D04 Lezione di chitarra classica 10

Regole del forum
I corsi di chitarra classica sono gratuiti. Sono rivolti al dilettante isolato che non ha la possibilità di avere un insegnante. Richiedete l'iscrizione al gruppo allievi per entrare a far parte della classe.

PDF, MP3 Video e Lezione : Livello D01 - Livello D02 - Livello D03 - Livello D04 - Livello D05 - Livello D06 - Livello D07 - Livello D08 - Livello D09 - Livello D10 - Livello D11 - Livello D12.

IX I cataloghi complete dei PDF, MP3 e Video del forum.
Avatar utente
Jean-François Delcamp
Amministrator
Messaggi: 4450
Iscritto il: dom 30 mag 2004, 20:49
Località: Brest, Francia

D04 Lezione di chitarra classica 10

Messaggio da Jean-François Delcamp » mer 06 giu 2018, 08:03

D04 Lezione di chitarra classica 10
Buongiorno a tutti,
per favore assicuratevi di aver scaricato l'ultima versione del volume D04.
Se siete nuovi, leggete questo messaggio per prendere conoscenza delle condizioni per partecipare ai corsi.
Leggete parimenti il messaggio del primo corso, vi troverete consigli sull'impiego del tempo e le metodiche di lavoro che io vi raccomando.



Ora ci accingiamo a lavorare su una serie di esercizi:
- Pag. 123 Delcamp, Jean-François Mordants et Trilles, numéros 38 et 39



Infine, vediamo cinque brani.
- Pag. 18, 19 Adrian Le Roy Premier branle de Bourgogne
Ogni frase è seguita dalla sua diminuzione. La prima frase e la sua riduzione comprendono 4 misure ciascuna. In seguito la carrure (struttura) delle frasi e delle loro riduzioni è di 6 misure, fino alla fine.


- Pag. 80, 81 Losy, Jan Antonin - Ciacona sobre las Folias
Pag. 80: ho adattato per chitarra la tablatura originale per mandolino. Pag. 81, vi propongo un ornamento i cui elementi provengono da una registrazione fatta il mese scorso con una chitarra barocca.

Gli ornamenti melodici sono aggiunte di note vicine, prima o dopo le note originali. Queste aggiunte si fanno ad un intervallo di seconda maggiore o di seconda minore ( a seconda del modo e della tonalità) sopra o sotto la nota originale. Notate che le note vicine sono parimenti le note utilizzate nei mordenti, cadenze, gruppetti, accenti, appoggiature e trilli. Le note vicine, o congiunte, alla base dell' ornamento, vengono integrate tra le note originali, facendo molta attenzione a non falsare la misura. Poiché abbiamo dei limiti nella velocità massima che possiamo raggiungere, orneremo più un movimento lento che non un movimento veloce. Per la stessa ragione, in uno stesso brano, orneremo più i valori lunghi rispetto ai valori brevi.
Per quanto concerne il ritmo, la cosa primaria è di mantenere la misura e l'accentazione in ogni momento. Quando iniziamo l'improvvisazione degli ornamenti, cominciamo spesso col deformare involontariamente la misura. Ma state tranquilli, se perseverate e, soprattutto, se improvvisate un ornamento contando ad alta voce (1 e 2 e 3 e) avrete la piacevole sorpresa di sbagliare sempre meno. Esistono anche dei metronomi che permettono di impostare in modo diverso un suono su tre o un suono su quattro battiti, facendo in modo che il suono diverso serva come riferimento per il primo tempo di una misura a tre o quattro tempi.
All'inizio della chaconne, le prime due frasi di otto misure consistono principalmente di accordi e si prestano bene a un suono battuto; io vi ho introdotto alcune percussioni, per far risaltare il ritmo. Questo tipo di improvvisazione ritmica può essere un modo molto piacevole per allenarsi ad improvvisare, concentrandosi in particolare sul rispetto della misura.

Immagine
:idea: :casque: http://www.classicalguitardelcamp.com/v ... 48&t=68922


- Pag. 77 Paganini, Niccolò Ghiribizzo No. 37
Questo pezzo è molto semplice, i bassi (tonica, sottodominante e dominante) sono discreti. Paganini dà l'indicazione: "Adagetto con Espressione". E' attraverso il fraseggio, l'articolazione e accentazione dei suoni, che noi potremo essere espressivi.


- Johann Kaspar Mertz pagina 84,85 Valzer in sol maggiore,
Qui il ritmo è l'elemento principale, è riproducendo gli accenti e le indicazioni di articolazione (legato, staccato) che il valzer diventerà vivace e leggero.


- Pag. 48 Stepan Rak - Nostalgický valcik
Questo valzer è stato generosamente messo a disposizione, su FaceBook, da Stepan Rak, l' 8 marzo 2012.



Vi domando prima di tutto di lavorare su questi esercizi e arie per una settimana e poi di pubblicare le vostre registrazioni di:
- Pag. 80, 81 Losy, Jan Antonin - Ciacona sobre las Folias
- Pag. 48 Stepan Rak - Nostalgický valcik


Forza e coraggio!

Eccoci al termine di questo anno passato insieme a studiare. Io conto di replicare l'anno prossimo.

Ringrazio gli allievi, i traduttori, i moderatori e i maestri che con la loro assidua partecipazione hanno fatto sì che questi corsi siano una buona opportunità per i principianti e una bella realtà del nostro forum.

Buona estate a tutti e a presto.

Jean-François
:( + ♫ = :)

Avatar utente
Paola Liguori
Moderator
Messaggi: 8717
Iscritto il: dom 29 mar 2009, 00:27
Località: ROMA

Re: D04 Lezione di chitarra classica 10

Messaggio da Paola Liguori » mer 06 giu 2018, 12:16

INDICE REGISTRAZIONI

Angelo Scuderi
Stepan Rak - Nostalgický valcik

Avatar utente
Angelo Scuderi
Allievo dei corsi in linea
Messaggi: 485
Iscritto il: gio 23 giu 2016, 15:30

Re: D04 Lezione di chitarra classica 10

Messaggio da Angelo Scuderi » dom 10 giu 2018, 10:50

Cari amici dopo gli esami ecco Nostalgichy valcik di S. Rak :bye: :bye: :bye:
Non hai i permessi necessari per visualizzare i file allegati in questo messaggio.

Torna a “Archivio Corsi di chitarra classica in linea”