Sondaggio migliori liutai italiani

Liuteria per chitarra classica. Come scegliere una chitarra. Il mercato, le applicazioni varie.
cactus
Messaggi: 26
Iscritto il: ven 24 feb 2012, 15:07
Località: Bolzano

Re: Sondaggio migliori liutai italiani

Messaggio da cactus » mer 29 feb 2012, 14:38

Ciao buon giorno mi chiamo Andrea ho letto alcune tue mail , mi sembri un a persona competente in materia e volevo chiederti un consiglio. Ho ereditato una Ramirez jeronima2 del 1966, non ho intenzione di venderla ma mi piacerebbe avere un'idea di che strumento ho in casa e che valore potrebbe avere anche indicativo . Secondo te a chi mi posso rivolgere? Ho fatto delle foto, volevo inserire un annuncio sul sito per vedere se qualcuno mi poteva aiutare , ma da neo-iscritto pare non possa farlo ( o essendo braccia strappate all'agricoltura come dice mia moglie riferendosi alle mie capacitá con la tecnologia) o non sono stato in grado. :-)
ciao e grazie
Andrea

se preferisci rispondermi sulla mail privata : ***

Avatar utente
satorarepo
Messaggi: 176
Iscritto il: mar 17 feb 2009, 15:36
Località: Piombino

Re: Sondaggio migliori liutai italiani

Messaggio da satorarepo » mer 29 feb 2012, 21:13

Dato che prediligo un tipo di chitarra "classico" vorrei proporre una piccola variazione, cioé i migliori che costruiscono copie storiche

pippowitz
Messaggi: 2152
Iscritto il: mar 19 lug 2011, 11:06

Re: Sondaggio migliori liutai italiani

Messaggio da pippowitz » gio 01 mar 2012, 00:08

Alessandro Blanco ha scritto: Quali sono i reali motivi che portano una chitarra a superare la soglia di 5000 euro? E non parlo di strumenti storici, ne di marchi prestigiosi (spero appunto non siano solo questi i motivi). Parlo di materiali e manodopera.
Grazie
Alessandro
E' la legge della domanda e dell'offerta che determina certi prezzi. Diciamo che vendendo a 5000 il liutaio nella maggior parte dei casi si ripaga del proprio lavoro e del costo dei materiali. A quel punto chi si rende conto di vendere con facilità perchè ha centrato un progetto di successo alza il prezzo. Non credo ci siano altre spiegazioni, salvo rari casi.

Heidegger

Re: Sondaggio migliori liutai italiani

Messaggio da Heidegger » gio 01 mar 2012, 00:18

Accipicchia che thread che siete andati a pescare! :lol:
Per pippo: hai risposto ad una domanda di 5 anni fa !! :wink:

pippowitz
Messaggi: 2152
Iscritto il: mar 19 lug 2011, 11:06

Re: Sondaggio migliori liutai italiani

Messaggio da pippowitz » gio 01 mar 2012, 00:36

Heidegger ha scritto:Accipicchia che thread che siete andati a pescare! :lol:
Per pippo: hai risposto ad una domanda di 5 anni fa !! :wink:
era ora che qualcuno lo facesse, non ti pare? :lol: :lol: :lol: :lol: :lol:

Avatar utente
Massimo Di Coste
Messaggi: 4643
Iscritto il: mer 21 set 2005, 07:21
Località: Roma

Re: Sondaggio migliori liutai italiani

Messaggio da Massimo Di Coste » gio 01 mar 2012, 08:03

bè allora, in rispetto al titolo del topic, vi porgo un quesito: qualcuno conosce il liutaio italiano Fabio Schimdt? ho visto tempo fa un suo strumento davvero bello, molto curato nell'aspetto! oltre ad essersi diplomato alcuni anni alla Civica di Milano, ha fatto un lungo tirocinio nel laborario del liutaio Roberto De Miranda, il che non da poco. E' molto giovane, credo che in futuro farà parlare di se! :)
Signore dammi il sole nelle fredde giornate d'inverno, l'ombra nei caldi giorni d'estate, e una chitarra.....
(preghiera andalusa)

Echi

Re: Sondaggio migliori liutai italiani

Messaggio da Echi » gio 01 mar 2012, 09:11

Primi senza ordine, Andrea Tacchi, Enrico Bottelli. Poi (senza ordine) Luciano Lovadina, Luca Waldner, Luigi Locatto, Lucio Carbone, Gioachino Giussani.
Molti dei loro strumenti costano sopra I 5000 euro perché li valgono (in termini di suono, ebanisteria, e possibilità di rivendita nel mercato estero).

Davide P.

Re: Sondaggio migliori liutai italiani

Messaggio da Davide P. » gio 01 mar 2012, 09:42

Primi senza ordine, Andrea Tacchi, Enrico Bottelli. Poi (senza ordine) Luciano Lovadina, Luca Waldner, Luigi Locatto, Lucio Carbone, Gioachino Giussani.
Molti dei loro strumenti costano sopra I 5000 euro perché li valgono (in termini di suono, ebanisteria, e possibilità di rivendita nel mercato estero).
Ciao, condivido in toto la seconda metà del tuo messaggio.
Quanto alla prima parte, mi pare condivisibile se si adotta come parametro la bravura nel creare strumenti esteticamente impeccabili, raffinati ed eleganti.
Quanto al suono la mia classifica personale è un po' diversa e includerebbe certamente Scandurra
Un saluto

Echi

Re: Sondaggio migliori liutai italiani

Messaggio da Echi » gio 01 mar 2012, 12:17

A valutare precipuamente la suonabilità in ambito concertisticho probabilmente Scandurra e Wilcox producono strumenti trai migliori; niente da dire in merito: ho scritto di getto, ragionando con più calma avrei dovuto inserirli.
Personalmente - ma si tratta, appunto di opinione personale - continuo a staccare dal gruppo la produzione di Tacchi e Bottelli per un insieme di ragioni: qualità dell'ebanisteria, raffinatezza del suono, mercato e in definitiva un'identità marcata.
Ciao

Davide P.

Re: Sondaggio migliori liutai italiani

Messaggio da Davide P. » gio 01 mar 2012, 16:10

Ciao, la Tua opinione mi pare del tutto sensata e, per certi versi, condivisibile. Tant'è vero che il mercato premia decisamente questi due bravissimi liutai nostrani. Ho scritto "per certi versi" perché, come anche tu dicevi, se si ritengono fondamentali altri parametri, le carte un poco si rimescolano. Comunque, mi pare che resti da constatare l'ottimo livello medio della liuteria nostrana che non sarà à la page come quella autraliana, non avrà la tradizione di quella spagnola o di quella, sempre italiana, legata agli archi, ma ha alcuni picchi di assoluto rilievo.

Echi

Re: Sondaggio migliori liutai italiani

Messaggio da Echi » gio 01 mar 2012, 19:09

la T maiuscola è un lapsus professionale... :D
Concordo, come cura costruttiva molti liutai italiani sono all'avanguardia.
Direi che in Spagna, la media di liutai che producono buoni strumenti da concerto, è senz'altro più alta che in ogni altro posto.
Ciao

Ferdinando Rizzuto

Re: Sondaggio migliori liutai italiani

Messaggio da Ferdinando Rizzuto » dom 04 mar 2012, 19:51

E come si fa a dire chi è il più bravo? Penso non si possa. A proposito: De Bonis, il vecchietto, è scomparso da un po' di tempo. E' stata una grande perdita: era simpaticissimo e competente.

Claudio D.

Re: Sondaggio migliori liutai italiani

Messaggio da Claudio D. » dom 25 nov 2012, 13:31

Mario Lazzarin, allievo del noto padre, ha un laboratorio nella tranquilla Frossasco, non lontano da Torino. E' specializzato negli strumenti ad arco, nondimeno è piuttosto rinomato anche per le sue chitarre classiche. Se qualcuno ne ha già sentito parlare o se ci sono chitarristi che posseggono un suo strumento sarebbero gradite impressioni.
Claudio

pippowitz
Messaggi: 2152
Iscritto il: mar 19 lug 2011, 11:06

Re: Sondaggio migliori liutai italiani

Messaggio da pippowitz » dom 25 nov 2012, 16:39

Come si fa a dire chi sono i migliori? Intanto di liutai ne conosco pochissimi e non avendo soldi da spendere per una nuova chitarra confesso che non mi sto interessando molto alla liuteria. Inoltre continuo a sentire nomi nuovi, e mi hanno detto che la scuola di liuteria di Milano ha un mucchio di iscritti nella sezione strumenti a pizzico, molti più che nella sezione archi (chissà perchè poi: non è che il mercato delle chitarre di liuteria sia poi così vasto o in particolare crescita). Insomma a fare dei nomi si rischia solo di far torto a qualcuno. Le chitarre di Coriani e Scandurra mi piacciono, ma non vuol dire niente: sono quasi sicuro che ci sono liutai altrettanto bravi che non conosco, e poi dire quali strumenti piacciono è un conto, dire chi sono i migliori liutai un altro. Le chitarre di Giussani per esempio non mi piacciono molto, ma non posso certo dire che sia un liutaio di serie B, ho ascoltato le chitarre di De Miranda e vanno molto bene, ma io ho in mente un altro tipo di suono.
L'unica cosa che mi sento di dire è che mi pare ci sia una tendenza ad avere suono potente e tastiere comode, che è quanto chiedono i chitarristi, però alcune scomodissime e non roboanti chitarre anni '70 avevano maggior fascino. Cito Bream: "Io suono su vecchi strumenti (di cinquant'anni fa) dal suono non grande e un pò difficili da suonare. I giovani invece suonano su giovani strumenti che fanno fracasso". Pur considerando che le generalizzazioni son quel che sono è qualcosa su cui meditare.

prof

Re: Sondaggio migliori liutai italiani

Messaggio da prof » dom 25 nov 2012, 19:43

in classifica metterei anche Piero Testa un liutaio che fa chitarre solo per "passione" poche ma meravigliose....

Torna a “Liutai, luthiers”