I miei " -primi" - Mauro Storti

Studio: scambio, opinioni e consigli per chitarristi classici. Questa sezione è dedicata agli utenti che desiderano scambiare opinioni, commenti, suggerimenti e informazioni su autori e musiche, tecnica e interpretazione. Materiale didattico per allievi.
luigib952
Messaggi: 970
Iscritto il: dom 17 mag 2009, 15:34
Località: Tenerife (Spagna)

Re: I miei " -primi" - Mauro Storti

Messaggio da luigib952 » mer 31 mag 2017, 19:03

Sai come evitarlo, lo hai scritto nel precedente messaggio:
Filippo De Bellis ha scritto:
mer 31 mag 2017, 10:26
per poi sollevarlo in maniera morbida.
Quando suoni rilassato la risonanza di cui parli scompare.
Caminante, no hay camino,
se hace camino al andar.
(Antonio Machado)

Avatar utente
Filippo De Bellis
Allievo dei corsi in linea
Messaggi: 272
Iscritto il: mer 20 gen 2010, 20:25
Località: Caluso - Torino

Re: I miei " -primi" - Mauro Storti

Messaggio da Filippo De Bellis » mar 06 giu 2017, 10:03

Ciao.

L'esercizio di tocco appoggiato in allegato, deve essere eseguito alternando indice e medio della mano destra.
In questo casi prima i e poi m.

Quando ci sono le crome, l'alternanza iniziale viene sfalsata. La battuta deve sempre cominciare con i e m?
Qual è l'alternanza corretta, quella scritta in alto o quella scritta in basso?

grazie.
Non hai i permessi necessari per visualizzare i file allegati in questo messaggio.

glooka
Messaggi: 25
Iscritto il: mer 04 mag 2016, 22:54

Re: I miei " -primi" - Mauro Storti

Messaggio da glooka » mar 06 giu 2017, 22:37

Io farei quella sopra: con note di questa durata non preoccuparti se suoni due volte con lo stesso dito: questi esercizi servono per imparare ad eseguire in modo corretto il tocco appoggiato.
Tra l'altro se inizi la quinta battuta con l'indice poi sarai agevolato quando passerai da quarta a terza corda (re in quarta corda vuota con l'indice e sol in terza corda vuota con il medio.

Avatar utente
Filippo De Bellis
Allievo dei corsi in linea
Messaggi: 272
Iscritto il: mer 20 gen 2010, 20:25
Località: Caluso - Torino

Re: I miei " -primi" - Mauro Storti

Messaggio da Filippo De Bellis » mar 11 lug 2017, 20:23

ciao.
Dopo l'esame del livello D06, mi ha stuzzicato l'idea di acquistare i volume del metodo, o meglio piano di studio, Mauro Storti.
Ho cominciato proprio dall'inizio, dal corso preparatorio.
Il percorso naviga tra più volumi, e va seguito su un piano stabilito in una tabella.
Mi ha colpito l'Ora della chitarra dove ci sono, sin dall'inizio, studi dove vengono riprodotti svariati modelli musicali in brani di repertorio.
E poi si studiano tutti i tempi musicali a partire dai 2/8 in poi....
Anche se sono esercizi, si ha l'impressione di suonare brani reali.

Avatar utente
Filippo De Bellis
Allievo dei corsi in linea
Messaggi: 272
Iscritto il: mer 20 gen 2010, 20:25
Località: Caluso - Torino

Re: I miei " -primi" - Mauro Storti

Messaggio da Filippo De Bellis » mar 11 lug 2017, 21:11

Invece ho una domanda da fare sul volume l'Estudiantina.
Tutti i brani sono a più chitarre. Però io studio da solo. Cosa mi consigliate per studiare?
Leggo solo il primo rigo, la chitarra principale?

glooka
Messaggi: 25
Iscritto il: mer 04 mag 2016, 22:54

Re: I miei " -primi" - Mauro Storti

Messaggio da glooka » mer 19 lug 2017, 11:20

Filippo De Bellis ha scritto:
mar 11 lug 2017, 21:11
Invece ho una domanda da fare sul volume l'Estudiantina.
Tutti i brani sono a più chitarre. Però io studio da solo. Cosa mi consigliate per studiare?
Leggo solo il primo rigo, la chitarra principale?
Ciao io ti consiglio di studiare l'Estudiantina solo se hai la possibilità di registrarti in modo da suonare l'altra voce contemporaneamente alla registrazione.
Se non ti puoi registrare e non hai compagni di studio allora il testo secondo me perde di significato. A questo punto allora concentrati di più sull'Ora di Chitarra, è di analoga difficoltà.

Avatar utente
Filippo De Bellis
Allievo dei corsi in linea
Messaggi: 272
Iscritto il: mer 20 gen 2010, 20:25
Località: Caluso - Torino

Re: I miei " -primi" - Mauro Storti

Messaggio da Filippo De Bellis » mer 19 lug 2017, 20:34

Il problema è che ci sono brani a 3 o 4 voci....è un po' complicato.... :(

grazie della risposta...

Torna a “Tecnica e interpretazione”