posizioni diverse della chitarra

Studio: scambio, opinioni e consigli per chitarristi classici. Questa sezione è dedicata agli utenti che desiderano scambiare opinioni, commenti, suggerimenti e informazioni su autori e musiche, tecnica e interpretazione. Materiale didattico per allievi.
Avatar utente
Paolo Romanello
Allievi tutor
Messaggi: 982
Iscritto il: lun 15 mar 2010, 10:27
Località: Genova

Re: posizioni diverse della chitarra

Messaggio da Paolo Romanello » ven 21 lug 2017, 15:47

Io credo che la comodità non possa essere presa come criterio primario, ma principalmente si debba valutare l'efficacia di una certa posizione.
Le cose che ho scritto in precedenza non sono considerazioni personali, ma è ciò che mi è stato insegnato da maestri diversi.
Attenzione che nella tecnica classica è molto importante che entrambe le mani siano rilassate e libere e possano agire sulle corde esclusivamente per l'azione del loro stesso peso, e questo si può ottenere solamente con un appoggio estremamente fermo e solido. Inoltre, come ho detto, la pressione sui tasti delle dita della mano sinistra deve essere sempre compensata dalla pressione dell'avambraccio destro se non si vuole rischiare seri problemi fisici.
" Si può conoscere solamente ciò che si ama " S. Agostino

Avatar utente
Gerardo50
Messaggi: 4933
Iscritto il: ven 22 set 2006, 10:50
Località: Roma

Re: posizioni diverse della chitarra

Messaggio da Gerardo50 » lun 24 lug 2017, 21:34

Mentre vedevo questo video di Flavio Sala, mi è venuto in mente questo topic. guardate il piede destro https://youtu.be/4VCV2GyeTrg è la prima volta che vedo tale posizione. Vedo spesso i video di Flavio ed ho visto che suona: come nel video, suona sia sulla destra che sulla sinistra, suona con la gamba accavallata come i flamenchisti anche senza poggiapiede, suona in modo tradizionale anche con poggiapiede ecc. ecc. Nonostante io abbia scritto in precedenza che la posizione tradizionale è la migliore. L'amico Flavio ( tanto non sa che sto parlando di lui ma non lo sto denigrando quindi..... :D ) dimostra che non è una regola da prendere come assoluta verità. E' pur vero che parliamo di Flavio Sala forse suonerebbe la chitarra pure se se la mette in testa. Buona visione e buon ascolto.
Gerardo

Avatar utente
Paolo Romanello
Allievi tutor
Messaggi: 982
Iscritto il: lun 15 mar 2010, 10:27
Località: Genova

Re: posizioni diverse della chitarra

Messaggio da Paolo Romanello » mar 25 lug 2017, 07:47

Caro Gerardo, Flavio Sala è uno straordinario chitarrista di formazione classica, ma è un artista difficile da inquadrare in quanto si pone a cavallo dei generi musicali, praticando in egual misura il jazz, il pop, il rock, il flamenco, la musica leggera. Chi fa questa scelta o ha delle doti fuori dal comune, come è il suo caso, o lo fa perchè non riesce ad eccellere in un genere specifico. Comunque in ogni caso è una persona che si vuole liberare dalle convenzioni accademiche e tra queste rientra sicuramente la postura.
Io credo che quando si è imposto in prestigiosi concorsi chitarristici classici come il Pittaluga abbia adottato la postura classica.
In fondo la dote peculiare degli artisti eclettici è proprio quella di essere dei formidabili camaleonti, capaci di adattarsi a situazioni completamente diverse.
" Si può conoscere solamente ciò che si ama " S. Agostino

Avatar utente
Gerardo50
Messaggi: 4933
Iscritto il: ven 22 set 2006, 10:50
Località: Roma

Re: posizioni diverse della chitarra

Messaggio da Gerardo50 » mar 25 lug 2017, 13:45

Questo è un' altro video dove suona in un'orchestra non tenendo la postura classica https://youtu.be/GqupwlJE030
Gerardo

Avatar utente
Gerardo50
Messaggi: 4933
Iscritto il: ven 22 set 2006, 10:50
Località: Roma

Re: posizioni diverse della chitarra

Messaggio da Gerardo50 » mar 25 lug 2017, 13:53

Anche in questo caso idem: https://youtu.be/qdSp_wKsn68 ma secondo me a certi livelli le regole.................
Gerardo

Torna a “Tecnica e interpretazione”