Micro Cube e chitarra classica silent... strana coppia?

Sistema per elettrica, amplificazioni per chitarre classiche, mixer e problemi relativi , ecc.
kaylord

Micro Cube e chitarra classica silent... strana coppia?

Messaggio da kaylord » ven 22 mar 2013, 09:45

Ciao a tutti,
è il mio primo post sul forum quindi ne approfitto per salutare tutta la community e ringraziarvi per i contenuti e le attività del forum.
Da anni strimpello la chitarra per accordi (in chiesa, principalmente, con un coretto dilettantistico) senza aver mai avuto alcuna cognizione musicale teorica... finché non ho deciso di intraprendere un cammino diverso, affidandomi ad un maestro molto bravo (a suonare ... ma un po' confuso circa la metodologia... ma per questo magari aprirò un nuovo thread, chiedendovi del materiale "ABC" per chitarra classica, teoria e solfeggio, in modo da "legare" assieme le nozioni spot che sto ricevendo).

Bene; nell'ottica di studiare senza disturbare il vicinato, dato che posso applicarmi solamente di sera e spesso in tarda serata... ho comprato una Silent della Yamaha, la slg130nw, di cui son molto soddisfatto. In particolare, il manico di questa silent è un manico "da classica", con il ponte da 52mm, di buon spessore e con diapason 650 mm.
Oltre a questa, ho un vecchia Fender acustica con pre-amp integrato ed equalizzatore ed una Alhambra 5P (che per il mio livello, è una Signor chitarra, sono affezionatissimo a questo strumento).

L'ottica, data la portabilità della silent, è quella di utilizzarla amplificata per le sessioni del coretto di cui parlavo sopra.
Ho sentito parlare molto bene del Micro Cube della Roland, e data la conformazione del posto in cui suoniamo, 2W possono essere sufficienti. Il "problema" è che plausibilmente per le chitarre che ho, un amplificatore per chitarra acustica sarebbe più appropriato. Purtroppo però il prezzo per un prodotto simile è decisamente più alto del 100 euro che spenderei per un Micro Cube... insomma, uno "sfizio" ragionevole.

Vi chiedo tuttavia un parere in merito perchè non vorrei trovarmi nella condizione per cui l'ottimo micro cube, utilizzato con una classica o con chitarra folk, diventi un amplificatore estremamente "metallico" o inusabile.
L'esigenza, vi ripeto, è quella di amplificare (anche poco) la chitarra silent in modo da poterla utilizzare nel contesto del coro... Ho fatto un tentativo con una cassa-satellite vecchia di 20 anni, la resa è abbastanza terribile, cantini poco presenti, basso sovrastante e metallico... Non vorrei che fosse la stessa cosa se prendessi un micro cube.

Grazie per gli eventuali consigli :casque:

skifiltor

Re: Micro Cube e chitarra classica silent... strana coppia?

Messaggio da skifiltor » mar 26 mar 2013, 13:20

non so bene oltre quale sia la tua soglia di disgusto, tale da poterti fare ritenere il cube metallico o inusabile. chitarre con corde in nylon non ne ho mai attaccate.

chitarre folk ed elettriche si'.

con la folk è equilibrato (non avrai bassi rimbombanti) la pasta sonora è appena discreta (ma la mia folk e l'elettronica della mia folk è di fascia bassa, se ci attacchi qualcosa di meglio anche il suono migliorerà)

secondo me il problema maggiore che avresti è la mancanza di un volume adeguato sui bassi.

il cube dà il meglio, come pasta sonora e come volume, con l'elettrica distorta o crunchosa, ma se vuoi un pulito proprio pulito, giocoforza non potrai pretendere troppi decibel.

il tuo vantaggio, da quel che ho capito, è che utilizzi lo strumming, quindi plettri tutte le corde contemporaneamente nel più classico stile da spiaggia. in quel caso la cosa funzionerebbe, e benino anche, ammesso che le coriste non urlino come aquile.
se per caso, invece, volessi usare tecniche più complesse, tipo un fingerpicking con bassi alternati, ecco che in quel caso, sopra un "certo" volume, la differenza di volume che avresti a favore dei cantini, falserebbe non di poco il risultato finale. e questo vale per qualsiasi pulito, sia che ci attacchi una elettrica, una classica o una folk.

carina la possibiltà di colorare il suono coi vari effettini presenti, e carina la possibilità di usare il cube come un caraoke. nel senso. se non hai uno stereo attacchi direttamente il lettore mp3 al cube e quello riprodurrà sia il brano scelto sia quello che ci suoni tu sopra, e se fai troppo casino ti metti in cuffia. impagabile mettersi i metallica a manetta in cuffia e suonarci sopra alle 3 di notte mentre il mondo dorme.

io sono di Cesena, se per uno scherzo del destino ti trovassi dalle mie parti, nessun problema nel prestarti il cube per una settimana, cosi' valuterai tu stesso.

Torna a “Elettronica per la chitarra”