Carulli, Ferdinando - op.027 1, 2, pezzi facili

In questa sezione potrete trovare, le esecuzioni dei brani di Ferdinando Carulli.
holden

Re: Carulli, Ferdinando - 1, 2 dal Metodo, pezzi facili

Messaggio da holden » sab 31 gen 2009, 20:43

Fracchiuppo ha scritto:Sono ancora in attesa della convalida dell'iscrizione al gruppo, per poter ascoltare gli esercizi, e ringraziare chi li ha postati :D Domanda: il carulli secondo voi è il metodo migliore per iniziare a suonare la chitarra??
Il metodo migliore e' quello che ti consiglia il tuo maestro.

Avatar utente
sergiopes
Messaggi: 2175
Iscritto il: mar 14 mar 2006, 18:39

Re: Carulli, Ferdinando - 1, 2 dal Metodo, pezzi facili

Messaggio da sergiopes » dom 01 feb 2009, 11:43

E' chiaro che un maestro da solo è un metodo in carne ed ossa! Ma credo che il nostro amico volesse più modestamente avvicinarsi alla chitarra attraverso un libro che lo stimolasse, che gli permettesse di entrare nella cosa. Se questo era il senso della sua domanda, io credo, dal mio piccolo, di poter dire con assoluta certezza che carulli non serve a nulla. Carulli infila una serie di pezzi in sè molto piacevoli e anche utili, a me piace sempre molto risuonarli, tuttavia si tratta semplicemente di una serie di pezzi che vanno più o meno dal più facile al più difficile. A questo punto si possono anche utilizzare le antologie che stanno qui nel forum delcamp, gli spartiti sono organizzati per livelli, dal semplice al complesso. Questo non vuol dire che esiste il metodo delcamp!! Si tratterebbe solo di una antologia! Un'antologia non è un metodo. Il Gradus di Chiesa pubblicato dalla suvini zerboni, per chi vuole avvicinarsi allo strumento può essere un consiglio, almeno ti spiega come e perchè si tiene una chitarra, come si mettono le mani sopra, offre delle dritte, insomma fa davvero da maestro. Meglio scegliere un'opera didattica moderna che un libro che ha 200 anni come quello di carulli!! E' come se uno volesse avvicinarsi al violino studiando il metodo di leopold mozart, il padre del più celebre amadeus! :bye:

holden

Re: Carulli, Ferdinando - 1, 2 dal Metodo, pezzi facili

Messaggio da holden » dom 01 feb 2009, 14:19

Infatti Sergio, tu hai ragione, ma la domanda di Fracchiuppo, anche se indirettamente, era: "qual è il metodo migliore?"
Secondo me l'unica risposta possibile e' appunto "quello che ti consiglia il tuo maestro".

dyn

Re: Carulli, Ferdinando - 1, 2 dal Metodo, pezzi facili

Messaggio da dyn » mar 03 feb 2009, 16:14

Grazie grazie grazie e complimenti per la delicatezza del suono
Stavo giusto riprendendo gli studi del Carulli e cercando un'interpretazione dell'Andantino.
Un'unica domanda: ho l'edizione degli studi di Carulli curata da Ruggero Chiesa e ho un'indicazione di tempo di esecuzione parecchio più lenta. Come mai questa scelta di suonare il pezzo con questo tempo?

Simone Sidoti

Re: Carulli, Ferdinando - 1, 2 dal Metodo, pezzi facili

Messaggio da Simone Sidoti » gio 05 feb 2009, 14:39

Ragazzi, io abito in un piccolo paese, non ci sono maestri di chitarra, quindi sto facendo da me. Ho anche comprato il metodo Gradus di Chiesa, segnalato anche in altri post e adesso sto utilizzando quello insieme al Carulli. Ne approfitto per fare i complimenti a tutto il forum, veramente bello e molto molto utile!! :okok:

Avatar utente
Giorgio Signorile
Professore
Messaggi: 6928
Iscritto il: mer 12 ott 2005, 17:08
Località: cuneo

Re: Carulli, Ferdinando - 1, 2 dal Metodo, pezzi facili

Messaggio da Giorgio Signorile » gio 05 feb 2009, 18:14

Come mai questa scelta di suonare il pezzo con questo tempo?
mi sembrava adatto allo spirito del brano. Comunque segui le indicazioni segnate dal testo, a livello didattico è meglio :D

dyn

Re: Carulli, Ferdinando - 1, 2 dal Metodo, pezzi facili

Messaggio da dyn » lun 09 feb 2009, 12:03

Giorgio Signorile ha scritto:
Come mai questa scelta di suonare il pezzo con questo tempo?
mi sembrava adatto allo spirito del brano. Comunque segui le indicazioni segnate dal testo, a livello didattico è meglio :D
Grazie,
seguirò il consiglio. Ne approfitto per ringraziare per l'iniziativa di mettere a disposizione gli mp3 dei brani. Per chi, come me, al momento suona senza maestro è utilissimo.

Avatar utente
Giorgio Signorile
Professore
Messaggi: 6928
Iscritto il: mer 12 ott 2005, 17:08
Località: cuneo

Re: Carulli, Ferdinando - 1, 2 dal Metodo, pezzi facili

Messaggio da Giorgio Signorile » mer 11 feb 2009, 15:40

Grazie! comunque se hai bisogno di aiuto meglio procurarsi l'Arte della mano destra

bdb

Re: Carulli, Ferdinando - 1, 2 dal Metodo, pezzi facili

Messaggio da bdb » mer 11 feb 2009, 15:46

Giorgio Signorile ha scritto:Grazie! comunque se hai bisogno di aiuto meglio procurarsi l'Arte della mano destra
Caro Giorgio, non tutti conoscono gli antefatti, quindi quello che al sottoscritto ed alcuni altri suona ironico e divertente :D ad altri potrebbe sembrare incomprensibile, ad esempio Dyn potrebbe chiedersi: "perchè mi sfotte? ho fatto una domanda strana?"
Ciao, Bruno

Avatar utente
Giorgio Signorile
Professore
Messaggi: 6928
Iscritto il: mer 12 ott 2005, 17:08
Località: cuneo

Re: Carulli, Ferdinando - 1, 2 dal Metodo, pezzi facili

Messaggio da Giorgio Signorile » mer 11 feb 2009, 17:38

ma io non sto proprio sfottendo. Consiglio, come fanno tanti. :bye:

dyn

Re: Carulli, Ferdinando - 1, 2 dal Metodo, pezzi facili

Messaggio da dyn » lun 16 feb 2009, 17:29

bdb ha scritto:
Giorgio Signorile ha scritto:Grazie! comunque se hai bisogno di aiuto meglio procurarsi l'Arte della mano destra
Caro Giorgio, non tutti conoscono gli antefatti, quindi quello che al sottoscritto ed alcuni altri suona ironico e divertente :D ad altri potrebbe sembrare incomprensibile, ad esempio Dyn potrebbe chiedersi: "perchè mi sfotte? ho fatto una domanda strana?"
Ciao, Bruno
Aiuto! Devo essermi perso qualcosa...
Cosa dovrebbe suonare ironico e divertente?
L'arte della mano destra suppongo sia il testo di Mauro Storti. In effetti gli avevo dato un'occhiata l'ultima volta che sono andato in caccia di spartiti. È un buon testo anche per studenti senza maestro?
Grazie ancora e continuate a postare mp3 di Carulli!!! :D

Avatar utente
sergiopes
Messaggi: 2175
Iscritto il: mar 14 mar 2006, 18:39

Re: Carulli, Ferdinando - 1, 2 dal Metodo, pezzi facili

Messaggio da sergiopes » lun 16 feb 2009, 21:41

Dal fondo della mia idiozia consiglierei l'arte dell'avere fiducia in se stessi, nel proprio buon senso e nella propria capacità intellettiva, come prima risorsa. Poi può venire tutto il resto.

dyn

Re: Carulli, Ferdinando - 1, 2 dal Metodo, pezzi facili

Messaggio da dyn » ven 20 feb 2009, 15:57

sergiopes ha scritto:Dal fondo della mia idiozia consiglierei l'arte dell'avere fiducia in se stessi, nel proprio buon senso e nella propria capacità intellettiva, come prima risorsa. Poi può venire tutto il resto.
- Fiducia in se stessi: ce l'ho (alle volte anche troppa, come sto dimostrando continuando a suonare senza maestro...)
- Fiducia nel buon senso: sempre
- Fiducia nella propria capacità intellettiva: OK
Grazie: mi hai dato, è il caso di dirlo, fiducia :wink:
In più, leggendo un altro post che hai messo e la risposta di Giorgio credo che darò un'occhiata sia all'Arte della mano destra che al Gradus di Chiesa.
Poi credo che mi toccherà ritirarmi in un eremo per studiare durante i prossimi dieci anni...

tautocrona

Re: Carulli, Ferdinando - 1, 2 dal Metodo, pezzi facili

Messaggio da tautocrona » dom 29 mar 2009, 15:35

ottima interpretazione!!! :okok: Molto bello soprattutto l'andantino in Sol maggiore, un pezzo bellissimo nonostante sia particolarmente semplice. Queste sono le meravigle della musica di Carulli: semplicità e melodie toccanti. Penso che studiare brani che abbiano anche una certa musicalità ed una melodia orecchiabile serva da stimolo. Davvero una bella esecuzione,complimenti 8)

Avatar utente
nick
Messaggi: 213
Iscritto il: gio 01 lug 2010, 12:09
Località: Melzo

Re: Carulli, Ferdinando - op.027 1, 2, pezzi facili

Messaggio da nick » mer 22 feb 2012, 18:32

Finalmente un concertista che con grande umiltà (dote assai rara oggigiorno)
diverte e si diverte riscoprendo queste piccole perle di semplicità.
Ti fa onore, fa onore a chi ascolta, al Carulli e alla musica.
Grazie, è davvero un piacere ascoltarti!
Saluti :bye:
Chi fa di due uno è filosofo. Chi no, no.

Torna a “Audio e Video di musica di Ferdinando Carulli”