Prove corde diverse: demo video o audio

Manutenzione e corde della chitarra.
bardonecchio
Messaggi: 130
Iscritto il: sab 22 mar 2014, 20:03

Prove corde diverse: demo video o audio

Messaggioda bardonecchio » dom 07 ago 2016, 12:16

Salve a tutti.
Penso che la ricerca del suono migliore sia importante per un chitarrista, e le corde, insieme alla forma e lunghezza delle unghie, allo strumento e alla qualità dei suoi legni e della sua fattura, oltre che naturalmente al tocco dell'interprete, sono un elemento fondamentale. A me piace, e credo che sia importante, sperimentare corde sempre nuove e diverse, così ho pensato di proporre a tutti voi di postare alcuni file audio/video con prove di corde nuove in modo da poterne apprezzare le differenze. Che ne dite?
In questo momento sono in vacanza, non appena rientrerò comprerò un paio di mute mai provate sinora (presumo Aquila e Knobloch) e farò dei sample per sottoporli al vostro giudizio. Nel frattempo qualcuno di voi ha già qualche esempio del genere? Grazie per l'attenzione!

Avatar utente
foveon
Messaggi: 306
Iscritto il: sab 15 gen 2011, 16:36

Re: Prove corde diverse: demo video o audio

Messaggioda foveon » dom 07 ago 2016, 14:31

Ciao bardonecchio,
personalmente non credo sia una buona idea quella di valutare i suoni (e le corde) attraverso registrazioni, amatariali o meno che siano le registrazioni.
Le impressioni si basano su percezioni sonore dovute alla chitarra, al modo di cavare il suono, alla proiezione in un dato ambiente; e sono importanti anche le impressioni dovute alle sensazioni tattili di una corda, per esempio "tesa" ma non "dura", ecc.; tutti aspetti che in un video/audio non potrebbero essere trasmessi.
Io credo di più all'impressione raccontata da un chitarrista piuttosto che deformata da un registratore.
:bye: f

bardonecchio
Messaggi: 130
Iscritto il: sab 22 mar 2014, 20:03

Re: Prove corde diverse: demo video o audio

Messaggioda bardonecchio » dom 07 ago 2016, 14:37

D'accordissimo con te, foveon, però forse incrociando quanto raccontato con quanto ascoltato si potrebbe avere una prova meno soggettiva. È vero che i microfoni per quanto professionali tendono a deformare il suono ma se la registrazione è professionale danno un idea abbastanza oggettiva del suono mentre l'impressione è sempre soggettiva. Certo, concordo con te che la cosa migliore sarebbe l'ascolto dal vivo ma questo spesso non è possibile per ovvi motivi...

Avatar utente
mimmo57
Messaggi: 13
Iscritto il: sab 23 gen 2016, 14:12
Località: Pescara + Verona

Re: Prove corde diverse: demo video o audio

Messaggioda mimmo57 » mer 10 ago 2016, 19:30

Probabilmente bisogna specificare meglio cosa si intende per "valutare le corde".

Se devo valutare come le sento o meglio come rispondono sotto alle mie dita, la risposta che danno alla mano, in questo caso la registrazione non serve a nulla.

Se invece sto cercando di capire se il suono è bilanciato tra alti e bassi , la timbrica è uniforme, o altro, la registrazione secondo me aiuta ad essere obiettivi: potrebbe anche non essere di qualità, ma è come la fotografia di un quadro o di una scultura.
Sicuramente non è l'opera in sé, ma comunque qualcosa comunica e permette di fare confronti, specie se le caratteristiche tecniche di registrazione sono costanti.

bardonecchio
Messaggi: 130
Iscritto il: sab 22 mar 2014, 20:03

Re: Prove corde diverse: demo video o audio

Messaggioda bardonecchio » mer 10 ago 2016, 23:07

mimmo57 ha scritto:Probabilmente bisogna specificare meglio cosa si intende per "valutare le corde".

Se devo valutare come le sento o meglio come rispondono sotto alle mie dita, la risposta che danno alla mano, in questo caso la registrazione non serve a nulla.

Se invece sto cercando di capire se il suono è bilanciato tra alti e bassi , la timbrica è uniforme, o altro, la registrazione secondo me aiuta ad essere obiettivi: potrebbe anche non essere di qualità, ma è come la fotografia di un quadro o di una scultura.
Sicuramente non è l'opera in sé, ma comunque qualcosa comunica e permette di fare confronti, specie se le caratteristiche tecniche di registrazione sono costanti.


Esattamente quello che intendevo io. Amo sperimentare nuove sonorità cambiando marche di corde ma siccome tutte le corde non possono essere provate (per motivi di costi, di tempo, di difficoltà a reperirle ecc.) sarebbe utile sentire come suonano anche se manca la prova del contatto diretto sullo strumento, che, concordo, sarebbe l'optimum.


Torna a “Corde della chitarra”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: CommonCrawl [Bot] e 4 ospiti