2 chitarre tavola sospesa manico rialzato simili ma diverse

Presentazione / autopromozione degli strumenti realizzati dai liutai del forum.
Regole del forum
In questa sezione i liutai professionisti e amatori iscritti al forum e che vi partecipano attivamente, possono presentare i loro prodotti con l'ausilio di foto delle fasi di lavorazione, schemi progettuali e ogni altro elemento utile per illustrare la realizzazione degli strumenti.
Gli annunci di vendita devono essere pubblicati nella sezione di Compravendita, secondo le regole della stessa.
Avatar utente
Roberto Ceretti
Liutaio
Messaggi: 448
Iscritto il: mar 29 mag 2007, 19:56
Località: barge cuneo

2 chitarre tavola sospesa manico rialzato simili ma diverse

Messaggio da Roberto Ceretti » mer 13 giu 2012, 22:45

Eccovi due chitarre classiche con il manico rialzato e tavola sospesa con caratteristiche diverse. Una in abete e l'altra in cedro.Prima di scrivere questo messaggio ho costruito altri due strumenti uguali , uno in cedro e l'altro in abete,sempre con la solera ma con costruzione classica. Al confronto, quelle con tavola sospesa hanno più volume e timbro :P . Quella in abete ha un suono molto morbido e grazioso ed è più aperta. Quella in cedro, anche se rispetto alla sosia normale di lunghezza 65, ha un diapason più corto, di 64, ha molta più spinta ed il suono è più prepotente :twisted: Certo sono solo mie considerazioni, per adesso vi posto delle foto, più avanti farò dei video per poter condividere con voi il risultato :casque:
Non hai i permessi necessari per visualizzare i file allegati in questo messaggio.

Avatar utente
Roberto Ceretti
Liutaio
Messaggi: 448
Iscritto il: mar 29 mag 2007, 19:56
Località: barge cuneo

Re: 2 chitarre tavola sospesa manico rialzato simili ma dive

Messaggio da Roberto Ceretti » mer 13 giu 2012, 23:07

Come sempre un messaggio non mi basta per le foto. Eccovi quella in cedro :okok:
Una chitarra classica più leggera di una flamenca 8)
Non hai i permessi necessari per visualizzare i file allegati in questo messaggio.

Avatar utente
Massimo Di Coste
Messaggi: 4736
Iscritto il: mer 21 set 2005, 07:21
Località: Roma

Re: 2 chitarre tavola sospesa manico rialzato simili ma dive

Messaggio da Massimo Di Coste » gio 14 giu 2012, 06:25

ciao Roberto, davvero un lavoro pregievole, complimenti!!! ti va di parlarci di questa tastiera "volante"??? che implicazioni ha sul suono? presumo conferisica alla tavola una maggior libertà di vibrazione. In Italia ho visto chitarre simili, ovvero costruite con la tastiera non attaccata sul piano, anche dal liutaio napoletano Alessandro Marseglia.
ciaoooo :bye:
Signore dammi il sole nelle fredde giornate d'inverno, l'ombra nei caldi giorni d'estate, e una chitarra.....
(preghiera andalusa)

MarkO

Re: 2 chitarre tavola sospesa manico rialzato simili ma dive

Messaggio da MarkO » gio 14 giu 2012, 08:06

Strumenti veramente notevoli per grazia, bellezza e "ricercatezza".

Sono molto curioso di avere qualche info tecnica in più... vedo le fasce asimmetriche, tavola e fondo bombati, tastiera "raggiata"... che tipo di incatenatura hai utilizzato?

Antonio68
Messaggi: 23
Iscritto il: mar 24 gen 2012, 14:23

Re: 2 chitarre tavola sospesa manico rialzato simili ma dive

Messaggio da Antonio68 » gio 14 giu 2012, 14:47

esteticamente incredibili :shock: , lo saranno senz'altro anche nel suono

ma il fondo della prima (doppio ? ) è piuma di mogano ?

complimenti

Jasonbecker4ever

Re: 2 chitarre tavola sospesa manico rialzato simili ma dive

Messaggio da Jasonbecker4ever » gio 14 giu 2012, 18:03

Bellissime chitarre! Avevo visto quella che penso fosse la prima in un video su youtube. Mi chiedo se il progetto in se e per se è finito o cresce ad ogni chitarra?

Avatar utente
Roberto Ceretti
Liutaio
Messaggi: 448
Iscritto il: mar 29 mag 2007, 19:56
Località: barge cuneo

Re: 2 chitarre tavola sospesa manico rialzato simili ma dive

Messaggio da Roberto Ceretti » gio 14 giu 2012, 20:35

Grazie. Cercherò di rispondere brevemente. Il progetto ha la tavola libera quindi ha si più libertà di movimento ma anche più dispersione per gli acuti, insomma bisogna tener conto di molti fattori, primo la leggerezza della tavola che viene portata a spessore diversamente . Ha sempre, senza reggere, la differenza di un tono e mezzo tra bassi ed acuti ma si lavora in punti diversi rispetto ad una Torres o un Hauser.La nota di intonazione non deve superare gli 80 Hz certo, pena i primi tasti della tastiera che non hanno volume fin quando non raggiungono la nota della tavola. Cosi gli spessori sono dimezzati rispetto ad una chitarra normale, ma questo, grazie alla bombatura, che dà di per se rigidità riporta il tutto in equilibrio.
La chitarra in abete ha fasce e fondo di radica di mogano o piuma di mogano come più comunemente chiamata, un legno molto elastico che tenuto sul piatto dovrebbe avere , rispetto al mogano il doppio del peso per i fondi, pena la perdita di volume, usato arcuato rende moltissimo ed è molto sonoro. Anche qui l'intonazione di un fondo per me è importantissima, può aver la stessa nota della paletta ,che io di solito tengo uguale alla tavola, ma più alta di ottava. Tenere uno strumento intonato manico fondo e tavola porta un certo sforzo, ma si fa per capire meglio i fattori che interagiscono sul progetto. Sono pienamente d'accordo che in una chitarra fondo manico e tavola possano avere anche note differenti tra loro purche relazionate come un accordo , es la prima la terza e la quinta di una nota ok.
L'incatenatura di queste chitarre non può seguite i canoni comuni.
Sarebbe assurdo alzare il manico e poi lavorare su progetti regolari ,o almeno per me. Posso dire che, anche se ho trovato l'incatenatura giusta per queste, non è detto che un domani non la cambierò, anzi... tutto attorno a noi è sempre in continua evoluzione. Per la chitarra in abete ho aperto le due catene sopra e sotto la buca, la chitarra non ha coda di rondine per cui il retro della nocetta prosegue per circa 8 cm all'interno attaccandosi al fondo e le fasce sono solo incastrate ai tagli del manico. Diciamo che la struttura del lobo superiore non cambia più di tanto, ha anche la solita catena sotto la tastiera. Le catene danno rigidità solo se messe longitudinali o meglio parallele alle vene tavola, più le teniamo oblique e più diamo trasmissione. Per tanto una catena alla bouchet per intenderci darà molta distribuzione tanto quanto la catena sotto la tastiera, sempre a tavola libera. Aggiungo delle foto per semplificare il tutto. l'incatenatura in abete è un miscuglio di vari progetti ma con l'aggiunta appunto di una trasversale a fine diapason, questa catena nella foto manca . Invece la chitarra in cedro ha una incatenatura a nido d'api.
Non hai i permessi necessari per visualizzare i file allegati in questo messaggio.

(carmine)

Re: 2 chitarre tavola sospesa manico rialzato simili ma dive

Messaggio da (carmine) » gio 14 giu 2012, 20:45

che meraviglia Roberto ne approfitto per un caro saluto

ciao ciao dalla Mole Carmine

Avatar utente
Roberto Ceretti
Liutaio
Messaggi: 448
Iscritto il: mar 29 mag 2007, 19:56
Località: barge cuneo

Re: 2 chitarre tavola sospesa manico rialzato simili ma dive

Messaggio da Roberto Ceretti » gio 14 giu 2012, 21:13

Ciao Carmine anche a te e famiglia un grosso saluto . :bye:

Jasonbecker4ever

Re: 2 chitarre tavola sospesa manico rialzato simili ma dive

Messaggio da Jasonbecker4ever » ven 15 giu 2012, 00:06

Interessante l'incatentura dell'abete! Le catene dalla parte dei bassi sono fatte di cedro? E mi sbaglio o tute le catene sono "forate" alla base?

elvisss

Re: 2 chitarre tavola sospesa manico rialzato simili ma dive

Messaggio da elvisss » ven 15 giu 2012, 09:38

Bellissime creature

lasciano senza fiato tale è la loro bellezza.

:bravo: :bravo:

Avatar utente
Roberto Ceretti
Liutaio
Messaggi: 448
Iscritto il: mar 29 mag 2007, 19:56
Località: barge cuneo

Re: 2 chitarre tavola sospesa manico rialzato simili ma dive

Messaggio da Roberto Ceretti » ven 15 giu 2012, 10:58

elvisss ha scritto:Bellissime creature

lasciano senza fiato tale è la loro bellezza.

:bravo: :bravo:
Grazie :oops: Sai volevo fare una chitarra con caratteristiche simili agli strumenti ad arco con la sesta e le quinte, senza stravolgere il progetto Torres. Una chitarra violino :idea: Vicino a strumenti classici fanno la loro figura , anzi viste frontalmente non ci si accorge della loro evoluzione .é' solo quando si suonano che ci si accorge della loro comodità e morbidezza di manicatura . Ho provato vari tipi di corde, vanno bene tutte tranne quelle a tensione alta. Ma il massimo sono le aquila corde dell'800 ( ambra 800) , sono morbidissime, su una chitarra normale non suonano, troppo molli, mentre su queste rendono al meglio :?: Praticamente è la chitarra che fa suonare le corde non viceversa (In realtà relazione corde e chitarra è una cosa molto soggettiva e diversa per ognino di noi) :twisted: . Per intenderci, sono strumenti che per la loro versatilità di suono , possono essere suonate sia per un repertorio antico che per uno moderno :casque: .
Non hai i permessi necessari per visualizzare i file allegati in questo messaggio.
Ultima modifica di Roberto Ceretti il sab 16 giu 2012, 00:15, modificato 1 volta in totale.

Avatar utente
Roberto Ceretti
Liutaio
Messaggi: 448
Iscritto il: mar 29 mag 2007, 19:56
Località: barge cuneo

Re: 2 chitarre tavola sospesa manico rialzato simili ma dive

Messaggio da Roberto Ceretti » ven 15 giu 2012, 11:15

Jasonbecker4ever ha scritto:Interessante l'incatentura dell'abete! Le catene dalla parte dei bassi sono fatte di cedro? E mi sbaglio o tute le catene sono "forate" alla base?
Si, non ti sbagli, le catenelle della reggiera sono state scavate prima della posa, sono praticamente sospese per quasi tutta la loro lunghezza. Questo fa si che anche gli acuti hanno la loro rigidità senza troppa massa , che secondo me li fa morire prima dei bassi. Ho pensato ad un bengio che ha moltissimi acuti ma non è incatenato, la pelle è leggerissima eppure suona per rigidita imposta dalle fasce :idea: le note acute di queste chitarre , a fine tastiera ,sono molto presenti. Per i bassi lo stesso discorso ma con catenelle ancora più leggere in cedro. Come puoi vedere dalle foto , anche la catena sotto il diapason tocca solo dove passano le atre catene. :bye:

Jasonbecker4ever

Re: 2 chitarre tavola sospesa manico rialzato simili ma dive

Messaggio da Jasonbecker4ever » ven 15 giu 2012, 13:09

Roberto Ceretti ha scritto:
Jasonbecker4ever ha scritto:Interessante l'incatentura dell'abete! Le catene dalla parte dei bassi sono fatte di cedro? E mi sbaglio o tute le catene sono "forate" alla base?
Si, non ti sbagli, le catenelle della reggiera sono state scavate prima della posa, sono praticamente sospese per quasi tutta la loro lunghezza. Questo fa si che anche gli acuti hanno la loro rigidità senza troppa massa , che secondo me li fa morire prima dei bassi. Ho pensato ad un bengio che ha moltissimi acuti ma non è incatenato, la pelle è leggerissima eppure suona per rigidita imposta dalle fasce :idea: le note acute di queste chitarre , a fine tastiera ,sono molto presenti. Per i bassi lo stesso discorso ma con catenelle ancora più leggere in cedro. Come puoi vedere dalle foto , anche la catena sotto il diapason tocca solo dove passano le atre catene. :bye:
Anche perchè, da quel che so , il progetto Kasha ( che sembra hai "mixato" con una radiale ) ha una predominanza sui suoni bassi. Bella intuizione :mrgreen:

Ho letto, che il cedro dopo tipo 20 anni si sfibra, quasi diventasse cartone. Non c'è questo pericolo per le catene? Vengono trattate prima di essere incollate?

Avatar utente
Roberto Ceretti
Liutaio
Messaggi: 448
Iscritto il: mar 29 mag 2007, 19:56
Località: barge cuneo

Re: 2 chitarre tavola sospesa manico rialzato simili ma dive

Messaggio da Roberto Ceretti » ven 15 giu 2012, 21:42

Ogni uno dice la sua
Ogni uno capisce in base alla sua esperienza :okok:

Torna a “Gli strumenti realizzati dai liutai del forum”