Come tagliare con precisione

Liuteria per chitarra classica. Come scegliere una chitarra. Il mercato, le applicazioni varie.
Albe76
Messaggi: 248
Iscritto il: mar 07 dic 2010, 19:07
Località: Pistoia

Come tagliare con precisione

Messaggio da Albe76 » dom 16 ago 2015, 13:26

Salve! Mi scuso per la banalità della domanda, ma ho passato gli ultimi giorni a provare a realizzare una plantilla e mi sono confrontato, da inesperto totale, con i problemi del taglio di precisione, sia sulle linee dritte che, ancora di più, su quelle curve.
Io ho risolto in qualche modo tagliando con taglierino e seghetto a un paio di millimetri dalla linea guida e poi arrivando alla linea a suon di carta vetrata. Già questo non mi è sembrato facile, e soprattutto è stato molto lungo! Mi chiedevo quindi che procedura viene utilizzata per tagliare con la necessaria assoluta precisione la tavola armonica, il fondo o anche le fasce ... Usate il dremel? Il seghetto alternativo? So che è una domanda di falegnameria di base scontata per ogni liutaio ... Ma ho deciso di vincere la vergogna e porla ugualmente!! :oops: :okok:

Makassar
Messaggi: 158
Iscritto il: lun 09 mar 2015, 10:26

Re: Come tagliare con precisione

Messaggio da Makassar » dom 16 ago 2015, 14:45

il metodo che hai usato è giusto. si può usare una sega a nastro od un seghetto giapponese (tagliano solo quando tiri e non quando spingi) ma nessuno fa il taglio senza lasciare qualche mm di sicurezza che si asportano solo in seguito

Makassar
Messaggi: 158
Iscritto il: lun 09 mar 2015, 10:26

Re: Come tagliare con precisione

Messaggio da Makassar » dom 16 ago 2015, 14:46

io li asporto a tavola incollata alle fasce.

Albe76
Messaggi: 248
Iscritto il: mar 07 dic 2010, 19:07
Località: Pistoia

Re: Come tagliare con precisione

Messaggio da Albe76 » dom 16 ago 2015, 15:23

E si asporta il di più con la carta vetrata?

Marco B.
Liutaio amatore
Messaggi: 885
Iscritto il: mar 22 dic 2009, 22:49
Località: Genova

Re: Come tagliare con precisione

Messaggio da Marco B. » dom 16 ago 2015, 17:42

La maggior parte dei lavori si possono fare anche senza uso di attrezzatura elettrica, naturalmente i tempi di realizzo sono dilatati, ma a mio avviso è meglio che sia così. Se usi una sega a nastro per esempio , con la lama non idonea ai tagli curvi, fai prestissimo ma rischi di fare errori. Manualmente se non sei abilissimo , hai il tempo di verificare quello che stai facendo. Per la parte in eccesso tanti usano la fresa , ma io per esempio mi sono fatto una serie di lime usando legno piano e semitondo, con incollata carta vetro di vari spessori. E' un lavoro lungo e più faticoso, ma senza rischi e poi....non ci corre dietro nessuno :D :bye:

Benedetto
Messaggi: 520
Iscritto il: mar 14 apr 2015, 11:19

Re: Come tagliare con precisione

Messaggio da Benedetto » dom 16 ago 2015, 18:33

In termini generali le operazioni per il taglio sono sempre le stesse: tracciatura, taglio e rifinitura.
Nel tuo caso: tracciatura con taglierino o scalpello a punta, taglio con sega (quella che hai: il meglio è quella a nastro), finitura a pialla (fin dove puoi arrivare) e poi a tampone abrasivo come ultima opzione.
Il mio consiglio è di imparare ad usare le pialle ove possibile. All'inizio è problematico ma a lungo andare lungo andare tutto il tuo lavoro diventerà più rapido e preciso.

Avatar utente
ilMarzio
Messaggi: 469
Iscritto il: sab 07 apr 2012, 12:17
Località: Ischia, Napoli, delta del Rufiji

Re: Come tagliare con precisione

Messaggio da ilMarzio » lun 17 ago 2015, 07:03

parliamo di difficoltà di taglio della sagoma della plantilla?
che immagino sia spessa pochi mm
o di difficoltà di taglio nelle parti componenti una forma vera e propria?
e qui arriveremmo ad almeno 5-6 cm, suppongo
Sarebbe d'aiuto chiarire per ricevere risposte mirate ;)
Ciro Marzio
Liutaio e Progettista Audio
"guitarrero" desde 1983

Makassar
Messaggi: 158
Iscritto il: lun 09 mar 2015, 10:26

Re: Come tagliare con precisione

Messaggio da Makassar » lun 17 ago 2015, 08:14

ciao,
nel messaggio iniziale parlava di tavola armonica e fondo. Ma credo che qualche dritta anche sulla realizzazione della forma sia benvenuta.

Albe76
Messaggi: 248
Iscritto il: mar 07 dic 2010, 19:07
Località: Pistoia

Re: Come tagliare con precisione

Messaggio da Albe76 » lun 17 ago 2015, 09:04

Per la plantilla ho proceduto come ho scritto, tagliando con un margine di 2 mm e poi togliendo l'eccesso con la carta vetrata. Che era meglio far così l'ho capito al terzo tentativo! Precisazione: la plantilla è in cartoncino ( :oops: ) spesso 2 mm ... Questo perché avevo letto da qualche parte eh si consigliava di farla così o in compensato ed a me è sembrato più semplice. Me ne sono pentito ovviamente: il cartoncino sfarina terribilmente e non ha sufficiente rigidità ...

Ora sono alle prese con la solera ed ho fatto qualche taglio sul legno di 2 cm ... Che fatica! Per sagomare la forma laterale, che segue la forma della cassa, penso di usare un seghetto alternativo ... A mano mi pare davvero troppo faticoso.

Insomma questi primi problemi mi hanno spinto a pensare a come sarà più difficile sagomare con precisione, ad esempio, il fondo e la tavola armonica. Da qui la domanda. Ho capito che devo procurarmi un seghetto migliore, tipo quello giapponese che mi veniva consigliato, e continuare a tagliare con un margine in eccesso.
Sul fatto di rimuovere il di più dopo l'incollatura delle ta-fasce-fondo, mi torna che si possa fare per il fondo, mentre per la tavola armonica non so: mi pare di aver capito che la tavola deve entrare con precisione nella solera e quindi non saprei come incollare le fasce sulla tavola non tagliata con precisione.
Grazie per i consigli!

Avatar utente
Roberto Ceretti
Liutaio
Messaggi: 448
Iscritto il: mar 29 mag 2007, 19:56
Località: barge cuneo

Re: Come tagliare con precisione

Messaggio da Roberto Ceretti » mar 18 ago 2015, 15:17

Se si lavora con una solera, la tavola comanda l'esatta posatura delle fasce . Queste verranno poi spinte sulla plantilla o modello della tavola con i rispettivi legnetti i( dal perimetro bisognerà togliere lo spessore delle fasce naturalmente ). La Tavola viene tagliata con un voltino, cioè una sega che viene montata nella rispettiva sega a nastro ( in alternativa un seghetto da traforo a collo lungo va benissimo). La larghezza del voltino di solito non supera i 6 mm con dentatura stretta. Il taglio va eseguito a filo matita, si può poi rifinirlo con una smerigliatrice a nastro verticale. il piano della smerigliatrice deve essere ben pulito. i segni a matita fatti devono essere tracciati sia sopra che sotto alla tavola ( si usa un cartoncino a mo di metà modello dove la linea di mezzeria si deve vedere, non è proprio meta; dalla mezzeria alla parte mancante si tiene ancora un centimetro) poi sulla smeriglia si rifila prima sopra , poi sotto. obbligati. Se si vuole procedere a mano, bisogna usare un legno curvo con carta vetro incollata ad esso. Per solere molto bombate bisogna considerare che il modello , nel lobo inferiore sarà piu largo e lungo, di quanto? basterà segnare sulla solera stessa la forma senza schiacciarla, poi con un 'altra forma trasparente si schiaccia e si ricopia la forma per poi riportarla sulla tavola. poi alla tavola si ritolgono lateralmente gli spessori delle fasce. Questa è un operazione molto facile,bisoga tenere la matita tra pollice ed indice, sarà il dito medio che terra la misura corretta su tutta la plantilla mentre la matita scorre. un saluto :wink:

Albe76
Messaggi: 248
Iscritto il: mar 07 dic 2010, 19:07
Località: Pistoia

Re: Come tagliare con precisione

Messaggio da Albe76 » mer 19 ago 2015, 19:13

Grazie anche per quest'ultimo consiglio! Mi ci vorrà un po' di studio per comprenderlo del tutto: ci sono un sacco di termini da liutaio che mi sono oscuri! :D :D Intanto però mi sono documentato e a questo punto mi si pone un dilemma sulla scelta dello strumento per il taglio preciso: sega giapponese, voltino o seghetto da traforo? :?: :?: :?: Lo so magari sono intercambiabili, ma visto che tanto uno devo comprarlo mi chiedo cosa sia meglio per me.
Se ho capito bene sono quelli di cui allego le foto. A me a naso piace di più il seghetto da traforo perché capisco il motivo per cui dovrebbe essere adatto: ha molto spazio per quello che rimane "dietro" il taglio e la lama è abbastanza libera di piegarsi e dunque curvare.
Non hai i permessi necessari per visualizzare i file allegati in questo messaggio.

Makassar
Messaggi: 158
Iscritto il: lun 09 mar 2015, 10:26

Re: Come tagliare con precisione

Messaggio da Makassar » mer 19 ago 2015, 21:00

E' possibile usare qualsiasi cosa. Ma se non hai una sega a nastro (il voltino di Ceretti si riferiva a questa) secondo me la prima scelta restano le dozuki giapponesi nelle varie tipologie. Se provi quelle,
tutti gli altri seghetti ti sembreranno più difficili da usare e meno efficaci. Secondo me, sia chiaro.

Albe76
Messaggi: 248
Iscritto il: mar 07 dic 2010, 19:07
Località: Pistoia

Re: Come tagliare con precisione

Messaggio da Albe76 » gio 20 ago 2015, 08:19

Makassar ha scritto:E' possibile usare qualsiasi cosa. Ma se non hai una sega a nastro (il voltino di Ceretti si riferiva a questa) secondo me la prima scelta restano le dozuki giapponesi nelle varie tipologie. Se provi quelle,
tutti gli altri seghetti ti sembreranno più difficili da usare e meno efficaci. Secondo me, sia chiaro.
Immaginavo di aver frainteso qualcosa relativamente al voltino! In effetti anche quello che dicevi sul seghetto giapponese, che taglia solo quando tiri, mi incuriosisce. Cercherò di provarli entrambi.
Intanto vi posto i risultati a cui sono faticosamente arrivato! Eccovi la mia plantilla e la bozza di solera. Alla solera ora devo fare i fori laterali, preparare i blocchetti di supporto e soprattutto le due cose che mi impensieriscono di più: realizzare l'inclinazione del piano del manico di 3 mm e scavare il vano per la bombatura della tavola armonica.
Probabilmente non ho scelto il materiale adatto nemmeno per la solera ... Come vedete è un piano in massello. Speriamo non si deformi!!! Non posso ricominciare da capo!

P.S. Non so perché la prima foto è girata di 90 gradi ... La foto nel mio pc è orientata bene, ed anche leggendo il forum dal cellulare ...
Non hai i permessi necessari per visualizzare i file allegati in questo messaggio.
Ultima modifica di Albe76 il gio 20 ago 2015, 13:54, modificato 1 volta in totale.

Benedetto
Messaggi: 520
Iscritto il: mar 14 apr 2015, 11:19

Re: Come tagliare con precisione

Messaggio da Benedetto » gio 20 ago 2015, 12:25

Il lavoro che hai postato mi sembra molto interessante ed istruttivo ma (perdonami) forse non troppo rappresentativo di come faceva Torres. Mi riferisco alle bombature del piano sulla solera e all'angolo del manico sulla cassa, che nel link appaiono molto pronunciate.
Mi risulta che Torres adoperasse una angolo al manico molto minore (se l'adoperava) in quanto quegli strumenti nascevano per un azione delle corde molto bassa (sui 2.5 mm). Analogamente i piani in Torres mi sembrano piu' piani.
Il mio convincimento e' che la solera di Torres fosse bombata giusto un pochino (ammesso che lo fosse).

LUCA.P
Messaggi: 340
Iscritto il: lun 25 feb 2013, 12:02

Re: Come tagliare con precisione

Messaggio da LUCA.P » ven 01 dic 2017, 16:59

Mi domandavo come potrei intervenire sul suono della mia Alhambra 2C in laminato .La cosa migliore sarebbe venderla , ma poiché non credo riuscirò mai a ottenere un prezzo giusto , anzi sicuramente sarebbe penalizzata anche per il motivo che l'ho riverniciata a scopo di prova, ieri sera mi
è balenata nella testa l'idea di scrivere qui e domandare ai più esperti se potrebbe esser utile ( in termini di resa sonora) tentare la rimozione del fondo in laminato e inserire uno in massello.
La chitarra ha dei suoni bassi abbastanza gradevoli, ma i medi e alti sono piatti e inscatolati, in definitiva ovviamente si suona bene lo stesso anche così, ma certo uno spunto più nitido me la farebbe apprezzare di più .
La cosa migliore sarebbe quella di portarla da un liutaio, purtroppo qui in zona non credo ve ne siano a parte uno che fa violini, inoltre non vorrei spendere ulteriormente su questo strumento ,e anche se sono solo un hobbista di falegnameria preferirei arrangiarmi da me.
Per gli esperti rimuovere un fondo immagino sia una cosa molto semplice. Io non ho le conoscenze tuttavia un tentativo folle quasi quasi lo farei ,se secondo voi la chitarra potrebbe migliorare nel suono.
Non hai i permessi necessari per visualizzare i file allegati in questo messaggio.

Torna a “Liutai, luthiers”