Fluidità delle dita

Studio: scambio, opinioni e consigli per chitarristi classici. Questa sezione è dedicata agli utenti che desiderano scambiare opinioni, commenti, suggerimenti e informazioni su autori e musiche, tecnica e interpretazione. Materiale didattico per allievi.
Silvia Gervasoni
Messaggi: 29
Iscritto il: ven 17 nov 2017, 18:44

Fluidità delle dita

Messaggio da Silvia Gervasoni » lun 01 gen 2018, 17:29

Ciao a tutti,
come già spiegato ho ripreso a suonare dopo tanti anni e l'età avanza!
Quello che mi stupisce è che ci siano giorni in cui le mani suonano con una fluidità inaspettata, sembra che le mie mani siano state fatte per suonare la chitarra e nient'altro, ....e giorni in cui sembra invece di avere dei tronchi al posto delle dita e che queste dita non rispondono ai comandi!

Succede anche a voi?
Sarà una questione mentale oppure è una questione meccanica?

Cosa ne pensate?

Simonepcl95
Messaggi: 2
Iscritto il: mer 03 gen 2018, 11:04

Re: Fluidità delle dita

Messaggio da Simonepcl95 » mer 03 gen 2018, 11:19

Ciao Silvia , credo si tratti di una questione muscolare , come un atleta che va in palestra, alcuni giorni risponde meglio a certi stimoli altri giorni ad altri. Lo stesso è per la mano, qualche giorno sei più in forma di altri. :)

Danilo Fornasari
Messaggi: 208
Iscritto il: gio 26 mag 2016, 10:46

Re: Fluidità delle dita

Messaggio da Danilo Fornasari » gio 04 gen 2018, 09:23

Sono d'accordo con Simone. Prova anche, quando vedi che succede, di rallentare al massimo e capire che cosa non sta andando... posizione del polso, del gomito, dell'avambraccio, la postura insomma...
“Non c'è niente di più bello di una chitarra, eccetto forse due.” F.Chopin

Avatar utente
Carlo Di Casola
Messaggi: 185
Iscritto il: lun 21 lug 2014, 06:01
Località: Roma

Re: Fluidità delle dita

Messaggio da Carlo Di Casola » gio 04 gen 2018, 13:38

Capita anche a me, e il più delle volte dipende da com'è andata la giornata (suonando purtroppo quasi sempre di sera), se ad esempio sono stato troppo al pc (maledetto mouse... :oops: ) o ho mantenuto una postura non corretta sul lavoro...
Comunque resta fondamentale un po' di stretching e un buon riscaldamento iniziale e di massima la situazione si recupera in buona parte :bye:

Avatar utente
Davide Pirillo
Messaggi: 348
Iscritto il: mar 16 lug 2013, 12:21
Località: Rozzano (MI)

Re: Fluidità delle dita

Messaggio da Davide Pirillo » ven 05 gen 2018, 15:34

Possono aiutare a capire perchè .... a volte, .... se non dipende solo ed esclusivamente dalla propria fisicità :
1 - Chitarra zen - di Philip Toshio Sudo - Ediz. Xenia (..... non lo sottovaluterei nel suo essere senza pretese e nel presentarsi decisamente "leggero" :okok: )
2 - L'arte di esercitarsi - di Madeline Bruser - Ediz. EDT
3 - ‎Training mentale per il musicista - di Renate Kloppel - Ediz. Curci
Nullum Magnum Ingenium Mixtura Dementia
Non c'è mai grande ingegno senza una vena di pazzia

Silvia Gervasoni
Messaggi: 29
Iscritto il: ven 17 nov 2017, 18:44

Re: Fluidità delle dita

Messaggio da Silvia Gervasoni » ven 05 gen 2018, 18:07

Grazie a Simone, Danilo e Carlo per le vostre risposte!!

:merci: :ouioui:

Silvia Gervasoni
Messaggi: 29
Iscritto il: ven 17 nov 2017, 18:44

Re: Fluidità delle dita

Messaggio da Silvia Gervasoni » ven 05 gen 2018, 18:08

Grazie Davide,
proverò a cercare questi testi, chissà che non mi aiutino anche nella vita ! :D :D :ouioui:

:merci:

Davide Ventrella
Allievo dei corsi in linea
Messaggi: 43
Iscritto il: ven 05 gen 2018, 10:41

Re: Fluidità delle dita

Messaggio da Davide Ventrella » mar 09 gen 2018, 18:01

Io ritengo ci sia una fortissima componente mentale. In certi giorni si è un po' "offuscati" o si riesce ad apprezzare meno quello che si sta facendo e come lo si sta facendo. Credo che se fosse un problema esclusivamente fisico lo si risolverebbe in 10 minuti, semplicemente suonando e scaldandosi ma, invece, in quei giorni il problema persiste anche dopo ore...ergo...per quanto mi riguarda si tratta di un problema al 70/80% mentale.

Silvia Gervasoni
Messaggi: 29
Iscritto il: ven 17 nov 2017, 18:44

Re: Fluidità delle dita

Messaggio da Silvia Gervasoni » dom 21 gen 2018, 10:29

Sì, penso tu abbia ragione Davide, probabilmente anche la difficoltà di concentrazione dovuta alla stanchezza o allo stress.
Forse un po' di yoga prima di suonare aiuterebbe :)

Avatar utente
Carlo Di Casola
Messaggi: 185
Iscritto il: lun 21 lug 2014, 06:01
Località: Roma

Re: Fluidità delle dita

Messaggio da Carlo Di Casola » lun 22 gen 2018, 14:25

silviagerva ha scritto:
dom 21 gen 2018, 10:29
Sì, penso tu abbia ragione Davide, probabilmente anche la difficoltà di concentrazione dovuta alla stanchezza o allo stress.
Forse un po' di yoga prima di suonare aiuterebbe :)
In questo senso consigli molto utili li ho trovati in "L'arte di esercitarsi. Guida per fare musica dal cuore" di Madeline Bruser che peraltro ha già citato Davide Pirillo. Tecniche e consigli per meglio predisporsi all'esercizio quotidiano. Consigliatissimo. :bye:

Faber73
Messaggi: 58
Iscritto il: ven 06 mag 2016, 22:11

Re: Fluidità delle dita

Messaggio da Faber73 » mer 24 gen 2018, 13:03

Anche a me succede, più che altro alla mano destra. nel mio caso è molto utile fare un quarto d'ora- venti minuti di esercizi di scioglimento delle dita.Niente di tecnicamente complicato, giusto degli arpeggi in cui utilizzo molte combinazioni, anch quelle che solitamente non si usano. per es. pim, pmi, pia, pai, pma, pam
Interessante l'elenco dei testi suggeriti dagli altri, vdrò di rimediarne qualcuno!

Silvia Gervasoni
Messaggi: 29
Iscritto il: ven 17 nov 2017, 18:44

Re: Fluidità delle dita

Messaggio da Silvia Gervasoni » ven 16 feb 2018, 12:42

Sciogliere le dita... sì è questo il problema

chico
Messaggi: 56
Iscritto il: mar 19 dic 2017, 10:24

Re: Fluidità delle dita

Messaggio da chico » sab 17 feb 2018, 16:23

Premetto ,se non ci sono problemi di salute tipo : reumatici o altri molto invalidanti tipo muscolatura ,nervi, o cattiva circolazione ecc..il problema può essere , la non corretta postura, non solo delle dita mano, ma di tutto il corpo, e qui allora ci vuole un valido maestro. Poi la troppa tensione e il voler fare cose di cui non si è all'altezza spesse volte causa rigidità, e non solo nelle dita , poi bisogna vedere a che età si comincia a suonare ,quante ore si suona al giorno, se si esercita una equilibrata rilassatezza e minime tensioni
che l'agogica musicale necessita . I punti veri di tensione durante l'esecuzione sono: palmo della mano destra e sinistra e per simpatia nella pianta del piede destro , per il resto il corpo deve essere libero senza tensioni o stati d'ansia. Quando si chiedeva a Paco De Lucia o a Yamashita il perché della loro straordinaria agilità ,rispondevano che da giovanissimi avevano eseguito le scale per molte ore al giorno e per diversi anni.... poi non più, perché erano incluse nell'esercitazione dei brani quindi non più necessarie (anch'io la penso cosi ) saluti e buona musica chico :bye:

Torna a “Tecnica e interpretazione”