Carulli, Ferdinando - Preludio in la minore - Video

In questa sezione potrete trovare, le esecuzioni dei brani di Ferdinando Carulli.
Avatar utente
Francesco Graziano
Messaggi: 1350
Iscritto il: gio 24 nov 2005, 11:22
Località: Aversa

Carulli, Ferdinando - Preludio in la minore - Video

Messaggioda Francesco Graziano » lun 27 ago 2007, 11:27

Lo so, come primo mio video potevo scegliere di meglio, ma ho voluto lo stesso postare questo per ragioni "didattiche"... mi spiego, può essere utile nel senso di essere portato ad esempio di come non si deve suonare con la destra, del tipo "vince chi trova più errori" , non sto scherzando, in questo periodo specialmente non me la sento proprio bene la destra vi prego aiutatemi...
Non hai i permessi necessari per visualizzare i file allegati in questo messaggio.

Angelo Barricelli

Re: Ferdinando Carulli - Preludio in la min

Messaggioda Angelo Barricelli » lun 27 ago 2007, 20:19

francos,le dita si muovono in modo irregolare,
non suoni quasi mai con tutte e tre le falangette,succede quindi che alcuni movimenti vengono neutralizzati da altri (sbagliati),ciò provoca un circolo vizioso che danneggia (nel senso che blocca) il corretto movimento della mano,
suonando in tal modo,non potrai lavorare neanche sulle dinamiche e sulle velocità dei brani,nel senso che farai sforzi non dovuti
non so se riesco a spiegarmi!!

un saluto affettuoso
aB
:)

Avatar utente
Francesco Graziano
Messaggi: 1350
Iscritto il: gio 24 nov 2005, 11:22
Località: Aversa

Re: Ferdinando Carulli - Preludio in la min

Messaggioda Francesco Graziano » mar 28 ago 2007, 08:46

Si perfetto Angelo, grazie per le osservazioni ,precise e preziose , il fatto che mi demoralizza un po' è che...sono peggiorato!
La mia mano ,l'indice specialmente ma anche il medio, sono in uno stato di continuo affaticamento che in un primo momento pensavo fossa attribuibile al mouse ma ora credo che non sia solo quello ma derivi da sforzi sbagliati alla ricerca di una velocità che evidentemente non posso permettermi, scrivo anche perchè credo sia un argomento interessante per quelli, magari tanti, che fanno i miei stessi errori ,grazie ancora per la tua gentile risposta.

Marcello Ottaviani

Re: Ferdinando Carulli - Preludio in la min

Messaggioda Marcello Ottaviani » sab 01 set 2007, 21:07

Ciao francos,

complimenti sinceri per l'esecuzione :D

marcello

Avatar utente
Francesco Graziano
Messaggi: 1350
Iscritto il: gio 24 nov 2005, 11:22
Località: Aversa

Re: Ferdinando Carulli - Preludio in la min

Messaggioda Francesco Graziano » dom 02 set 2007, 10:20

Grazie marcello sei troppo buono, lo considero come un grande incoraggiamento da un amico.

Avatar utente
Gerardo50
Messaggi: 4868
Iscritto il: ven 22 set 2006, 10:50
Località: Roma

Re: Ferdinando Carulli - Preludio in la min

Messaggioda Gerardo50 » dom 02 set 2007, 14:21

Ciao Francos :!: Prendi con le molle ciò che dico perchè potrebbe essere solo una mia impressione. Fidati di quanto ha detto Barricelli. Ma voglio dire comunque la mia impressione. Mi pare che ogni volta che pigi con il pollice, vedo l'indice che scatta verso l'esterno come una molla. Ma ripeto: potrebbe essere una mia impressione dettata (forse dall'inquadratura fatta in primo piano) quindi potrei sbagliarmi. P.S. La mia non è una critica, ma solo modesta impressione. Ciao. Con simpatia, stima e amicizia. Gerardo50. Comunque complimenti per il brano.
Gerardo

Avatar utente
Francesco Graziano
Messaggi: 1350
Iscritto il: gio 24 nov 2005, 11:22
Località: Aversa

Re: Ferdinando Carulli - Preludio in la min

Messaggioda Francesco Graziano » lun 03 set 2007, 13:47

Grazie Gerardo ,ricambio la stima e l'amicizia, si è vero la situazione della mia mano è critica in questo periodo devo capire perchè è così squilibrata se per eccesso di sforzo e cattiva postura o se per sospetta distonia focale.

Magic Guitar

Re: Ferdinando Carulli - Preludio in la min

Messaggioda Magic Guitar » lun 03 set 2007, 13:57

francos ha scritto:Grazie Gerardo ,ricambio la stima e l'amicizia, si è vero la situazione della mia mano è critica in questo periodo devo capire perchè è così squilibrata se per eccesso di sforzo e cattiva postura o se per sospetta distonia focale.


Francos vacci piano prima di pensare alla distonia focale. Fatti visitare da uno specialista ma non farti venire i timori prima del tempo. Magari è solo una questione di postura non corretta.

Ciao e facci sapere

magic guitar

Avatar utente
Francesco Graziano
Messaggi: 1350
Iscritto il: gio 24 nov 2005, 11:22
Località: Aversa

Re: Ferdinando Carulli - Preludio in la min

Messaggioda Francesco Graziano » lun 03 set 2007, 19:01

Grazie Magic mi sei di conforto , anch'io credo e spero non sia distonia perchè al momento non ho tremori e grossi scatti involontari ma mi sembra più un brutto irrigidimento, la settimana prossima vado dallo specialista e speriamo bene ...

Marcello Ottaviani

Re: Ferdinando Carulli - Preludio in la min

Messaggioda Marcello Ottaviani » lun 03 set 2007, 22:32

francos ha scritto:Grazie marcello sei troppo buono, lo considero come un grande incoraggiamento da un amico.


Ti ringrazio per l'amicizia che ovviamente è reciproca. Sono convinto che il fatto stesso di "postare" e la forza di voler mettersi in discussione vada più che mai apprezzata, almeno quanto l'esibizione di un maestro. Nel tuo caso c'è anche la bravura e la modestia
:bravo:

con simpatia, marcello

lester

Re: Carulli, Ferdinando - Preludio in la min

Messaggioda lester » mer 05 set 2007, 21:15

Se posso dare un parere, mi sembra molto piu' un problema di una destra poco educata a movimenti corretti piuttosto che di natura patologica; l'indice che "scappa" esattamente quando muovi il pollice mi da' molto l'impressione di tensioni inutili che penso potresti imparare ad evitare; se dimezzi o riduci ancora di piu' la velocità il problema persiste?

Avatar utente
Francesco Graziano
Messaggi: 1350
Iscritto il: gio 24 nov 2005, 11:22
Località: Aversa

Re: Carulli, Ferdinando - Preludio in la min

Messaggioda Francesco Graziano » gio 06 set 2007, 14:53

Grazie lester per l'interessamento, spero tantissimo che tu abbia ragione , posso dirti che normalmente ,sebbene la mia impostazione non sia perfetta me la cavavo abbastanza con la destra, negli ultimi due tre mesi la situazione è peggiorata fino a quasi bloccarmi le dita per un forte senso di affaticamento, dopo che ho provato a forzare arpeggi di Giuliani ed in particolare un arpeggio di Carulli suonato a velocità sostenuta, che prevedeva la combinazione p, i, a che mi garantiva maggiore velocità ma che mi irrigidiva la mano ed in particolare il medio che non suonava, da allora è come se il medio fosse rimasto eccessivamente irrigidito e chiuso verso il palmo quando lo uso anche in semplici arpeggi tipo Giochi proibiti per intenderci, per l'indice che si alza all'infuori ho notato invece un discreto miglioramento imparando ad usare il mouse pian piano anche con la sinistra. Quando suono molto lentamente i sintomi diminuiscono in maniera considerevole senza però sparire proprio del tutto.
Grazie per la pazienza.

bicio
Messaggi: 27
Iscritto il: mar 14 ago 2007, 14:48

Re: Carulli, Ferdinando - Preludio in la min

Messaggioda bicio » gio 06 set 2007, 20:19

Provo anch'io a darti un consiglio ( in ogni caso non credo ti possa fare male):
io proverei a suonare le corde a vuoto (per 10 min prima di fare i pezzi che devi fare) e cercherei di "sentire" se ci sono delle tensioni.
Chiaro che se suoni ad esempio con l'anulare non devono esserci delle tensioni nelle altre dita (o peggio in tutta la mano).
Non cercare di modificarti all'inizio ma solo di "sentirti" ad esempio il dito che suona che si contrae e si rilassa ma anche le dita non interessate e la mano.

Spero di esserti stato di aiuto ciao

lester

Re: Carulli, Ferdinando - Preludio in la min

Messaggioda lester » gio 06 set 2007, 21:16

francos ha scritto: Quando suono molto lentamente i sintomi diminuiscono in maniera considerevole senza però sparire proprio del tutto.


Io credo che non spariscano perche' sono oramai acquisiti; credo inoltre che sarebbe utile armarsi di pazienza e controllare alla minima velocità possibile dito per dito. Quando noi diamo l'impulso, ad esso deve seguire un immediato rilassamento, che porta il dito a rimettersi nella posizione di partenza: intendo dire che non é un movimento volontario, ma la semplice conseguenza del rilassamento; lo studio porterà in seguito ad aumentare la velocità, senza però modificare questo meccanismo, che é poi quello che ci consente di poter suonare per ore senza che la continua tensione ci danneggi i muscoli. Prima di spaventarsi inutilmente, come dice magic guitar, proverei ad affrontare lo studio con molta più calma.

luckyno

Re: Carulli, Ferdinando - Preludio in la min

Messaggioda luckyno » gio 06 set 2007, 22:52

Francos, io utilizzo il mouse per lavoro un numero spropositato di ore giornaliere.
Spero non mi crei problemi. Comunque nel tuo caso a me sembra più un problema di
impostazione della mano. Non si riesce a vedere bene dall'inquadratura, ma a me sembra
che il polso sia leggermente inclinato verso la tavola armonica, quando dovrebbe essere
più inclinato verso l'alto, lasciando quasi cadere la mano sulle corde.
Potresti provare a cambiare il punto di contatto dell'avambraccio sulla chitarra
in modo da tenere il polso più alto e inclinare cosi maggiormente la mano destra verso
le corde. Prova pure a diminuire i movimenti delle dita tenendole il più possibile vicine alle corde da suonare.

In ogni caso cerca di osservare i movimenti che fai con la mano cercando di individuare i movimenti e le tensioni
inutili e di controllarli eliminando i fattori che li provocano.


Torna a “Audio e Video di musica di Ferdinando Carulli”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: CommonCrawl [Bot] e 1 ospite