PICK UP SHADOW SH 1900

Sistema per elettrica, amplificazioni per chitarre classiche, mixer e problemi relativi , ecc.
faspa
Messaggi: 30
Iscritto il: sab 13 giu 2009, 20:52

PICK UP SHADOW SH 1900

Messaggio da faspa » mer 26 mar 2014, 11:52

Buongiorno a tutti!
Chiedo se qualcuno può darmi un parere circa il pick up per chitarra classica modello SHADOW SH 1900, sopratutto mi interessa sapere se il suono della chitarra resta naturale o se viene distorto ed anche se si inserisce nella traversina senza problemi. Grazie anticipate a chi vorrà rispondermi

Avatar utente
Gabriele Gobbo
Messaggi: 3492
Iscritto il: dom 05 set 2010, 09:47

Re: PICK UP SHADOW SH 1900

Messaggio da Gabriele Gobbo » mer 26 mar 2014, 17:36

Il suono dei pick up piezoelettrici, per belli che possano essere, è sempre un po' plasticoso e mediamente a me piace davvero poco. Poi si sa, dipende dai gusti e dall'uso che se ne deve fare. Questo in particolare non l'ho mai ascoltato, ma devo ancora sentirne uno che suoni in modo naturale. Il modello che indichi si monta al posto dell'osso del ponte. Occorre controllare che sia dello spessore giusto, non tutte le chitarre hanno l'asticciola dell'osso dell'identico spessore (l'SH 1900 misura 2,3 mm). Non ho capito se sia adattabile in altezza, per riportare al valore corretto l'action. Altro non saprei dire
:bye:
Vorrei essere libero, libero come un uomo ... (G. Gaber)

Angelo Cannata

Re: PICK UP SHADOW SH 1900

Messaggio da Angelo Cannata » gio 27 mar 2014, 07:31

Io l'ho usato per diversi anni; una cosa che mi ricordo è la sua fragilità: basta un piccolo urto alla scatoletta nera e si rompe. Come qualità del suono mi sembrava ottimo, rispetto a quello che avevo ottenuto con altri sistemi. L'altezza non è adattabile: se è troppo basso devi metterci qualche spessore, il quale però, in base al materiale di cui sarà composto, influirà inevitabilmente sulla qualità del suono, perché si frappone tra la chitarra e il sensore.
In ogni caso, a me sembra che la chitarra classica sia uno strumento difficilissimo da amplificare in maniera da ottenere un suono naturale, per un motivo molto semplice: perché è uno strumento dal volume basso e tutto basato su sfumature che, per conseguenza, sono lievi, evanescenti, e però affascinanti. Al confronto, un violino o un pianoforte riescono meglio a smuovere un microfono di qualsiasi tipo e il loro suono più potente fa rimpiangere un po' di meno la perdita di sfumature, che comunque è inevitabile con qualsiasi microfono e amplificazione.

faspa
Messaggi: 30
Iscritto il: sab 13 giu 2009, 20:52

Re: PICK UP SHADOW SH 1900

Messaggio da faspa » gio 27 mar 2014, 12:22

Grazie per la risposta , il pick up in questione non mi servirebbe tanto per amplificare quanto per registrare su un registratore multittraccia. Ad esempio io registro la parte della prima chitarra di un duetto , poi registro la parte della seconda chitarra e poi le ascolto insieme.Più esattamente vorrei esercitarmi
su duetti e terzetti , ma siccome pochissime volte mi capita di farlo con un'altro chitarrista, lo farei da solo per esercizio e per passione nel modo che ti ho detto.
Il pick up penso che mi consentirebbe di registrare senza che si sentano rumori di fondo, come succede invece registrando con microfono sia incorporato che esterno, ma su questo gradirei il tuo parere dato che conosci il prodotto.

Angelo Cannata

Re: PICK UP SHADOW SH 1900

Messaggio da Angelo Cannata » gio 27 mar 2014, 17:51

Certo, col pick up i rumori di fondo sono praticamente zero, quindi ti consentirà delle registrazioni più che soddisfacenti. Se però torniamo al bisogno di un suono naturale, quello te lo dà il microfono esterno, perché riproduce le condizioni dell'ascoltatore: l'orecchio dell'ascoltatore sta davanti alla chitarra, a qualche distanza, come un microfono esterno, non sta attaccato al ponticello della chitarra, come invece è il pick up. Inoltre il suono della chitarra è dato in buona percentuale anche dall'ambiente circostante, dalle riflessioni del suono sulle pareti della stanza: questo contribuisce alla naturalezza del suono; un microfono esterno darà un suono più naturale perché coglie anche queste riflessioni, mentre il pick up no. È anche vero però che le riflessioni captate dal microfono possono, all'opposto, creare problemi perché in pratica potranno anche risultare eccessive rispetto a ciò che sente l'orecchio umano; per questo l'ideale sarebbe usare due microfoni esterni a condensatore per una registrazione stereofonica, ma in questo caso penso che poi ti impelagheresti in tanti problemi per il giusto posizionamento dei due microfoni, che non è affatto una cosa semplice. Questi problemi meriterebbero di essere affrontati se dovessi pubblicare un CD, ma per la semplice esercitazione sarà ottimo e pratico l'utilizzo del pick up.

Torna a “Elettronica per la chitarra”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: CommonCrawl [Bot] e 0 ospiti