l'utilizo delle scale in una composizione

Teoria e pratica di composizione e arrangiamento per chitarra classica, discussione dei lavori in corso, discussione dei lavori in corso elaborati in comune, etc.
Regole del forum
III I nostri MP3, OGG, WMV e MOV, diritti d'autore
VII Modalità per la pubblicazione degli spartiti

Laboratorio di composizione
Teoria e pratica di composizione e arrangiamento per chitarra classica, discussione dei lavori in corso, discussione dei lavori in corso elaborati in comune, etc.

Per partecipare bisogna essere iscritti almeno al gruppo 002. Una volta iscritti al gruppo è possibile allegare ai messaggi i seguenti tipi di file :
Audio: mp3 ogg wav midi
Video: mov wmv
Spartiti: pdf jpg gif png
Web: xml mxl
Notazionali: mus (Finale) mscz mscx (Musescore)
guarino pasquale
Messaggi: 106
Iscritto il: ven 05 lug 2013, 22:35

l'utilizo delle scale in una composizione

Messaggio da guarino pasquale » dom 22 giu 2014, 21:24

chiedo al M°che ci ha spiegato molto chiaramente la concatenazione degli accordi,se vuole essere cosi' gentile da spiegarci l'utilizo delle scale in una composizione.Grazie

osservatoreDeluso

Re: l'utilizo delle scale in una composizione

Messaggio da osservatoreDeluso » lun 01 set 2014, 14:52

mah, e' come chiedere 'chiedo che mi spieghino cosa si puo' scrivere dopo aver imparato la grammatica'.

Le scale sono l'elemento principale di tutta la musica, se non intendi bene cosa sono le scale non sei ancora pronto per affrontare un'area come la composizione, perche' e' un'area di cui necessita una preparazione generale in qui si capiscano bene almeno le basi della teoria

guarino pasquale
Messaggi: 106
Iscritto il: ven 05 lug 2013, 22:35

Re: l'utilizo delle scale in una composizione

Messaggio da guarino pasquale » dom 07 set 2014, 15:04

caro osservatore, forse non sono stato molto chiaro nel mio messaggioe vorrei precisare. Poiche' mi e' piaciuto la descrizione che Paolo ha fatto sulla concatenazione degli accordi,gli ho chiesto di fare altrettanto su l'utilizzo delle scale che e' anch' esso un argomento basilare dell'armonia tutto qui.Parliamo pero' di persone che vogliono capire e interessarsi a questa materia.Ciao

Antonio Sciortino

Re: l'utilizo delle scale in una composizione

Messaggio da Antonio Sciortino » dom 07 set 2014, 19:33

Edito: ritiro quanto detto, provo dei sentimenti ambivalenti nei confronti della mia partecipazione al forum, non voglio discutere di questioni meno che simpatiche. :bye:

Avatar utente
Paolo Romanello
Allievi tutor
Messaggi: 995
Iscritto il: lun 15 mar 2010, 10:27
Località: Genova

Re: l'utilizo delle scale in una composizione

Messaggio da Paolo Romanello » lun 08 set 2014, 10:39

guarino pasquale ha scritto:chiedo al M°che ci ha spiegato molto chiaramente la concatenazione degli accordi,se vuole essere cosi' gentile da spiegarci l'utilizo delle scale in una composizione.Grazie
Ciao Guarino e grazie per l'interesse che dimostri a questa sezione del forum di cui sono stato promotore.
Non sono un maestro, sono solo un dilettante serio della chitarra che desidera crescere ed imparare da chi ne sa di più e cercare di trasmettere qualcosa a chi ne sa di meno.
Ti consiglio di non rispondere ai provocatori che purtroppo si infiltrano sovente nei forum col solo scopo di divertirsi a creare polemiche distruttive: quando ricevi una provocazione vai a vedere quali altri messaggi ha scritto quella persona e ti renderai subito conto di chi si tratta. In questi casi si può fare una segnalazione agli amministratori senza dare spazio alla provocazione.
Tornando alla tua domanda, esiste un rapporto diretto tra scale e accordi, ossia tra l'elemento orizzontale e quello verticale della composizione. Ogni accordo è costruito su alcune note (gradi) di una scala e pertanto sarà sempre possibile eseguire le note di tale scala durante l'esecuzione dell'accordo. Chiaramente questa è una semplificazione estrema; le note della scala dovranno costituire una linea melodica in cui l'alternanza di consonanze e dissonanze, di movimento verso l'alto o verso il basso e di scansione ritmica dovranno produrre quel percorso sonoro che costituisce l'essenza stessa della creatività musicale.
I musicisti dediti all'improvvisazione devono possedere la capacità di utilizzare al volo correttamente le scale desiderate ad ogni cambio di armonia, legandole in maniera efficace secondo degli schemi e in funzione delle idee melodiche che vogliono esprimere. Nella composizione le scelte possono essere meditate ed è possibile arrivare ad idee estremamente originali.
Non appena avrò un po' più di tempo, cercherò di organizzare e trascrivere i miei appunti personali su questo argomento, ricavati da letture e dalla partecipazione a corsi e seminari e di metterli a disposizione degli amici del forum.
A presto,
:merci: :bye:
" Si può conoscere solamente ciò che si ama " S. Agostino

guarino pasquale
Messaggi: 106
Iscritto il: ven 05 lug 2013, 22:35

Re: l'utilizo delle scale in una composizione

Messaggio da guarino pasquale » mar 16 set 2014, 14:38

Caro Paolo grazie per il consiglio,avevo intuito chi fosse quel provocatore,adesso ne ho la certezza.Torniamo ai discorsi che ci interessono,spero che avrai presto la possibilita' di esporre i tuoi appunti sono sicuro che saranno molto chiari ed esaudienti.In attesa ti saluto .

Torna a “Laboratorio di composizione”