arpeggi per la mano destra

mexico

arpeggi per la mano destra

Messaggioda mexico » gio 15 mar 2012, 17:28

salve
qualcuno ha da postare esercizi progressivi di arpeggio per la mano destra?
ciao Mexico

Gaspa

Re: arpeggi per la mano destra

Messaggioda Gaspa » gio 15 mar 2012, 17:35

Ciao Mexico,120 arpeggi di Giuliani :arrow: viewtopic.php?f=32&t=25253 :bye:

mexico

Re: arpeggi per la mano destra

Messaggioda mexico » gio 15 mar 2012, 18:07

caro Giuseppe :merci:
sei un amico
li ho appena scaricati
a presto
Mexico

carlosoi

Re: arpeggi per la mano destra

Messaggioda carlosoi » ven 13 apr 2012, 10:22

Gli arpeggi di Giuliani, ok. ma questo è un forum di chitarra flamenca. Sebbene la tecnica dell'arpeggio è uguale sia nella classica che nella flamenca, dobbiamo tenere presente che nel flamneco quello che è necessario è suonare forte o quantomeno mettere la potenza di esecuzione in cima alla scala delle priorità . Non esiste o quasi ricerca di colore o timbrica. In più il movimento dell'arpeggio flamenco è in genere meno articolato di quello classico, così come le diteggiature spesso seguono una logica diversa. Va da se che qualsiasi esercizio o studio può andare bene anche se preso da autori classici, basta tenere presente la finalità per la quale viene utilizzato.

Avatar utente
Carmine Nobile
Messaggi: 803
Iscritto il: gio 17 gen 2008, 14:01

Re: arpeggi per la mano destra

Messaggioda Carmine Nobile » sab 14 apr 2012, 12:42

E poi: il pollice è sempre appoggiato,e non tocca la corda con l'unghia. :P
Fa bene carlosoi a ricordare che questo è un forum di chitarra flamenca che la tecnica flamenca [size=150]non c'entra una mazza con quella classica[/size] (vabbé, c'entra poco). :wink:
Questo solo per non veicolare informazinoi fuorvianti.
peace and love
:bye:

carlosoi

Re: arpeggi per la mano destra

Messaggioda carlosoi » lun 16 apr 2012, 09:03

Si, dice bene Nucho, pollice sempre appoggiato, anche perchè spesso è il pollice a suonare intere linee melodiche. E' bene ribadire che tutti possono inserire i propri commenti su questo forum, ma è importante non fare confusione. La chitarra flamenca ha caratteristiche sue molto ben definite e se non si chiarisce bene che il flamenco non può essere una specializzazione a latere o un genere da cui spizzicare qualcosa si rischia anche di sminuirlo. In ogni caso benvenuto a chiunque.

Gaspa

Re: arpeggi per la mano destra

Messaggioda Gaspa » mer 18 apr 2012, 07:40

Ciao Carlosoi e nucho2000,mi scuso di aver dato un'informazione sbagliata,ma da parte vostra nessuna informazione all'amico Mexico che è un mese che aspetta :D :bye:

Avatar utente
Carmine Nobile
Messaggi: 803
Iscritto il: gio 17 gen 2008, 14:01

Re: arpeggi per la mano destra

Messaggioda Carmine Nobile » mer 18 apr 2012, 08:10

No scusa tu per il tono,niente di personale e non hai dato una info sbagliata,perchè gli arpeggi di Giuliani sono molto utili;
solo che,secondo me, il discorso è più complesso , vanno bene gli arpeggi di Giuliani,di Aguado e di Pincopallino ma devono essere eseguiti con la tecnica flamenca cioè,come anche detto negli interventi precedenti, suonati vicino al ponticello,con pollice sempre appoggiato e grande forza. Probabilmente sarebbe anche utile arpeggiare progressioni armoniche nel modo frigio,per farsi l'orecchio alle sonorità flamenche.
Ma poi erano queste le info che voleva il 3d starter?
Boh...

geppe
Messaggi: 201
Iscritto il: mer 08 set 2010, 08:08

Re: arpeggi per la mano destra

Messaggioda geppe » mer 18 apr 2012, 08:50

ciao nucho 2000, potresti darci qualche indicazione su dove procurarsi (possibilmente internet) le progressioni armoniche di cui parli ?
grazie

Avatar utente
Carmine Nobile
Messaggi: 803
Iscritto il: gio 17 gen 2008, 14:01

Re: arpeggi per la mano destra

Messaggioda Carmine Nobile » mer 18 apr 2012, 11:20

Anche se io sono restio a veicolare il flamenco attraverso gli spartiti,per un limite oggettivo di questi ultimi,soprattutto quando a usarli sono chitarristi che si avvicinano per la prima volta alla chitarra flamenca,
i manuali di Manuel Granados sono fatti molto bene.
Non saprei indicarti in particolare quale dei suoi manuali,se vuoi faccio una piccola ricerca,ma su uno ci sono tutta una serie di arpeggi su progressioni armoniche tra l'altro molto belle.
Comunque la cadenza più tipica è:
LAm-SOL7-FA-MI9b suonata sempre discendente,e poi la trasporti,per esempio:
MIm RE7 DO SI9b
REm DO7 SIb LA9b
Ultima modifica di Carmine Nobile il mer 18 apr 2012, 11:34, modificato 1 volta in totale.

Avatar utente
Carmine Nobile
Messaggi: 803
Iscritto il: gio 17 gen 2008, 14:01

Re: arpeggi per la mano destra

Messaggioda Carmine Nobile » mer 18 apr 2012, 11:26

Estudio tecnico de la guitarra flamenca Manuel Granados vol 1

geppe
Messaggi: 201
Iscritto il: mer 08 set 2010, 08:08

Re: arpeggi per la mano destra

Messaggioda geppe » mer 18 apr 2012, 14:21

grazie per le risposte

mexico

Re: arpeggi per la mano destra

Messaggioda mexico » ven 20 apr 2012, 11:57

ciao a tutti, scusate il ritardo nel rispondervi, mi son dovuto allontanare qualche settimana, volevo dirvi che a me interessavano degli esercizi progressivi per la destra ( arpeggi ), e non avevo spiegato che ( suono ) la chitarra classica, grazie comunque a tutti.
con stima Mexico

Nieto

Re: arpeggi per la mano destra

Messaggioda Nieto » lun 01 giu 2015, 17:51

Quanti spunti interessanti.
La chitarra è uno strumento che non finisce mai di stupire.
Non si finisce mai di apprendere. Grazie per le preziose indicazioni sul metodo di Granados.
Potrei sperimentarlo sulla chitarra elettrica, aggiungere nuove scale e nuovi arpeggi non guasta mai.
:merci:

Avatar utente
Surciddu
Messaggi: 494
Iscritto il: sab 11 ott 2014, 14:42
Località: Orbassano (Torino)

Re: arpeggi per la mano destra

Messaggioda Surciddu » mar 02 giu 2015, 14:32

Nel Flamenco esistono una serie di formule d'arpeggio caratteristiche del linguaggio.
Qualsiasi forma d'arpeggio è ammessa, ma ce ne sono alcune che si presentano quasi costantemente e che andrebbero quindi particolarmente sviluppate.
Il pollice solitamente si appoggia, tranne nei casi in cui l'indice dovrà suonare la corda sottostante. Eccezione a quest'ultima regola la si ha nei casi in cui la velocità d'esecuzione ci permette comunque di suonare la nota di basso appoggiando.

Principali formule d'arpeggio.
1) Sestina, o anche doppia terzina: p,i,m,a,m,i
2) Sestina o doppia terzina in cui la nota del basso occupa metà dell'arpeggio: p,i,m,a / p,a,m,i
3) Terzina: a,m,i
4) Quartina: p,i,m,a / p,a,m,i
5) Quintina. Un po' difficile da spiegare, visto che una nota dell'arpeggio non viene eseguita dalla mano destra, ma con un legato della mano sinistra. Meglio un esempio. Nella diteggiatura la "T" (thumb) è il pollice.
Diteggiatura mano sinistra. Arpeggio su un accordo di Si7: Si (medio), Re# (indice), La (anulare), Si (vuoto).
Il Do si prende con il mignolo, stessa cosa vale per il Sol.

Immagine

6) Arpeggio in cui il pollice suona più note dal grave all'acuto, e/o l'anulare suona più corde dall'acuto al grave. Sia il pollice che l'anulare suonano con tocco appoggiato e con movimento unico. L'arpeggio dell'esempio può essere pensato ed eseguito come due quintine di sedicesimi.

Immagine

Avendo tra le dita questi arpeggi, disponete praticamente di tutte le combinazioni più usate del linguaggio flamenco.
Possono essere suonate a velocità lenta, ma spesso e volentieri vengono portate a velocità sostenute. Per darvi un'idea, una successione di arpeggi in sestine di sedicesimi può tranquillamente capitarvi di sentirla eseguita a 120 di metronomo.


Torna a “Didattica, metodi, tecniche e musiche”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: CommonCrawl [Bot] e 1 ospite