Tradizionale - La cucaracha - duo - pubblicazione

In questa rubrica potete annunciare gli eventi che vi concernano quali ad esempio : CD, DVD, pubblicazione di libri, magazin, spartiti, la presentazione di chitarre da parte dei liutiai, eventi professionali quali saloni, stages, festival e concorsi.
Questa possibilità è offerta ai professionisti; concertisti, compositori, professori ed organizzatori di manifestazioni, a condizione che essi partecipino anche alla vita del forum, pubblicando, almeno una volta all'anno, un mp3 o un video, o una composizione per chitarra, o un corso in linea. Se queste condizioni non saranno soddisfatte, i messaggi di autopromozione verranno eliminati dai moderatori.
Regole del forum
Autopromozione dei vostri cd, pubblicazioni e sito Internet

Questa possibilità è offerta ai professionisti; concertisti, compositori, professori ed organizzatori di manifestazioni, a condizione che essi partecipino anche alla vita del forum, pubblicando, almeno una volta all'anno, un mp3 o un video, o una composizione per chitarra, o un corso in linea. Se queste condizioni non saranno soddisfatte, i messaggi di autopromozione verranno eliminati dai moderatori.
Solo a riserva di accettare tali condizioni, i professionisti potranno presentare i loro CD, la loro attività, il blog o il sito internet, le loro pubblicazioni di libri o spartiti, nella rubrica di “Autopromozione”, in cui si potrà aprire una discussione, a proprio nome, per promuovere la propria attività professionale, senza alcun limite di messaggi. Nel caso in cui sia già stato aperto un topic in autopromozione, e ne viene iniziato un secondo, dallo stesso professionista, i moderatori uniranno i due topic in un’unica discussione. Non vi è invece alcuna condizione per la presentazione di CD gratuiti, di spartiti gratuiti o di siti non commerciali.
G. P. Lopresti

Tradizionale - La cucaracha - duo - pubblicazione

Messaggio da G. P. Lopresti » sab 12 gen 2013, 15:54

Tradizionale:
La Cucaracha per flauto e chitarra
collana: TRIBUTE TO LATIN AMERICA
Arrangiamento di Alessandro Molinaro e Gian Paolo Lopresti
Partitura e parti staccate
Euro 9.00
N. Collana LA.02 N. Catalogo V. 280 M.
ISMN 979-0-52015-279-2
Cucaracha cover.png
Cucaracha.jpg

Questo lavoro è un viaggio musicale attraverso il Centro e il Sud America.
Con Musica Latina s’intende un gran numero di generi: dalla Samba, alla Bossa nova, al Choro, al Tango e a tutte le danze legate al folclore locale.
Si capisce che una tale varietà di produzione rende difficile una definizione univoca di questo mondo musicale ma, ciononostante, alcuni fattori comuni sono senz’altro distinguibili.
Per cominciare, tutta la Musica Latina è frutto di un meticciato culturale che, a partire dal secolo XVI, ha mescolato ingredienti europei con altri di derivazione africana e autoctona. La nostalgia per la terra natía e la voglia di “fare festa” per dimenticare l’asprezza del duro lavoro, hanno estremizzato i caratteri di queste musiche: tristi e struggenti o gioiose e sfrenate.
In secondo luogo, la Musica Latina utilizza, in modo alquanto diffuso, proprio la chitarra, strumento degli immigrati europei, in particolare di spagnoli e portoghesi, dal suono evocativo e arcaico, quasi una metafora del ricordo per la vita lasciata nei pae- si d’origine.
Infine, ma non per importanza, la vocazione e la ricercatezza melodica di queste musiche. Ecco, dunque, che il flauto per le sue qualità di cantabilità, capacità proiettive e per la sua voce, preziosa e cromata, può cantare in modo pregevolmente appropriato i temi musicali, accattivanti, di facile ascolto ma non banali, stampati in questo fascicolo. Del resto, anche il flauto è uno strumento piuttosto presente nel folclore sudamericano. Ad esempio, una delle formazioni tipiche (conjuntos) del Tango delle origini era proprio costituito da flauto, violino e chitarra.
Le stazioni di questo viaggio sono Brasile, Argentina, Ande e Messico. Due dei sette pezzi sono in realtà panorami latino-americani vagheggiati guardando dall’altra sponda dell’Atlantico, omaggi di musicisti europei. Si tratta di “Brazileira” del francese, componente del Gruppo dei Sei, Darius Milhaud, e di “Recuerdo del poeta porteño”, affettuoso tributo al compositore argentino, figura leggendaria e genio del Novecento, Astor Piazzolla.
“El Choclo”, composto da Àngel Gregorio Villoldo nel 1903, alle origini del Tango argentino e uno dei primi ad arrivare in Europa, è un ritratto musicale tratteggiato dall’autore in modo ironico, beffardo e un po’ comico, dell’amico Josè Roncallo. Di Carlos Gardel, cantante, attore, compositore, mitologico personaggio nel mondo del Tango dalla vita avventurosa, troviamo il celebre “Volver”.
Gli altri brani, appartenenti o ispirati al folclore popolare, sono il brasiliano “Tico- Tico no Fubà” di Zequinha de Abreu, la melodia andina “El Humahuaqueño” del chitarrista argentino Edmundo Zaldívar e la canzone, affermatasi in seguito alla rivoluzione messicana, “La Cucaracha”.
Gli arrangiamenti, concepiti in modo libero e autentico, lasciano, tutto sommato, ben riconoscibili il profilo melodico, le funzioni armoniche e l’impianto strutturale. L’originalità delle elaborazioni ha nella ricerca idiomaticamente funzionale all’estetica e alla scrittura dei due strumenti una prospettiva privilegiata.

Alessandro Molinaro e Gian Paolo Lopresti
Non hai i permessi necessari per visualizzare i file allegati in questo messaggio.

Torna a “Autopromozione”