Corde a tensione normale

Manutenzione e corde della chitarra.
Pasquale Mamone

Re: Corde a tensione normale

Messaggioda Pasquale Mamone » ven 04 dic 2015, 22:03

Grazie a tutti per i consigli.

Come dicevo, sembra che le Savarez abbiano attenuato il problema della durezza.
Vedremo in seguito.

Piuttosto, nessuno finora ha citato le Hannabach. Non vanno bene?

Elitista2
Messaggi: 194
Iscritto il: dom 10 mag 2015, 14:53

Re: Corde a tensione normale

Messaggioda Elitista2 » ven 04 dic 2015, 23:25

Pasquale Mamone ha scritto:Grazie a tutti per i consigli.

Come dicevo, sembra che le Savarez abbiano attenuato il problema della durezza.
Vedremo in seguito.

Piuttosto, nessuno finora ha citato le Hannabach. Non vanno bene?



Certo che vanno bene. Il problema è che vanno tutte bene e si pone dunque il dilemma della scelta. Occorre provarle tutte o quasi sulla propria chitarra e scegliere in base ai propri gusti.
Una cosa però deve essere chiara: non c'è corda capace di rendere ben suonante una chitarra mal suonante.
La corda può apportare sfumature timbriche ad una impostazione sonica già determinata dalla struttura fisica della chitarra.

Pasquale Mamone

Re: Corde a tensione normale

Messaggioda Pasquale Mamone » sab 05 dic 2015, 08:47

Buongiorno a tutti.

Sapete dove posso trovare una tabella comparativa dei carichi in kg delle corde a tensione normale e media?

Elitista2
Messaggi: 194
Iscritto il: dom 10 mag 2015, 14:53

Re: Corde a tensione normale

Messaggioda Elitista2 » dom 06 dic 2015, 10:46

Pasquale Mamone ha scritto:Buongiorno a tutti.

Sapete dove posso trovare una tabella comparativa dei carichi in kg delle corde a tensione normale e media?


Qualche tabella comparativa si può trovare sul web, navigando con pazienza.
A ogni modo sui siti Daddario, Hannabach, Labella, Savarez vi sono indicazioni sulle caratteristiche costruttive delle corde, sul diametro e sulla tensione in libbre o kg delle stesse, data una certa lunghezza del diapason. Augustine non riporta il tiro, ma il diametro si.
Insomma qualche elemento per farsi un'idea di massima c'è, anche se la consistenza sotto i polpastrelli, la risposta timbrica e di volume, possono far apparire preferibili, su di una data chitarra, alcune corde anziché altre, prescindendo da valutazioni teoriche aprioristiche riguardanti la tensione.

P.s. Le rinnovo il consiglio, dato il diapason 660 della sua Caiazzo, delle Augustine nere, che le offriranno morbidezza di suono e di tatto. ( in ogni caso saranno decisamente più morbide delle Savarez corum cristal).

Pasquale Mamone

Re: Corde a tensione normale

Messaggioda Pasquale Mamone » dom 06 dic 2015, 11:09

Elitista2 ha scritto:
Pasquale Mamone ha scritto:Buongiorno a tutti.

Sapete dove posso trovare una tabella comparativa dei carichi in kg delle corde a tensione normale e media?


Qualche tabella comparativa si può trovare sul web, navigando con pazienza.
A ogni modo sui siti Daddario, Hannabach, Labella, Savarez vi sono indicazioni sulle caratteristiche costruttive delle corde, sul diametro e sulla tensione in libbre o kg delle stesse, data una certa lunghezza del diapason. Augustine non riporta il tiro, ma il diametro si.
Insomma qualche elemento per farsi un'idea di massima c'è, anche se la consistenza sotto i polpastrelli, la risposta timbrica e di volume, possono far apparire preferibili, su di una data chitarra, alcune corde anziché altre, prescindendo da valutazioni teoriche aprioristiche riguardanti la tensione.

P.s. Le rinnovo il consiglio, dato il diapason 660 della sua Caiazzo, delle Augustine nere, che le offriranno morbidezza di suono e di tatto. ( in ogni caso saranno decisamente più morbide delle Savarez corum cristal).


La ringrazio.
Proverò sicuramente le corde che mi consiglia.

Avatar utente
Gabriele Gobbo
Messaggi: 3479
Iscritto il: dom 05 set 2010, 09:47

Re: Corde a tensione normale

Messaggioda Gabriele Gobbo » dom 06 dic 2015, 12:18

Ho letto tutto molto velocemente, per ciò può darsi che il suggerimento sia già stato dato, comunque: leggo che il problema è soprattutto in prima posizione. Questo mi fa pensare che il capotasto sia leggermente troppo alto. abbassandolo sino a quasi l'altezza del primo freet, le condizioni dovrebbero migliorare di molto. Non c'è praticamente pericolo che le corde frustino, altrimenti non ti sarebbe possibile usare un capotasto mobile. Comunque... prova, per renderti conto di ciò che dico, a mettere un capotasto mobile sul primo tasto, ti accorgerai che la tastiera diventa improvvisamente più comoda, a parità di tensione. Noterai anche che le corde non frustano affatto (se la tastiera è ben fatta, naturalmente).
:bye:
Vorrei essere libero, libero come un uomo ... (G. Gaber)

Pasquale Mamone

Re: Corde a tensione normale

Messaggioda Pasquale Mamone » dom 06 dic 2015, 12:29

Gabriele Gobbo ha scritto:Ho letto tutto molto velocemente, per ciò può darsi che il suggerimento sia già stato dato, comunque: leggo che il problema è soprattutto in prima posizione. Questo mi fa pensare che il capotasto sia leggermente troppo alto. abbassandolo sino a quasi l'altezza del primo freet, le condizioni dovrebbero migliorare di molto. Non c'è praticamente pericolo che le corde frustino, altrimenti non ti sarebbe possibile usare un capotasto mobile. Comunque... prova, per renderti conto di ciò che dico, a mettere un capotasto mobile sul primo tasto, ti accorgerai che la tastiera diventa improvvisamente più comoda, a parità di tensione. Noterai anche che le corde non frustano affatto (se la tastiera è ben fatta, naturalmente).
:bye:


Grazie Gabriele.
Proverò a seguire il tuo consiglio. Ci avevo pensato, ma avevo paura che la chitarra frustasse.

Buona giornata

Avatar utente
Marcolino
Messaggi: 125
Iscritto il: gio 29 dic 2011, 16:16
Località: Roma

Re: Corde a tensione normale

Messaggioda Marcolino » dom 06 dic 2015, 17:02

Pasquale Mamone ha scritto:
alessandro lienzo ha scritto:La nipponica hirade che se vuoi visionare trovi nel mercatino anche perché vorrei acquistare altri strumenti di liuteria italiani..
Comunque ha le stesse tue caratteristiche solo che l'action a me è 3.2 ai bassi e 2 e mezzo si cantini. Davvero precisi gli occhi a mandorla haha


Ho visto.
Rimango basito di fronte a quei valori di action. Anche perché sono sicuro che la chitarra non frusta, quindi mi chiedo come facciano i giapponesi a fare tastiere del genere.
Chiederò a Marcolino il favore di farmi provare la sua Kohno, e poi metterò i solidi da parte per comprarmela :D

P. S. Il video non esiste più? C'è un altro link?


Caro Pasquale,sei il benvenuto, attento, però, dopo averla provata, ti viene una dipendenza acuta!

Pasquale Mamone

Re: Corde a tensione normale

Messaggioda Pasquale Mamone » dom 06 dic 2015, 17:35

Marcolino ha scritto:
Pasquale Mamone ha scritto:
Chiederò a Marcolino il favore di farmi provare la sua Kohno, e poi metterò i solidi da parte per comprarmela :D

P. S. Il video non esiste più? C'è un altro link?


Caro Pasquale,sei il benvenuto, attento, però, dopo averla provata, ti viene una dipendenza acuta!


Lo so bene. Ben venga la Kohno-dipendenza.
Ho messo in vendita le mie, solo per arrivare all'agognata Kohno.

Poi ti mando un MP, così vediamo se hai il tempo di farmela provare.

Avatar utente
Gerardo50
Messaggi: 4848
Iscritto il: ven 22 set 2006, 10:50
Località: Roma

Re: Corde a tensione normale

Messaggioda Gerardo50 » lun 07 dic 2015, 16:22

Caro Pietro, visto che sulle Augustin ne ha parlato anche Angelo Barricelli meglio affidarsi alle sue esperienze in questa materia ne sa molto ma molto più di me. Si è vero che io ho parlato delle blù, ma è anche vero che di corde Augustin Blu ce ne sono una marea e sono propenso a pensare che non tutte le blu siano a tiraggio fortissimo o forte. So che le rosse sono più "morbide" ma confesso che non sapevo che esistessero anche le nere che a quanto pare sono ancor più morbide e anche altri tipi sempre dell'Augustin. Quindi la mia risposta si basava sulla sola conoscenza delle blù e delle rosse. Quando io vado a comprarle chiedo il tiraggio medio e mi appioppano le blu, ma di blu ce ne sono vario tipo quindi è probabile ripeto probabile, che tra tutte le blù qualche set è a tiraggio medio. Le corde sono importantissime ma alla fine bisogna poi suonarle e per quel che suono io, vado a risparmio :D tanto blu, nere, rosse gialle o marroni ecc forse non sarei neanche capace a distinguere tutte le differenze che ne noterebbe un professionista. Un'abbraccio e buon Natale. Con simpatia: Gerardo.
Gerardo

Avatar utente
Pietro
Messaggi: 1125
Iscritto il: ven 09 mar 2007, 16:49
Località: Verona

Re: Corde a tensione normale

Messaggioda Pietro » lun 07 dic 2015, 18:39

Ricambio prima di tutto i graditi auguri.
Per le corde poi... blu, rosse, nere o a strisce... quando vanno bene a te :okok:

Cordialità - Pietro -

P.S. da qualche tempo sono approdato alle Dogal Diamante tensione media, costano qualcosina in più ma non sono male... se magari vuoi provarle... hai visto mai... :D

Avatar utente
Alberto D'Antonio
Messaggi: 314
Iscritto il: sab 06 mar 2010, 12:06
Località: Budapest

Re: Corde a tensione normale

Messaggioda Alberto D'Antonio » ven 11 dic 2015, 22:41

Pasquale Mamone ha scritto:Buongiorno a tutti.

Sapete dove posso trovare una tabella comparativa dei carichi in kg delle corde a tensione normale e media?


Caro Pasquale, anche io ho avuto un bel po' di problemi per capire quali corde fossero piu' adatte alla mia chitarra, diapason 660...

Ho poi scoperto, letto, che quasi tutti i produttori indicano il tiraggio delle corde considerando un diapason inferiore...

Allora ho semplicemente preso corde a tensione normale ( Daddario) e accordato la chitarra a 430...e ho suonato per un po' di giorni.

Poi ho provato corde a tensione leggera, Daddario, accordando sempre a 430.

La chitarra mi va bene cosi', e' sempre bella sonora e non stresso nemmeno la tavola piu' di tanto.

:bye: :bye: :discussion:
Ci metterai tutta la vita a capir la vita.
E se suoni la chitarra tutta la vita ci perderai e testa e cuore:non ne verrai mai a capo, non ne avrai mai abbastanza.
E mai vita più felice, tormentata e piena se amando questa vita tu suoni la chitarra.

Elitista2
Messaggi: 194
Iscritto il: dom 10 mag 2015, 14:53

Re: Corde a tensione normale

Messaggioda Elitista2 » sab 12 dic 2015, 09:51

Alberto D'Antonio ha scritto:
Pasquale Mamone ha scritto:Buongiorno a tutti.

Sapete dove posso trovare una tabella comparativa dei carichi in kg delle corde a tensione normale e media?


Caro Pasquale, anche io ho avuto un bel po' di problemi per capire quali corde fossero piu' adatte alla mia chitarra, diapason 660...

Ho poi scoperto, letto, che quasi tutti i produttori indicano il tiraggio delle corde considerando un diapason inferiore...

Allora ho semplicemente preso corde a tensione normale ( Daddario) e accordato la chitarra a 430...e ho suonato per un po' di giorni.

Poi ho provato corde a tensione leggera, Daddario, accordando sempre a 430.

La chitarra mi va bene cosi', e' sempre bella sonora e non stresso nemmeno la tavola piu' di tanto.

:bye: :bye: :discussion:



Usando delle corde Daddario low tension, anche su di un diapason 660, non c'è bisogno di accordare a 430, si può tranquillamente utilizzare il la a 440 hertz! Se c'è il timore di stressare la tavola e/o non si ama un certo tipo di sensazione di tensione sotto i polpastrelli della mano sinistra e non basta neppure, per ovviare a tali problemi, scegliere corde low tension, allora mi chiedo che senso abbia avuto l'acquisto di una chitarra 660.

Avatar utente
Alberto D'Antonio
Messaggi: 314
Iscritto il: sab 06 mar 2010, 12:06
Località: Budapest

Re: Corde a tensione normale

Messaggioda Alberto D'Antonio » sab 12 dic 2015, 21:35

Elitista2 ha scritto:
Alberto D'Antonio ha scritto:
Pasquale Mamone ha scritto:Buongiorno a tutti.

Sapete dove posso trovare una tabella comparativa dei carichi in kg delle corde a tensione normale e media?


Caro Pasquale, anche io ho avuto un bel po' di problemi per capire quali corde fossero piu' adatte alla mia chitarra, diapason 660...

Ho poi scoperto, letto, che quasi tutti i produttori indicano il tiraggio delle corde considerando un diapason inferiore...

Allora ho semplicemente preso corde a tensione normale ( Daddario) e accordato la chitarra a 430...e ho suonato per un po' di giorni.

Poi ho provato corde a tensione leggera, Daddario, accordando sempre a 430.

La chitarra mi va bene cosi', e' sempre bella sonora e non stresso nemmeno la tavola piu' di tanto.

:bye: :bye: :discussion:



Usando delle corde Daddario low tension, anche su di un diapason 660, non c'è bisogno di accordare a 430, si può tranquillamente utilizzare il la a 440 hertz! Se c'è il timore di stressare la tavola e/o non si ama un certo tipo di sensazione di tensione sotto i polpastrelli della mano sinistra e non basta neppure, per ovviare a tali problemi, scegliere corde low tension, allora mi chiedo che senso abbia avuto l'acquisto di una chitarra 660.


:bye:

Ti chiedo scusa, ho dimenticato di scrivere che " Alla fine ho scelto le corde a tensione normale accordando a 430"

Che la chitarra avesse un diapason di 660, mi sembra di ricordare 664 addirittura, l'ho scoperto dopo... quando ho iniziato a prendere le misure per corredare le foto in merito ad un thread che aprii proprio per parlare della mia chitarra.

La tastiera non mi affatica né sento particolari indolenzimenti da...stretching suonando in prima posizione o tra il primo e il terzo o quarto tasto...e non ho le mani particolarmente grandi...ho invece ancora qualche problemino a gestire la cassa della chitarra, che é un po' piu' corta, stretta e un po' piu' larga dove una chitarra "standard" di fabbrica sarebbe invece appena piu' lunga, larga e stretta...

Un liutaio mi ha consigliato di non "stressare" la tavola...avendola trovata particolarmente sottile... :casque:

:bye: :discussion:
Ci metterai tutta la vita a capir la vita.
E se suoni la chitarra tutta la vita ci perderai e testa e cuore:non ne verrai mai a capo, non ne avrai mai abbastanza.
E mai vita più felice, tormentata e piena se amando questa vita tu suoni la chitarra.

Elitista2
Messaggi: 194
Iscritto il: dom 10 mag 2015, 14:53

Re: Corde a tensione normale

Messaggioda Elitista2 » sab 12 dic 2015, 21:59

Alberto D'Antonio ha scritto:
Elitista2 ha scritto:
Alberto D'Antonio ha scritto:
Caro Pasquale, anche io ho avuto un bel po' di problemi per capire quali corde fossero piu' adatte alla mia chitarra, diapason 660...

Ho poi scoperto, letto, che quasi tutti i produttori indicano il tiraggio delle corde considerando un diapason inferiore...

Allora ho semplicemente preso corde a tensione normale ( Daddario) e accordato la chitarra a 430...e ho suonato per un po' di giorni.

Poi ho provato corde a tensione leggera, Daddario, accordando sempre a 430.

La chitarra mi va bene cosi', e' sempre bella sonora e non stresso nemmeno la tavola piu' di tanto.

:bye: :bye: :discussion:



Usando delle corde Daddario low tension, anche su di un diapason 660, non c'è bisogno di accordare a 430, si può tranquillamente utilizzare il la a 440 hertz! Se c'è il timore di stressare la tavola e/o non si ama un certo tipo di sensazione di tensione sotto i polpastrelli della mano sinistra e non basta neppure, per ovviare a tali problemi, scegliere corde low tension, allora mi chiedo che senso abbia avuto l'acquisto di una chitarra 660.


:bye:

Ti chiedo scusa, ho dimenticato di scrivere che " Alla fine ho scelto le corde a tensione normale accordando a 430"

Che la chitarra avesse un diapason di 660, mi sembra di ricordare 664 addirittura, l'ho scoperto dopo... quando ho iniziato a prendere le misure per corredare le foto in merito ad un thread che aprii proprio per parlare della mia chitarra.

La tastiera non mi affatica né sento particolari indolenzimenti da...stretching suonando in prima posizione o tra il primo e il terzo o quarto tasto...e non ho le mani particolarmente grandi...ho invece ancora qualche problemino a gestire la cassa della chitarra, che é un po' piu' corta, stretta e un po' piu' larga dove una chitarra "standard" di fabbrica sarebbe invece appena piu' lunga, larga e stretta...

Un liutaio mi ha consigliato di non "stressare" la tavola...avendola trovata particolarmente sottile... :casque:

:bye: :discussion:


Grazie a te per i chiarimenti ;)


Torna a “Corde della chitarra”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: CommonCrawl [Bot] e 4 ospiti