Massello o laminato: come riconoscerli?

Liuteria per chitarra classica. Come scegliere una chitarra. Il mercato, le applicazioni varie.
pietrobb

Massello o laminato: come riconoscerli?

Messaggioda pietrobb » mer 03 gen 2007, 16:03

Salve a tutti,
vorrei chiedervi qual'è (se esiste...) un buon metodo per riconoscere fondo e/o fasce in legno massello o laminato.
Saluti,
Pietro

Avatar utente
Massimo Di Coste
Messaggi: 4548
Iscritto il: mer 21 set 2005, 07:21
Località: Roma

Re: Massello o laminato: come riconoscerli?

Messaggioda Massimo Di Coste » mer 03 gen 2007, 17:09

pietrobb ha scritto:Salve a tutti,
vorrei chiedervi qual'è (se esiste...) un buon metodo per riconoscere fondo e/o fasce in legno massello o laminato.
Saluti,
Pietro


è abbastanza semplice, osserva per bene le venature interne del fondo nella sua parte interna, queste debbono corrispondere, nelle loro linee, alle venature presenti nella parte esterna dello stesso fondo....; se è così quasi certamente si tratta di legno massello, altrimenti è laminato.... :roll: !!!!! stessa cosa per le fascie.

io conosco questo di metodo, e credo sia anche quello più logico....!!!!! sentiamo ora il parere delle persone più esperte presenti nel nostro forum.

Salutissimi!!!!

Massimo.
Signore dammi il sole nelle fredde giornate d'inverno, l'ombra nei caldi giorni d'estate, e una chitarra.....
(preghiera andalusa)

pietrobb

Messaggioda pietrobb » mer 03 gen 2007, 17:28

Grazie Massimo,
è la stessa cosa che ho fatto io, solo che quelle defondo mi corrispondono mentre quelle della cassa no.
Saluti,
Pietro

pietrobb

Messaggioda pietrobb » mer 03 gen 2007, 17:31

...scusa volevo dire quelle della fasce non corrispondono

Avatar utente
Massimo Di Coste
Messaggi: 4548
Iscritto il: mer 21 set 2005, 07:21
Località: Roma

Messaggioda Massimo Di Coste » mer 03 gen 2007, 18:04

bè si potrebbe essere...., ma che chitarra è...., e sopratutto quanto ti è costata???? vedi sotto i 700 Euro non credo si trovino strumenti con fascie e fondo in massello.... :roll:!!!!!
Signore dammi il sole nelle fredde giornate d'inverno, l'ombra nei caldi giorni d'estate, e una chitarra.....
(preghiera andalusa)

pietrobb

Messaggioda pietrobb » mer 03 gen 2007, 20:05

Non l'ho ancora presa...è una chitarra costruita dal liutaio Jaime Escoda Ivars, Mod. 3a, anno 1991, ha la tastiera in ebano e sicuramente il fondo in palissandro massello (ho seguito le venature...); il top è sicuramente massello, di colore scuro ma non saprei dire che tipo.
Mi hanno chiesto una cifra sotto i 300 euro
Saluti,
Pietro

Avatar utente
Massimo Di Coste
Messaggi: 4548
Iscritto il: mer 21 set 2005, 07:21
Località: Roma

Messaggioda Massimo Di Coste » mer 03 gen 2007, 20:34

pietrobb ha scritto:Non l'ho ancora presa...è una chitarra costruita dal liutaio Jaime Escoda Ivars, Mod. 3a, anno 1991, ha la tastiera in ebano e sicuramente il fondo in palissandro massello (ho seguito le venature...); il top è sicuramente massello, di colore scuro ma non saprei dire che tipo.
Mi hanno chiesto una cifra sotto i 300 euro
Saluti,
Pietro


il liutaio non lo conosco....così è difficile consigliarti, le chitarre poi vanno viste, vanno provate, sentite.....!!!!! se non sei un chitarrista molto esperto ti consiglio di far vedere questo strumento a persona competente....; certo il prezzo così basso non mi fa pensare ad uno strumento di livello.... :roll: , poi può darsi anche sia un affare, che ne sai.... :wink: !!!!!

a presto.

massimo.
Signore dammi il sole nelle fredde giornate d'inverno, l'ombra nei caldi giorni d'estate, e una chitarra.....
(preghiera andalusa)

charango

Messaggioda charango » ven 05 gen 2007, 11:19

Premesso che in alcuni casi può accadere di incontrare dei legni poco nobili rivestiti sulle due facce da sottilissimi laminati di legno nobile ricavati dallo stesso legno e con le stesse identiche venature (contrachapado in spagnolo), e quindi tranne che scalfire la superficie non si ha altra soluzione per avere la certezza che sia massello (macizo in spagnolo), io consiglio di controllare se le fasce hanno delle listarelle di legno (in genere lo stesso delle fasce e fondo) incollate sulle fasce e perpendicolari a tavola e fondo ... ossia ad incrociare la venatura della fascia (si vedono spiando dalla buca). Il massello si crepa lungo la venatura e per questo gli sono necessarie. Al contrario in una fascia in contrachapado queste non sono necessarie. Certo se poi incontrate uno strumento con fasce composte con diverse essenze incollate l'una all'altra se non le ha non vorra dire che non è una chitarra di liuteria, solo non ne ha bisogno.

Un saluto
Giuseppe

pietrobb

Messaggioda pietrobb » ven 05 gen 2007, 23:10

Grazie mille per le vostre risposte!
Mercoledì porto la chitarrab dal liutaio e lui...sentenzierà!
Saluti,
Pietro

pietrobb

Messaggioda pietrobb » sab 06 gen 2007, 10:49

Giuseppe,
effettivamente la chitarra ha questi rinforzi a L in corrispondenza delle due catene della buca (due sopra e due sotto): come tu dici, partono dalla tavola e si uniscono alle fasce.
Saluti,
Pietro

charango

Messaggioda charango » lun 08 gen 2007, 11:05

Bravo Pietro, viva la voglia di scoprire ciò che ancora non sappiamo!
Adesso però rimane il dubbio sulle qualità del fondo ... e sì purtroppo esiste anche chi fa di queste operazioni: fasce massello e fondo contrachapado. Il liutaio potrà (forse) darti la risposta ... quando ci vai ti consiglio (con la dovuta gentilezza e cautela che immagino bene tu possieda) di bombardarlo di domande
1. per capire poi confrontando con altre risposte alle stesse domande se è un buon liutaio;
2. per imparare più che puoi da una fonte autorevole.;
3. perché a parte questo e pochi altri forum, in italia e fuori, difficilmente avrai l'occasione di parlare con persone che sanno di liuteria a meno che il tuo strumento debba andare di nuovo dal liutaio e non te lo auguro e questi sia bravo e propenso alla divulgazione.
Un saluto
Giuseppe.

P.S. a proposito dei rinforzi di cui parlavamo dovrei avere qualche foto ... quando la trovo la metto sul forum. Perché ? non tutti li fanno nello stesso modo ... non credo (nella mia somma ignoranza che abbiano anche effetto sul suono) però c'è chi li fa lunghi quanto l'altezza della fascia chi meno, chi li mette in certi punti chi in altri ... sarebbe carino vedere un po' di foto da parte di tutti, liutai utenti del forum compresi, su una cosa che in fondo non va a toccare la loro specifica peculiarità costruttiva. O anche semplicemente senza dire di chi è lo strumento che potrebbe essere posseduto ma non costruito dal liutaio che mette la foto online.
Mi sa che mi sto attirando inimicizie eh eh ...
Nessuno si offenda se fossi un liutaio sicuramente sarei il più gelosone di tutti!

pietrobb

Messaggioda pietrobb » mer 10 gen 2007, 09:52

Quelle della mia sono appunto a L e non uniscono in "continuo" top-fasce-fondo ma top-fasce. Inoltre, da una "palpazione" (scusate il termine) del top a chitarra senza corde, lo schema delle catene mi è sembrato un Torres. Tornando al discorso massello/laminato la cosa che non riesco a capire della chitarra che ho preso è che, mentre riesco a seguire perfettamente le venature del fondo esterno/interno, non riesco a fare lo stesso per le fasce: ora, in base al discorso dei rinforzi, proprio le fasce dovrebbero essere in massello.
Il liutaio è una ottima conoscenza e saprà certamente dirmi se il tutto è "macizo"
Vi tengo informati e magari posto qualche foto....dopo il responso!
Saluti,
Pietro

charango

Messaggioda charango » mer 10 gen 2007, 15:14

Questa cosa della "L" mi lascia perplesso ... ma quante ne vedi all'interno? non starai mica parlando delle controfasce, che possono essere tutte di un pezzo o in tanti pezzettini triangolari, in genere, o rettangolari e comunque io, nella mia poca esperienza, non ne ho visto mai a L, e servono a incollare il piano e il fondo lungo tutto il perimetro delle fasce? Se non fosse così scusami mi sbaglio io.
Attendo tue delucidazioni, ansioso anch'io di imparare qualcosa.

Ciao
Giuseppe

pietrobb

Messaggioda pietrobb » mer 10 gen 2007, 22:03

No, no parlo delle controfasce ma di pezzi di legno che formano una L "ideale" con le catene che stanno ai lati della buca e sono incollate alle fasce: probabilmente ho utilizzato impropriamente il termine L. Per essere più chiaro immagina che le catene ai lati della buca continuassero anche sulle fasce.
Quindi, quelle che vedo io sono 4 in tutto.
Saluti,
Pietro

lopez

Messaggioda lopez » ven 12 gen 2007, 14:10

pietrobb ha scritto:Mi hanno chiesto una cifra sotto i 300 euro

Personalmente, se la chitarra suona bene ed è ben tenuta, per quella cifra non starei a farmi troppe mene. Laminato o massello alla fine è solo un "prestigio" in più dell'oggetto.
Ciao :wink:


Torna a “Liutai, luthiers”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: CommonCrawl [Bot] e 6 ospiti