imparare a suonare a 50 anni...

Studio: scambio, opinioni e consigli per chitarristi classici. Questa sezione è dedicata agli utenti che desiderano scambiare opinioni, commenti, suggerimenti e informazioni su autori e musiche, tecnica e interpretazione. Materiale didattico per allievi.
danieledanny
Messaggi: 9
Iscritto il: sab 02 dic 2017, 17:38

Re: imparare a suonare a 50 anni...

Messaggio da danieledanny » dom 03 dic 2017, 10:17

P.s. scusate gli errori ma col.cell senza occhiali...

Giorgio Marras
Allievo dei corsi in linea
Messaggi: 45
Iscritto il: sab 09 dic 2017, 16:01
Località: elini

Re: imparare a suonare a 50 anni...

Messaggio da Giorgio Marras » mar 12 dic 2017, 08:40

Buongiorno
io ho 57 anni ho provato qualche anno fa, prendendo per la prima volta in mano la chitarra e portandomi avanti con difficoltà immense (perchè completamente ignorante di teoria musicale e perchè non dotato talentuosamente) sino al all'esame del d03(pessimo)...una serie di problematiche personali mi hanno allontanato da questo forum meraviglioso....ci riproviamo...sempre con tenacia.

Avatar utente
giuseppe improta
Allievo dei corsi in linea
Messaggi: 1009
Iscritto il: sab 26 gen 2013, 10:29

Re: imparare a suonare a 50 anni...

Messaggio da giuseppe improta » mar 12 dic 2017, 21:29

Saluti a tutti .
Il titolo di questo thread mi ha incuriosito, ho iniziato a leggerlo ...e mi sono letto tutti gli interventi, dal primo del lontano 2008 fina a quello di Giorgio Marras di stamattina. Ciao Giorgio , bentornato nel forum ! Sono sicuro che, rivestito di nuove energie e animato da rinnovata voglia di rimetterti in gioco , farai cose buone. Io non sono mai uscito dal forum, mi hanno fatto "allievo dei corsi" ad honorem, :lol: visto che nel poco tempo in cui sono stato veramente attivo, e ho frequentato il primo corso, iniziando poi il secondo ma senza portarlo a temine , ho scritto qualcosa come 994 messaggi : la cara amica Paola, con la quale ci sentiamo ogni tanto mediante messaggi privati , mi ha informato che con questo numero di interventi posso campare cento anni, in questo forum , e sempre con la stessa qualifica di "allievo" ! :lol:
Cento anni forse sono un po' troppi; io penso di essere uno dei più anziani (non diciamo vecchio , questo attributo non mi piace molto...si è vecchi quando non si hanno più curiosità, e voglie di conoscere e di migliorarsi in quello che già si conosce anche solo in parte) di questa combriccola, perché ho già cambiato la prima cifra in 7 , da più di tre anni ormai...
Ma la curiosità non invecchia . C'è un bel libro di Massimo Ammaniti che ne parla , se avete voglia di saperne di più compratelo , e leggetelo . Ammaniti presenta molti personaggi , più o meno noti, che non hanno perduto la curiosità del vivere; dovremmo conservarla tutti , questa curiosità , fin quando il nostro libro è ancora aperto. Motivo per cui , dedichiamoci allo studio della musica e della chitarra , se ci diletta , e se ci fa passare qualche ora che altrimenti sarebbe uggiosa , specie per quelli che sono in pensione ! :lol:

No, Giorgio, non mi rimetto nei corsi . L'impegno sarebbe troppo gravoso , e so che non lo porterei a termine . Però ho ripreso a suonicchiare per mio conto , studio da solo insomma, mi applico come e quando posso....e sento che dopo sto meglio, e avverto anche il miglioramento nel maneggiare lo strumento.
Mi piace molto la frase di Umberto Nostro : è il bisogno di amore , comune a tutta la specie umana , a spingerci . E allora , forza, suoniamo, a tutte le età ! I risultati ? Non contano, se non per noi stessi .

Ciao a tutti .

Giorgio Marras
Allievo dei corsi in linea
Messaggi: 45
Iscritto il: sab 09 dic 2017, 16:01
Località: elini

Re: imparare a suonare a 50 anni...

Messaggio da Giorgio Marras » mer 13 dic 2017, 08:33

Ciao Giuseppe... e sempre un piacere e ancor di più ritrovarti con la solita immensa classe . io ho dovuto sospendere dopo l'esame del d03 per una serie di difficoltà, ma avevo intenzione già da allora di ricominciare dal d01 per aver vissuto un percorso troppo frettoloso e superficiale, la tua analisi non fa una grinza, ma io ho necessità di seguire, per mia natura un percorso, pena lo smarrimento, sicuramente, la trovo un immensa fatica, ma ...se non fatico qui, fatico da un altra parte, indi... il libro lo compro subito, mi incuriosisce. a presto.
ciao

Avatar utente
Ruggero D'Elia
Allievo dei corsi in linea
Messaggi: 813
Iscritto il: mar 25 ott 2011, 08:32
Località: Milano-Atene - Serifos Cicladi

Re: imparare a suonare a 50 anni...

Messaggio da Ruggero D'Elia » mer 17 gen 2018, 23:13

Ragazzi, Vi assicuro che posso permettermi di chiamarvi tali!!!
Non abbiate paura ad affrontare lo studio della chitarra classica anche se in eta' avanzata, se questo e' il vostro desiderio.
Io avevo la sola esperienza della solita chitarra da spiaggia, poi preso dal lavoro ho lasciato portandomi pero' il desiderio di realizzare dopo la pensione il sogno nel cassetto dello studio della chitarra classica. Non con ambizioni particolari se non il desiderio di riuscire a suonare per me alcuni brani quali GIOCHI PROIBITI, FESTE LARIANE etc.Ben oltre la pensione ufficiale a oltre 70 anni ho scoperto e mi sono iscritto ai corsi on line Delcamp che ho frequentato con molta passione. Ho portato al termine il 5 anno pero' dopo il brano d'esame, a giugno 2016 sono letteralmente crollato, spompato.... Mi sono concesso un periodo di pausa durante il quale mi sono dedicato a migliorare alcuni brani degli anni precedenti che mi piacevano di piu''' Sono contento e soddisfatto del percorso anche se aggiungo che ora trovo piu difficile il lavoro di memorizzazione delle dita....Ci sta!!
Percio', Francoise in primis ma anche gli altri, non fermatevi e non abbiate paura dell'eta'.... non e' assolutamente uno scoglio.
Il consiglio e' di iscrivervi ai corsi on line Delcamp evitando il lavoro di autodidatta. Se potete con l'aiuto di qualche lezione privata.
Parliamo ovviamente del tentativo di esaudire una passione intima anche se spulciando nel forum potrete vedere e ammirare i livelli raggiunti dagli amici Paolo Romanello, Giuseppe Gasparini e altri.
Ciao e buon lavoro

Torna a “Tecnica e interpretazione”