D05 Lezione di chitarra classica 06

Regole del forum
I corsi di chitarra classica sono gratuiti. Sono rivolti al dilettante isolato che non ha la possibilità di avere un insegnante. Richiedete l'iscrizione al gruppo allievi per entrare a far parte della classe.

PDF, MP3 Video e Lezione : Livello D01 - Livello D02 - Livello D03 - Livello D04 - Livello D05 - Livello D06 - Livello D07 - Livello D08 - Livello D09 - Livello D10 - Livello D11 - Livello D12.

IX I cataloghi complete dei PDF, MP3 e Video del forum.
Avatar utente
Jesús Morote
Allievo dei corsi in linea
Messaggi: 409
Iscritto il: gio 26 mag 2016, 09:49
Località: Maiorca - Spagna

Re: D05 Lezione di chitarra classica 06

Messaggio da Jesús Morote » dom 04 mar 2018, 13:09

Bravissimo come al solito, Marco.

Tuttavia ti farò una osservazione. Nella Lezione di Sagreras non fai il tocco appoggiato che è obligatorio in questa Lezione nelle note che sono segnate con un piccolo angolo sopra. Sagreras commenta nella Lezione 5: "Si osservino le note che hanno il segno ^ , che devono essere accentate con forza ma non in modo brusco, lasciando scivolare il polpastrello del dito e colpendo con l'unghia alla fine di questo scivolamento, in modo che il dito che ha premuto la corda rimanga appoggiato sulla corda immediatamente inferiore, cioè, se ha premuto la prima, rimarrà appoggiato sulla seconda, se ha premuto quest'ultima rimarrà appoggiato sulla terza, ecc.; si intende che dire «rimarrà appoggiato» significa indicare il movimento del dito, e non che rimanga effettivamente sulla corda poiché dovrà essere tolto subito da essa."

Altre volte Sagreras parla di "accentuare" senza utilizzare la espressione "tocco appoggiato", ma il senso del segno di accentuazione (l'angolo sopra la nota) è inconfondibile. Così fa nella lezione 24: "come si vedrà, ho segnato le accentazioni solo quando si tratta di nota semplice, perché quando sono doppie non è possibile, specialmente se quelle che intervengono sono corde vicine". Per chè non è possibile accentuare nelle note doppie (accordo di due note)? Ovviamente si può accentuare anche negli accordi, ma non si può appoggiare, dato che si ferma il suono della nota che accompagna la nota accentuata; specialmente se sono corde vicine, come dice Sagreras. Questo, dunque, parla de "accentare" per indicare "appoggiato".

Quindi, hai perduto, Marco una bella occassione per pratticare il tocco appoggiato, finalità importante in questo studio di Sagreras.

Conosco chitarristi che non sono capaci di far il tocco appoggiato. È questo il tuo caso? Sarebbe una importante mancanza tecnica. Mauro Storti identifica tre tipi di tocco:
1) Tocco appoggiato
2) Tocco teso
3) Tocco libero

Bisogna conoscere i tre tipi di tocco e potere utilizzarli secondo la necesità estetica del brano che si suona. Per esempio, nel "Manuelito" credo sia una bella possibilità suonare il canto nelle battute 18-21 con tocco appoggiato, mettendo in evidenza il canto non solo per suonarlo più forte, ma anche per la diversità timbrica del tocco apppoggiato ed il tocco libero dell'accompagnamento. Io l'ho fatto così.

:bye:
Allievo D06

Avatar utente
Marco Leonardi
Allievo dei corsi in linea
Messaggi: 275
Iscritto il: sab 15 ott 2016, 17:15
Località: Gorgonzola (MI)

Re: D05 Lezione di chitarra classica 06

Messaggio da Marco Leonardi » dom 04 mar 2018, 13:34

Jesús Morote ha scritto:
dom 04 mar 2018, 13:09
Bravissimo come al solito, Marco.

Tuttavia ti farò una osservazione. Nella Lezione di Sagreras non fai il tocco appoggiato che è obligatorio in questa Lezione nelle note che sono segnate con un piccolo angolo sopra. Sagreras commenta nella Lezione 5: "Si osservino le note che hanno il segno ^ , che devono essere accentate con forza ma non in modo brusco, lasciando scivolare il polpastrello del dito e colpendo con l'unghia alla fine di questo scivolamento, in modo che il dito che ha premuto la corda rimanga appoggiato sulla corda immediatamente inferiore, cioè, se ha premuto la prima, rimarrà appoggiato sulla seconda, se ha premuto quest'ultima rimarrà appoggiato sulla terza, ecc.; si intende che dire «rimarrà appoggiato» significa indicare il movimento del dito, e non che rimanga effettivamente sulla corda poiché dovrà essere tolto subito da essa."

Altre volte Sagreras parla di "accentuare" senza utilizzare la espressione "tocco appoggiato", ma il senso del segno di accentuazione (l'angolo sopra la nota) è inconfondibile. Così fa nella lezione 24: "come si vedrà, ho segnato le accentazioni solo quando si tratta di nota semplice, perché quando sono doppie non è possibile, specialmente se quelle che intervengono sono corde vicine". Per chè non è possibile accentuare nelle note doppie (accordo di due note)? Ovviamente si può accentuare anche negli accordi, ma non si può appoggiare, dato che si ferma il suono della nota che accompagna la nota accentuata; specialmente se sono corde vicine, come dice Sagreras. Questo, dunque, parla de "accentare" per indicare "appoggiato".

Quindi, hai perduto, Marco una bella occassione per pratticare il tocco appoggiato, finalità importante in questo studio di Sagreras.

Conosco chitarristi che non sono capaci di far il tocco appoggiato. È questo il tuo caso? Sarebbe una importante mancanza tecnica. Mauro Storti identifica tre tipi di tocco:
1) Tocco appoggiato
2) Tocco teso
3) Tocco libero

Bisogna conoscere i tre tipi di tocco e potere utilizzarli secondo la necesità estetica del brano che si suona. Per esempio, nel "Manuelito" credo sia una bella possibilità suonare il canto nelle battute 18-21 con tocco appoggiato, mettendo in evidenza il canto non solo per suonarlo più forte, ma anche per la diversità timbrica del tocco apppoggiato ed il tocco libero dell'accompagnamento. Io l'ho fatto così.

:bye:
Ti ringrazio, delle critiche e dei consigli dei quali faccio tesoro.
Ciao, Marco
Ultima modifica di Marco Leonardi il dom 04 mar 2018, 13:53, modificato 1 volta in totale.
D6

Avatar utente
Marco Leonardi
Allievo dei corsi in linea
Messaggi: 275
Iscritto il: sab 15 ott 2016, 17:15
Località: Gorgonzola (MI)

Re: D05 Lezione di chitarra classica 06

Messaggio da Marco Leonardi » dom 04 mar 2018, 13:38

Paolo Barbagli ha scritto:
dom 04 mar 2018, 00:40
Marco Leonardi ha scritto:
sab 03 mar 2018, 18:22
Infine Sagreras-La Terceras Lecciones De Guitarra - No7


Marco :bye:
Direi perfetto: 10
Grazie Paolo per aver ascoltato. Molto bella anche la tua interpretazione del Barbetta, sempre caldo e ricco di armoniche il suono del tuo strumento che dipende molto anche dal tuo stile che ho imparato a riconoscere.
Ciao , Marco
D6

Avatar utente
Angelo Scuderi
Allievo dei corsi in linea
Messaggi: 485
Iscritto il: gio 23 giu 2016, 15:30

Re: D05 Lezione di chitarra classica 06

Messaggio da Angelo Scuderi » dom 04 mar 2018, 16:12

Marco Leonardi ha scritto:
mer 28 feb 2018, 18:20
Ciao a tutti, in questi giorni ho ascoltato le vostre interpretazioni su questi due pezzi che non sono per niente facili.

Angelo: come già ti è stato detto dagli altri amici sei sulla strada giusta e stai progredendo. Cerca di rallentare anche sulle parti che ti vengono già bene, in questo modo riesci a dare più continuità al ritmo :okok: .

Paolo: complimenti, non ho particolari rilievi da fare. Bel suono e dinamica :okok: .

Jesús: ho ascoltato Sagreras. Sei stato bravo a mantenere la continuità dell'arpeggio, in particolare sugli accordi al 5° e 7° tasto dove si sono sentite tutte le note. Grazie per segnalarci sempre le inesattezze sugli spartiti :okok: .

Un abbraccio a Tutti, :bye:
Marco
Grazie Marco per il tuo ascolto e per i preziosi consigli. A presto

Avatar utente
Angelo Scuderi
Allievo dei corsi in linea
Messaggi: 485
Iscritto il: gio 23 giu 2016, 15:30

Re: D05 Lezione di chitarra classica 06

Messaggio da Angelo Scuderi » dom 04 mar 2018, 16:18

Jesús Morote ha scritto:
ven 02 mar 2018, 22:44
Ecco il mio Manuelito:



La 7ª lezione è pronto qui... :chaud:

:bye:
Bravo Jesus buona continuità. Ci sei. Ovviamente continueremo a suonarlo e diventerà più fluido. La settima lezione arriva purtroppo. Un abbraccio

Avatar utente
Angelo Scuderi
Allievo dei corsi in linea
Messaggi: 485
Iscritto il: gio 23 giu 2016, 15:30

Re: D05 Lezione di chitarra classica 06

Messaggio da Angelo Scuderi » dom 04 mar 2018, 16:22

Paolo Barbagli ha scritto:
ven 02 mar 2018, 23:53
Coste
Bellissimo molto dolce e ben suonato bravissimo

Avatar utente
Angelo Scuderi
Allievo dei corsi in linea
Messaggi: 485
Iscritto il: gio 23 giu 2016, 15:30

Re: D05 Lezione di chitarra classica 06

Messaggio da Angelo Scuderi » dom 04 mar 2018, 16:25

Marco Leonardi ha scritto:
sab 03 mar 2018, 18:12
Ecco il Manuelito di Julián Arcas . Mi piacciono tanto queste composizioni che mi sembrano l'ideale per il nostro strumento.



Marco :bye:
Molto bene complimenti bravo.

Avatar utente
Angelo Scuderi
Allievo dei corsi in linea
Messaggi: 485
Iscritto il: gio 23 giu 2016, 15:30

Re: D05 Lezione di chitarra classica 06

Messaggio da Angelo Scuderi » dom 04 mar 2018, 16:27

Marco Leonardi ha scritto:
sab 03 mar 2018, 18:22
Infine Sagreras-La Terceras Lecciones De Guitarra - No7



Marco :bye:
Tutto ok bravo

Avatar utente
Angelo Scuderi
Allievo dei corsi in linea
Messaggi: 485
Iscritto il: gio 23 giu 2016, 15:30

Re: D05 Lezione di chitarra classica 06

Messaggio da Angelo Scuderi » dom 04 mar 2018, 16:31

Paolo Barbagli ha scritto:
dom 04 mar 2018, 00:39
Sagreras
Bravo forse manca qualcosa nell'arpeggio della prima parte. Per il resto bene

Paolo Previato
Allievo dei corsi in linea
Messaggi: 913
Iscritto il: dom 01 giu 2014, 20:53
Località: Genova

Re: D05 Lezione di chitarra classica 06

Messaggio da Paolo Previato » mar 06 mar 2018, 16:52

Ciao a tutti
Sul filo di lana oggi ho registrato i due brani della lezione. Pensavo fosse una sessione tranquilla ma non avevo tenuto conto della micia :lol:
Ho ascoltato i vostri brani e a breve li commenterò.

Sagreras


Arcas


:bye:
pensavo è bello che dove finiscono le mie dita debba in qualche modo incominciare una chitarra.
Fabrizio De André - Amico Fragile

Avatar utente
Marco Leonardi
Allievo dei corsi in linea
Messaggi: 275
Iscritto il: sab 15 ott 2016, 17:15
Località: Gorgonzola (MI)

Re: D05 Lezione di chitarra classica 06

Messaggio da Marco Leonardi » mar 06 mar 2018, 20:52

Paolo Previato ha scritto:
mar 06 mar 2018, 16:52
Ciao a tutti
Sul filo di lana oggi ho registrato i due brani della lezione. Pensavo fosse una sessione tranquilla ma non avevo tenuto conto della micia :lol:
Ho ascoltato i vostri brani e a breve li commenterò.

Sagreras


Arcas


:bye:
Caspita Paolo....ma è una forza della Natura la tua gatta :D del resto hai suonato cosî bene che lei per prima ti ha fatto i complimenti !
Ciao, Marco
D6

Paolo Previato
Allievo dei corsi in linea
Messaggi: 913
Iscritto il: dom 01 giu 2014, 20:53
Località: Genova

Re: D05 Lezione di chitarra classica 06

Messaggio da Paolo Previato » mar 06 mar 2018, 21:04

Marco Leonardi ha scritto:
mar 06 mar 2018, 20:52

Caspita Paolo....ma è una forza della Natura la tua gatta :D del resto hai suonato cosî bene che lei per prima ti ha fatto i complimenti !
Ciao, Marco
Grazie Marco. Quando suono la micia mi gira sempre intorno ma raramente mi salta addosso. Ho voluto tenere il brano così perchè mi ha divertito tanto. In manuelito mi ha spinto il braccio proprio sul finale. :bye:
pensavo è bello che dove finiscono le mie dita debba in qualche modo incominciare una chitarra.
Fabrizio De André - Amico Fragile

Paolo Previato
Allievo dei corsi in linea
Messaggi: 913
Iscritto il: dom 01 giu 2014, 20:53
Località: Genova

Re: D05 Lezione di chitarra classica 06

Messaggio da Paolo Previato » mar 06 mar 2018, 21:14

Il ritardo con cui ho registrato Manuelito è dovuto alla difficoltà dell'arpeggio Mi7- La. Sono stato un mese intero a provare quelle battute cercando di farle al meglio tenendo anche in conto che vanno fatte in velocità. Quel passaggio lo isolo e lo farò come esercizio quotidiano perchè penso che sia molto utile. Il brano ruota intorno a quelle battute e la velocità con cui suonare va calibrata sull'arpeggio dove è istintivo rallentare per non sbagliare. Secondo me è il brano più difficile visto fino ad ora.
pensavo è bello che dove finiscono le mie dita debba in qualche modo incominciare una chitarra.
Fabrizio De André - Amico Fragile

Avatar utente
Paolo Barbagli
Allievo dei corsi in linea
Messaggi: 720
Iscritto il: mer 20 gen 2016, 00:22
Località: Riva del Garda

Re: D05 Lezione di chitarra classica 06

Messaggio da Paolo Barbagli » mar 06 mar 2018, 21:39

Paolo Previato ha scritto:
mar 06 mar 2018, 16:52
Ciao a tutti
Sul filo di lana oggi ho registrato i due brani della lezione. Pensavo fosse una sessione tranquilla ma non avevo tenuto conto della micia :lol:
Ho ascoltato i vostri brani e a breve li commenterò.

Sagreras


Arcas

:bye:
Bravo ! Voto 7 per Sagreras, dove l'effetto micia si è fatto più sentire, e 8 per Arcas, "disturbato" solo nell'ultimo accordo.
Chitarra: J. Ramirez R2 1993
Corde: D'Addario
Software: Wave Editor
Registratore: Zoom H5

Paolo Previato
Allievo dei corsi in linea
Messaggi: 913
Iscritto il: dom 01 giu 2014, 20:53
Località: Genova

Re: D05 Lezione di chitarra classica 06

Messaggio da Paolo Previato » mar 06 mar 2018, 21:56

Paolo Barbagli ha scritto:
mar 06 mar 2018, 21:39

Bravo ! Voto 7 per Sagreras, dove l'effetto micia si è fatto più sentire, e 8 per Arcas, "disturbato" solo nell'ultimo accordo.
:merci:
pensavo è bello che dove finiscono le mie dita debba in qualche modo incominciare una chitarra.
Fabrizio De André - Amico Fragile

Torna a “Archivio Corsi di chitarra classica in linea”