tremolo

Studio: scambio, opinioni e consigli per chitarristi classici. Questa sezione è dedicata agli utenti che desiderano scambiare opinioni, commenti, suggerimenti e informazioni su autori e musiche, tecnica e interpretazione. Materiale didattico per allievi.
roccovottari
Messaggi: 8
Iscritto il: gio 19 mag 2016, 13:37

tremolo

Messaggio da roccovottari » dom 03 lug 2016, 21:25

Vorrei sapere quale e'l'itinerario giusto, o meglio le varie tappe per suonare un buon tremolo, a costo di metterci anche 10 anni , suonando 10_15 minuti al giorno.

Roberto Marcotti
Professore
Messaggi: 82
Iscritto il: mar 16 giu 2015, 16:57
Località: Carmagnola

Re: tremolo

Messaggio da Roberto Marcotti » lun 04 lug 2016, 09:27

Ciao il sistema che ho adottato e che ha funzionato è questo: innanzitutto lavorare con tre diteggiature: p i m a, p a m i e anche la quintina p i a m i (usata nel tremolo flamenco). In che modo? Lento e forte dapprima con suoni staccati ossia ogni suono interrotto dall'anticipo del dito successivo, come se fosse sbagliato (questo per la
vorare sull'automatismo), poi sempre lento e forte ma con le note "unite", nel senso di non interrompere i suoni con il dito successivo. Sessioni di uno due minuti, non di più. Poi quando hai preso confidenza lavorare con il metronomo e salire gradualmente, magari suonando tutto forte e poi tutto piano. Questi esercizi rappresentano gli elementi per una buona costruzione. Anche perché poi il metronomo è molto utile per la precisione. Dopodichè puoi passare al "metodo classico": parti di brano e metronomo. A un certo punto succederà che lascerai andare le dita....e arriverà il tremolo. Mi rendo conto che su un forum occorra sintetizzare, ma se hai bisogno puoi scrivermi privatamente e ci possiamo sentire. Buon lavoro, ciao

:)

Roberto Marcotti
Professore
Messaggi: 82
Iscritto il: mar 16 giu 2015, 16:57
Località: Carmagnola

Re: tremolo

Messaggio da Roberto Marcotti » lun 04 lug 2016, 13:27

Dimenticanza: poi ovviamente il tremolo è p i m a, ciao:

roccovottari
Messaggi: 8
Iscritto il: gio 19 mag 2016, 13:37

Re: tremolo

Messaggio da roccovottari » lun 04 lug 2016, 20:46

Grazie per il consiglio, provero' a seguirlo e la terro'aggiornato per eventuali accorgimenti.un saluto.

Avatar utente
Surciddu
Messaggi: 494
Iscritto il: sab 11 ott 2014, 14:42
Località: Orbassano (Torino)

Re: tremolo

Messaggio da Surciddu » lun 04 lug 2016, 22:32

Roberto Marcotti ha scritto:Dimenticanza: poi ovviamente il tremolo è p i m a, ciao:
???

Roberto Marcotti
Professore
Messaggi: 82
Iscritto il: mar 16 giu 2015, 16:57
Località: Carmagnola

Re: tremolo

Messaggio da Roberto Marcotti » mar 05 lug 2016, 08:18

Oops: p a m i

roccovottari
Messaggi: 8
Iscritto il: gio 19 mag 2016, 13:37

Re: tremolo

Messaggio da roccovottari » sab 09 lug 2016, 12:29

Il movimento delle tre dita a, m, i, deve essere ampio, normale o possibilmente ristretto quasi a contatto con la corda da pigiare, sembra che in quest'ultimo caso il tremolo venga un po' meglio anche se piu' difficile alternare velocemente le tre dita.grazie per l'attenzione.

FlavioRo
Messaggi: 139
Iscritto il: lun 02 feb 2015, 17:58

Re: tremolo

Messaggio da FlavioRo » gio 14 lug 2016, 05:31

Rocco
Il tremolo è croce e delizia di generazione di chitarristi......se vedi nei vari forum, troverai decine di consigli anche abbastanza diversi e forse in qualche caso contrastanti tra loro;qualcuno ti dirà che ha la ricetta tipo "panacea" per il tremolo,e naturalmente ci sarà sempre il Maestro che in intervista asserisce che lui problemi con il tremolo non li ha per fortuna mai avuti (gettando nel piu completi sconforto chi ci sta sbattendo il muso da mesi senza trovare una via di uscita).
A mio avviso, mi son fatto l'idea che ricette uguali per tutti non ci sono! è indubbio che qualcuno, grazie a madre natura, azzecca il tremolo sin dagli inizi ma ricordiamoci che una come la Vidovic ha dovuto ricorrere alla formula p-m-i-m perchè per sua ammissione non riusciva con la formula tradizionale!
Direi prima di tutto che dovresti vedere il tremolo come una forma di arpeggio (è una forma di arpeggio) e non come una tecnica "esoterica"; certo un arpeggio con delle complicazioni non di poco conto,ma vederlo sotto tale luce aiuta da un punto di vista "psicologico". poi non cercare subito la velocità, che non serve a nulla (lascia correre i cani da guardia) ed esercitati da una parte con formule tipo p-m-i, p-a-m,p-a-i (sopratutto non è semplice sciogliere bene le articolazioni di a+m e finchè non lo hai fatto non avrai mai un tremolo preciso) e anche con la formula completa esercitati dando il F sulle note del tremolo e p sul pollice; non è certo la panacea questa,ma aiuta come anche certi esercizi di Biscardi con a-m-i.
In ogni caso, un tremolo con note ben scandite e forti può sopperire al semplice tremolo stile "mulinello", cioè la scansione perfetta unita al forte crea in effetti una sensazione di velocità (mi viene sempre da pensare al tremolo di Julian Bream,contrapposto al tremolo di un Yepes)

Avatar utente
holden1
Messaggi: 286
Iscritto il: ven 12 dic 2014, 14:44
Località: Parigi

Re: tremolo

Messaggio da holden1 » mer 03 ago 2016, 11:31

Ciao Rocco.
Ma tu a che livello sei?
Te lo chiedo perché tutta l'energia che vuoi profondere nello studio del tremolo potrebbe, forse, essere spesa diversamente (altri aspetti tecnici molto più importanti, studio generale della musica, ecc...) su cose che, magari, ti renderebbero di più in senso musical-chitarrisitco.
In fin dei conti il tremolo rappresenta una parte infinitesima del repertorio e una parte altrettanto piccola della tecnica.

Poi, ma questa è solo una mia opinione, se il tremolo va senz'altro studiato in maniera specifica, la padronanza della mano destra bisogna averla come pre-requisito.
In più l'esecuzione perfetta del tremolo coinvolge spesso anche certi aspetti della mano sinistra: cambi veloci, sicuri, precisi, ecc.


Buona chitarra!
- Parlez-vous française?
- Preferisco di no.
[Arturo Benedetti Michelangeli]

bardonecchio
Messaggi: 130
Iscritto il: sab 22 mar 2014, 20:03

Re: tremolo

Messaggio da bardonecchio » sab 06 ago 2016, 19:58

Scusate, ma la sezione giusta per l'argomento non dovrebbe essere "tecnica e interpretazione"?
Ciò detto, vedo, non dico con soddisfazione ma con sollievo, che non sono l'unico ad avere difficoltà con il tremolo. Quando sento suonare i concertisti sembra tutto così semplice, quando suono io impossibile!

Avatar utente
Gabriele Curciotti
Professore
Messaggi: 1075
Iscritto il: gio 07 ott 2010, 11:43
Località: Roma

Re: tremolo

Messaggio da Gabriele Curciotti » ven 16 set 2016, 17:56


Youtube


spero possa esserti utile!

Torna a “Tecnica e interpretazione”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: CommonCrawl [Bot] e 2 ospiti