa nei confronti di Mimmo. E' un artigiano, lavora per conto suo, inventa soluzioni che poi sperimenta, e prima che l'idea funzioni ha bisogno di un pò di tempo e di qualche errore, anche di comunicazione magari, ma posso assicurarvi, conoscendolo, che è in assoluta buona fede. Ognuno di noi ha un modo di rapportarsi agli altri diverso e magari a qualcuno certi atteggiamenti possono sembrare supponenti o maleducati; quello che leggo, e non metto in dubbio sia vero, mi stupisce, ma non capisco se si tratta di difficoltà di relazione col distributore, i responsabili del sito online o con Mimmo stesso. Credo che basti relazionarsi con cortesia e tutto si risolve ma, ripeto, con conosco i casi personali.
Ultima cosa, sto partendo per una serie di concerti negli USA dove suonerò con delle Rubino (canti) corde che non mi danno alcun problema di rottura nè di durata, sicuramente i vecchi problemi sono risolti, posso solo consigliare a Peruffo di non fare altre sperimentazioni :D e andare avanti con questi prodotti ormai affidabili e sicuri, almeno per qualche annetto e poi si vedrà :okok:
scusatemi per l'intervento ma ci tenevo particolarmente conoscendo la persona in "discussione" :bye:

Avatar utente
Gabriele Gobbo
Messaggi: 3480
Iscritto il: dom 05 set 2010, 09:47

Re: Novità Rubino

Messaggioda Gabriele Gobbo » dom 16 ago 2015, 11:01

Giorgio Signorile ha scritto: ... ma non capisco se si tratta di difficoltà di relazione col distributore, i responsabili del sito online o con Mimmo stesso...:


Masa si aspettava delle scuse, che non sono mai arrivate, non ostante le molte occasioni che il Sig. Peruffo ha avuto, anche qui, di poterle porgere se lo avesse desiderato.
La qualità delle corde Aquila non è in discussione, in discussione è l'atteggiamento del Sig. Peruffo.
Vorrei essere libero, libero come un uomo ... (G. Gaber)

Avatar utente
Giorgio Signorile
Professore
Messaggi: 6863
Iscritto il: mer 12 ott 2005, 17:08
Località: cuneo

Re: Novità Rubino

Messaggioda Giorgio Signorile » dom 16 ago 2015, 11:18

Certo certo, ma uno può anche ritenere che rifondere il "danno" con nuove corde può essere come e meglio di una scusa scritta. E poi questo confronto tra la nostra cultura e quella giapponese mi sembra un pò azzardato (parlo del post di Masa). Spero si risolva senza rancori ulteriori
p.s. il premier nipponico Shinzo Abe ha chiesto scusa in questi giorni per gli eventi luttuosi della 2a guerra mondiale....non dico di aspettare 70 anni per le "scuse" di Peruffo ma dai, un pò di relax, è anche ferragosto no?

luigib952
Messaggi: 915
Iscritto il: dom 17 mag 2009, 15:34
Località: Tenerife (Spagna)

Re: Novità Rubino

Messaggioda luigib952 » dom 16 ago 2015, 11:40

La mia opinione è che, al di la del fatto formale di chiedere scusa al cliente per il danno arrecato, Mimmo Peruffo, quando ha ricevuto la segnalazione di un problema, si è sempre prontamente attivato per risolverlo e sostituire il prodotto difettoso, cosa che non sempre i produttori che ti inviano la lettera prestampata di scuse sono disposti a fare. E ne parlo per esperienza diretta.
Caminante, no hay camino,
se hace camino al andar.
(Antonio Machado)

Avatar utente
masa
Messaggi: 549
Iscritto il: ven 24 mar 2006, 19:47
Località: milano

Re: Novità Rubino

Messaggioda masa » dom 16 ago 2015, 18:49

Una sintesi che mi sembra di capire
“Non richiamo i prodotti difettosi se anche gli acquirenti diretti sono rintracciabili, posso risalcire solo nel caso dei reclami, posso non dire (dopo la prima segnalazione di Dario al 4 febbraio) in questo topic che le prime produzioni erano difettose e non chiedo scusa a nessuno tutto questo perché non sono nato per essere perfetto, non accetto che qualcuno metta in dubbio la mia serietà perché ferisce il mio orgoglio sardo.”

Il mio “orgoglio giapponese” era una ribattuta all' "orgoglio sardo" rivolto al Sig. Peruffo, nessuna intenzione di sminuire la serietà italiana che ogni volta mi sorprende per la sua elevata qualità girando fra gli imprenditori italiani.
Masahiro Matsuno

Avatar utente
Alma Steiner
Moderator
Messaggi: 3856
Iscritto il: mar 12 feb 2008, 15:58

Re: Novità Rubino

Messaggioda Alma Steiner » dom 16 ago 2015, 18:59

Forse si tratta solo di un misunderstanding; per mia esperienza posso dire di avere ricevuto sempre la massima disponibilità e assistenza da parte del sig. Peruffo, sia riguardo le corde, sia per gli strumenti e gli accessori del negozio di ukulele.
:::===(o| )

alessandro lienzo
Messaggi: 959
Iscritto il: dom 01 mar 2015, 16:34

Re: Novità Rubino

Messaggioda alessandro lienzo » dom 16 ago 2015, 21:14

Alma sempre impeccabile, questa parola poi è così bella e sensuale...
Esattamente un misunderstanding.
Il signor peruffo non ha badato a frivolezze e mi ha contattato personalmente per risolvere un problemino che tra l'altro non incide nemmeno sulla corda.
Io ho trovato queste corde splendide ed affascinanti, apportano qualcosa di nuovo e di italiano, non mi piacciono tutte queste prese di posizione;
Ho comprato delle corde di marca famosa che facevano così schifo che la chitarra mi veniva voglia di strapparla, non ho ricevuto scuse nè si decidono a cambiarle come costruzione :D, ergo è da apprezzare chi segue il cliente personalmente e lo fa con qualcosa di speciale e non le solite cose di serie.
Signori, a voi tutti buon 16 agosto!
alessandro C.

Antonio Sciortino

Re: Novità Rubino

Messaggioda Antonio Sciortino » dom 16 ago 2015, 21:56

Per hobby necessito di carte da gioco particolari, marca uspcc, Ohio. Ecco cosa scrivevano quando producevano a cincinnati. Ho trovato un 10 di fiori tagliato male in un mazzo da 4 euro, ho spedito la carta e asso di picche e mi hanno risposto alka nuova sede. Avevo scritto indirizzo e mail a mano, hanno tentato 30 combinazioni per non sbagliare, ho ricevuto tanto di scuse e due mazzi. E ho potuto fare le ranocchie ai bimbi col mazzo incompleto, immacolato. Non ho fatto la prova con Modiano e Dal Negro, ottime carte non da prestigiazione, ma ero certo che dagli USA avrei avuto soddisfazione. Eppure nel settore sono quasi monopolisti, avendo anche le europee Fournier. I sardi sono spesso orgogliosi, ma scusarsi è rispetto e quando sbaglio mi scuso sempre anche a scuola. Insegno a scusarsi con l'esempio.
http://i62.tinypic.com/2j5c5ti.jpg

Avatar utente
Gabriele Gobbo
Messaggi: 3480
Iscritto il: dom 05 set 2010, 09:47

Re: Novità Rubino

Messaggioda Gabriele Gobbo » dom 16 ago 2015, 22:23

Aquila corde, secondo me, è una realtà coraggiosa, che non smette di sperimentare e di tentare di migliorare il proprio prodotto. Le pubbliche relazioni, parimenti, meriterebbero una cura diversa, appurata la volontà di rendere piena soddisfazione al cliente, ed affacciandosi ad un mercato ormai globale, internazionale, dove la cultura di provenienza non è un incidente, ma una realtà variegata e comunque rispettabile e delicata, non solo dal punto di vista umano, ma anche da quello commerciale, vista la vocazione espressa.
Ho io stesso avuto prova di estrema disponibilità, da parte del Sig. Mimmo Peruffo, che per questo ho ringraziato. Tuttavia le relazioni esterne di questa azienda prestano il fianco a critiche, dunque qualche cosa forse andrebbe corretto, al di là delle ragioni e dei torti, delle comprensioni o delle incomprensioni. Molte aziende investono più in pubbliche relazioni che in ricerca... neanche questo è bene, per il cliente finale.
Vorrei essere libero, libero come un uomo ... (G. Gaber)

Avatar utente
masa
Messaggi: 549
Iscritto il: ven 24 mar 2006, 19:47
Località: milano

Re: Novità Rubino

Messaggioda masa » lun 17 ago 2015, 00:56

Come avevo già scritto, non ho dubbi sulla qualità del prodotto.
Mi bastava un piccolo “mi dispiace per l’inconvenienza” ma un venditore può rispondere con “non sono venuto in questa verde terra per essere perfetto” a un suo cliente che ha dovuto buttare via il proprio prodotto?
Anche dopo questa risposta ho cercato di spiegargli il mio punto di vista con un tono piuttosto pacato e distensivo (ho anche detto che ho una certo stima nei suoi confronti per quello che fa), ma mi è difficile capire il suo.
Comunque sono fiducioso che alla fine noi due possiamo dimostrarvi di essere adulti chiarendo tutto direttamente se il Sig. Peruffo è d'accordo. Mi scuso se qualche volta sono stato offensivo. Grazie a tutti che hanno espresso le preziose opinioni. Forse possiamo chiudere l'argomento (non il topic)?
Masahiro Matsuno


Torna a “Corde della chitarra”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: CommonCrawl [Bot] e 3 ospiti