Un incipit..

Teoria e pratica di composizione e arrangiamento per chitarra classica, discussione dei lavori in corso, discussione dei lavori in corso elaborati in comune, etc.
Regole del forum
III I nostri MP3, OGG, WMV e MOV, diritti d'autore
VII Modalità per la pubblicazione degli spartiti

Laboratorio di composizione
Teoria e pratica di composizione e arrangiamento per chitarra classica, discussione dei lavori in corso, discussione dei lavori in corso elaborati in comune, etc.

Per partecipare bisogna essere iscritti almeno al gruppo 002. Una volta iscritti al gruppo è possibile allegare ai messaggi i seguenti tipi di file :
Audio: mp3 ogg wav midi
Video: mov wmv
Spartiti: pdf jpg gif png
Web: xml mxl
Notazionali: mus (Finale) mscz mscx (Musescore)
Fausto Bottai
Messaggi: 851
Iscritto il: ven 30 set 2005, 20:27
Località: torino

Re: Un incipit..

Messaggio da Fausto Bottai » mer 31 ott 2012, 16:45

Visto che la discussione in questo topic mi sembra giunta ad un punto morto, faccio che postare il pezzo per intero. Fra l'altro, trascritto per due chitarre come nell'allegato, potrebbe essere il primo brano per duo virtuale proposto agli allievi dei corsi online, se mai interessasse.. Le parti singole mi sembrano decisamente facili.. così in teoria chi vuole può concentrarsi sulle difficoltà inevitabili del registrare successivamente su tracce separate..
Rispetto al frammento pubblicato precedentemente, ho cambiato la sequenza accordale nella cadenza (mis.20): nella musica modale, quando si evita di usare la sensibile, forse forse suona meglio l'accordo maggiore sul VII grado che il minore sul V..
Allego anche il link al relativo video
http://youtu.be/GwRIxgSO3n4
(notare il tentativo di sincronizzare lo scorrere della musica e quello delle immagini della partitura- :) !-)

Per la cronaca, ho cambiato il pezzo postato su Youtube; il link di cui sopra è diverso da quello indicato precedentemente...

:bye:

dimenticavo: questo brano s'intitola 'Come dentro un volo', che è poi un verso del testo che un amico, Giuseppe Novajra, ha scritto su questa musica..
Ultima modifica di Fausto Bottai il gio 01 nov 2012, 16:37, modificato 3 volte in totale.

Avatar utente
Diana Salvi
Messaggi: 1701
Iscritto il: sab 19 mar 2011, 10:33
Località: Roma

Re: Un incipit..

Messaggio da Diana Salvi » mer 31 ott 2012, 23:45

Mi è piaciuto molto questo incipit.... peccato che mi sono collegata con l'argomento solo oggi; fantastico il software, ma devo proprio imparare ancora tutto! Non sono ancora in grado di usarlo.
Vorrei ringraziare Fausto Bottai: mi sono divertita tanto oggi pomeriggio a giocare con il suo incipit! :casque: :D
La teoria musicale mi è totalmente sconosciuta e ho cominciato da poco a suonare con i corsi on-line, quindi quando parlate di dominante, sottodominante e modale io non capisco assolutamente nulla. :? :( Vi prego perdonatemi, sono una principiante assoluta. Però penso che anche altri che iniziano potrebbero gioire nel creare suoni e poi imparare a metterli nero su bianco.
Così questo è un topic che mi è sembrato abbordabile, almeno per iniziare.

Ancora non sono in grado di usare il software (l'ho scaricato oggi) perciò ho registrato un pezzettino tra le varie possibilità che mi venivano d'istinto. Ora penso che avrei potuto aggiungere anche i bassi...
Non hai i permessi necessari per visualizzare i file allegati in questo messaggio.

Avatar utente
Paolo Romanello
Allievi tutor
Messaggi: 995
Iscritto il: lun 15 mar 2010, 10:27
Località: Genova

Re: Un incipit..

Messaggio da Paolo Romanello » gio 01 nov 2012, 10:17

Diana Salvi ha scritto:Mi è piaciuto molto questo incipit.... peccato che mi sono collegata con l'argomento solo oggi; fantastico il software, ma devo proprio imparare ancora tutto! Non sono ancora in grado di usarlo.
Vorrei ringraziare Fausto Bottai: mi sono divertita tanto oggi pomeriggio a giocare con il suo incipit! :casque: :D
La teoria musicale mi è totalmente sconosciuta e ho cominciato da poco a suonare con i corsi on-line, quindi quando parlate di dominante, sottodominante e modale io non capisco assolutamente nulla. :? :( Vi prego perdonatemi, sono una principiante assoluta. Però penso che anche altri che iniziano potrebbero gioire nel creare suoni e poi imparare a metterli nero su bianco.
Così questo è un topic che mi è sembrato abbordabile, almeno per iniziare.

Ancora non sono in grado di usare il software (l'ho scaricato oggi) perciò ho registrato un pezzettino tra le varie possibilità che mi venivano d'istinto. Ora penso che avrei potuto aggiungere anche i bassi...
Bravissima Diana, adesso che hai fissato l'idea (è importante registrarsi perchè spesso le idee svaniscono così come sono arrivate) si tratta di inquadrarla correttamente nella divisione della misura. Le note già le conosci perchè le hai suonate ed inoltre in questo caso, essendo partita dall'incipit di Fausto, hai già la tonalità e il metro.
Per scrivere puoi usare Musescore o Finale Notepad, ma se ancora non sai utilizzare per nulla questi programmini ti conviene magari iniziare con carta e penna e trascrivere in un secondo tempo.
Fai così, scrivi le note sulla carta una di seguito all'altra senza tempo, poi prova ad eseguire la parte con un metronomo o anche solo battendo il piede con precisione, in modo da individuare esattamente quali sono le note che si trovano all'inizio di ogni battuta e mettici un segno, così non dovrai poi far altro che sistemare le altre all'interno di ogni misura.
Ricorda una cosa molto importante, quello che conta di più in musica non è la durata esatta delle note, che può anche variare a seconda delle intenzioni espressive dell'esecutore, ma gli accenti.
E' esattamente come nel linguaggio parlato, ogni parola ha il suo accento e se lo sbagli non ti capisce nessuno. Inoltre ogni frase richiede una inflessione diversa (una domanda è diversa rispetto ad una affermazione).
In musica l'accento forte cade sempre sul battere (tranne che nelle sincopi, ma è un caso particolare) e quello del primo quarto è più forte. Sono gli accenti che ti devono servire da guida per sistemare le note dentro alla misura.
Prova e facci sapere. :bravo: :bye:
P.S. Per ora, tanto per imparare, quello che hai suonato puoi considerarlo come una singola voce, ma in realtà ne hai suonate due senza saperlo ehh, ehh!, ma non complicarti la vita.
" Si può conoscere solamente ciò che si ama " S. Agostino

Avatar utente
Diana Salvi
Messaggi: 1701
Iscritto il: sab 19 mar 2011, 10:33
Località: Roma

Re: Un incipit..

Messaggio da Diana Salvi » gio 01 nov 2012, 10:43

Grazie Paolo per la sollecitudine!
Ora mi segno per benino tutto quello che mi hai suggerito e proverò a scrivere! Senza complicare, certo, devo iniziare da zero! Non so se sarò in grado ma anche riuscire a scrivere un motivo in linea di massima sarebbe un bel traguardo, perché sennò poi mi dimentico :bye:

Fausto Bottai
Messaggi: 851
Iscritto il: ven 30 set 2005, 20:27
Località: torino

Re: Un incipit..

Messaggio da Fausto Bottai » gio 01 nov 2012, 16:40

Diana Salvi ha scritto:Grazie Paolo per la sollecitudine!
Ora mi segno per benino tutto quello che mi hai suggerito e proverò a scrivere! Senza complicare, certo, devo iniziare da zero! Non so se sarò in grado ma anche riuscire a scrivere un motivo in linea di massima sarebbe un bel traguardo, perché sennò poi mi dimentico :bye:
Brava Diana! Sono contento che questo gioco ti piaccia.. Quanto a indicazioni e consigli, ha già detto tutto Paolo. Io da parte mia non posso che inviarti complimenti e incoraggiamenti :)
:bye:

Avatar utente
Diana Salvi
Messaggi: 1701
Iscritto il: sab 19 mar 2011, 10:33
Località: Roma

Re: Un incipit..

Messaggio da Diana Salvi » ven 02 nov 2012, 20:41

Grazie Fausto, l'incoraggiamento è sempre graditissimo! :D

Fausto Bottai
Messaggi: 851
Iscritto il: ven 30 set 2005, 20:27
Località: torino

Re: Un incipit..

Messaggio da Fausto Bottai » gio 13 dic 2012, 21:37

Dunque.. succede che questo brano ha ormai una sua ‘storia’, la qual cosa mi fa ovviamente molto piacere.. Prima di tutto, con alcuni ritocchi, ho finito la trascrizione per due chitarre, con l’intenzione di dedicarlo anche espressamente agli Allievi dei corsi in linea. Intanto ho postato lo spartito qui
http://www.chitarraclassicadelcamp.com/ ... =1&t=28692
nel frattempo questa versione ha cominciato a circolare fra gli amici, insieme ad un’altra per flauto e chitarra.. ed ecco una prima realizzazione ad opera dell'ormai affiatatissimo duo italo-iraniano Bova-Saleh, flauto e chitarra
http://www.youtube.com/watch?v=Mg20Be5fSL4
ed un self-duo suonato dall'amico Antonio Enzo Stangherlin
http://www.youtube.com/watch?v=gd67C-t9Bmc
A tutti loro un solenne :merci:
:bye:
Ultima modifica di Fausto Bottai il gio 13 dic 2012, 22:06, modificato 1 volta in totale.

Fausto Bottai
Messaggi: 851
Iscritto il: ven 30 set 2005, 20:27
Località: torino

Re: Un incipit..

Messaggio da Fausto Bottai » gio 13 dic 2012, 21:49

Ah! nel frattempo, proprio mentre scrivevo il msg precedente, è arrivata a destinazione questa esecuzione in duo del maestro Gabriele Curciotti e del suo degno allievo, l'amico Campan, con relativa proposta dedicata agli allievi dei corsi in linea.. una cosa che mi rende doppiamente, che dico? triplamente felice.. Grazie di cuore!
http://www.chitarraclassicadelcamp.com/ ... 41&t=28693

Avatar utente
Diana Salvi
Messaggi: 1701
Iscritto il: sab 19 mar 2011, 10:33
Località: Roma

Re: Un incipit..

Messaggio da Diana Salvi » ven 14 dic 2012, 09:05

Che bello! :D Vado subito a vedere! :merci:

Avatar utente
Alessandro Altieri
Messaggi: 828
Iscritto il: mer 05 mar 2008, 22:31
Località: Campania

Re: Un incipit..

Messaggio da Alessandro Altieri » mar 18 dic 2012, 17:53

Ciao Fausto (e a tutti voi altri, ovviamente! :D)
forse con un pò troppo ritardo ho visto questo tuo bell'incipit che mi ha ispirato l'allegato lavoretto (oggi avevo un pomeriggio a disposizione .... hehehe :D)
Non ho seguito l'evolversi della discussione proprio per non farmi influenzare dal lavoro degli altri .....
Sicchè eccomi qua ....... Fammi sapere che ti pare di questa mia ideuzza (ahem, forse un pò troppo di sapore "partenopeo" ... ma tant'è .... :D)
Un e...bbraccio a tutti
Alex :bye:
Non hai i permessi necessari per visualizzare i file allegati in questo messaggio.
La chitarra, contrariamente a tanti umani - specie di sesso femminile - non mente mai !

Avatar utente
Alessandro Altieri
Messaggi: 828
Iscritto il: mer 05 mar 2008, 22:31
Località: Campania

Re: Un incipit..

Messaggio da Alessandro Altieri » mar 18 dic 2012, 17:59

Dimenticavo .... non ho avuto il tempo di diteggiarlo in maniera almeno decente (nè di rivederlo, risistemarlo, ripensarci ..... insomma, è così come mamma l'ha fatto ... hehe :mrgreen:) ma, se fosse mai di Vs. gradimento, provate a farmelo sapere chè provvederò alla bisogna .... :D
Buon Natale a tutti
Alex :bye:
La chitarra, contrariamente a tanti umani - specie di sesso femminile - non mente mai !

Fausto Bottai
Messaggi: 851
Iscritto il: ven 30 set 2005, 20:27
Località: torino

Re: Un incipit..

Messaggio da Fausto Bottai » mar 18 dic 2012, 23:31

Alessandro Altieri ha scritto:Ciao Fausto (e a tutti voi altri, ovviamente! :D)
forse con un pò troppo ritardo ho visto questo tuo bell'incipit che mi ha ispirato l'allegato lavoretto (oggi avevo un pomeriggio a disposizione .... hehehe :D)
Non ho seguito l'evolversi della discussione proprio per non farmi influenzare dal lavoro degli altri .....
Sicchè eccomi qua ....... Fammi sapere che ti pare di questa mia ideuzza (ahem, forse un pò troppo di sapore "partenopeo" ... ma tant'è .... :D)
Un e...bbraccio a tutti
Alex :bye:
Grazie Alessandro.. ti chiedo solo un briciolo di tempo per dargli un'occhiata :) ..

Fausto Bottai
Messaggi: 851
Iscritto il: ven 30 set 2005, 20:27
Località: torino

Re: Un incipit..

Messaggio da Fausto Bottai » ven 21 dic 2012, 16:33

Dunque, Alessandro, alcune osservazioni: una volta detto che il tuo lavoro contiene secondo me molti spunti interessanti, il problema fondamentale è che mi sfugge un po’, e forse è difetto mio soggettivo, il senso di fondo della tua elaborazione. Sembrerebbe a prima vista un 'semplice' esercizio di variazione sul tema (compreso il passaggio al maggiore, ad un certo punto), però con alcune 'anomalie' che un po' disorientano. Per dirne una: perché introduci il tremolo per sole 5 misure? Più in generale, se l'obiettivo è variare un tema, secondo me è meglio che si percepisca chiaramente la caratteristica peculiare di ciascuna nuova variazione, mantenendo però sostanzialmente l'impianto armonico -e la lunghezza- del tema originario. Se invece, una volta elaborato il tema -magari con una ripresa, anche variata- vuoi 'svilupparlo' , ad un certo punto bisogna concludere la sezione e passare ad un nuovo episodio, che introduca qualche novità sostanziale e che può anche ritornare al tema iniziale oppure andare dove gli pare, ma sempre con singoli elementi che diano la sensazione di compiere interamente la loro parabola, racchiusi in entità chiaramente definite ed equilibrate.. beh! anche da questo punto di vista faccio fatica a cogliere un percorso ben riconoscibile nel tuo elaborato.
Comunque, concludendo, penso che valga la pena riparlare di queste tue idee, perché –ripeto- mi sembra che siano potenzialmente suscettibili di sviluppi interessanti..
:bye:

Jasonbecker4ever

Re: Un incipit..

Messaggio da Jasonbecker4ever » ven 04 gen 2013, 15:46

Premetto che non studio composizione, mi sono solo voluto divertire un pochino cercando di ricreare una sorta di canone in "stile barocco".
Ditemi un po'. :mrgreen:
Non hai i permessi necessari per visualizzare i file allegati in questo messaggio.

Jasonbecker4ever

Re: Un incipit..

Messaggio da Jasonbecker4ever » mar 08 gen 2013, 17:30

Ma dai! Non c'è proprio nessuno che vuole darmi un parere ? :?

Torna a “Laboratorio di composizione”