Darsi alla fuga

Studio: scambio, opinioni e consigli per chitarristi classici. Questa sezione è dedicata agli utenti che desiderano scambiare opinioni, commenti, suggerimenti e informazioni su autori e musiche, tecnica e interpretazione. Materiale didattico per allievi.
luigib952
Messaggi: 977
Iscritto il: dom 17 mag 2009, 15:34
Località: Tenerife (Spagna)

Darsi alla fuga

Messaggio da luigib952 » mar 04 lug 2017, 10:54

Chiedendo venia per il facile giuoco di parole del titolo del post, vengo al dunque.
Mi piacerebbe cimentarmi con una fuga di Bach, ma non vorrei inciampare in ostacoli insormontabili per il mio livello tecnico (direi D06-D07 dei livelli Delcamp). Quale potrebbe essere a vostro avviso un brano accessibile per avvicinarsi a questo tipo di composizione, ed eventualmente quale trascrizione utilizzare?
Grazie a chi vorrá darmi qualche consiglio.
Caminante, no hay camino,
se hace camino al andar.
(Antonio Machado)

Avatar utente
Gerardo50
Messaggi: 4946
Iscritto il: ven 22 set 2006, 10:50
Località: Roma

Re: Darsi alla fuga

Messaggio da Gerardo50 » mar 04 lug 2017, 20:51

Ciao Luigi: non so se ti posso essere utile........ in questo momento l'unica fuga che mi viene in mente ( è da un po che non suono se ne trovo altre nel disordine cartaceo te lo comunico ) è la fuga di bach BWV 559 pesno che per te non dovresti avere problemi, qualche volta l'ho suonata anche io quindi..... Ho trovato su youtube un video per darti l'idea di cosa si tratta. Come la suono io somiglia abbastanza a quella del video che ho scelto, io la faccio leggermente ( forse sbagliando non lo so....) più veloce. Ecco il video vedi tu. https://youtu.be/LdfVWHSjyw0 Buone vacanze :) e buona musica.
Gerardo

luigib952
Messaggi: 977
Iscritto il: dom 17 mag 2009, 15:34
Località: Tenerife (Spagna)

Re: Darsi alla fuga

Messaggio da luigib952 » mer 05 lug 2017, 09:18

Grazie per la segnalazione, Gerardo. La fuga che mi hai proposto, e che non conoscevo, è carina e, mi sembra, abbastanza semplice. Cercherò una trascrizione. Quella che suoni tu di chi è? (La trascrizione, intendo).
Caminante, no hay camino,
se hace camino al andar.
(Antonio Machado)

Avatar utente
Gerardo50
Messaggi: 4946
Iscritto il: ven 22 set 2006, 10:50
Località: Roma

Re: Darsi alla fuga

Messaggio da Gerardo50 » mer 05 lug 2017, 13:26

Buongiorno Luigi. la trascrizione che ho io si trova in un volumetto di 15 brani di Bach trascrizioni facili. Il trascittore è Venancio Garcia Velasco. Il volumetto contiene brani molto carini: alcuni sono tratti dal libro di Anna Magdalena. Non so se si trova ancora in commercio questo volumetto io ce l'ho da anni, pensa che c'è dietro ancora il prezzo in lire 11500. Ciao e buona musica :)
Gerardo

Antonio Sciortino
Allievo dei corsi in linea
Messaggi: 78
Iscritto il: sab 02 gen 2016, 18:51

Re: Darsi alla fuga

Messaggio da Antonio Sciortino » mer 05 lug 2017, 16:14

quando passerà il reg-gae pride, io scriverò un cartello :"viva la fuga!".
Sto scherzando, voglio vedere se mi zomperete tutti addosso.
Sono un fuoriuscito...

PinGiov
Messaggi: 740
Iscritto il: sab 26 giu 2010, 11:14

Re: Darsi alla fuga

Messaggio da PinGiov » gio 27 lug 2017, 20:28

Non se se esagero! Propongo la BWV 1000 nella revisione di Ruggero Chiesa, ed. SuvinI - Zerboni. E' straordinaria!

luigib952
Messaggi: 977
Iscritto il: dom 17 mag 2009, 15:34
Località: Tenerife (Spagna)

Re: Darsi alla fuga

Messaggio da luigib952 » gio 27 lug 2017, 20:41

Concordo con te, PinGiov, è in effetti bellissima. Temo però che oltrepassi di gran lunga le mie possibilità tecniche. Una lettura voglio comunque provare a darla. Suggerisci la revisione di Chiesa piuttosto che quella di Zigante? Le ho entrambe e potrei scegliere su quale concentrarmi.
Caminante, no hay camino,
se hace camino al andar.
(Antonio Machado)

Avatar utente
Masetto
Messaggi: 218
Iscritto il: sab 12 ott 2013, 19:51

Re: Darsi alla fuga

Messaggio da Masetto » sab 29 lug 2017, 22:09

Quella fuga è bellissima, la portai al diploma e vale sicuramente la pena di essere messa sotto e studiata.

Se posso consigliare eviterei la trascrizione dal liuto BWV 1000 e cercherei una trascrizione diretta dal violino BWV 1001.

Non possiedo quella di Chiesa ma ho proprio quella di Zigante inserita nell'opera "Johann Sebastian Bach, L'opera completa per liuto - Ciaccona" (ed. Ricordi).

In quel volume il Maestro Zigante le ha inserite entrambe, la differenza sta nel fatto che la 1000 è in realtà una versione della 1001 a tratti un po troppo libera di un alievo di Bach trascritta e intavolata secondo molti senza neanche il diretto controllo di Bach stesso mentre una trascrizione dal violino è più vicina all'originale (e secondo me più bella).

Comunque ottima scelta.

VIOLINO
[media]https://youtu.be/dU23V30hpxE[/media]

LIUTO
[media]https://youtu.be/ZLVKDfYZHVc[/media]

luigib952
Messaggi: 977
Iscritto il: dom 17 mag 2009, 15:34
Località: Tenerife (Spagna)

Re: Darsi alla fuga

Messaggio da luigib952 » sab 29 lug 2017, 23:37

Accetto volentieri il tuo suggerimento, Masetto. Effettivamente mi sono sempre concentrato sulla BWV 1000, ammaliato dall'esecuzione di Bream, senza prendere mai in considerazione la 1001. Di questa avevo ascoltato solo un'esecuzione della Vidovich, che non mi era piaciuta granchè. Questa postata da te è invece molto bella.
Ho già sul leggio la trascrizione del maestro Zigante della BWV 1001 e domani comincerò (con i miei tempi :-) ) a leggerla.
Grazie mille per il consiglio.
Caminante, no hay camino,
se hace camino al andar.
(Antonio Machado)

Alfio
Messaggi: 192
Iscritto il: dom 12 mar 2017, 17:36
Località: Alessandria

Re: Darsi alla fuga

Messaggio da Alfio » dom 30 lug 2017, 15:59

Questa suonata dal grande Opkinson Smith la trovo fantastica. :okok:
Grande respiro della frase e perfetta conduzione delle parti.
Johann Sebastian Bach
Lute Sonata No. 1 in G minor, BWV 1001 - 2. Fugue
Hopkinson Smith, baroque lute
[media]https://youtu.be/7ytlmV3NZ_0[/media]

Per chi non conoscesse questo straordinario interprete di Bach consiglio di ascoltare tutta la sua opera completa per liuto, merita la pena di essere ascoltata, chiaramente non mi riferisco a chitarristi esperti i quali lo conoscono ma a quelli che si avvicinano da poco al nostro strumento.
Sotto trovate la sua registrazione di questa monumentale opera.
Lo strumento in questione è il Liuto barocco, ma può essere fonte di comparazione come interpretare Bach e come porsi davanti alle sue opere.
Spero sia di vostro interesse.
Johann Sebastian Bach (1685-1750).
Sonatas & Partitas For Lute.

Sonata I BWV 1001
1. Adagio
2. Fuga
3. Siciliana
4. Presto

Partita I BWV 1002
5. Allemanda
6. Double
7. Corrente
8. Double
9. Sarabanda
10. Double
11. Tempo di Borea
12. Double

Sonata II BWV 1003
13. Grave
14. Fuga
15. Andante
16. Allegro

Partita II BWV 1004

17. Allemanda
18. Corrente
19. Sarabanda
20. Giga
21. Ciaccona

Sonata III BWV 1005
22. Adagio
23. Fuga
24. Largo
25. Allegro Assai

Partita III BWV 1004

26. Preludio
27. Loure
28. Gavotte en Rondeau
29. Menuets I & II
30. Bourrée
31.Gigue
32. Menuet II

Hopkinson Smith, baroque lute

[media]https://youtu.be/pTBooio3h9U[/media]
Se cliccate su mostra altro ci sono le indicazioni delle partite.
Buon ascolto.

Torna a “Tecnica e interpretazione”