Accordatura 1 semitono più acuto

Manutenzione e corde della chitarra.
Vincenzo Di Guida
Allievo dei corsi in linea
Messaggi: 307
Iscritto il: gio 29 gen 2015, 20:18

Re: Accordatura 1 semitono più acuto

Messaggio da Vincenzo Di Guida » lun 21 nov 2016, 19:13

Indubbiamente la chitarra deve andare da un liutaio.
Se, come mi pare di capire, è pressoché nuova, riportala al negozio ove l'hai comprata e vedi che ti dicono.
Ho cominciato trent'anni fa tagliando la barba col rasoio elettrico e suonando l'elettrica.
Ora mi rado con sapone e lamette e suono la classica.
Se continuo così nella prossima vita farò la barba con scaglie di selce e suonerò la lira....

Avatar utente
Maxi78
Messaggi: 158
Iscritto il: gio 11 set 2008, 18:35
Località: Genova

Re: Accordatura 1 semitono più acuto

Messaggio da Maxi78 » lun 21 nov 2016, 22:21

Probabilmente il ponte può anche stare così senza peggiorare per molto tempo, ma non è bello stare con questo dubbio e poi magari scoprire che non è così! Se la situazione dovesse peggiorare la riparazione comincerebbe a farsi complicata!
Invece per le tensioni... sul sito di Hannabach avevo trovato i loro riferimenti, mi interessava però proprio sapere i dati che ci sono dietro ogni bustina, in cui corda per corda viene riportata la tensione precisa di lavoro e il diametro! :wink:

Avatar utente
Pietro
Messaggi: 1411
Iscritto il: ven 09 mar 2007, 16:49
Località: Verona

Re: Accordatura 1 semitono più acuto

Messaggio da Pietro » lun 21 nov 2016, 22:26

Se è "pressoché nuova" la garanzia per due anni copre, talvolta anche più, dipende dai rapporti con chi vende.
Per i punti dove la colla è assente o non ha aderito questo è tipico degli strumenti di fabbrica in quanto non vengono quasi mai controllati oppure il controllo è a campione (ad es. uno ogni cinquanta e oltre) ma di contro ho visto simili incollature parziali quasi sempre eseguite sopra alla vernice che sono durate decenni in quanto tutti i componenti sono sintetici.
Accordare lo strumento più acuto è un rischio ma più che altro non per le poche porzioni di ponte non incollate ma per il fattore tensione corde che è stato più che bene esposto da chi mi ha preceduto. Attenzione alle tensioni effettive in quanto una normale a volte tira di più di una alta in quanto le varie ditte su questo non sono precisissime.

Che fare quindi?
Come prima cosa evitare di accordare lo strumento più acuto e montare una muta di corde con una tensione normale o bassa dopo essersi assicurati che sia effettiva.
Meglio se, ma questo dipende da quanto si ha lo strumento, portarla dove si è comperata muniti di scontrino e con le stesse (o di uguale marca) corde dell'acquisto ed esporre il problema del ponticello scollato al venditore esigendo la sostituzione della chitarra. In caso affermativo, lo è sempre se è in garanzia, esaminare attentamente lo strumento sostituito prima di portarlo a casa; non è la prima volta che nel cambio si ha una chitarra con guai più gravi di quella cambiata per via dei sopracitati controlli a campione eseguiti su strumenti industriali.

Cordialità - Pietro -

Guitarra
Messaggi: 38
Iscritto il: mar 09 feb 2016, 16:13

Re: Accordatura 1 semitono più acuto

Messaggio da Guitarra » mar 22 nov 2016, 11:58

Grazie a tutti per le risposte. Sì, ho lo scontrino fiscale, e sarebbe conveniente che porgo il quesito al venditore. Peccato perché del resto la chitarra è impeccabile e senza difetti di nessun tipo (per esempio non ci sono sbavi di vernice o altro, i legni mi hanno soddisfatto, le mecchaniche sono buone). Seguirò i vostri consigli e non accorderò la chitarra un semitono più acuto. Volevo raccontarvi che sono stato quasi un anno con l'uso di mute Hannabach 815 Super High Tension, con accordatura Standard, non ho mai accordato più acuto, ed è stato dopo questo utilizzo che ho cominciato a notare la leggera separazione del ponte, ma ho pensato che fosse normale. Sono passato ad altre marche solo per variare. Le Hannabach restituiscono un bel suono, la muta che ho usato ha tanti pro, ma anche tanti contro: non permettono escursioni musicali rapide nella mia chitarra, sono molto lente nel reagire, pastose, immagino dovuto allo spessore alto, sono anche molto tese, 47 kg. Ma restituiscono un suono molto ricco e corposo che per certe escursioni 'sperimentali' ho gradito molto. Adesso sto usando una muta di 36 kg ed è definita tensione normale, riesco ad eseguire alcune composizioni che mi interessano in questo momento.

@Maxi78: nel 'Catalogue' è indicato la tensione di ogni singola corda (in Newton, io le ho convertite in "kg.forza"), ma non è indicato il diametro delle corde. Altre aziende fanno il contrario, per esempio Augustine indica il diametro ma non la tensione di lavoro.

@ Vincenzo Di Guida: grazie mille

@ Pietro: grazie mille

P.S.: Scriverò anche un e-mail ad Alhambra chiedendo questo quesito del ponte. Scrissi un anno fa a loro per chiedere se potevo usare la muta Hannabach rosse e sono stati molto gentili nel rispondermi, mi hanno detto che sì potevo usarle.

Torna a “Corde della chitarra”