de Curtis, Ernesto - Torna a Surriento

dal 1940 ad oggi (Signorile, Alberti, Bottai, Manca, Caruso, Russo…). Le nostre composizioni e improvvisazioni, nonché le nostre interpretazioni di opere per le quali i compositori hanno dato l'autorizzazione alla pubblicazione nel forum.
Piero
Messaggi: 117
Iscritto il: mar 16 feb 2016, 13:06

de Curtis, Ernesto - Torna a Surriento

Messaggio da Piero » gio 25 ago 2016, 15:49

Ho trovato questa bella trascrizione di torna a Surriento" ed ho voluto provarla. Ciao.
Non hai i permessi necessari per visualizzare i file allegati in questo messaggio.

Avatar utente
Surciddu
Messaggi: 494
Iscritto il: sab 11 ott 2014, 14:42
Località: Orbassano (Torino)

Re: Ernesto de Curtis- Torna a Surriento

Messaggio da Surciddu » gio 25 ago 2016, 22:45

La trascrizione mi suona decisamente buona. Questo è un brano che si adatta molto bene in chitarra. Sembra quasi che sia nato proprio per chitarra e che poi qualcuno abbia deciso di cantarlo a voce.
Quanto all'esecuzione, lo interpreti bene ma, penso che tu stesso saprai che tecnicamente c'è bisogno di lavorarci ancora un po' su.
Mi ha fatto molto piacere ascoltarlo e ti ringrazio per averlo reso pubblico. Ciao.

Francesco Silvestri
Allievo dei corsi in linea
Messaggi: 271
Iscritto il: mer 13 apr 2016, 08:31
Località: Fiesole (Fi)

Re: Ernesto de Curtis- Torna a Surriento

Messaggio da Francesco Silvestri » ven 26 ago 2016, 12:03

Condivido quanto detto da Surciddu.
Ci puoi dare più informazione circa la trascrizione?

Grazie.

Piero
Messaggi: 117
Iscritto il: mar 16 feb 2016, 13:06

Re: de Curtis, Ernesto - Torna a Surriento

Messaggio da Piero » sab 27 ago 2016, 16:48

Caro Surciddu, hai perfettamente ragione, devi pensare che ho 70 anni, mi ritengo un chitarrista naif, sono completamente autodidatta e non ho mai avuto un insegnante od un guida: ultimamente ho imparato a registrarmi sempre con mezzi di fortuna, senza nessuna conoscenza tecnica di audio; ma, nonostante tutto ho voluto mettermi in gioco ed accettare volentieri consigli e pareri come il tuo per migliorare sempre perché, nonostante l'età, la curiosità per questo eccezionale strumento non mi abbandona mai e mi piace salutarti citando i versi di una canzone di Fabrizio De André "Amico fragile": " Pensavo è bello che dove finiscono le mie dita debba in qualche modo incominciare una chitarra".

Piero
Messaggi: 117
Iscritto il: mar 16 feb 2016, 13:06

Re: de Curtis, Ernesto - Torna a Surriento

Messaggio da Piero » sab 27 ago 2016, 16:52

Caro Francesco Silvestri, grazie per il tuo messaggio, la trascrizione di "Torna a Surriento" è di un bravissimo musicista, compositore ed arragiantore giapponese di Kyoto che si chiama Ryuji Kunimatsu. Ciao Piero.

Francesco Silvestri
Allievo dei corsi in linea
Messaggi: 271
Iscritto il: mer 13 apr 2016, 08:31
Località: Fiesole (Fi)

Re: de Curtis, Ernesto - Torna a Surriento

Messaggio da Francesco Silvestri » sab 27 ago 2016, 18:48

Grazie, Kunimatsu ha un sito pieno di risorse!

Federico
Messaggi: 102
Iscritto il: gio 18 ago 2016, 16:17

Re: de Curtis, Ernesto - Torna a Surriento

Messaggio da Federico » dom 28 ago 2016, 11:56

Cosa vuoi che siano 70 anni, sei nella seconda gioventù. :okok:
Ti ringrazio per averci fatto partecipi della tua registrazione che mi ha commosso.
Certo che i limiti tecnici ci sono ma se suoni con il cuore tutto passa in secondo piano.
Registra altro e postalo sul forum. :merci: Federico

Piero
Messaggi: 117
Iscritto il: mar 16 feb 2016, 13:06

Re: de Curtis, Ernesto - Torna a Surriento

Messaggio da Piero » dom 28 ago 2016, 13:29

Caro Francesco Silvestri, in verità, il sito di Ryuji Kunimatsu è pieno di innumerevoli contenuti e come sue composizioni e come suoi arrangiamenti per la chitarra. Ciao Piero.

Piero
Messaggi: 117
Iscritto il: mar 16 feb 2016, 13:06

Re: de Curtis, Ernesto - Torna a Surriento

Messaggio da Piero » dom 28 ago 2016, 13:34

Caro Federico, grazie per il tuo messaggio e per la seconda età, ma ti confesso che sono sempre pronto a migliorarmi tecnicamente anche se so benissimo che dopo tanto tempo di suonare in maniera anarchica e naif è difficile correggere difetti ormai cementati. Ciao Piero.

Torna a “Audio e Video di musica contemporanea”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: CommonCrawl [Bot] e 7 ospiti