Luca Waldner - Radio TSN

Quando inserite un link che riconduce ad un video, formulate il titolo come in quest'esempio : [YouTube] Niccolò Paganini; Capricho nº 24.
Avatar utente
foveon
Messaggi: 306
Iscritto il: sab 15 gen 2011, 16:36

Luca Waldner - Radio TSN

Messaggioda foveon » mar 06 ott 2015, 22:28

Ciao a tutti, segnalo un'interessante intervista al liutaio Luca Waldner, realizzata da Radio TSN; buon ascolto!
:bye: f
http://www.lucawaldner.com/varie/Risveg ... _citta.mp3

Avatar utente
FrancoGiordano
Allievo dei corsi in linea
Messaggi: 1269
Iscritto il: dom 18 nov 2012, 15:13

Re: Luca Waldner - Radio TSN

Messaggioda FrancoGiordano » mar 06 ott 2015, 22:54

Interessante, molto interessante,grazie per l'opportunitàe la condivisione...Ciao Franco

cecco
Messaggi: 515
Iscritto il: mar 21 ott 2014, 00:48

Re: Luca Waldner - Radio TSN

Messaggioda cecco » mar 06 ott 2015, 23:41

Interessante....ma alla fine che ha detto? Che si sceglie il legno, che ci vogliono 100 ore per farne una, che è meglio a mano che a macchina e altre banalità di questo tipo....
E che le chitarre da studio costano 2999,9 periodico euro.....come alla Coop quando vedi una scatoletta o una formetta di cacio a 9,99 perchè scrivere 10 sembra che costi troppo..... E dillo che costano 3000 euro!

Calabrone

Re: Luca Waldner - Radio TSN

Messaggioda Calabrone » mer 07 ott 2015, 17:18

Clepton ? Santana? si sono dimenticati di Zappa e del rocchettaro Segovia e del bassista Grondona :D ne avessero imbroccato uno :D
Grandi gli intervistatori, magari documentarsi leggermente prima!!!
Brun :bye:

Avatar utente
Alberto D'Antonio
Messaggi: 314
Iscritto il: sab 06 mar 2010, 12:06
Località: Budapest

Re: Luca Waldner - Radio TSN

Messaggioda Alberto D'Antonio » gio 08 ott 2015, 21:41

cecco ha scritto:Interessante....ma alla fine che ha detto? Che si sceglie il legno, che ci vogliono 100 ore per farne una, che è meglio a mano che a macchina e altre banalità di questo tipo....
E che le chitarre da studio costano 2999,9 periodico euro.....come alla Coop quando vedi una scatoletta o una formetta di cacio a 9,99 perchè scrivere 10 sembra che costi troppo..... E dillo che costano 3000 euro!



Spero proprio che grazie alla segnalazione di Foveon - :okok: - si possa tornare a parlare di liuteria e di /con - i liutai e fra di noi in piena serenità nonostante i disaccordi e le divergenze.

A me l'intervista è piaciuta molto.

Anche a me è scappato un sorriso quando ho ascoltato il nome di Eric Clapton, ecchediamine...altrettanto quando ho ascoltato la voce di Almedina suonata dallo stesso Waldner...(che bella questa voce, e bravo Waldner a non essersi tirato indietro...)

Non mi sembra facile fare delle buone domande ad un liutaio, almeno a tu per tu, se non dandogli la possibilità di raccontarsi e raccontare cose che se a noi amatori di chitarra appaiono scontate ( e mica sempre) non lo sono affatto evidentemente a chi frequenta tutt'altro genere di musica per passione svago o lavoro.

Mi permetto anche di aggiungere che questa intervista, nella sua semplicità e spontaneità, l'ho apprezzata persino di piu' di molte fra le tante registrate in occasione dell'ultima mostra di liuteria ad opera di Coste/Curciotti - e disponibili tramite il sito di chitarrain - .

A memoria, ancora, non ricordo nemmeno una domanda in merito al prezzo degli strumenti fra tutte le registrazioni di tali eventi -forse a causa delle passate discussioni qui sul forum in merito alle tariffe di liuteria e costi delle chitarre - per cui bravo Waldner che ha quantificato il valore del suo lavoro artigianale, senza problemi.

- Oggi, sempre a causa della ricerca sulle "origini" della mia chitarra, ho letto un articolo di storia della liuteria nella Repubblica Ceca in cui si rapportava, anni '50 o '60 ora non ricordo bene - il prezzo di una chitarra classica con lo stipendio medio di un operaio "sovietizzato" ...per dare ragione del fatto che gli unici strumenti vendibili erano gioco forza i piu' economici possibili... e di fabbrica a scapito della perdita del valore e della tradizione della liuteria artigianale presovietica -

Se arrivano dalla Cina e dall'Australia a comprare le Almedina, tanto di cappello a Waldner!

Spero che sia anche un traino per tutti gli altri bravi liutai italiani e che comunque riesca a vendere anche le altre chitarre che hanno prezzi tondi e ben diversi dalla chitarra in questione.

Argomenti ce ne sono ancora molti, spero di riprenderli domani e continuare questa chiacchierata fra molti interlocutori e in piena ...discorde cordialità se il caso.

:bye: :discussion:
Ci metterai tutta la vita a capir la vita.
E se suoni la chitarra tutta la vita ci perderai e testa e cuore:non ne verrai mai a capo, non ne avrai mai abbastanza.
E mai vita più felice, tormentata e piena se amando questa vita tu suoni la chitarra.

cecco
Messaggi: 515
Iscritto il: mar 21 ott 2014, 00:48

Re: Luca Waldner - Radio TSN

Messaggioda cecco » ven 09 ott 2015, 01:57

Alberto D'Antonio ha scritto:[

A memoria, ancora, non ricordo nemmeno una domanda in merito al prezzo degli strumenti fra tutte le registrazioni di tali eventi -forse a causa delle passate discussioni qui sul forum in merito alle tariffe di liuteria e costi delle chitarre - per cui bravo Waldner che ha quantificato il valore del suo lavoro artigianale, senza problemi.
:

E' vero, di solito i liutai non amano parlare del prezzo delle loro chitarre, e questo fa onore a Waldner. Però è singolare stabilire un prezzo di 2989,00 euro per l'Almedina, sembra una presa per i fondelli. Molto meglio metterle in vendita a 3000 euro tondi..... gli 11 euro che cosa sono? Un bonus per una pizza con gli amici?

Comunque sia mi sembrano delle ottime chitarre. Alla fine conta questo.

ninoram
Messaggi: 785
Iscritto il: ven 11 ago 2006, 14:17
Località: Bolzano

Re: Luca Waldner - Radio TSN

Messaggioda ninoram » ven 09 ott 2015, 08:27

e ha parlato pure di IVA.... straordinario!!

Saluti!!

Avatar utente
Alberto D'Antonio
Messaggi: 314
Iscritto il: sab 06 mar 2010, 12:06
Località: Budapest

Re: Luca Waldner - Radio TSN

Messaggioda Alberto D'Antonio » ven 09 ott 2015, 08:46

foveon ha scritto:Ciao a tutti, segnalo un'interessante intervista al liutaio Luca Waldner, realizzata da Radio TSN; buon ascolto!
:bye: f
http://www.lucawaldner.com/varie/Risveg ... _citta.mp3



Ecco di seguito, per quello che spero possa essere un utile e costruttivo confronto, la registrazione dell'intervista a Luca Waldner in occasione della "Roma expo guitars 2015"

Per comodità, portarsi al minuto 9:50. Oppure godersi anche l'intervista precedente al liutaio Marseglia... :D

https://soundcloud.com/gabrielecurciotti/roma-expo-guitars-2015-on-radio-vaticana-incontri-musicali-larpeggio-31-05-15-puntata-4

:bye:

In merito alla bravura dell'intervistatore non mi esprimo, preferisco dire e ammettere soltanto che le sue sono state le interviste piu' difficili da seguire che abbia mai ascoltato e non per demerito degli intervistati.

Come accade anche sul forum, saper fare domande resta la cosa piu' difficile. Grande merito a tutti i liutai e agli intervistati che hanno saputo cogliere e dar profondità anche a quanto nelle domande non era espresso chiaramente o formulato in maniera troppo...articolata.
Ma è solo il mio opinabilissimo e limitato parere, ovviamente.

:bye: :discussion:
Ci metterai tutta la vita a capir la vita.
E se suoni la chitarra tutta la vita ci perderai e testa e cuore:non ne verrai mai a capo, non ne avrai mai abbastanza.
E mai vita più felice, tormentata e piena se amando questa vita tu suoni la chitarra.

Calabrone

Re: Luca Waldner - Radio TSN

Messaggioda Calabrone » ven 09 ott 2015, 16:58

Non saperla suonare va bene :okok: Ma almeno saperla accordare. :D
Alla faccia della chitarra da studio, 3000 euro sono una valangata di denaro.
Dai scherzo! L' anno scorso ho potuto provarne una, devo dire che è un' ottima sei corde, ma preferisco la mia Contreras degli anni 70 :okok:
Scalabrun

mito3D
Messaggi: 319
Iscritto il: mer 08 ago 2012, 17:13

Re: Luca Waldner - Radio TSN

Messaggioda mito3D » mer 11 nov 2015, 14:05

Grazie, bella segnalazione, oltre a tutto simpaticissimo è il "savoir faire" con cui Waldner aggiusta le sparate degli intervistatori.

Da considerare senza dubbio in accoppiata con l'intervista su Orfeo Magazine nr 6 - 2015 http://issuu.com/orfeomagazine/docs

Notevole una idea che insistentemente esprime Waldner, ma che spesso addirittura passa inosservata: il concetto corrente di chitarra da studio è farlocco, chiunque sia interessato seriamente alla chitarra classica deve al più presto procurarsi una chitarra di buona liuteria, ne va della sua formazione.

Bravo, bene, bis!!!!!


La cosa è spiegata in lungo e in largo da Waldner, ma siamo tanto abituati a prendere in considerazione quella pletora di chitarre (non importa se spagnole, giapponesi o della provincia di Cuneo) modello entry level 1A, 2C, R1, 3A, 2B, 2E, L, M, N, o, P, Q, R e bla bla bla, che ci siamo conformati a considerarle chitarre adatte allo studio.
Grazie a Waldner per ripetere costantemente il concetto opposto: chiunque si interessi alla chitarra classica (e aggiungerei, sia da amatore che da studente inquadrato in un conservatorio), magari dopo un breve periodo iniziale di "accostamento", ha da passare ad una chitarra di buona liuteria, il che significa automaticamente "Chitarra da concerto", la "chitarra da studio" comunemente intesa è una trappola (musicale) da mettere in soffitta, o regalare agli inizianti.

Resta l'equivoco di chi dice che le Almedina sono chitarre da concerto mascherate da chitarre da studio. Ma è lo stesso Waldner che chiarisce nella presentazione della Almedina:
«Nella costante trasformazione del lessico, chitarra “da studio” è diventato un termine molto limitante, sinonimo di precarietà, poca qualità, basso prezzo, quasi un attrezzo ginnico da sopportare/subire in attesa di qualcosa di grande,di supremo, qualcosa “da concerto”.
Nulla di più falso: la chitarra “da studio” è ciò che ci forma, è ciò a cui ci abituiamo, con cui passiamo un tempo fondamentale della nostra formazione e con cui programmiamo gran parte della nostra sensibilità. Se invece di iniziare con una chitarra-illusione, che della chitarra ha solo la forma, si cominciasse con uno strumento vero, sincero, che porti a contatto con il mondo interiore della chitarra, molta strada potrebbe essere risparmiata e molte nuove strade scoperte.»

Parole sante: la chitarra da studio non esiste, resta solo la chitarra di liuteria che automaticamente è "de facto" chitarra da concerto, anche se poi ovviamente non tutte le chitarre sono uguali.

Non è detto che si debba essere in tutto d'accordo con Waldner (mi riferisco all'intervista su Orfeo Magazine, in specie alla condanna per me troppo drastica del cedro come materiale per tavole armoniche...), ma questa è una uscita intelligente, bella e coraggiosa.

Oltre a tutto dimostra che quella penosa retorica del "parlare non serve niente", valeva solo prima della comparsa dell'homo sapiens. :lol:

Quanto al prezzo mi sembra un discorso folle, gli strumenti musicali di qualità costano e la realtà è questa. È compito dei maestri piccoli e grandi chiarire subito il concetto, anche se amaro, certamente fanno qualcosa di grave se nascondono la realtà agli allievi. D'altra parte qualunque pianista sa che se vuole davvero conoscere il pianoforte dovrà prima abbandonare la tastierina Casio, poi dovrà abbandonare il piano digitale e infine comprare un piano acustico: il prezzo sarà inferiore a quello di una buona chitarra di liuteria?

:bye:

Avatar utente
foveon
Messaggi: 306
Iscritto il: sab 15 gen 2011, 16:36

Re: Luca Waldner - Radio TSN

Messaggioda foveon » mer 11 nov 2015, 21:03

mito3D ha scritto:Grazie, bella segnalazione,

Grazie a te, mito3D, per il tuo intervento che condivido totalmente!
:bye: f

P.S.: Luca Waldner ha prodotto un prototipo "Almedina" un po' diverso dal solito che metterà in produzione presto e che presenta delle innovazioni molto interessanti. Il suono di questo prototipo è, per molti aspetti, unico nella liuteria italiana (a mio avviso).

mito3D
Messaggi: 319
Iscritto il: mer 08 ago 2012, 17:13

Re: Luca Waldner - Radio TSN

Messaggioda mito3D » mar 01 dic 2015, 13:18

Ciao foveon, vedo adesso la tua risposta: non trovavo più il thread (spostato...).

Ma quando parli di nuovo prototipo di Almedina, ti riferisci all'introduzione di quella specie di punto mobile di contatto con la "harmonic bar" di cui parla nell'intervista ad orfeo mag., oppure ad altra cosa?

:bye:


Torna a “I vostri indirizzi del Web”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: CommonCrawl [Bot] e 2 ospiti