Quali possibilità esecutive?

Luogo pubblico dei chitarristi classici.
Avatar utente
seagullsully
Messaggi: 44
Iscritto il: mar 14 nov 2017, 20:52

Quali possibilità esecutive?

Messaggio da seagullsully » mer 15 nov 2017, 17:01

Come da precedente presentazione ribadisco la mia totale ignoranza sulle possibilità e modalità esecutive del "vostro" (non ancora mio) strumento.
Così mi ritrovo a chiedere a voi se il brano in allegato (da me composto sul pianoforte... ma pensando alla chitarra) possa davvero essere eseguito. Ho tentato di scriverne la diteggiatura... ma mi sono arenato alla decima battuta!
Se qualcuna/o di voi potrà esprimere un parere in merito gliene sarò grato.
Fabrizio (Sully)
Non hai i permessi necessari per visualizzare i file allegati in questo messaggio.

Roberto Marcotti
Professore
Messaggi: 104
Iscritto il: mar 16 giu 2015, 16:57
Località: Carmagnola

Re: Quali possibilità esecutive?

Messaggio da Roberto Marcotti » sab 18 nov 2017, 09:24

Ciao il brano è sicuramente eseguibile. Ci potrebbero essere dei piccoli accorgimenti da fare dovuti a posizioni che si spostano all'interno di passaggi melodici. Nel senso che per mantenere la linea di basso che prosegue per grado questi spostamenti aggiungono piccole difficoltà per il mantenimento della contabilità, anche se sono tute cose realizzabili. A volte nella scrittura chitarristica le linee di basso giocoforza fanno dei salti di 7^ (il classico RE 4^ corda-MI 6^). Se vuoi inviarmi il brano in formato elettronico te lo posso diteggiare. Ovviamente se vuoi stare tranquillo, dopo che l'avrai depositato. Se ti va fammi sapere privatamente.
Ciao

Avatar utente
seagullsully
Messaggi: 44
Iscritto il: mar 14 nov 2017, 20:52

Re: Quali possibilità esecutive?

Messaggio da seagullsully » dom 19 nov 2017, 13:56

Grazie davvero. Ho risposto privatamente... solo che nel pannello di controllo utente il messaggio compare nella cartella dei messaggi in uscita (e non in quella dei messaggi inviati). Mah! :-)

emilio
Messaggi: 113
Iscritto il: gio 20 ago 2015, 21:11
Località: Venezia

Re: Quali possibilità esecutive?

Messaggio da emilio » mar 21 nov 2017, 17:47

Celebri compositori hanno scritto per chitarra senza saperla suonare, utilizzando uno schema della tastiera e rispettando i limiti fisici legati alla lunghezza delle dita.
Ti consiglierei però, dopo la trascrizione, di farla suonare ripetutamente da un (paziente) amico chitarrista.
Probabilmente, sentendo l'effetto della tua musica sulla chitarra, ti verrà in mente qualche adattamento.
Un saluto e buon lavoro.

Avatar utente
seagullsully
Messaggi: 44
Iscritto il: mar 14 nov 2017, 20:52

Re: Quali possibilità esecutive?

Messaggio da seagullsully » mer 22 nov 2017, 22:09

Gentile Emilio e lettori, io non sono né compositore né celebre... ma cerco di divertirmi come posso anche (e soprattutto) con la musica.
A questo proposito desidero condividere qui un piccolo esperimento effettuato su un rondeau anonimo del XV secolo (tratto dal Codex Reina della Biblioteca Nazionale di Parigi). Stiamo parlando dell'Ars Nova (francese e italiana), della dulcedo et subtilitas degli antichi... e credo sia davvero un peccato non tentarne la sonorità nel "vostro" strumento. Chiedo venia anticipatamente dei possibili errori di diteggiatura di un neofita quale sono.
Saluti
Non hai i permessi necessari per visualizzare i file allegati in questo messaggio.

Torna a “Luogo pubblico”