bachianinha n 1

Opinioni, commenti, informazioni su autori e musiche, tecnica e interpretazione della chitarra sudamericana.
bacugno
Messaggi: 65
Iscritto il: mer 03 set 2014, 12:31

bachianinha n 1

Messaggio da bacugno » mer 17 giu 2015, 15:27

salve a tutti,

a che livello bisogna essere per affrontare questo brano?
Sono sufficienti 2 anni di studi per suonare questo pezzo bene?
Grazie a tutti.

luigib952
Messaggi: 962
Iscritto il: dom 17 mag 2009, 15:34
Località: Tenerife (Spagna)

Re: bachianinha n 1

Messaggio da luigib952 » mer 17 giu 2015, 15:50

Temo che due anni siano pochini. A prima vista non è un pezzo complicato, ma c'è una parte in cui bisogna tenere il barrè che presuppone una buona inpostazione e forza nella mano sinistra, oltre ad una buona padronanza della tastiera. Comunque puoi sempre provarci, no? Se poi ti risulta difficile lasci perdere e rimandi a tempi migliori, senza per questo sentirti demoralizzato :-)
Caminante, no hay camino,
se hace camino al andar.
(Antonio Machado)

Avatar utente
holden1
Messaggi: 286
Iscritto il: ven 12 dic 2014, 14:44
Località: Parigi

Re: bachianinha n 1

Messaggio da holden1 » mer 17 giu 2015, 18:45

Bisogna anche vedere quale versione hai; ma, in linea generale, concordo con chi mi ha preceduto. Troppo difficile per un secondo anno: oltre ai succitati barré c'è anche un senso ritmico e musicale che va rispettato, in certi passaggi più complessi rischia di perdersi completamente.
Ma non ti scoraggiare, secondo me non sei così lontano...
- Parlez-vous française?
- Preferisco di no.
[Arturo Benedetti Michelangeli]

Avatar utente
Gabriele Gobbo
Messaggi: 3493
Iscritto il: dom 05 set 2010, 09:47

Re: bachianinha n 1

Messaggio da Gabriele Gobbo » mer 17 giu 2015, 20:38

Un brano che si ama, e che si vuol suonare, è uno stimolo potente.
Prova. Sarà rivelatore di cosa ti manca, se mai qualcosa ti manca ancora per affrontarlo. Se hai un insegnante parla di questo con lui, saprà come guidarti. Se non ce l'hai, valuta le difficoltà che possono impedirti di suonarlo come vorresti. Saranno indicative per lavorare sugli aspetti eventualmente deboli. E' bello innamorarsi di un brano e prefiggersi di volerlo suonare, comunque.
Augurissimi
Vorrei essere libero, libero come un uomo ... (G. Gaber)

Torna a “Chitarra sudamericana”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: CommonCrawl [Bot] e 0 ospiti