selletta ponticello

Liuteria per chitarra classica. Come scegliere una chitarra. Il mercato, le applicazioni varie.
Avatar utente
Gabriele Gobbo
Messaggi: 3562
Iscritto il: dom 05 set 2010, 09:47

selletta ponticello

Messaggio da Gabriele Gobbo » dom 19 nov 2017, 12:36

Parrà strano, ma sono in difficoltà per reperire una selletta in osso grezza non inferiore a mm. 80x10x3. O non dichiarano il materiale oppure non sono chiare le misure o ancora costa più di spedizione che la selletta stessa. Qualcuno ha qualche indirizzo utile per favore? (anche in mp)
Grazie anticipate
:bye:
Vorrei essere libero, libero come un uomo ... (G. Gaber)

eugenio.zito
Messaggi: 4
Iscritto il: mar 17 ott 2017, 17:52

Re: selletta ponticello

Messaggio da eugenio.zito » dom 19 nov 2017, 21:45

conviene autocostruirsela secondo me.Ne ho appena ordinata una dalla cina .... spero arrivi presto. Poi se serve faccio sapere.

Avatar utente
Gabriele Gobbo
Messaggi: 3562
Iscritto il: dom 05 set 2010, 09:47

Re: selletta ponticello

Messaggio da Gabriele Gobbo » lun 20 nov 2017, 08:57

Grazie. Si, l'intenzione è proprio di costruirla, naturalmente. Ciò che fatico a reperire è la barretta in osso. Quelle che ho indicato sono le misure minime per poterla lavorare, portandola poi alla forma e misura giuste.
Vorrei essere libero, libero come un uomo ... (G. Gaber)

Avatar utente
Gabriele Gobbo
Messaggi: 3562
Iscritto il: dom 05 set 2010, 09:47

Re: selletta ponticello

Messaggio da Gabriele Gobbo » lun 20 nov 2017, 14:38

Ok, problema risolto, grazie.
Vorrei essere libero, libero come un uomo ... (G. Gaber)

Avatar utente
ilMarzio
Messaggi: 469
Iscritto il: sab 07 apr 2012, 12:17
Località: Ischia, Napoli, delta del Rufiji

Re: selletta ponticello

Messaggio da ilMarzio » mar 21 nov 2017, 19:30

Se posso permettermi un consiglio,
sii molto accurato nello spessorare l'osso, per ottenere buoni risultati le tolleranze devono essere realmente minime.
Deve restare appena incastrato nella scanalatura - non forzato, ma senza giochi - se balla nella sede trasmetterà male il suono al corpo del ponticello e conseguentemente alla tavola armonica
Ciro Marzio
Liutaio e Progettista Audio
"guitarrero" desde 1983

Avatar utente
Gabriele Gobbo
Messaggi: 3562
Iscritto il: dom 05 set 2010, 09:47

Re: selletta ponticello

Messaggio da Gabriele Gobbo » mar 21 nov 2017, 20:00

Grazie, per il buon consiglio. In effetti non è la prima volta che mi cimento in questa operazione, liutai nella mia zona non ne conosco e dunque occorre fare di necessità virtù. Vorrei provare ad alzare leggermente l'action di una mia chitarra, ma se abbassarla è quasi sempre possibile, in questo caso occorre proprio provare con una selletta nuova.
:merci: :bye:
Vorrei essere libero, libero come un uomo ... (G. Gaber)

Avatar utente
Pietro
Messaggi: 1466
Iscritto il: ven 09 mar 2007, 16:49
Località: Verona

Re: selletta ponticello

Messaggio da Pietro » mar 21 nov 2017, 21:04

Alla luce di quanto ora leggo propongo due soluzioni:

1 - Per l'osso io, ma non sono il solo, uso quello bovino (femore) e dopo averci fatto il brodo lo sego e lo limo alle misure desiderate.
Non uso sbiancarlo con soda o altro in quanto dopo la bollitura non lo ritengo necessario. Il mio macellaio di fiducia me li fornisce pure volentieri.
2 - Risolto il problema della "materia prima" che vedo non è sempre agevole in quanto può esserci difficoltà nel reperirla, suggerirei di fare prima una selletta in plastica (materiale questo facilmente reperibile) e solo una volta dopo tutte le prove del caso aver trovate le giuste dimensioni riprodurle sull'osso bovino. In un primo tempo tra la plastica e l'osso non si troveranno quasi differenze a livello di suono tanto che si è quasi tentati a lasciare il modello in plastica ma con il tempo l'osso bovino rimarcherà la supremazia amalgamandosi ed assentandosi con tutte le componenti dello strumento, cosa che alla plastica non riuscirà mai.

Naturalmente la precisione del lavoro già rimarcata dal maestro Ciro Marzio è indispensabile.
Non si tratta di una cosa particolarmente complicata ma è richiesta una grande attenzione specie le prime volte che si affronta.

Se può essere utile :okok:

Cordialità - Pietro -

Avatar utente
Gabriele Gobbo
Messaggi: 3562
Iscritto il: dom 05 set 2010, 09:47

Re: selletta ponticello

Messaggio da Gabriele Gobbo » mar 21 nov 2017, 21:21

Grazie anche a te Pietro, tutti i consigli sono benvenuti e bene accetti. La tentazione di partire da uno stinco o da un femore l'ho avuta anch'io, ma occorrerebbe almeno disporre di una bindella, che invece non posseggo. A mano è decisamente un lavorone, o almeno è ciò che mi sembra. Per la parte da eseguire con lima, carta vetrata e calibro viceversa non ho problemi di sorta. L'idea di provare dapprima con la plastica è interessante, perché no.
Vorrei essere libero, libero come un uomo ... (G. Gaber)

Avatar utente
Pietro
Messaggi: 1466
Iscritto il: ven 09 mar 2007, 16:49
Località: Verona

Re: selletta ponticello

Messaggio da Pietro » mar 21 nov 2017, 22:53

Ma no!... La sega a nastro o "bindella" non la posseggo neppure io e quasi tutti i miei lavori sono con attrezzi manuali. Non è un lavorone segare con un normale seghetto da ferro un osso bovino dopo che è stato bollito, per portarlo in piano al giusto spessore con la lima vedo che non ci sono problemi e nemmeno per rifinirlo con la carta vetro... fatto trenta quindi si può fare tranquillamente pure trentuno.
Non penso che Stradivari, Torres e colleghi avessero la bindella o la pialla a filo e a spessore.
Il modello in plastica è una sicurezza ma sinceramente lo uso solamente con qualche restauro... sarebbe un doppio lavoro ma piuttosto che rifare l'osso meglio talvolta operare sulla ben più agevole plastica.
Posto un'immagine degli ossi con i quali ricavo i ponticelli, le sellette, i puntini sui manici e altro:

DSC00884 - Copia (640x480).jpg

Cordialità - Pietro -
Non hai i permessi necessari per visualizzare i file allegati in questo messaggio.

Avatar utente
Gabriele Gobbo
Messaggi: 3562
Iscritto il: dom 05 set 2010, 09:47

Re: selletta ponticello

Messaggio da Gabriele Gobbo » mar 21 nov 2017, 23:18

Perbacco, mi stai facendo venir voglia di provarci :okok:
non foss'altro che per levarmi la soddisfazione.
Grazie ancora per le dritte

Gabriele
Vorrei essere libero, libero come un uomo ... (G. Gaber)

Franco.I
Messaggi: 462
Iscritto il: mer 13 gen 2010, 22:45
Località: Reggio Emilia

Re: selletta ponticello

Messaggio da Franco.I » mer 22 nov 2017, 21:01

Una mola,Gabriele,una mola da banco con grana grossa e dopo avere tagliato l'osso grossolanamente con seghetto da ferro, con la mola lo porti allo spessore desiderato.Naturalmente all'aperto poichè l'odore è orrendo e penetrante.Se lo fai in casa o in locali limitrofi la zona abitata preparati ad un divorzio da tua moglie.Non dirmi poi che non te l'ho detto!!!

alessandro lienzo
Messaggi: 1278
Iscritto il: dom 01 mar 2015, 16:34

Re: selletta ponticello

Messaggio da alessandro lienzo » mer 22 nov 2017, 21:45

Confermo... È non ti dico il palissandro indiano che sgradevole odore....
alessandro C.

Avatar utente
Gabriele Gobbo
Messaggi: 3562
Iscritto il: dom 05 set 2010, 09:47

Re: selletta ponticello

Messaggio da Gabriele Gobbo » gio 23 nov 2017, 00:18

Si, l'osso bovino puzza anche solo sotto la lima, è un fatto e ne sono cosciente. Il palissandro non l'ho mai lavorato, ma ringrazio comunque per l'avvertimento. Fortunatamente vorrei rifare, quest'anno, una, una sola selletta per il ponticello di questa chitarra. Farò in modo di infastidire il meno possibile chi mi sta intorno.
:merci:
Vorrei essere libero, libero come un uomo ... (G. Gaber)

alessandro lienzo
Messaggi: 1278
Iscritto il: dom 01 mar 2015, 16:34

Re: selletta ponticello

Messaggio da alessandro lienzo » gio 23 nov 2017, 08:28

A parte gli scherzi, io ho trovato in negozio una selletta a misura da lavorare della parts planet, in osso.
C'é anche più grande per le acustiche. Prezzo 4 euro.
Normalmente compro da Madinter le stellette a 2 euro.
Non avrai mai immaginato che si potesse tagliare con facilità con la Sega a nastro..
alessandro C.

cosimo cherchi
Allievo dei corsi in linea
Messaggi: 42
Iscritto il: dom 26 nov 2017, 20:16
Località: Olbia

Re: selletta ponticello

Messaggio da cosimo cherchi » dom 26 nov 2017, 20:47

Io ho provato a usare la pialla per lavorare l'osso, e il risultato mi ha decisamente soddisfatto: più veloce meno polvere e quasi niente puzza. Con una buona pialla ben affilata si lavora bene anche sull'osso, e la lama non sembra averne sofferto. Chiaramente dovrò riaffilare il ferro, ma il gioco vale la candela...

Torna a “Liutai, luthiers”