Bach, J. S. - Preludio BWV 998

dal Rinascimento al periodo barocco, dal 1500 al 1760 (Dowland, Sanz, Bach, Weiss).
Avatar utente
patatracks
Messaggi: 162
Iscritto il: mer 23 lug 2008, 01:31

Re: Bach, J. S. - Preludio BWV 998

Messaggioda patatracks » mer 30 nov 2016, 00:01

Giannirock ha scritto:Complimenti, bella esecuzione. Pienamente d'accordo a sostituire la chitarra con una di liuteria. Natale è alle porte, concediti
una nuova chitarra.
:bye: :bye: Giannirock


:okok:

Visto il vostro incoraggiamento mi sento "autorizzato" a farci un pensierino!!! :D

:merci:

:bye:

Pata

lorisdose
Messaggi: 261
Iscritto il: mar 01 set 2009, 09:44

Re: Bach, J. S. - Preludio BWV 998

Messaggioda lorisdose » mer 30 nov 2016, 12:54

Ciao,complimenti anche da parte mia,da poco ho iniziato a suonare Bach e comincio a vedere un altro mondo,non mi dilungo perchè tutti sappiamo cosa vuol dire,penso che sia importante,come tu hai fatto,trovare la giusta misura tra le varie versioni e scoprire tra quelle la tua!bravo anche in questo,mi hai regalato delle risposte per alcune domande che stavo per proporre all'interno del forum,Grazie
Loris

Avatar utente
patatracks
Messaggi: 162
Iscritto il: mer 23 lug 2008, 01:31

Re: Bach, J. S. - Preludio BWV 998

Messaggioda patatracks » gio 01 dic 2016, 17:08

lorisdose ha scritto:Ciao,complimenti anche da parte mia,da poco ho iniziato a suonare Bach e comincio a vedere un altro mondo,non mi dilungo perchè tutti sappiamo cosa vuol dire,penso che sia importante,come tu hai fatto,trovare la giusta misura tra le varie versioni e scoprire tra quelle la tua!bravo anche in questo,mi hai regalato delle risposte per alcune domande che stavo per proporre all'interno del forum,Grazie
Loris


Grazie a te per il commento.

Sono lieto di esserti stato utile (seppur inconsapevolmente).

:bye:

Pata

Avatar utente
Edmond
Messaggi: 54
Iscritto il: ven 02 gen 2009, 16:28
Località: Loire-Atlantique (France)

Re: Bach, J. S. - Preludio BWV 998

Messaggioda Edmond » sab 03 dic 2016, 21:54

:casque: :casque: :casque:
Edmond

Avatar utente
Paolo Barbagli
Allievo dei corsi in linea
Messaggi: 445
Iscritto il: mer 20 gen 2016, 00:22
Località: Riva del Garda

Re: Bach, J. S. - Preludio BWV 998

Messaggioda Paolo Barbagli » sab 25 feb 2017, 01:00

Come promesso qualche mese fa, dopo qualche giorno di lavoro, ma ne valeva assolutamente la pena, provo anch'io a fare questo capolavoro, nella versione di Delcamp. Lo propongo al Forum, con un pizzico di incoscienza
Non hai i permessi necessari per visualizzare i file allegati in questo messaggio.
Chitarra: J. Ramirez R2 1993
Corde: D'Addario
Software: Wave Editor
Registratore: Zoom H5

Avatar utente
patatracks
Messaggi: 162
Iscritto il: mer 23 lug 2008, 01:31

Re: Bach, J. S. - Preludio BWV 998

Messaggioda patatracks » sab 25 feb 2017, 20:38

A mio parere, per quello che può valere, curerei un po' di più il fraseggio perché non si distingue bene l'inizio e la fine delle singole frasi. Anzi, a volte, ho l'impressione che in questi punti ti affretti particolarmente come a non voler lasciare respiro, mentre secondo me sarebbe bene far assimilare la frase conclusa prima di ripartire.

Altra cosa, credo che in alcuni punti dovresti sforzarti di legare un pochino di più le note - al mio orecchio sembrano spesso staccate - e di tenere i bassi quando necessario.

In ogni caso credo che sei già a buon punto. Se starai ancora un po' sul pezzo miglioreranno gli automatismi e potrai curare ulteriori dettagli :wink:

:bye:

Pata

Avatar utente
Piero Zaninetti
Messaggi: 1038
Iscritto il: lun 22 ott 2012, 09:58
Località: Italia

Re: Bach, J. S. - Preludio BWV 998

Messaggioda Piero Zaninetti » sab 25 feb 2017, 22:21

Visto che l'ho studiato per il corso D07 oso anch'io pubblicare la mia esecuzione di questo brano stupendo. Ho sudato per arrivare a questo punto, soprattutto per trovare la giusta alternanza delle dita della mano destra per dare scorrevolezza e riuscire a suonare alternando sempre le dita.Ho utilizzato la versione del Maestro JF Delcamp . Riuscire a suonare anche la Fuga sarebbe il massimo .Ci proverò.Grazie per l'ascolto e complimenti a Patatracks e a Paolo Barbagli per le loro esecuzioni. :okok: :merci: :bye:
Non hai i permessi necessari per visualizzare i file allegati in questo messaggio.

Avatar utente
patatracks
Messaggi: 162
Iscritto il: mer 23 lug 2008, 01:31

Re: Bach, J. S. - Preludio BWV 998

Messaggioda patatracks » sab 25 feb 2017, 22:53

Forse è solo una mia impressione, ma mi sembra come se tu avessi applicato qualche filtro che"smorza" tutte le note che a volte spariscono proprio...

Pata

Avatar utente
Paolo Barbagli
Allievo dei corsi in linea
Messaggi: 445
Iscritto il: mer 20 gen 2016, 00:22
Località: Riva del Garda

Re: Bach, J. S. - Preludio BWV 998

Messaggioda Paolo Barbagli » sab 25 feb 2017, 22:54

patatracks ha scritto:A mio parere, per quello che può valere, curerei un po' di più il fraseggio perché non si distingue bene l'inizio e la fine delle singole frasi. Anzi, a volte, ho l'impressione che in questi punti ti affretti particolarmente come a non voler lasciare respiro, mentre secondo me sarebbe bene far assimilare la frase conclusa prima di ripartire.

Altra cosa, credo che in alcuni punti dovresti sforzarti di legare un pochino di più le note - al mio orecchio sembrano spesso staccate - e di tenere i bassi quando necessario.

In ogni caso credo che sei già a buon punto. Se starai ancora un po' sul pezzo miglioreranno gli automatismi e potrai curare ulteriori dettagli :wink:

:bye:

Pata

Ti ringrazio, sono assolutamente d'accordo con te. E' un brano sul quale ci vuole tanto lavoro. Io ci proverò senz'altro, perchè è troppo bello. :merci:
Chitarra: J. Ramirez R2 1993
Corde: D'Addario
Software: Wave Editor
Registratore: Zoom H5

Avatar utente
FrancoGiordano
Allievo dei corsi in linea
Messaggi: 1306
Iscritto il: dom 18 nov 2012, 15:13

Re: Bach, J. S. - Preludio BWV 998

Messaggioda FrancoGiordano » dom 26 feb 2017, 11:06

Paolo e Piero,complimenti per l'ardua prova,le note ci sono tutte, ma se posso permettermi da...... ascoltatore,ho la sensazione che i brani in entrambi i casi siano slegati nella successione degli arpeggi e sia carente di continuità con micropause alla ricerca di ogni nuova posizione che danno l'impressione della mancanza di fluidità,una componente tecnica difficilissima da aapplicare,e che purtroppo conosco bene anche perchè pervade tutti i miei lavori,....in ogni caso Bravi per i risultati ottenuti....Ciao Franco

Avatar utente
Paolo Barbagli
Allievo dei corsi in linea
Messaggi: 445
Iscritto il: mer 20 gen 2016, 00:22
Località: Riva del Garda

Re: Bach, J. S. - Preludio BWV 998

Messaggioda Paolo Barbagli » dom 26 feb 2017, 14:40

FrancoGiordano ha scritto:Paolo e Piero,complimenti per l'ardua prova,le note ci sono tutte, ma se posso permettermi da...... ascoltatore,ho la sensazione che i brani in entrambi i casi siano slegati nella successione degli arpeggi e sia carente di continuità con micropause alla ricerca di ogni nuova posizione che danno l'impressione della mancanza di fluidità,una componente tecnica difficilissima da aapplicare,e che purtroppo conosco bene anche perchè pervade tutti i miei lavori,....in ogni caso Bravi per i risultati ottenuti....Ciao Franco

:merci:
Chitarra: J. Ramirez R2 1993
Corde: D'Addario
Software: Wave Editor
Registratore: Zoom H5

Avatar utente
Piero Zaninetti
Messaggi: 1038
Iscritto il: lun 22 ott 2012, 09:58
Località: Italia

Re: Bach, J. S. - Preludio BWV 998

Messaggioda Piero Zaninetti » dom 26 feb 2017, 19:56

FrancoGiordano ha scritto:Paolo e Piero,complimenti per l'ardua prova,le note ci sono tutte, ma se posso permettermi da...... ascoltatore,ho la sensazione che i brani in entrambi i casi siano slegati nella successione degli arpeggi e sia carente di continuità con micropause alla ricerca di ogni nuova posizione che danno l'impressione della mancanza di fluidità,una componente tecnica difficilissima da aapplicare,e che purtroppo conosco bene anche perchè pervade tutti i miei lavori,....in ogni caso Bravi per i risultati ottenuti....Ciao Franco


Caro Franco,
hai perfettamente ragione. la fluidità è ciò che più manca alla mia esecuzione...naturalmente mancano anche molte altre cose..ho fatto una gran fatica a impostare le diteggiature della mano destra appunto per poter suonare le note in successione cercando di alternare sempre le dita...devo continuare a suonare il brano nella speranza di riuscire a migliorare la " presa " delle varie posizioni. Adesso sono un po' preso dal corso D07 che sto cercando di portare a termine con un risultato migliore di quello dell'anno scorso. Poi ritornerò sui miei passi cercando di perfezionare quanto già studiato.
Grazie ciao :bye:

Avatar utente
Paolo Barbagli
Allievo dei corsi in linea
Messaggi: 445
Iscritto il: mer 20 gen 2016, 00:22
Località: Riva del Garda

Re: Bach, J. S. - Preludio BWV 998

Messaggioda Paolo Barbagli » lun 27 feb 2017, 16:01

Ho provato a registrare una nuova versione, che mi pare migliorata nell'equilibrio complessivo, con la melodia più legata e quindi più fluida, con più chiaroscuri di timbro, con qualche sospensione in più.
Non hai i permessi necessari per visualizzare i file allegati in questo messaggio.
Chitarra: J. Ramirez R2 1993
Corde: D'Addario
Software: Wave Editor
Registratore: Zoom H5

Avatar utente
FrancoGiordano
Allievo dei corsi in linea
Messaggi: 1306
Iscritto il: dom 18 nov 2012, 15:13

Re: Bach, J. S. - Preludio BWV 998

Messaggioda FrancoGiordano » lun 27 feb 2017, 16:41

Questa la trovo una versione compatta, coesa, equilibrata,sicuramente migliore della precedente, ladddove però i "decori" potranno essere suggeriti da orecchie più esperte,naturalmente con l'esortazione a perfezionare la registrazione ,che io sento non sufficientemente linda,ma potrebbe essere un mio problema di riproduzione, complimenti e ciao ....Franco

Avatar utente
patatracks
Messaggi: 162
Iscritto il: mer 23 lug 2008, 01:31

Re: Bach, J. S. - Preludio BWV 998

Messaggioda patatracks » lun 27 feb 2017, 16:50

Paolo Barbagli ha scritto:Ho provato a registrare una nuova versione, che mi pare migliorata nell'equilibrio complessivo, con la melodia più legata e quindi più fluida, con più chiaroscuri di timbro, con qualche sospensione in più.


La strada mi sembra quella giusta!

:bravo:

:bye:

Pata


Torna a “Audio e Video di musica antica”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: CommonCrawl [Bot] e 10 ospiti