Capacità di imparare a suonare

Studio: scambio, opinioni e consigli per chitarristi classici. Questa sezione è dedicata agli utenti che desiderano scambiare opinioni, commenti, suggerimenti e informazioni su autori e musiche, tecnica e interpretazione. Materiale didattico per allievi.
Danilo Fornasari
Messaggi: 194
Iscritto il: gio 26 mag 2016, 10:46

Capacità di imparare a suonare

Messaggio da Danilo Fornasari » ven 03 nov 2017, 14:30

Cari amici, ho trovato questo passo in un corso introduttivo sulle tecniche del Pianoforte.
L'autore è Alan Belkin e, a mio avviso, è particolarmente interessante quando parla delle possibilità teoriche di chiunque, di arrivare anche a livelli elevati di virtuosismo.
Io mi trovo d'accordo e lo trovo anche molto incoraggiante. Voi che ne pensate facendo un parallelo con la chitarra?

Riporto qui alcuni presupposti sugli aspetti fisici del suonare il pianoforte. Anche se non tutti sono
d'accordo, molti buoni pianisti condividono queste premesse.
Ogni individuo fisicamente e neurologicamente sano può raggiungere un livello elevato di
virtuosismo tecnico a patto di avere un buon insegnante e di esercitarsi a sufficienza.
Ciò non vuol
dire che chiunque possa diventare un grande pianista ma che le capacità fisiche richieste per
orientarsi sui tasti non sono così difficili da escludere la maggior parte delle persone.
Suonare il pianoforte non deve provocare danni o dolori fisici. Quando succede (in assenza di
problemi medici preesistenti) vuol dire che si sta sbagliando qualcosa.
I principi generali qui indicati sono ampiamente validi ma le posizioni e i movimenti da adottare nelle
diverse situazioni varieranno nei dettagli a seconda delle persone. I corpi sono tutti diversi. Inoltre ci
sono variazioni accettabili per molti movimenti comuni.
Le difficoltà di suonare il pianoforte riguardano le coordinazioni più sottili, non l'acquisizione di
forza. Abbassare un tasto non è un compito gravoso (la debolezza del quarto dito, a esempio, non
è un problema di muscoli ma una condizione anatomica perfettamente normale).
Ecco i due criteri più importanti:
ciò che suoniamo deve essere musicalmente convincente ma anche
fisicamente comodo da ottenere
Il
“Non c'è niente di più bello di una chitarra, eccetto forse due.” F.Chopin

Danilo Fornasari
Messaggi: 194
Iscritto il: gio 26 mag 2016, 10:46

Re: Capacità di imparare a suonare

Messaggio da Danilo Fornasari » ven 03 nov 2017, 15:34

Ciao Awana, no io parlo "solo" di tecnica strumentale...
“Non c'è niente di più bello di una chitarra, eccetto forse due.” F.Chopin

Avatar utente
Giorgio Signorile
Professore
Messaggi: 6935
Iscritto il: mer 12 ott 2005, 17:08
Località: cuneo

Re: Capacità di imparare a suonare

Messaggio da Giorgio Signorile » lun 06 nov 2017, 09:26

Vale per ogni strumento, fino a quando si tratta di sport, poi entrano in gioco altri fattori, i principali, che trasformano lo spartito in Musica.
Credo sia molto più difficile correre i 100 mt in 11 secondi -tanto per non esagerare- che riuscire a fare il compimento medio di qualsiasi strumento

Torna a “Tecnica e interpretazione”