Sos manico piegato.

Liuteria per chitarra classica. Come scegliere una chitarra. Il mercato, le applicazioni varie.
alexios
Messaggi: 1087
Iscritto il: gio 31 gen 2008, 20:02

Re: Sos manico piegato.

Messaggioda alexios » gio 27 ott 2016, 13:07

pido ha scritto:Ho una chitarra da studio con action di circa 1 mm. Il manico è piegato all'indietro. Cosa posso fare? La selletta è già alta, farne una ancora più alta metterebbe a rischio la torretta. Si può raddrizzare il manico?

Dovresti fare forse una foto di fianco per far vedere l'assetto generale...
Una fot che mostri tutto l'andamento della corda dal capotasto al ponte.
Si possono probabilmente togliere i tasti e piallare la tastiera in modo da dare un assetto diverso all'intonazione, ma bisogna vedere dalla foto che, se puoi, ci mandi.
Ma e' da considerare bene, anche in rapporto al lavoro che e' costoso, e non sappiamo di che chitarra stai parlando
Esistono aggeggi con resistenza elettrica , abbastanza costosi,che "promettono" un raddrizzamento del manico, ma non mi pare che vengano usati molto, e non so quanto possano funzionare a lungo termine, vista la caratteristica del legno di avere una memoria...tipo elefante, e c'e' sempre il rischio che torni come prima.
La qualita' non ha fretta...

pido
Messaggi: 36
Iscritto il: gio 22 set 2016, 20:12

Re: Sos manico piegato.

Messaggioda pido » gio 27 ott 2016, 13:34

Dalla foto non si capirebbe nulla. Ripeto, il manico ed i tasti sono allineati senza la dovuta concavita' . Escludo una rettifica della tastiera perché la chitarra non vale il costo. Mi chiedo se mettere la chitarra in trazione con panni umidi nei punti giusti possa servire.....

alessandro lienzo
Messaggi: 955
Iscritto il: dom 01 mar 2015, 16:34

Re: Sos manico piegato.

Messaggioda alessandro lienzo » gio 27 ott 2016, 19:08

Forse non mi sono spiegato:
Non è la tastiera ad avere concavità.ma deve essere rastremata ovvero a scalare dal primo tasto fino alla fine.
Ammettendo che la chitarra abbia un manico dritto rispetto al piano armonico, se la tastiera è dritta (tot misura al capotasto è la stessa alla fine) potrebbe presentare questo problema, mi è successo e L'ho visto su molte Chitarre.
Dici che la tastiera misura 9 mm quasi, non è troppo? (Chiedo ai liutai ?)
alessandro C.

alexios
Messaggi: 1087
Iscritto il: gio 31 gen 2008, 20:02

Re: Sos manico piegato.

Messaggioda alexios » gio 27 ott 2016, 19:14

alessandro lienzo ha scritto:Forse non mi sono spiegato:
Non è la tastiera ad avere concavità.ma deve essere rastremata ovvero a scalare dal primo tasto fino alla fine.
Ammettendo che la chitarra abbia un manico dritto rispetto al piano armonico, se la tastiera è dritta (tot misura al capotasto è la stessa alla fine) potrebbe presentare questo problema, mi è successo e L'ho visto su molte Chitarre.
Dici che la tastiera misura 9 mm quasi, non è troppo? (Chiedo ai liutai ?)

No, non e' detto che siano troppi 9 mm, anche se sono in pochi a farle cosi' e dipende dai progetti costruttivi.
La qualita' non ha fretta...

giannini awn71
Messaggi: 326
Iscritto il: lun 16 mar 2015, 12:45
Località: catania

Re: Sos manico piegato.

Messaggioda giannini awn71 » gio 27 ott 2016, 19:33

c'e qualcuno più sfigato di me....Pido...qua la mano

pido
Messaggi: 36
Iscritto il: gio 22 set 2016, 20:12

Re: Sos manico piegato.

Messaggioda pido » gio 27 ott 2016, 20:15

rettifico, la tastiera è spessa 6,5mm. Comunque mi interessa sapere se e come si può procedere mettendo la chitarra in trazione con panni unmidi....

alexios
Messaggi: 1087
Iscritto il: gio 31 gen 2008, 20:02

Re: Sos manico piegato.

Messaggioda alexios » gio 27 ott 2016, 20:42

pido ha scritto:rettifico, la tastiera è spessa 6,5mm. Comunque mi interessa sapere se e come si può procedere mettendo la chitarra in trazione con panni unmidi....

Mi dispiace, ma non conosco questa tecnica, non posso aiutarti. :bye:
La qualita' non ha fretta...

Benedetto
Messaggi: 459
Iscritto il: mar 14 apr 2015, 11:19

Re: Sos manico piegato.

Messaggioda Benedetto » gio 27 ott 2016, 22:58

Pido, ci sono due possibilità: che il manico sia piegato (e allora non è dritto) o che il manico sia stato incollato con un inclinazione negativa (all'indietro).
Sembrerebbe di capire che siamo alla seconda ipotesi (anche perché è raro che un manico si pieghi all'indietro).
Se questo secondo fosse il caso, non avrebbe alcun senso cercare di piegare il manico in senso opposto perché il manico è già dritto, solo che è incollato con un angolo sbagliato.
Si tratta solo di capire qual'è il problema prima di suggerire una cura.

pido
Messaggi: 36
Iscritto il: gio 22 set 2016, 20:12

Re: Sos manico piegato.

Messaggioda pido » ven 28 ott 2016, 06:10

Ho studiato la lingua araba per circa 9 anni ed attualmente conosco alla perfezione l'albanese, avendo sposato una donna del posto. Ma sono sicuro di non aver utilizzato nemmeno per sbaglio nessuna parola delle due lingue menzionate. IL MANICO È DRITTO!!!!!!!! LO VOLETE CAPIRE?????
Comunque la seconda ipotesi è quella plausibile! :roll:

Benedetto
Messaggi: 459
Iscritto il: mar 14 apr 2015, 11:19

Re: Sos manico piegato.

Messaggioda Benedetto » ven 28 ott 2016, 08:05

Io lo ho capito meglio adesso; mi sembra ci sia qualcosa che non è ancora chiaro a te invece.
Se pieghi un manico dritto diviene storto. Un manico storto non suona correttamente perché le corde friggono su qualche tasto. La "necessaria" concavità è minima: una frazione di millimetro e non risolutiva.
Se questo è vero, riponi l'idea di piegare con ferro e panni umidi (o riponi i panni umidi stessi).
Il tuo problema mi sembra il seguente: l'angolo cassa - manico è sbagliato e la tastiera non è stata rastremata verso la cassa per ridurre l'impatto dell'errore.
Se avessi 2 mm in meno di tastiera al 12o tasto (rastremando la tastiera) saresti a posto: in pratica potresti abbassare il tuo osso al ponte di un paio di mm e nel contempo avresti comunque guadagnato un mm in più di azione al 12o tasto rispetto alla situazione attuale.
Rimane da valutare se il manico è solido a sufficienza per sopportare l'operazione, se le tue finanze sono solide a sufficienza per sopportare l'operazione e infine se lo strumento vale i soldi richiesti per l'operazione (togli i tasti, pialla, rifai i solchi, batti i tasti e li lavori).

alessandro lienzo
Messaggi: 955
Iscritto il: dom 01 mar 2015, 16:34

Re: Sos manico piegato.

Messaggioda alessandro lienzo » ven 28 ott 2016, 08:52

Benedetto ha scritto:Io lo ho capito meglio adesso; mi sembra ci sia qualcosa che non è ancora chiaro a te invece.
Se pieghi un manico dritto diviene storto. Un manico storto non suona correttamente perché le corde friggono su qualche tasto. La "necessaria" concavità è minima: una frazione di millimetro e non risolutiva.
Se questo è vero, riponi l'idea di piegare con ferro e panni umidi (o riponi i panni umidi stessi).
Il tuo problema mi sembra il seguente: l'angolo cassa - manico è sbagliato e la tastiera non è stata rastremata verso la cassa per ridurre l'impatto dell'errore.
Se avessi 2 mm in meno di tastiera al 12o tasto (rastremando la tastiera) saresti a posto: in pratica potresti abbassare il tuo osso al ponte di un paio di mm e nel contempo avresti comunque guadagnato un mm in più di azione al 12o tasto rispetto alla situazione attuale.
Rimane da valutare se il manico è solido a sufficienza per sopportare l'operazione, se le tue finanze sono solide a sufficienza per sopportare l'operazione e infine se lo strumento vale i soldi richiesti per l'operazione (togli i tasti, pialla, rifai i solchi, batti i tasti e li lavori).


È quello che sto dicendo da ieri sera!!
Oh se non lo dice Benedetto non mi credete ahah
Mi è successo lo stesso con il mio primo strumento.. grazie al Maestro Marzio abbiamo rifatto tutta la tastiera.
Un intervento del genere è però costoso.. hai preso un bel pacco insomma
alessandro C.

pido
Messaggi: 36
Iscritto il: gio 22 set 2016, 20:12

Re: Sos manico piegato.

Messaggioda pido » ven 28 ott 2016, 09:10

Ho una yamaha di quelle buone con action 2.8 3.5 e non frigge nemmeno a volerlo. Eppure la tastiera non ha alcuna concavita' e la rastrematura parte solo dal 12esimo tasto in poi. Nel mio caso rastrematura o no non cambierebbe assolutamente nulla al 12esimo tasto. Rifare la tastiera non ci penso nemmeno. Proverò a mettere in trazione con stracci umidi allinterno della cassa in prossimità dell'attacco del manico. vediamo che salta fuori. Grazie.

pido
Messaggi: 36
Iscritto il: gio 22 set 2016, 20:12

Re: Sos manico piegato.

Messaggioda pido » ven 28 ott 2016, 09:15

Benedetto ha scritto:.....Se pieghi un manico dritto diviene storto.


Questa l'avrai presa dai proverbi di Salomone giusto?....

Benedetto
Messaggi: 459
Iscritto il: mar 14 apr 2015, 11:19

Re: Sos manico piegato.

Messaggioda Benedetto » ven 28 ott 2016, 10:25

:D Sembra più una massima zen.
Il senso era spiegarti visivamente che quello che volevi fare (piegare il manico a caldo) non era adatto a risolvere il tuo problema.
Se rileggi il tuo primo post noterai che eri tu ad aver suggerito una diagnosi sbagliata e/o proposto un intervento non risolutivo.
Il manico è piegato all'indietro. Cosa posso fare? La selletta è già alta.... Si può raddrizzare il manico?

Il ferro caldo serve a piegare, che non è quello che ti serve nel caso di un manico incollato senza angolo. Per risolvere il tuo problema dovresti rifare l'angolo o alterare l'angolo spianando tutta la tastiera.
Lo stesso dicasi per mettere dei panni umidi all'interno della chitarra.. non altera l'angolo del manico perché le superfici sono squadrate e incollate ad un certo grado.

Paolino
Messaggi: 33
Iscritto il: sab 16 apr 2016, 11:52

Re: Sos manico piegato.

Messaggioda Paolino » ven 28 ott 2016, 13:15

Ma di che state parlando? Di una chitarra da studio....con l'action da 1mm....con una tastiera di ebano....che prima era 8,9 mm, ora 6,5....e con l'angolo del manico sbagliato....

Se l'avessi comprata da un "liutaio amatore", nella mia zona, saprei anche da chi.....


Torna a “Liutai, luthiers”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Antoniopicc97, CommonCrawl [Bot], Fede e 2 ospiti