Nuova terapia per la distonia focale

Ahi! Ahi! Posture ed ergonomia del Chitarrista.
Questa sezione è dedicata alla discussione relativa ai dolori alle braccia, alle mani alla schiena che spesso affliggoni i chitarristi.
festadipiazza

Re: Nuova terapia per la distonia focale

Messaggioda festadipiazza » mar 29 apr 2008, 21:46

Salve ragazzi, combatto anch'io contro quel mostro indolore che è la distonia focale. Sono venuto a conoscenza,anche grazie alle vostre discussioni,della clinica spagnola. Quello che vorrei sapere meglio è come ti fanno lavorare e quali tipi di supporto applicano al dito inefficiente(nel mio caso è un dito della mano destra). Grazie in anticipo a coloro che vorranno condividere con me questa dolorosa esperienza. Dentro di me sono convinto di farcela ma mi accorgo al tempo stesso di avere bisogno di un aiuto. Solo chi vive in prima persona la distonia focale può capirne fino in fondo la crudeltà

paolosuperbike

Re: Nuova terapia per la distonia focale

Messaggioda paolosuperbike » mer 30 apr 2008, 15:46

festadipiazza ha scritto:Salve ragazzi, combatto anch'io contro quel mostro indolore che è la distonia focale. Sono venuto a conoscenza,anche grazie alle vostre discussioni,della clinica spagnola. Quello che vorrei sapere meglio è come ti fanno lavorare e quali tipi di supporto applicano al dito inefficiente(nel mio caso è un dito della mano destra). Grazie in anticipo a coloro che vorranno condividere con me questa dolorosa esperienza. Dentro di me sono convinto di farcela ma mi accorgo al tempo stesso di avere bisogno di un aiuto. Solo chi vive in prima persona la distonia focale può capirne fino in fondo la crudeltà

ciao ebbene si hai detto bene, la distonia è un mostro crudele per chi nella vita non ha altre soddisfazioni se non quella di suonare..dal 2002 io non ho più questa soddisfazione e mi tocca stare a guardare gli altri che invece salgono su un palco e suonano...terribile, vorresti essere anche te li sopra e non puoi...!!!! ti ritrovi da solo isolato col tuo problema, che non ti permette di fare niente mentre in te c'è ancora tanta voglia di esprimere sensazioni sul tuo strumento traducendole in note... ma un NON MUSICISTA queste cose non potrà mai capirle, neanche se si tratta di tua moglie o di tua sorella o di tuo fratello ... io penso che i musicisti comunichino col mondo tramite il loro strumento e la loro musica più che con le parole, se questo strumento, questo mezzo di comunicazione per qualche motivo non può più venire utilizzato si resta isolati dal mondo, da tutto, come chiusi in una stanza asettica e insonorizzata, a me sta succedendo esattamente ciò..sto facendo questa terapia presso la clinica spagnola da tremesi ormai ma per risultati concreti mi hanno detto non prima di un anno un anno e mezzo...è un lungo e duro calvario, l'unico purtroppo da percorrere se si vuole avere la speranza di risuonare di nuovo.. alcuni musicisti che hanno fatto la terapia presso questa clinica ci sono riusciti, ho parlato con loro, spero di riuscirci anche io e di renderne testimonianza un giorno...per quanto riguarda il tipo di lavoro che fanno fare in questa clinica ti rimando alle mie due precedenti eamil prima diquesta che ti sto scrivendo.. ciao a presto. Paolo

paolosuperbike

Re: Nuova terapia per la distonia focale

Messaggioda paolosuperbike » sab 03 mag 2008, 16:42

paolosuperbike ha scritto:
fabriziobianchini ha scritto:A paolosuperbike forse ci siamo visti per un attimo proprio alla clinica sei quello di Pescara??? Quando sei venuto a fare la prima visita di controllo. Io sto facendo gli esercizi da quasi un mese e per ora i risultati sono nulli spero che in futuro qualche cosa succederà. A te come va?

Ciao si sono io quello di pescara, ci siamo visti li il 7 marzo, io ero alla prima visita di controllo, te anche? io sto facendo gli esercizi da due mesi ormai e anche a me i risultati sono nulli, se provo a suonare un mio pezzo la mano mi sfarfalla e mi sa che mi sta prendendo anche al mano sinistra, dopo un pò che mi alleno sui legati sento l'anulare che va per cazzi suoi...porca puttana no, anche a sinistra no... puttana evaaa!!

oh ciao allora come te butta? stai a fa gli esercizi? anche io ma i risultati niente, quelli li vedi tra sei o otto mesi non prima, per cui ....poveri noi.. ciao ciao Paolo

festadipiazza

Re: Nuova terapia per la distonia focale

Messaggioda festadipiazza » mer 07 mag 2008, 16:14

ciao ragazzi, mi sembra di capire che la terapia riabilitativa della clinica di terrassa consista in esercizi sul modello di quelli che si fanno eseguire ai neofiti dello strumento, per giunta a ritmo lento. Ora credo, dovendo poi per forza di cose passare a ritmi da esecuzione, che questa terapia individui la causa della distonia focale in un apprendimento della meccanica dei movimenti forzato e impaziente. Chi sta facendo la rieducazione dice di usare un tutore; vorrei sapere se tale tutore si applica alle dita sane o a quello offeso? grazie a chi vorrà rispondere

festadipiazza

Re: Nuova terapia per la distonia focale

Messaggioda festadipiazza » ven 25 lug 2008, 19:01

Da molto tempo la discussione non è aggiornata. Spero che tutti abbiano sconfitto il mostro! Ritengo in caso contrario cosa buona continuare a collaborare per capire di più e per incoraggiarci a vicenda! un abbraccio a tutti

paolosuperbike

Re: Nuova terapia per la distonia focale

Messaggioda paolosuperbike » sab 26 lug 2008, 14:46

ciao, io purtroppo non sono riuscito a non mollare, dopo sei mesi di terapia sono capitolato, un pò per il caldo e l'arrivo dell'estate un pò per mancanza di fiducia, ma soprattutto perchè ormai il mio cervello era esausto di seguire questa terapia e non ce l''ha fatta.. anzi io non ce l'ho fatta.. penso che conb il tipo di distonia che ho io non ci sia proprio nulla da fare.. buon proseguimento a tutti.

bebop76

Re: Nuova terapia per la distonia focale

Messaggioda bebop76 » mar 29 lug 2008, 17:32

paolosuperbike ha scritto:ciao, io purtroppo non sono riuscito a non mollare, dopo sei mesi di terapia sono capitolato, un pò per il caldo e l'arrivo dell'estate un pò per mancanza di fiducia, ma soprattutto perchè ormai il mio cervello era esausto di seguire questa terapia e non ce l''ha fatta.. anzi io non ce l'ho fatta.. penso che conb il tipo di distonia che ho io non ci sia proprio nulla da fare.. buon proseguimento a tutti.

Ciao paolo mi dispiace davvero tanto :(

umb_galimberti

Re: Nuova terapia per la distonia focale

Messaggioda umb_galimberti » mer 30 lug 2008, 01:38

paolosuperbike ha scritto:ciao, io purtroppo non sono riuscito a non mollare, dopo sei mesi di terapia sono capitolato, un pò per il caldo e l'arrivo dell'estate un pò per mancanza di fiducia, ma soprattutto perchè ormai il mio cervello era esausto di seguire questa terapia e non ce l''ha fatta.. anzi io non ce l'ho fatta.. penso che conb il tipo di distonia che ho io non ci sia proprio nulla da fare.. buon proseguimento a tutti.


Spero che passato il caldo possa ritornare sulla tua decisione. Considera che in ogni percorso riabilitativo ci sono dei passi in avanti ed altri indietro, ma anche che quado ti fermi devi poi recuperare il lavoro già fatto.
E' anche una sfida con te stesso, mi permetto di suggerirti un supporto psicologico con una persona esperta di questi problemi. In ogni caso scegli la cosa che può darti maggiore serenità pur nella sofferenza d questa malattia.
Spero che i musicisti che sono intervenuti per raccontare la loro esperienza positiva, possano aiutarti a ritrovare la forza di proseguire. Auguri.

Umb.

Sonic Infusion
Messaggi: 590
Iscritto il: mar 01 apr 2008, 00:01

Re: Nuova terapia per la distonia focale

Messaggioda Sonic Infusion » lun 04 ago 2008, 18:20

ciao ragazzi, ho scoperto questa malattia solo ieri grazie al forum. intanto oggi sto studiando in una maniere inusuale, lentissimamente. insomma mi è venuta paura a suonare e studiare come facevo solo ieri. anche perchè ogni tanto sento la mano stanca, e ci do' dentro sul serio. ad esempio, sto studiando recuerdos de alhambra. se ieri la facevo a velocità normale, oggi l'ho studiata lentissima, peroprio per paura. ma credo che riprenderò come prima, non posso andare avanti così.

spero con tutto il cuore che riuscirai a rimetterti presto paolo...non mollare!
lo stesso augurio va anche aglialtri che lottano contro questo intoppo. forza ragazzi :)

posto qui un video sulla distonia focale sconfitta...non so se è vero. spero di si, sarebbe speranzoso.
mi piacerebbe saperlo...e credo non solo a me!

http://it.youtube.com/watch?v=NFqz6z-Pjd4
grazie

ciao, ale
Volevo cambiare il mondo... ma non ho più lo scontrino!
C. G.

valeria

Re: Nuova terapia per la distonia focale

Messaggioda valeria » lun 11 ago 2008, 17:56

Le terapia per la distonia è durissima ... bisogna darsi almeno 15 mesi di tempo

fabriziobianchini

Re: Nuova terapia per la distonia focale

Messaggioda fabriziobianchini » mer 15 ott 2008, 05:21

Io ho smesso di andare a Terrassa per la visita di controllo dopo 4 mesi perché la terapia prevede di non suonare per almeno due anni. Io vivo di musica e se non suono non ho i soldi per affrontare la terapia. Io con la chitarra classica ho chiuso visto che non riesco ad eseguire nessun tipo di arpeggio ma posso ancora usare il plettro e quindi riesco a suonare il mandolino che è lo strumento che utilizzo maggiormente per lavorare. Purtroppo la mia distonia è peggiorata ed ora ho difficoltà a tenere il plettro con l'indice e pollice e sono costretto ad aiutarmi con il dito medio. Certo rimane la tristezza di aver buttato circa 4000 euri!!! nella clinica di Terrassa (un'ora da Bercellona). Riflessione: ma quei pochi casi di musicisti che dicono di aver risolto i loro problemi in questa clinica saranno casi reali o inventati? O persone pagate dalla clinica stessa per trovare nuovi clienti? Questo dubbio l'ho avuto da quando decisi di iniziare la terapia e l'ho tuttora. Bo? A Paolo ti ricordi di me ci siamo visti proprio a Terrassa. Ciao

paolosuperbike

Re: Nuova terapia per la distonia focale

Messaggioda paolosuperbike » mer 15 ott 2008, 09:40

Ciao Fabrizio, eccome non mi ricordo di te? certo che sì... guarda, io ho seguito la terapia sino a giugno di quest'anno ma poi con l'arrivo dell'estate e col caldo era impossibile mettersi a studiare il pomeriggio, a casa mia c'erano "80 gradi"...inoltre mi era subentrato uno scazzo terribile pensando che non ci fosse proprio nulla da fare, e così ho passato luglio e agosto scazzatissimo a non fare proprio niente di niente....ti dirò che ho ripreso la chitarra a settembre e mi sono accorto che ero in grado di risuonare di nuovo con una band...per cui ho riformato la band e ho scritto nuovi brani che ora andremo a provare...non ti dico che ho recuperato al 100% ma all'80% si... merito della clinica di Terrassa? può darsi, non lo so ancora... in teoria dovrei ancora seguire la loro terapia, ma ormai mi sono rimesso a suonare a velocità alta come prima, certo a volte il problemino si ripresenta ma alla fine riesco a gestirmi, penso che mi manca quel 20 % in più, infatti su alcune cose ho ancora difficoltà di esecuzione.. ...forse se avessi seguito tutt'ora la terapia avrei recuperato anche quel 20% mancante... però c...o, ho di nuovo la mia band metal !!! perciò ti dico, suona il mandolino, ma anche la chitarra... ti conviene insistere ancora...!!! Fammi sapere. Paolo

micheletti

Re: Nuova terapia per la distonia focale

Messaggioda micheletti » mer 21 gen 2009, 23:46

Ciao ragazzi, mi chiamo Michele ed abito in provincia di siena.
Da settembre mi è stata diagnosticata una distonia focale al pollice della mano destra (sono un chitarrista classico).
Sono in cura ormai da molti mesi presso uno studio a Firenze, ovviamente per privacy non posso far nomi sul forum ma a chi fosse interessato può sempre contattarmi al mio indirizzo:
***Nota del Mod:vi invitiamo a comunicarvi numeri di telefono, mail, indirizzi e altri dati personali attraverso messaggi privati (cfr. XV Compravendita Chitarre)***
Cmq a dir la verità, quando mi fu scoperta avevo problemi relativi solo a qualche passaggio; oggi invece ( a distanza di cinque mesi circa) ho la sensazione che i problemi si stiano estendendo sempre di più....mah
Ho letto di questa clinica a Terrassa e credo che vorrò sentire anche una loro opinione.
Paolo di Pescara poi allora la terapia ti ha funzionato?
grazie a tutti e cerchiamo di stare in contatto.
Michele

bieciu

Re: Nuova terapia per la distonia focale

Messaggioda bieciu » dom 21 ott 2012, 12:31

Ciao Emiliano A sono Fabio un batterista della provincia di Milano di 27 anni che è incappatto in quella fastidiosa e debilitante malattia chiamata distonia focale del musicista e solo a pensarci mi viene da piangere per la batteria è la mia vita.... Sono un batterista semiprofessionista e ho suonato in diversi gruppi della zona ... il mio problema è questo : ho iniziato a prendere lezioni circa 10 anni fa per circa 7 anni da un maestro che mi ha sempre fatto una testa enorme sui rudimenti del rullante tentando piano piano di raggiungere e di incrementare la velocita di esecuzione sul pad (esempio rullo a 2 rullo singolo marce ecc.. )talvolta anche forzando ;ti dico solo che vedere la batteria intera e suonarci sopra nei primi anni per me era un sogno infatti lui esercizi sulla batteria vera e propria non me li dava mai perche diceva che tutto quello che fai sul rullante lo si applica al set intero e su questo penso che lui abbia avuto ragione.. ; terminati i 7 anni sono uscito da lui con una tecnica di rullante assolutamente ottima riuscivo a fare tutto e anche a velocità elevate anche se questa non è mai stata la mia priorita ma notavo che la mia sinistra era indietro rispetto alla destra e quindi decisi di cambiare maestro e iscrivermi a una scuola civica i il cui maestro era rinomato in italia per il suo modo di insegnare e per l attenzione particolare che dava alla postura e all esecuzione dei movimenti... e vengo al dunque: nel tentativo di sistemarmi la sinistra mi si è quasi bloccata nel senso che il polso fa un movimento strano innaturale e rigido ,non riesco a capire se è un problema di dita che fa ruotare il polso in modo strano oppure è solo un problema di polso, è come se mi si accartocci su se stesso e provo dolore a fare anche un semplice rullo a colpi doppi e non parliamo del singolo... suonare sulla batteria riesco ma non come prima e quando finisco ad esempio un live mi sento come se l avanbraccio scoppiasse ... non so piu che pesci pigliare sono andato da una dottoressa specializzata nei disturbi del musicisti al centro sol diesis al don gnocchi di milano e mi ha fatto fare rmn encefalo elettromiografia e esame del sangue ma nei risultati niente di anomalo e da qui mi ha dato la diagnosi di distonia ... non so se vale la pena intraprendere una terapia con questa dottoressa che penso sarà a base di botulino o cos altro... ho visto che in spagna esiste una clinica ,a terassa precisamente, che si occupa esclusivamente di questo ma ha dei costi esorbitanti piu il viaggio e cose varie ... tu cosa mi consiglieresti di fare ? tu sei riuscito a uscirne? il botulismo me lo consigli?
Grazie e buonaserata

fabriziobianchini

Re: Nuova terapia per la distonia focale

Messaggioda fabriziobianchini » mer 23 dic 2015, 17:28

Non buttate i soldi a me questa clinica spagnola mi è costata 5000 euro. Stanno speculando su questa malattia.


Torna a “Posture ed ergonomia del Chitarrista”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: CommonCrawl [Bot], danieleh e 0 ospiti