Tempo per lo studio

Studio: scambio, opinioni e consigli per chitarristi classici. Questa sezione è dedicata agli utenti che desiderano scambiare opinioni, commenti, suggerimenti e informazioni su autori e musiche, tecnica e interpretazione. Materiale didattico per allievi.
abbacchiocorridore

Tempo per lo studio

Messaggio da abbacchiocorridore » gio 28 set 2006, 23:30

Grazie dell'incoraggiamento enral!
Prendo la palla al balzo e chiedo a te e agli amici del forum:
quanto tempo dedicate giornalmente allo studio dello strumento?
Così, per farmi un idea di quale possa essere l'approccio corretto per uno che strimpella da sempre ma che non si e mai dedicato seriamente allo studio.
Grazie a tutti per le eventuali risposte

marcandrea

Messaggio da marcandrea » ven 29 set 2006, 09:36

Ti dico la mia esperienza (brevemente!): ho studiato chiatarra classica tre anni molti, molti anni fa. Studiavo molto, ore al giorno. Oggi che ho 40 anni ho ripreso a studiare e il tempo ahimé, col lavoro e due figlie in tenera età, è davvero poco per la chitarra. Ci passo da 30 min a un'ora al giorno e già così devo appellarmi al buon cuore di mia moglie. Per il mio grado di apprendimento è davvero poco, ma meglio di niente. Non c'è cosa peggiore che passare ore sullo strumento senza un percorso didattico efficacie, magari ti diverti ma non progredisci.
Auguri per lo studio.

enral
Messaggi: 154
Iscritto il: mar 01 ago 2006, 17:46
Località: Padova

Messaggio da enral » ven 29 set 2006, 13:11

marcandrea ha scritto:Oggi che ho 40 anni.........
Ci passo da 30 min a un'ora al giorno e già così devo appellarmi al buon cuore di mia moglie.................................
Non c'è cosa peggiore che passare ore sullo strumento senza un percorso didattico efficacie, magari ti diverti ma non progredisci.
Ciao a tutti,
condivido pienamente la seconda parte, in quanto con il maestro riesco ad orientarmi molto meglio tra i problemi di tecnica e di interpretazione, ed in fondo alla fine mi diverto di più.
Poi, ti confesso, ho anche un "semplice" percorso personale, adesso aiutato dalle cose che leggo e sento in questo sito.
Ho anche io 2 figli piccoli e una moglie + 50 anni.......
A volte 1 ora a volte qualcosa di più.
Quasi sempre verso la notte.....
Ciao Abbacchiocorridore, alla fine qualcosa si riesce sempre a fare.
Enral

abbacchiocorridore

Si fa quel che si può

Messaggio da abbacchiocorridore » ven 29 set 2006, 14:20

Be, devo dire che oltre che ben organizzato e ricco di stimoli, questo forum brilla anche per la sollecitudine e la cortesia di chi abitualmente lo frequenta.
Grazie marcandrea e Enral per la vostra disponibilità.
Condivido quanto detto sulla mancanza di un ben definito percorso didattico. Certo il tempo è per tutti una risorsa preziosa quanto scarsa comunque anche se in misura limitata credo che la passione supportata dalla costanza possa dare risultati insperati.
Si fa quel che si può :roll:
Ciao a tutti, alla prossima.

Empedocle70

Messaggio da Empedocle70 » ven 29 set 2006, 15:47

confesso anch'io di poter dedicare alla chitarra una mezzoretta giornaliera, poi mia moglie dice che la tradisco :D e si innervosisce :nerveux: meglio non provocarla :lol:

ps. bello il tuo nick

marcandrea

Messaggio da marcandrea » ven 29 set 2006, 16:05

Caro Empedocle 70 tu scrivi "mia moglie dice che la tradisco"

Il tuo post mi ha fatto sorridere!
Curioso questo accostamento chitarra/amante...anche mia moglie ogni tanto dice la stessa cosa! Vedi alle volte le coincidenze. Meglio non aprire un topic sulle mogli, sante donne! (senza ironia) :D

fiulin

Messaggio da fiulin » ven 29 set 2006, 16:18

Io ho 30anni, un impiego normale e una convivente. Suono grosso modo un'ora al giorno, qualcosina in più nei week end.
In settimana, suono dopo cena, tra le 20 e le 21...
ciao

roberto.maddii

Messaggio da roberto.maddii » ven 29 set 2006, 17:19

Mi associo a quanto detto da Marcoandrea è importante avere un percorso didattico, i miei figli sono grandi non rompono ma mia moglie......comunque un ora al giorno, in media .la dedico allo studio. Ciao Abbacchiocorridore non ti fermare.

Titty

Messaggio da Titty » ven 29 set 2006, 22:16

Visto che alcuni di voi hanno accennato alle bonarie proteste delle mogli, porto invece la mia testimonianza di moglie e madre che si barcamena tra lavoro, famiglia e passione per la chitarra. Finisce così che dopo aver combattuto per l'intera giornata, riesco a dedicare allo studio da autodidatta del mio adorato strumento circa un'ora o poco più a tarda sera, quando finalmente tutto è tranquillo. Nei fine settimana sono più fortunata, riesco a suonare un pochino di più ma la mancanza di tempi più distesi e di un percorso didattico predefinito si fa sentire. Di sicuro non aspiro a diventare una musicista, mi piace semplicemente gioire e vivere la musica, e così Il forum, con l'estrema disponibilità dei suoi partecipanti mi è di grande aiuto. :wink:

ciao a tutti
Titty

Dreamer

Messaggio da Dreamer » sab 30 set 2006, 05:47

Anche io posso dedicare giornalmente circa un'oretta al giorno, forse qualcosina di più, ma mai più di un'ora e mezza...
Lavoro, quindi sono fuori casa tutto il giorno, e solo la sera dopo cena posso studiare...mio marito però non è geloso della chitarra, forse con il violino lo sarebbe stato :lol: ...
Scherzi a parte, si è dovuto adattare, anzi l'ho contagiato, ed ora lui prende lezioni di pianoforte...anche lui studia la sera...pensate i vicini come saranno felici :shock: ...ancora però non si è lamentato nessuno! :wink:

luky46

Messaggio da luky46 » sab 30 set 2006, 06:01

Io suono da due anni , sono in pensione ma devo dire che alla chitarra gli sto dedicando almeno quattro ore al giorno, ogni tanto prendo qualche lezione molto sporadica per poter chiarire dubbi non certo interpretativi ma essenzialmente tecnici. Questa estate mi sono incontrato con mio fratello che suona chitarra classica da più di quaranta anni e mi ha chiarito molte cose , mi sono presentato con una lista di domande. per il programma mi sono imposto di seguire un programma didattico con Sor studi , giuliani op 50 e 48 Carcassi op 60. Non mi lamento di come procedo . Il segreto è accontentarsi . per concludere viaggio molto con mia mia moglie e mi sono comprato anche una chitarra Aria sinsonido che porto sempre con me smontata in uno zaino. Così qualche mese fa ho potuto continuare ad esercitarmi tutti i giorni anche durante una crociera . senza dare fastidio a nessuno. Faccio tra l'altro 30 minuti di tecnica tutti i giorni (scale di Segovia, scale diatoniche per tutta la tastiera . cromatiche ed arpeggi) :D

Empedocle70

Messaggio da Empedocle70 » sab 30 set 2006, 11:31

Mi sembra di intuire che le mogli siano meno disponibili dei mariti verso l'hobby della chitarra :D :smorfia:
Dreamer ha scritto:...mio marito però non è geloso della chitarra, forse con il violino lo sarebbe stato :lol: ...
:funny:

questa è bellissima! Potrebbe essere un nuovo aforisma di Woody Allen! :okok:

Compliments!

Magic Guitar

Messaggio da Magic Guitar » sab 30 set 2006, 15:29

Eheheheh allora vi racconto la mia storia ed il tempo che dedico alla chitarra.

Dopo qualche giorno che mia moglie entrò in casa mi disse: "Metti la chitarra in cantina". Sapete come l'ho guardata? Così: :shock:

Poi presto nacque mia figlia e sei anni dopo mio figlio e allora sono stato costretto non a metterla in cantina (sarebbe stato un insulto alla mia brava Ramirez) ma rimase in un angolo ad aspettarmi per ben 13 anni.

Da quando l'ho ripresa in mano sto con lei dalle 2.30 alle 3.00 ore al giorno. Mia moglie é contenta perchè segue i suoi interessi la sera ed io i miei e su questo andiamo d'accordissimo senza ostacolarci.

Infine vi lascio immaginare la sua soddisfazione il giorno del mio concerto. Si è ricreduta sulla chitarra e sul chitarrista.

Magic Guitar

MarkO
Messaggi: 802
Iscritto il: dom 16 lug 2006, 15:15
Località: Brianza

Messaggio da MarkO » sab 30 set 2006, 18:22

1 ora al giorno, ma tutti i giorni.

è poco, ma o lascio il liceo (mhm... quasi quasi :lol: ) o riduco il tempo per la chitarra.

currahee

Messaggio da currahee » sab 30 set 2006, 18:52

una orata scarsa, come direbbe il Commissario Montalbano, il resto PREFERISCO dedicarlo alle bambine e alla moglie; perchè quello è un tempo che passa in fretta ed è meglio viverselo tutto...

Torna a “Tecnica e interpretazione”