Paco De Lucia

elisa

Paco De Lucia

Messaggio da elisa » dom 01 apr 2007, 13:30

Salve!!
Sono rimasta affascinata dal cd di Paco de Lucia, nel quale interpreta alcuni pezzi famosi di Manuel De Falla, devo dire che è uno dei pochi cd che è in grado di emozionarmi davvero.
Mi chiedevo se qualcuno sapeva se e dove era possibile reperire partiture del suddetto...
Grazie!!!

Marcus

Messaggio da Marcus » dom 01 apr 2007, 13:41

Anche io ho quel cd ma non ho mai avuto la possibilità di vedere gli spartiti. Non so nella tua città ma qui certi spartiti non si trovano molto facilmete quindi ti consiglierei di curiosare un po' in rete. Purtroppo non riesco a esserti utile.

Reinaldo

Messaggio da Reinaldo » dom 01 apr 2007, 14:13

Non so se esistono gli saprtiti di De Falla trascritto da Paco de Lucia.
Esistono però gli spartiti di De Falla in generale

http://www.spartiti.biz/Classica/search ... ones&sec=C

Vedi, c'è anche qualcosa per chitarra e forse è quello che cerchi.
Di più non saprei.
Ciao

manuel62

Messaggio da manuel62 » dom 01 apr 2007, 16:48

Cari amici devo ringraziarvi per avermi stimolato cosi tanto al flamenco ,non che non lo conoscessi ma non mi era mai venuto in mente di suonarlo ,anche se dopo aver visto Juan Martin che suona "rumba" mi pare uo pò impossibile imparare.Comunque siccome sono come San Tommaso ci voglio sbattere il naso e ho aquistato un metodo autodidatta con cd di Manuel Granados che per iniziare basta e avanza. Poi sul sito ho trovato "Soleares" di Delcamp che mi ha suscitato il dubbio se alternare pollice indice è uguale a pollice medio e se il tremolo p i m a è uguale all'inverso p a m i. :roll: Emm.... OLé :D

Reinaldo

Messaggio da Reinaldo » dom 01 apr 2007, 17:40

L'alternare pollice e indice è tipico del flamenco che però è un pò libero come schemi a differenza della chitarra classica, per cui alla fine - non credo di dire un'eresia - uno fa come meglio crede... sebbene io cerchi di abituarmi al p i.

Il tremolo nel flamenco è diverso ( ed anche più ricco ) del tremolo della classica; come avrai visto sul Granados la sequenza è piami, mentre nella classica è pami. Sostanza si aggiungende una i prima della sequenza ami e l'effetto è sicuramente di una pienezza maggiore ( ora quasi mi da fastidio sentire il tremolo pami della classica).

Ho visto che hai sentito la rumba di Juan Martin. Sebbene non so benissimo a quale rumba ti riferisci ( forse a my rumba? ) è uno degli stili che gli riesce meglio.
In molti credo ci siamo avvicini al flamenco grazie ai metodi di Juan Martin; credo che una delle sue caratteristiche sia la semplicità e la linearità. Ultimamente mi sono procurato le due raccolte di pezzi ( con Cd e DVD) che ha editato con la Mel Bay. Li ho trovati didatticamente interessanti; tra l'altro sfodera tutta la sua collezione di chitarre (blanche e negre) ed è interessante anche per quello. Peccato non riconoscere sempre anche la marca delle suddette chitarre.

Ciao alla prox.

manuel62

Messaggio da manuel62 » dom 01 apr 2007, 18:40

Grazie per i consigli Reinaldo .Il filmato di Juan Martin l'ho visto su youtube è uno spettacolo !! ciao

flax

Messaggio da flax » lun 02 apr 2007, 09:01

manuel62 ha scritto:Cari amici devo ringraziarvi per avermi stimolato cosi tanto al flamenco ,non che non lo conoscessi ma non mi era mai venuto in mente di suonarlo ,anche se dopo aver visto Juan Martin che suona "rumba" mi pare uo pò impossibile imparare.Comunque siccome sono come San Tommaso ci voglio sbattere il naso e ho aquistato un metodo autodidatta con cd di Manuel Granados che per iniziare basta e avanza. Poi sul sito ho trovato "Soleares" di Delcamp che mi ha suscitato il dubbio se alternare pollice indice è uguale a pollice medio e se il tremolo p i m a è uguale all'inverso p a m i. :roll: Emm.... OLé :D

Ciao !
Il discorso sulla libertà di esecuzione di un brano e sulla scelta della diteggiatura è un pò complesso da comprendere subito!
Come nella tecnica classica l'invito a detrminate diteggiature nasce dall'esigenza precisa a voler effettuare determinate cose.Hai acqustato Granados!Ha fatto la miglior cosa .Ti eviterà di sprecare tempo e fatica .
Pi infatti non li usi solamente su falsetas composte per le singole corde ma li alterni a rasquedos precisi !
Ora che inizierai a studiare le prime falsetas di Granados capirai da solo l'esigenza di Pi.

Ciao
Lino

tomsiskaner

interpretazioni

Messaggio da tomsiskaner » lun 02 apr 2007, 13:36

A volte però le reinterpretazioni distorcono completamente lo spirito del compositore

blue as the sky

Re: Paco De Lucia

Messaggio da blue as the sky » mer 10 set 2008, 11:48

su questo sono completamente d'accordo con te...pero c'è da dire che alcune reinterpretazioni sono talmente differenti dall'originale(pur conservandone alcuni aspetti)che ti sembra di suonare7sentire canzoni completamente diverse

Torna a “Musicisti e maestri”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: CommonCrawl [Bot] e 3 ospiti