amplificazione chitarra classica

Sistema per elettrica, amplificazioni per chitarre classiche, mixer e problemi relativi , ecc.
Emanuele G.

Re: amplificazione chitarra classica

Messaggioda Emanuele G. » mar 30 set 2008, 13:19

xke a te cosa ti è capitato con il piezo?

vicente84
Messaggi: 955
Iscritto il: ven 22 set 2006, 10:35

Re: amplificazione chitarra classica

Messaggioda vicente84 » mar 30 set 2008, 14:50

L'avevo su una schifosa flamenca da studio,una delle prime chitarre ... mi sparava sui cantini e bassi pochi. Dipendeva sicuramente anche dalla chitarra però al naturale non faceva cosi schifo..d'altronde con 30 euro non si può pretendere tantissimo di più.

francort

Re: amplificazione chitarra classica

Messaggioda francort » mar 30 set 2008, 15:19

Poteva dipendere anche dal posizionamento del piezo. Il sensore deve essere posizionato in modo che la pressione sia esercitata in modo assolutamente uniforme, pena lo sbilanciamento del livello di segnale tra le diverse corde . Più la qualità del piezo è alta maggiore dovrà essere la cura dell'installazione.

Emanuele G.

Re: amplificazione chitarra classica

Messaggioda Emanuele G. » mar 30 set 2008, 16:14

ti dirò ke nn ho problemi con i bassi visto che vengono sparati in maniera sostanziosa!! il fatto è ke trovo difficiele un bilanciamento che ricordi quello della chitarra al naturale!! x questo ho bisogno d un eq! per curiosità quale era la tua famosa chitarra da studio??? e se potevi darmi un parere sulla mia alhambra 4p che io trovo magnifica!! grazie

vicente84
Messaggi: 955
Iscritto il: ven 22 set 2006, 10:35

Re: amplificazione chitarra classica

Messaggioda vicente84 » mar 30 set 2008, 16:33

Era una vecchia Raimundo flamenca(per ridere , diciamo che era scambiabile per via del fondo chiaro per il resto non era una chitarra flamenca) ma era legno da bruciare infatti spero abbia fatto quella fine :mrgreen: poi l'ho sostituita con una 7F che era decisamente meglio.Vorrei cambiare ancora lo strumento da studio e al limite quando ricomincerò con il flamenco riprenderne una seria.
La tua 4P dovrebbe avere solo la tavola in massello (non mi ricordo) , ce l'aveva un mio amico ,ma era uno strumento molto vecchio lo si vedeva dal numero di serie avrà almeno 20 anni forse di più..suonava davvero bene per essere una chitarra cmq economica,soprattutto aveva una voce potente anche se un po' sbilanciata sui cantini..la sua era in cedro .Con il tempo ho cambiato un po i gusti e prediligo chitarre con magari con meno potenza ,ma più aperte e versatili ,almeno a sensazione..questione di gusti. Tienila finché non ti va stretta.

Emanuele G.

Re: amplificazione chitarra classica

Messaggioda Emanuele G. » mar 30 set 2008, 17:40

ok ti ringrazio molto!!

LUCADL

Re: amplificazione chitarra classica

Messaggioda LUCADL » mer 16 nov 2011, 11:27

cari amici
non sono un esperto
mi capita di suonare con al classica in chiesa o in piccoli raduni
per amplificare (quando no c'è disponibile impianto e mixer)
utilizzo un microfono con un piccolo amplificatore
per evitare l'innesco del microfono (il fischio)
devo stare dietro/di fianco all'ampli e così non mi sento...
c'è qualche stratagemma elettronico che eviti il fenomeno dell'innesco?
saluti

antheus

Re: amplificazione chitarra classica

Messaggioda antheus » gio 17 nov 2011, 11:00

LUCADL ha scritto:cari amici
non sono un esperto
mi capita di suonare con al classica in chiesa o in piccoli raduni
per amplificare (quando no c'è disponibile impianto e mixer)
utilizzo un microfono con un piccolo amplificatore
per evitare l'innesco del microfono (il fischio)
devo stare dietro/di fianco all'ampli e così non mi sento...
c'è qualche stratagemma elettronico che eviti il fenomeno dell'innesco?
saluti

Guarda... la mia risposta non è ironica ma prendila molto sul serio (è basata sull'esperienza).
Per prima cosa, potresti sederti lateralmente (e non per forza dietro) all'ampli e allontanarlo di molto.... tu continueresti a sentire ma il disturbo si riduce con la distanza...(la T.A. è senz'altro meno vibrante delle orecchie....)
Lo stratagemma elettronico esiste... se è previsto sull'amplificatore (o su alcune chitarre preamplificate)... alcuni hanno dei filtri che (impostati al momento del primo fischio) smorzano notevolmente l'innesco tagliando quella specifica frequenza che manda in risonanza la tavola armonica (a me non piace perché agendo elettronicamente influisce anche sulla qualità del suono). L'effetto larsen/feedback che dir si voglia è infatti un circolo vizioso che fa vibrare la tavola con sempre maggiore frequenza in risposta alle vibrazioni percepite dal microfono e restituite alla TA dalla cassa dell'ampli...
Se non lo hai, lascia perdere perché un filtro del genere a parte costa eccessivamente...

Esiste un metodo (non peregrino... e qui ritorno al fatto che non sto scherzando) utilizzato da molti chitarristi jazz sulle archtop (che soffrono ricorrentemente per motivi di volume di questo fastidioso problema): molti inseriscono nella cassa dei palloncini (quelli che si comprano ai bambini nei giorni di festa) gonfiati al momento (e chiaramente rimovibili appena si vuole). La loro presenza in effetti rompe la catena di armoniche che innescano il feedback. Il costo dell'esperimento è irrisorio e tentar non nuoce. Ti posso dire che sulle archtop funziona (ovviamente riduce, anche di molto, il problema.. ma non lo elimina definitivamente...)
Tenta... e fammi sapere
:bye:

LUCADL

Re: amplificazione chitarra classica

Messaggioda LUCADL » gio 17 nov 2011, 14:24

Grazie Claudio,
per avere preso sul serio la mia domanda
e per la tempestività.
mi hai dato delle idee molto pertinenti
buona continuazione
Luca

pippowitz
Messaggi: 2152
Iscritto il: mar 19 lug 2011, 11:06

Re: amplificazione chitarra classica

Messaggioda pippowitz » lun 21 nov 2011, 12:42

Emanuele G. ha scritto:ringrazio a tutti voi x gli interventi effettuati!! vi informo che pensando e ripensando......... sono arrivato a una soluzione molto economica e sopratutto nn invadente per la chitarra!!!! ho installato un particolare piezo di legno ke si colloca nella barretta di legno ke c'è nel ponticello bloccandolo solamente con la pressione delle corde!! mi è costato... pensate un pò??? 30 euro!!!! ed la qualità del suono nn è skifosa!!! diciamo che ottengo dei bassi poderosi ma che n riesco a bilanciare bene dovuto al fatto che il piezo offre solamente l'uscita mini-jack senza alcuna sorta di equalizazione!! adesso vi vorrei chiedere se con un bud-get moooooolto ridotto (50 euro e anke meno) mi posso portare a casa un piccolo e qualizzatore esterno!! vi ringrazio in anticipo

Prova a cercare un equalizzatore di quelli fatti a pedalino, hai presente quelli per l'elettrica? Siccome va a pila e non ha l'alimentatore costa meno e porta dentro meno disturbi, e poi ti fa anche da preampli (ti aumenta un po' il segnale e migliori il rapporto segnale/disturbo). Inutile cercare soluzioni più sofisticate: da un piezo non si cava mai più di tanto: anche i migliori, che costano il triplo del tuo, non è che siano 'sta gran meraviglia ...

lucabuca

Re: amplificatore chitarra classica

Messaggioda lucabuca » mer 23 nov 2011, 14:06

Vorrei indicare a chi sta cercando l'amplificatore giusto per chitarra classica la mia esperienza.dopo aver provato roland,bose,sr jam 150 e jam 400 ero ormai rassegnato sul fatto che non esistesse un amplificazione che mantenesse il suono veramente pulito come stavo cercando.
per fortuna ho provato il schertler 200w unico che per i miei gusti è il migliore in assoluto per il suono che trasmette.eccezionale anche il reverbero.
So che è già stato detto più volte ma io mi ero fatto sviare da chi lo comparava ad altri.Consiglio vivamente di provare l'unico.Non sono un commerciante della Schelter,sono solo un chitarrista entusiasta che ha trovato il suono che cercava.

antheus

Re: amplificatore chitarra classica

Messaggioda antheus » mer 23 nov 2011, 21:32

lucabuca ha scritto:Vorrei indicare a chi sta cercando l'amplificatore giusto per chitarra classica la mia esperienza.dopo aver provato roland,bose,sr jam 150 e jam 400 ero ormai rassegnato sul fatto che non esistesse un amplificazione che mantenesse il suono veramente pulito come stavo cercando.
per fortuna ho provato il schertler 200w unico che per i miei gusti è il migliore in assoluto per il suono che trasmette.eccezionale anche il reverbero.
So che è già stato detto più volte ma io mi ero fatto sviare da chi lo comparava ad altri.Consiglio vivamente di provare l'unico.Non sono un commerciante della Schelter,sono solo un chitarrista entusiasta che ha trovato il suono che cercava.

avendoli avuti, concordo che l'Unico è ... unico ... quasi. L'SR Jam 150 plus è più performante (è ormai dello stessa Schertler che ne ha acquisito i brevetti) perché l'Unico in realtà ha problemi (forse voluti) di compatibilità con alcuni preamp come se la Schertler l'avesse settato per i suoi sistemi. Il Jam 150 non ha queste limitazioni e costa molto meno. Il Jam 400 invece utilizza un amplificatore digitale Bang&Olufsen che, per quanto sofisticato sia, restituisce un suono più da Hi Fi che da ampli per la chitarra.

HollowMan
Messaggi: 71
Iscritto il: gio 20 gen 2011, 21:23

Re: amplificazione chitarra classica

Messaggioda HollowMan » gio 12 gen 2012, 21:29

scusate l'ignoranza: suonando anche la chitarra elettrica, ho un fender hot rod deluxe; se facessi amplificare la chitarra classica e la suonassi "attaccato" all'amplificatore fender il suono cambierebbe molto? è meglio un microfono/mixer/casse????

antheus

amplificazione chitarra classica

Messaggioda antheus » gio 12 gen 2012, 21:41

HollowMan ha scritto:scusate l'ignoranza: suonando anche la chitarra elettrica, ho un fender hot rod deluxe; se facessi amplificare la chitarra classica e la suonassi "attaccato" all'amplificatore fender il suono cambierebbe molto? è meglio un microfono/mixer/casse????

suonando la classica "attaccata" ad un ampli per elettrica otterresti un suono molto metallico assai lontano dalle aspettative perché la priveresti di tutte le armoniche che ne esaltano il timbro. D'altra parte anche collegando un'elettrica ad un hi-fi non avresti un bel suono per l'effetto opposto. Quindi ad ognuna il suo....


Torna a “Elettronica per la chitarra”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: CommonCrawl [Bot] e 1 ospite