Bach, J. S. - BWV 1004 Chaconne - D12

dal Rinascimento al periodo barocco, dal 1500 al 1760 (Dowland, Sanz, Bach, Weiss).
Umberto Nostro
Messaggi: 38
Iscritto il: mar 20 dic 2016, 11:31

Re: Bach, J. S. - BWV 1004 Chaconne - D12

Messaggio da Umberto Nostro » dom 01 gen 2017, 11:03

Sto ascoltando il brano, in cuffia e senza distrazioni come tu suggerisci. Non c'è modo migliore di aprire l'anno che quello di immergersi nell'oceano di sublime bellezza di questa musica. Ho ascoltato numerose volte questo brano eseguito da Segovia e mi ha sempre colpito per la sua intensità e per la poesia che promana da ogni frase musicale. Parlando da dilettante appassionato desidero esprimerti la mia più sincera ammirazione per la tua interpretazione. In essa si percepisce meglio la venatura poetica che pervade l'opera e il senso di profonda drammaticita' che ne ha ispirato la composizione. Se riesco a spiegarmi meglio, considerata la scarsità della mia competenza, la tua interpretazione mi sembra più umana e più bella. A volte l'ostensione di una stratosferica capacità tecnica offusca o addirittura copre la bellezza del brano. Grazie della condivisione e Buon Anno.

Avatar utente
Magic Guitar
Messaggi: 2895
Iscritto il: lun 24 dic 2007, 07:21
Località: Bologna

Re: Bach, J. S. - BWV 1004 Chaconne - D12

Messaggio da Magic Guitar » dom 01 gen 2017, 17:57

Umberto Nostro ha scritto:Sto ascoltando il brano, in cuffia e senza distrazioni come tu suggerisci. Non c'è modo migliore di aprire l'anno che quello di immergersi nell'oceano di sublime bellezza di questa musica. Ho ascoltato numerose volte questo brano eseguito da Segovia e mi ha sempre colpito per la sua intensità e per la poesia che promana da ogni frase musicale. Parlando da dilettante appassionato desidero esprimerti la mia più sincera ammirazione per la tua interpretazione. In essa si percepisce meglio la venatura poetica che pervade l'opera e il senso di profonda drammaticita' che ne ha ispirato la composizione. Se riesco a spiegarmi meglio, considerata la scarsità della mia competenza, la tua interpretazione mi sembra più umana e più bella. A volte l'ostensione di una stratosferica capacità tecnica offusca o addirittura copre la bellezza del brano. Grazie della condivisione e Buon Anno.
Ullallah!!!! Iniziare l'anno con siffatti complimenti non è da tutti. Grazie perle tue bellissime parole e per i tuoi apprezzamenti. Sono felice che la mia interpretazione ti sia piaciuta e dalle tue parole ho compreso che hai colto lo spirito e l'essenza del mio modo di interpretarla. Grazie e Buon Anno anche a te.

:bye:
Ferdinando Bonapace

Torna a “Audio e Video di musica antica”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: CommonCrawl [Bot] e 2 ospiti