El Nino Miguel

giacomo

El Nino Miguel

Messaggioda giacomo » mar 23 ott 2007, 05:46

Ciao a tutti,
mi ha particolarmente colpito la storia di questo artista di Huelva ,dove ancora oggi viene considerato un "mito" nonostante che le vicende della vita lo abbiano "ridimensionato" come artista e come uomo.Su you tube ,come certamente avrete già avuto modo di vedere ,sono presenti vari filmati tra i quali alcuni veramente tristi. Io voglio ,però ,proporvi il video "vals flamenco" -eseguito in duo- che oltre a riferirsi ai suoi tempi migliori ,lo trovo bellissimo.Sembrerebbe, comunque, che stia tentando un non facile reiserimento nel panorama artistico e spererei che ci riesca .
Giacomo.

riflesso

Re: El Nino Miguel

Messaggioda riflesso » mar 20 nov 2007, 23:02

Ciao.. suono flamenco da 4 anni a Roma, vorrei sapere se hai trovato in web la storia del Niño Miguel.. Grazie

giacomo

Re: El Nino Miguel

Messaggioda giacomo » dom 25 nov 2007, 02:47

Artista:

Niño Miguel
Miguel Vega de la Cruz, Niño Miguel (Huelva, 1952). Guitarrista

El hijo del guitarrista almeriense Miguel el Tomate es considerado, a pesar de la inconstancia de su carrera, uno de los grandes tocaores del flamenco. Aprendió a tocar junto a su padre y siendo un niño ya acompañaba a primeras figuras del cante. El los años 70 su forma de acometer el toque causó sensación. Obtuvo en 1973 el premio de honor del Concurso Nacional de Guitarra de la Peña Los Cernícalos de Jerez y Televisión Española le dedicó un especial en el programa ‘Raíces’.

Grabó dos discos con Universal, reeditados en 1999 bajo el título ‘Grabaciones históricas. El flamenco es universal. Niño Miguel’, disco actualmente descatalogado. Se prodigó poco en los escenarios y de hecho, la III Bienal de Flamenco de Sevilla supuso casi su despedida. A la grandeza de sus composiciones han rendido tributo guitarristas como su sobrino Tomatito y Rafael Riqueni. De su legado musical destacan piezas imprescindibles como el fandango ‘Brisas de Huelva’ o el vals ‘Lamento’, por fortuna transcritas bajo el título ‘Guitarra gitana. El Niño Miguel’.

Niño Miguel ‘vaga’, actualmente, con su guitarra por las calles de la capital onubense, alejado por completo del circuito profesional. Su actuación en marzo de 2005 en la Sala Joaquín Turina, dentro del ciclo ‘Jueves Flamencos’ de Sevilla, supone una de las pocas oportunidades que los aficionados han tenido en años de disfrutar de su guitarra.
Quanto sopra è stato riportato dal sito di World Flamenco.Si tratta di un sito molto interessante.Ciao.
Giacomo

flax

Re: El Nino Miguel

Messaggioda flax » ven 08 feb 2008, 09:34

El Nino è effettivamente e inspiegabilmente fuori dai circuiti medianici Flamenchi.
Ho letto di una ragazza che lo ha conosciuto in una trattoria dove aveva appena finito di suonare con una chitarra alla quale mancavano 2 corde.Nessuno lo aveva riconosciuto perchè il suo aspetto esteriore non era dei migliori ,era malmesso e certamente aveva bevuto.
La sua musica però aveva già catalizzato tutti gli sguardi.
Solo dopo essersi allontanato qualcuno disse alla tipa che quello era il famoso Nino Miguel.
In tantissimi oggi gli riconoscono il merito di aver scritto pagine essenziali della storia Flamenca .
Forse è una storia comune ai tanti talentuosi che scelgono di vivere semplicemente e con la loro musica.Quello che non si vede in Tv e sui giornali troppo spesso non esiste.

flax

Re: El Nino Miguel

Messaggioda flax » ven 08 feb 2008, 15:47

Scusate !
La tizia ha scritto aveva dos cuerdas

http://www.youtube.com/watch?v=6XtCKUYpt28


Torna a “Musicisti e maestri”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: CommonCrawl [Bot] e 5 ospiti